Discussione:
La teoria del multiverso vs Dio? [articolo su Penrose e Hawking][teorie economiche][Bisignani e Brambilla][sulla realtà virtuale vs l'idea con la potenza di mutare il reale]
(troppo vecchio per rispondere)
L
2011-06-24 08:36:14 UTC
Permalink
http://antiuaar.wordpress.com/2010/10/11/lastrofisico-penrose-ex-collega-di-hawking-%C2%ABil-multiverso-non-ha-superato-dio%C2%BB/

L’astrofisico Penrose, ex collega di Hawking: «il multiverso non ha
superato Dio».

Ha fatto notizia in tutto il mondo quando Stephen Hawking ha annunciato
che la M-teoria della cosmologia lo ha portato a concludere che può non
essere stato Dio a creare l’universo. Ma uno dei più importanti fisici e
matematici europei, Sir Roger Penrose, professore all’Università di
Oxford e collaboratore per anni di Hawking nello sviluppo della teoria
del Big Bang, lo ha smentito a proposito della teoria della “non
esistenza di Dio”. Sabato 25 settembre, Penrose ha descritto il nuovo
libro di Hawking, The Grand Design, come “ingannevole”, aggiungendo che
la M-teoria, che Hawking utilizza per dimostrare l’inutilità di Dio,
«non è nemmeno una teoria, non è scienza ma insieme di speranze, di idee
e aspirazioni». L’Indipendent Catholic News riporta che Penrose ha
dialogato di questo nel programma radiofonico tenuto da Alister McGrath,
ex ateo, scienziato e professore di teologia presso il Kings College di
Londra. Il celebre fisico ha continuato: «Il libro di Hawking è
fuorviante, ti dà l’impressione che esista una teoria che riesca a
spiegare tutto, ma questa non è nemmeno una teoria. Non è per nulla
dimostrato che l’Universo si sia creato dal nulla». Fra tutti gli
scienziati che sono intervenuti per opporsi all’opinione di Hawking (ne
abbiamo raccolti alcuni in questo dossier), Penrose, come ex collega che
ha lavorato a stretto contatto con Hawking, è forse quello con il
profilo più alto. Egli ha concluso: «Il multi-verso non ha superato Dio».





Commento:




Ho messo in cross-post
filosofia
religioni
politica

.. perché secondo me c'è un gap ..

un gap tra ciò che possiamo comprendere e ciò che ci creaiamo come
realtà virtuale, ossia il film in cui ci immergiamo perché non abbiamo
fiducia che gli altri ci possano capire.





Ad esempio:




1) Quanti intellettuali che leggono e scrivono sui ngs hanno una loro
idea di cosa abbia generato la crisi economica?

2) Quanti intellettuali pernsano di avere una o più soluzioni?

3) Quanti pensano che parlarne serva a qualcosa oltre che a perdere
tempo in modo inconcludente?




Io penso che sarà più facile parlare se Hawking riesce a smentire la
esistenza di Dio.

E' un argomento più facile perché è surrale, è come vedersi un film.

E' un passatempo che non richiede un coraggio intellettuale.




Spero di sbagliarmi, ma si parlerà sotto l'ombrellone del fatto che

http://www.stopcensura.com/2011/06/intercettazioni-bisignani-brambilla-una.html

cit:
Intercettazioni Bisignani: "Brambilla? una mignotta come a poche.
Santoro? gli abbiamo rotto il culo. Feltri? parla male di Berlusconi"





INSOMMA VOI PENSATE CHE L'IDEA POSSA CAMBIARE LA REALTA'?





Ciao!

L
mircips
2011-06-24 09:19:10 UTC
Permalink
Post by L
INSOMMA VOI PENSATE CHE L'IDEA POSSA CAMBIARE LA REALTA'?
L'uomo ha tre facoltà immateriali (che muovono i neuroni) il pensare
(idea), il volere (avere volizioni) e il sentire (provare sentimento).
(la memoria pur essa immateriale agisce solo attraerso queste). Nessuna di
esse isolatamente può produrre alcunchè.

drastico mr. chips
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
L
2011-06-24 09:47:41 UTC
Permalink
Post by mircips
Post by L
INSOMMA VOI PENSATE CHE L'IDEA POSSA CAMBIARE LA REALTA'?
L'uomo ha tre facoltà immateriali (che muovono i neuroni) il pensare
(idea), il volere (avere volizioni) e il sentire (provare sentimento).
(la memoria pur essa immateriale agisce solo attraerso queste). Nessuna di
esse isolatamente può produrre alcunchè.
drastico mr. chips
Secco: dove sono le tue idee quando non le hai pensate?

1) nel tuo cervello: allora sei obbligato alle tue idee

2) altrove, fuori dal tuo cervello, e il tuo cervello le registra poi,
come una memoria di un pc registra quello che sto scrivendo _dopo_ e non
prima che io l'abbia pensato: allora la tua teoria è falsa.

Tu che ne pensi, o che sei obbligato a pensarne, di questa mia teoria?

: - )

Ciao!

L
mircips
2011-06-24 13:38:58 UTC
Permalink
L ha scritto:

Secco: dove sono le tue idee quando non le hai pensate?

1) nel tuo cervello: allora sei obbligato alle tue idee

2) altrove, fuori dal tuo cervello,



Platonicamente nel loro mondo. E sono statiche ed eterne proprio perchè
nel loro mondo non esiste nè volontà, nè sentimento. nè memoria.
Neuronicamente sono circuiti preimpressi (o sistemati) in attesa di
memoria,volontà e sentimento per attivarsi. Rispetto alla congerie
possibile di circuiti essi sono "organici" così come nel corpo fisico i
muscoli producono movimenti congrui se voluti e sentiti, o spasmi se ne
sono privi.
Fuori dell'identità individuale umane l'idea è una formula, che può essere
sì recepita tale ma che sviluppa l'accezione personale solo se le altre
componenti immateriali svolgono il ruolo dell'acqua con l'idrolitina. La
stessa evidenza ricercata in matematica si nutre di sentimento e volontà.


Tu che ne pensi, o che sei obbligato a pensarne, di questa mia teoria?

Che penso assai di più e spasticamente di quanto possa tradurre o recepire
L
2011-06-24 17:05:48 UTC
Permalink
Post by L
Secco: dove sono le tue idee quando non le hai pensate?
1) nel tuo cervello: allora sei obbligato alle tue idee
2) altrove, fuori dal tuo cervello,
Platonicamente nel loro mondo. E sono statiche ed eterne proprio perchè
nel loro mondo non esiste nè volontà, nè sentimento. nè memoria.
Neuronicamente sono circuiti preimpressi (o sistemati) in attesa di
memoria,volontà e sentimento per attivarsi. Rispetto alla congerie
possibile di circuiti essi sono "organici" così come nel corpo fisico i
muscoli producono movimenti congrui se voluti e sentiti, o spasmi se ne
sono privi.
Fuori dell'identità individuale umane l'idea è una formula, che può essere
sì recepita tale ma che sviluppa l'accezione personale solo se le altre
componenti immateriali svolgono il ruolo dell'acqua con l'idrolitina. La
stessa evidenza ricercata in matematica si nutre di sentimento e volontà.
Tu che ne pensi, o che sei obbligato a pensarne, di questa mia teoria?
Che penso assai di più e spasticamente di quanto possa tradurre o recepire
Che mondo triste, amico Mr cips, in cui ti rifugi!

: - )

Rinunci alla tua libertà di pensiero pur di non ammettere la possibilità
di scelta.

Puoi scegliere quali idee fare tue?

E se le scegli da che dipende quella scelta?

Se da tutto meno che te -> tu vali zero.

Ciao!

L
mircips
2011-06-24 19:41:54 UTC
Permalink
Post by L
Rinunci alla tua libertà di pensiero pur di non ammettere la possibilità
di scelta.
sono un msrito.
Post by L
Puoi scegliere quali idee fare tue?
Tutte le idee provengono da una scelta d'origine, per chiunque. Chi crede
raggiunto il libero arbitrio è soggetto da hide Park o neurodeliri
Post by L
E se le scegli da che dipende quella scelta?
Da un'adesione sempre confermata e conformata
Post by L
Se da tutto meno che te -> tu vali zero.
I passaggi dalle critiche e giudizi all'interlocuzione, alle critiche e
giudizi sull'interlocutore. sono sempre supponenti e mai garbati.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
L
2011-06-25 08:19:38 UTC
Permalink
hicsunt
2011-06-24 14:36:56 UTC
Permalink
On Jun 24, 10:36 am, L <***@yahoo.it> wrote:
[cut]
Post by L
Io penso che sarà più facile parlare se Hawking riesce a smentire la
esistenza di Dio.
[cut]
Scusa il cuttone, non me ne vorrai
Mi spiegheresti gentilmente come e perche' si deve e/o si riesce a
dimostrare qualcosa che non esiste? Si dimostra cio' che esiste, non
credi?
L'idea non cambia la realta', a mio avviso, cambia soltanto l'angolo
di visualizzazione dell'evento/soggetto, etc etc.; se intendi la
realta' come contrapposizione al sogno e l'idea la traduci "opinione,
parere".

Make love not children,
Peace & love
Donatella
PS:
Se la bibbia testimonia l'esistenza di dio, allora i fumetti
testimoniano l'esistenza dell'uomo ragno.
E al momento, dell'uomo ragno, manco l'ombra, manco un modellino
a"porta a porta".
longion
2011-06-24 16:26:55 UTC
Permalink
Post by hicsunt
[cut]
Post by L
Io penso che sarà più facile parlare se Hawking riesce a smentire la
esistenza di Dio.
[cut]
Scusa il cuttone, non me ne vorrai
Mi spiegheresti gentilmente come e perche' si deve e/o si riesce a
dimostrare qualcosa che non esiste? Si dimostra cio' che esiste, non
credi?
L'idea non cambia la realta', a mio avviso, cambia soltanto l'angolo
di visualizzazione dell'evento/soggetto, etc etc.; se intendi la
realta' come contrapposizione al sogno e l'idea la traduci "opinione,
parere".
Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
credere che tu e una carota avete un comune antenato.

--------
ERNESTO: 16/3/2011 "E poi chi muore di AIDS oggi e' un povero che vive
in Africa. E di solito per infettarsi si e' almeno un poco divertito"
hicsunt
2011-06-24 17:25:30 UTC
Permalink
On Jun 24, 6:26 pm, longion <***@gmail.com> wrote:
[~~~]
Post by longion
Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
[...]
Longion, con tutta la piu' buona volonta', ma con la fede non mi
appare mica Johnny Depp alla porta; ne' mi lancio dalla finestra e me
ne vado volando per il mondo, senza spiaccicarmi al suolo.
Forse con abbondanti dosi di sostanze psicotrope, magari una delle due
puo' accadere, ma di sicuro non con la fede.
Ehi, tu, mi stai mica dando, tra le righe, dell'ortaggia?
[fingi che ci sia una faccina sorridente, per favore, grazie].

PS: Ora, grazie alla fede, apriro' il frigo e mi uscira' la cena.
Cotta e servita.
longion
2011-06-24 17:47:44 UTC
Permalink
Post by hicsunt
[~~~]
Post by longion
Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
[...]
Longion, con tutta la piu' buona volonta', ma con la fede non mi
appare mica Johnny Depp alla porta; ne' mi lancio dalla finestra e me
ne vado volando per il mondo, senza spiaccicarmi al suolo.
Forse con abbondanti dosi di sostanze psicotrope, magari una delle due
puo' accadere, ma di sicuro non con la fede.
Ehi, tu, mi stai mica dando, tra le righe, dell'ortaggia?
[fingi che ci sia una faccina sorridente, per favore, grazie].
Ok te lo concedo, anche la fede ha i suoi limiti, pero' a proposito
della tua lontana (e presunta) parentela con una carota non mi dici
niente?
Post by hicsunt
PS: Ora, grazie alla fede, apriro' il frigo e mi uscira' la cena.
Cotta e servita.
Non si sa mai, magari in un altro universo parallelo sta cosa potrebbe
essere possibile, mind over matter, know what I mean? :)

--------
ERNESTO: 16/3/2011 "E poi chi muore di AIDS oggi e' un povero che vive
in Africa. E di solito per infettarsi si e' almeno un poco divertito"
ernesto
2011-06-24 23:06:52 UTC
Permalink
Post by longion
Post by hicsunt
[~~~]
Post by longion
Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
[...]
Longion, con tutta la piu' buona volonta', ma con la fede non mi
appare mica Johnny Depp alla porta; ne' mi lancio dalla finestra e me
ne vado volando per il mondo, senza spiaccicarmi al suolo.
Forse con abbondanti dosi di sostanze psicotrope, magari una delle due
puo' accadere, ma di sicuro non con la fede.
Ehi, tu, mi stai mica dando, tra le righe, dell'ortaggia?
[fingi che ci sia una faccina sorridente, per favore, grazie].
Ok te lo concedo, anche la fede ha i suoi limiti, pero' a proposito
della tua lontana (e presunta) parentela con una carota non mi dici
niente?
OVVIAMENTE TUTTI SANNO che il nostro DNA ha il 30% in comune col DNA
delle carote e degli altri vegetali.
Lo stolida ma solida ignoranza di longion gli fa sembrare questa una
cosa incredibile o credibile per fede: come lui crede che quando morirà
andrà in un paradiso cattolico romano! TAPINO.
Post by longion
Non si sa mai, magari in un altro universo parallelo sta cosa potrebbe
essere possibile, mind over matter, know what I mean? :)
La teoria di Hugh Everett del multiverso nasce con la meccanica
quantistica: vedi gatto di Schroedinger. Qui mi sembra TROPPO OT!

C'è anche il multiverso che esce fuori dalla teoria M sulle stringhe e
quella chianata Platonia, ma quella roba e' davvero supercomplessa.
longion
2011-06-25 03:55:12 UTC
Permalink
Post by ernesto
Post by longion
Post by hicsunt
[~~~]
Post by longion
Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
[...]
Longion, con tutta la piu' buona volonta', ma con la fede non mi
appare mica Johnny Depp alla porta; ne' mi lancio dalla finestra e me
ne vado volando per il mondo, senza spiaccicarmi al suolo.
Forse con abbondanti dosi di sostanze psicotrope, magari una delle due
puo' accadere, ma di sicuro non con la fede.
Ehi, tu, mi stai mica dando, tra le righe, dell'ortaggia?
[fingi che ci sia una faccina sorridente, per favore, grazie].
Ok te lo concedo, anche la fede ha i suoi limiti, pero' a proposito
della tua lontana (e presunta) parentela con una carota non mi dici
niente?
OVVIAMENTE TUTTI SANNO che il nostro DNA ha il 30% in comune col DNA
delle carote e degli altri vegetali.
Lo stolida ma solida ignoranza di longion gli fa sembrare questa una
cosa incredibile o credibile per fede: come lui crede che quando morirà
andrà in un paradiso cattolico romano! TAPINO.
Infatti tutti sanno che una bicicletta e un 747 siccome hanno del
materiale molto simile fra loro hanno un comune antenato, ma va cagare
va, you old fool.
Post by ernesto
Post by longion
Non si sa mai, magari in un altro universo parallelo sta cosa potrebbe
essere possibile, mind over matter, know what I mean? :)
La teoria di Hugh Everett del multiverso nasce con la meccanica
quantistica: vedi gatto di Schroedinger. Qui mi sembra TROPPO OT!
C'è anche il multiverso che esce fuori dalla teoria M sulle stringhe e
quella chianata Platonia, ma quella roba e' davvero supercomplessa.
Macche' supercomlessa, per dimostrare l'esistenza di un altro universo
parallelo basta una semplice formula, cioe', 1universo + 1universo =
2universi, e ti faccio presente che la matematica non e' un' opinione.

PS...Buon divertimento.

--------
ERNESTO: 16/3/2011 "E poi chi muore di AIDS oggi e' un povero che vive
in Africa. E di solito per infettarsi si e' almeno un poco divertito"
ernesto
2011-06-26 12:42:01 UTC
Permalink
Post by longion
Post by ernesto
Post by longion
Post by hicsunt
[~~~]
Post by longion
Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
[...]
Longion, con tutta la piu' buona volonta', ma con la fede non mi
appare mica Johnny Depp alla porta; ne' mi lancio dalla finestra e me
ne vado volando per il mondo, senza spiaccicarmi al suolo.
Forse con abbondanti dosi di sostanze psicotrope, magari una delle due
puo' accadere, ma di sicuro non con la fede.
Ehi, tu, mi stai mica dando, tra le righe, dell'ortaggia?
[fingi che ci sia una faccina sorridente, per favore, grazie].
Ok te lo concedo, anche la fede ha i suoi limiti, pero' a proposito
della tua lontana (e presunta) parentela con una carota non mi dici
niente?
OVVIAMENTE TUTTI SANNO che il nostro DNA ha il 30% in comune col DNA
delle carote e degli altri vegetali.
Lo stolida ma solida ignoranza di longion gli fa sembrare questa una
cosa incredibile o credibile per fede: come lui crede che quando morirà
andrà in un paradiso cattolico romano! TAPINO.
Infatti tutti sanno che una bicicletta e un 747 siccome hanno del
materiale molto simile fra loro hanno un comune antenato, ma va cagare
va, you old fool.
Post by ernesto
Post by longion
Non si sa mai, magari in un altro universo parallelo sta cosa potrebbe
essere possibile, mind over matter, know what I mean? :)
La teoria di Hugh Everett del multiverso nasce con la meccanica
quantistica: vedi gatto di Schroedinger. Qui mi sembra TROPPO OT!
C'è anche il multiverso che esce fuori dalla teoria M sulle stringhe e
quella chianata Platonia, ma quella roba e' davvero supercomplessa.
Macche' supercomlessa, per dimostrare l'esistenza di un altro universo
parallelo basta una semplice formula, cioe', 1universo + 1universo =
2universi, e ti faccio presente che la matematica non e' un' opinione.
La tua dimostrazione e' splendida: complimenti.
purtroppo per dimostare davvero una cosa non basta fare una somma
aritmetica (tu la matematica non sai proprio che cosa sia!)
La teoria M dà moltissime (troppe) soluzioni alle equazioni
dell'ipotesi che la materia sia alla fine fatta da minuscole corde
vibranti (a livello Planck ossia 10 alla meno 33!!!) un po' come corde
di un violino possono suonare note diverse, e si è complicata con le
brane. E' ipotizzabile che nasca un nuovo universo ogni volta che due
brane di n dimensioni si toccano.
troppo complicato, e non solo per te, stavolta! ;-))

e
Geppo Il Folle
2011-06-24 18:53:05 UTC
Permalink
[~~~]> Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
Post by longion
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
[...]
Longion, con tutta la piu' buona volonta', ma con la fede non mi
appare mica Johnny Depp alla porta; ne' mi lancio dalla finestra e me
ne vado volando per il mondo, senza spiaccicarmi al suolo.
Forse con abbondanti dosi di sostanze psicotrope, magari una delle due
puo' accadere, ma di sicuro non con la fede.
Ehi, tu, mi stai mica dando, tra le righe, dell'ortaggia?
[fingi che ci sia una faccina sorridente, per favore, grazie].
PS: Ora, grazie alla fede, apriro' il frigo e mi uscira' la cena.
Cotta e servita.
vabbè tu ti vuoi fare giovanni deep ... io voglio concupire con
elisabetta canalis.
Una donna con la f maiuscola
Cloney non capisce un cazzo...
Visto che sei così intelligente...me metti na buona parola?
bacio....
Sei adorabile ... ma ahimè al core un se comanda!
Elisabetta ammmmmore mio ... vieni qui il tuo schiavo t'adora!
Dott.Eugenio Salvini
2011-06-24 21:05:24 UTC
Permalink
[~~~]> Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
Post by longion
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
[...]
Longion, con tutta la piu' buona volonta', ma con la fede non mi
appare mica Johnny Depp alla porta; ne' mi lancio dalla finestra e me
ne vado volando per il mondo, senza spiaccicarmi al suolo.
Forse con abbondanti dosi di sostanze psicotrope, magari una delle due
puo' accadere, ma di sicuro non con la fede.
Ehi, tu, mi stai mica dando, tra le righe, dell'ortaggia?
[fingi che ci sia una faccina sorridente, per favore, grazie].
PS: Ora, grazie alla fede, apriro' il frigo e mi uscira' la cena.
Cotta e servita.
figa come non capisci un cazzo. spettacolo.
hicsunt
2011-06-24 23:48:17 UTC
Permalink
On 24 Giu, 23:05, "Dott.Eugenio Salvini" <***@tiscalinet.it> wrote:
(cut)
 figa come non capisci un cazzo. spettacolo.
Capperi, come mi corri dietro, spettacolo. Stai diventando patetico e
ridicolo, sai?
hicsunt
2011-06-24 17:39:13 UTC
Permalink
On Jun 24, 6:26 pm, longion <***@gmail.com> wrote:
(ri-cut)
Post by longion
Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
PPS: Per il fatto, ad esempio, che mi meravigli e non capisca il
frattale di Mandelbrot, non significa che l'abbia creato dio, ma
Mandelbrot.
Con la fede, posso solo sperare che qualcuno crei un software, che mi
permetta di vederlo. Cosa che poi e' avvenuta. Ma non mi risulta sia
stato dio il creatore nemmeno del software.
Sempre peace & Love
e viva L'A e po' bon.
longion
2011-06-25 04:05:59 UTC
Permalink
Post by hicsunt
(ri-cut)
Post by longion
Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
PPS: Per il fatto, ad esempio, che mi meravigli e non capisca il
frattale di Mandelbrot, non significa che l'abbia creato dio, ma
Mandelbrot.
E chi a creato Mandelbrot ecc. ecc. ?
Post by hicsunt
Con la fede, posso solo sperare che qualcuno crei un software, che mi
permetta di vederlo. Cosa che poi e' avvenuta. Ma non mi risulta sia
stato dio il creatore nemmeno del software.
Non hai risposto.
Post by hicsunt
Sempre peace & Love
Boooooorinnnnggg :))
Post by hicsunt
e viva L'A e po' bon.
Non so cosa direbbe San Marco :)
hicsunt
2011-06-25 08:18:14 UTC
Permalink
On Jun 25, 6:05 am, longion <***@gmail.com> wrote:
(...)
Post by longion
E chi a creato Mandelbrot ecc. ecc. ?
La gallina, l'uovo e i dinosauri.
Genesi: in tutta la genesi manco mezza parola dedicata alla
"creazione" dei dinosauri, eppure dio ha impiegato qualcosa come 65
milioni di anni, tra il crearli, il distruggerli e il mettere ogni
singolo dinosauro in una pietra.
Sara' mica perche' i dinosauri son stati "scoperti" circa duecento
anni fa?
Oppure erano brutti e si e' vergognato della sua creazione e al suo
fedele scriba, ha detto di tralasciare il discorso dinosauri?
[semicit. ad ogni buon conto]
Post by longion
Post by hicsunt
Con la fede, posso solo sperare che qualcuno crei un software, che mi
permetta di vederlo. Cosa che poi e' avvenuta. Ma non mi risulta sia
stato dio il creatore nemmeno del software.
Non hai risposto.
Vedi sopra
Post by longion
Post by hicsunt
e viva L'A e po' bon.
Non so cosa direbbe San Marco :)
Posso suggerire un "s'ciopa"? :D
longion
2011-06-25 12:00:17 UTC
Permalink
Post by hicsunt
(...)
Post by longion
E chi a creato Mandelbrot ecc. ecc. ?
La gallina, l'uovo e i dinosauri.
Troppo difficile dire, non lo so?
Post by hicsunt
Genesi: in tutta la genesi manco mezza parola dedicata alla
"creazione" dei dinosauri, eppure dio ha impiegato qualcosa come 65
milioni di anni, tra il crearli, il distruggerli e il mettere ogni
singolo dinosauro in una pietra.
Sara' mica perche' i dinosauri son stati "scoperti" circa duecento
anni fa?
Oppure erano brutti e si e' vergognato della sua creazione e al suo
fedele scriba, ha detto di tralasciare il discorso dinosauri?
[semicit. ad ogni buon conto]
Post by longion
Post by hicsunt
Con la fede, posso solo sperare che qualcuno crei un software, che mi
permetta di vederlo. Cosa che poi e' avvenuta. Ma non mi risulta sia
stato dio il creatore nemmeno del software.
Non hai risposto.
Vedi sopra
Ti sei rifugiata nel farmi notare che la Bibbia non e' un libro di
scienza ma non hai risposto alla domanda, si parlava di fede, e si
chiedeva se bisogna avere fede per credere che tu e una carota avete
un comune antenato? Si, o no.

--------

El Che, l'omofobo comandante che sparava agli omosessuali.
hicsunt
2011-06-25 12:14:46 UTC
Permalink
On Jun 25, 2:00 pm, longion <***@gmail.com> wrote:
(cut)
Post by longion
Post by hicsunt
Genesi: in tutta la genesi manco mezza parola dedicata alla
"creazione" dei dinosauri, eppure dio ha impiegato qualcosa come 65
milioni di anni, tra il crearli, il distruggerli e il mettere ogni
singolo dinosauro in una pietra.
Sara' mica perche' i dinosauri son stati "scoperti" circa duecento
anni fa?
Oppure erano brutti e si e' vergognato della sua creazione e al suo
fedele scriba, ha detto di tralasciare il discorso dinosauri?
[semicit. ad ogni buon conto]
a. Non rispondi:
b. fingi che non sia pervenuta negli usa questa parte;
c .ti rifugi in zona cesarini
Post by longion
Ti sei rifugiata nel farmi notare che la Bibbia non e' un libro di
scienza ma non hai risposto alla domanda, si parlava di fede, e si
chiedeva se bisogna avere fede per credere che tu e una carota avete
un comune antenato? Si, o no.
Longion, io con la fede non ci pulisco manco i vetri delle finestre.
Chissa' magari avro' avtuo un antenato con una carota.
Pero', ora, se fossi in te, controllerei dove mi siedo.
[solita faccina sorridente, etc etc]
longion
2011-06-25 12:54:42 UTC
Permalink
Post by hicsunt
(cut)
Post by longion
Post by hicsunt
Genesi: in tutta la genesi manco mezza parola dedicata alla
"creazione" dei dinosauri, eppure dio ha impiegato qualcosa come 65
milioni di anni, tra il crearli, il distruggerli e il mettere ogni
singolo dinosauro in una pietra.
Sara' mica perche' i dinosauri son stati "scoperti" circa duecento
anni fa?
Oppure erano brutti e si e' vergognato della sua creazione e al suo
fedele scriba, ha detto di tralasciare il discorso dinosauri?
[semicit. ad ogni buon conto]
Perche' nella Bibbia non sono menzionati i dinosauri (e nemmeno il
dodo bird se e' per questo) non le lo posso dire, io non lo so.
Post by hicsunt
b. fingi che non sia pervenuta negli usa questa parte;
c .ti rifugi in zona cesarini
Post by longion
Ti sei rifugiata nel farmi notare che la Bibbia non e' un libro di
scienza ma non hai risposto alla domanda, si parlava di fede, e si
chiedeva se bisogna avere fede per credere che tu e una carota avete
un comune antenato? Si, o no.
Longion, io con la fede non ci pulisco manco i vetri delle finestre.
Ti credo, io normalmente uso windex.
Post by hicsunt
Chissa' magari avro' avtuo un antenato con una carota.
Chissa'? Cerca di essere un tantino coerente, questo "chissa'" fa a
cazzotti con quella roba che manco pulisci i vetri delle finestre.
Post by hicsunt
Pero', ora, se fossi in te, controllerei dove mi siedo.
Fatto, ora pero' deve andare, c'e' la montagna che mi aspetta e
siccome l'ho chiamata e non e' venuta tocca a me andare andare da
essa.
Post by hicsunt
[solita faccina sorridente, etc etc]
Ricambio le faccine, anzi, :))
hicsunt
2011-07-01 05:33:36 UTC
Permalink
Post by longion
Perche' nella Bibbia non sono menzionati i dinosauri (e nemmeno il
dodo bird se e' per questo) non le lo posso dire, io non lo so.
Longion: il dodo e' stato "scoperto" per la prima volta nel 1598 ed un
dente di un iguanodonte nel 1822.
La bibbia, credo, sia stata scritta in un periodo compreso tra il 1513
a.c. e il 98 dc., ben prima della scoperta di cui sopra.
Spero di essermi spiegata meglio. E ripeto, manco un rigo sui
dinosauri che son stati sulla terra per un'inezia come 160 milioni
d'anni.
Particolare trascurabilissimo.
Il fatto e' che chi ha fede decide cosa sia giusto/corretto/
scientifico nella bibbia e cosa no. In base a cosa poi non si sa.
Post by longion
Ricambio le faccine, anzi, :))
Cos'ha combinato il tuo pronipote con la mia prozia Carotina,
confessa?
:)
[In Germania dal browser e' aggiornato al 28 giugno, non so negli usa
e getta com'e']
longion
2011-07-01 14:10:46 UTC
Permalink
Post by hicsunt
Post by longion
Perche' nella Bibbia non sono menzionati i dinosauri (e nemmeno il
dodo bird se e' per questo) non le lo posso dire, io non lo so.
Longion: il dodo e' stato "scoperto" per la prima volta nel 1598 ed un
dente di un iguanodonte nel 1822.
La bibbia, credo, sia stata scritta in un periodo compreso tra il 1513
a.c. e il 98 dc., ben prima della scoperta di cui sopra.
Spero di essermi spiegata meglio
Chiara come l'acqua sporca del fiume qui vicino dopo un temporale.
Post by hicsunt
E ripeto, manco un rigo sui
dinosauri che son stati sulla terra per un'inezia come 160 milioni
d'anni.
Particolare trascurabilissimo.
Ed estinti da milioni di anni (che vuoi che sia un milione di anni) ma
non vedo il nesso.
Post by hicsunt
Il fatto e' che chi ha fede decide cosa sia giusto/corretto/
scientifico nella bibbia e cosa no. In base a cosa poi non si sa.
E' stata la tua fede a dettarti questa cazzata o l'hai sentita da
qualche parte sotto l'influenza di chissa' quale sostanza?
Post by hicsunt
Post by longion
Ricambio le faccine, anzi, :))
Cos'ha combinato il tuo pronipote con la mia prozia Carotina,
confessa?
La mia cara dozella con il trapano, confesso che le carote mi
piacciono, sono degli ottimi vegetali che fanno molto bene alla
salute, tu intanto cerca di non essere tanto severa con tutti quei
batteri che ti porti in giri, anche loro sono i tuoi comuni antenati e
anche loro hanno il diritto alla vita.
Post by hicsunt
:)
Ed ecco la faccina, complimenti ti merti un cookie :)
Post by hicsunt
[In Germania dal browser e' aggiornato al 28 giugno, non so negli usa
e getta com'e']
Non so cosa intendi con "dal browser" ma google sembra di avere il
singhiozzo, per me pero' nessun problema siccome per leggere e postare
uso Agent.
ernesto
2011-06-26 12:54:14 UTC
Permalink
Post by longion
Post by hicsunt
(...)
Post by longion
E chi a creato Mandelbrot ecc. ecc. ?
La gallina, l'uovo e i dinosauri.
Troppo difficile dire, non lo so?
Post by hicsunt
Genesi: in tutta la genesi manco mezza parola dedicata alla
"creazione" dei dinosauri, eppure dio ha impiegato qualcosa come 65
milioni di anni, tra il crearli, il distruggerli e il mettere ogni
singolo dinosauro in una pietra.
Sara' mica perche' i dinosauri son stati "scoperti" circa duecento
anni fa?
Oppure erano brutti e si e' vergognato della sua creazione e al suo
fedele scriba, ha detto di tralasciare il discorso dinosauri?
[semicit. ad ogni buon conto]
Post by longion
Post by hicsunt
Con la fede, posso solo sperare che qualcuno crei un software, che mi
permetta di vederlo. Cosa che poi e' avvenuta. Ma non mi risulta sia
stato dio il creatore nemmeno del software.
Non hai risposto.
Vedi sopra
Ti sei rifugiata nel farmi notare che la Bibbia non e' un libro di
scienza ma non hai risposto alla domanda, si parlava di fede, e si
chiedeva se bisogna avere fede per credere che tu e una carota avete
un comune antenato? Si, o no.
OVVIAMENTE NO: basta entrare in qualsiasi laboratorio di genetica, ce
ne sono a migliaia sul pianeta. Oppure andare in rete, ma bisogna già
sapere come si confronta un genoma con un altro.

Non e' che discendiamo dalla carota, come non discendiamo dalla
scimmia!

Noi e le scimmie abbiamo un antenato comune, abbastanza vicino, forse
10 milioni di anni fa , forse solo 7.

Con le carote abbiamo in comune una lontanissima cellula eucariota (un
miliardo di anni fa?) e con molti vegetali condividiamo tratti di
genoma, ad esempio quelli atti alla trasformazione degli zuccheri.

E' abbastanza ovvio per chi sa che la vita sulla Terra e' oggi una
sola, basata sul carbonio ed evolutasi da cellule pro-procariote, in
archei, cellule aucariote, esseri multicellulari ecc. in 4 miliardi di
anni in infinite forme, tra cui la nostra.

e
longion
2011-06-27 00:37:06 UTC
Permalink
Post by ernesto
...
E' abbastanza ovvio per chi sa che la vita sulla Terra e' oggi una
sola, basata sul carbonio ed evolutasi da cellule pro-procariote, in
archei, cellule aucariote, esseri multicellulari ecc. in 4 miliardi di
anni in infinite forme, tra cui la nostra.
La bicicletta e il 747 hanno l'aratro come comune antenato, rimane il
mistero di chi ha creato l'aratro.

--------

ECCHISSENEFREGA se El Che, l'omofobo comandante sparava agli omosessuali.
ernesto
2011-06-28 01:03:48 UTC
Permalink
Post by longion
Post by ernesto
...
E' abbastanza ovvio per chi sa che la vita sulla Terra e' oggi una
sola, basata sul carbonio ed evolutasi da cellule pro-procariote, in
archei, cellule aucariote, esseri multicellulari ecc. in 4 miliardi di
anni in infinite forme, tra cui la nostra.
La bicicletta e il 747 hanno l'aratro come comune antenato, rimane il
mistero di chi ha creato l'aratro.
Rimane il mistero di come uno che vive nel 2011 negli States non sappia
ancora quello che scoperto la genetica negli ultimi cento anni. Almeno
a livello di chiacchiera da bar, se non e' in grado di CAPIRE.



e
longion
2011-06-28 09:30:07 UTC
Permalink
Post by ernesto
Post by longion
Post by ernesto
...
E' abbastanza ovvio per chi sa che la vita sulla Terra e' oggi una
sola, basata sul carbonio ed evolutasi da cellule pro-procariote, in
archei, cellule aucariote, esseri multicellulari ecc. in 4 miliardi di
anni in infinite forme, tra cui la nostra.
La bicicletta e il 747 hanno l'aratro come comune antenato, rimane il
mistero di chi ha creato l'aratro.
Rimane il mistero di come uno che vive nel 2011 negli States non sappia
ancora quello che scoperto la genetica negli ultimi cento anni. Almeno
a livello di chiacchiera da bar, se non e' in grado di CAPIRE.
Niente mistero, come me ci sono milioni di americani che non accettano
la teoria di darwin nonostante la constante pressione dei darwinisti
contro chi non la pensa come loro, per quanto riguarda la genetica e'
appunto la scoperta del DNA e la "firma nella cellula" che mettono
ancora di piu' in difficolta' il povero darwin, piu' tempo passa e
piu' affonda la sua teoria, ora gli scienziati che hanno firmato la
petizione contro il darwinismo sono 800, un notevole incremento da
quando fu iniziata la proposta di esaminare la teoria in tutti i sui
aspetti...il trend continua.
ernesto
2011-07-01 00:28:08 UTC
Permalink
Post by longion
Post by ernesto
Post by longion
Post by ernesto
...
E' abbastanza ovvio per chi sa che la vita sulla Terra e' oggi una
sola, basata sul carbonio ed evolutasi da cellule pro-procariote, in
archei, cellule aucariote, esseri multicellulari ecc. in 4 miliardi di
anni in infinite forme, tra cui la nostra.
La bicicletta e il 747 hanno l'aratro come comune antenato, rimane il
mistero di chi ha creato l'aratro.
Rimane il mistero di come uno che vive nel 2011 negli States non sappia
ancora quello che scoperto la genetica negli ultimi cento anni. Almeno
a livello di chiacchiera da bar, se non e' in grado di CAPIRE.
Niente mistero, come me ci sono milioni di americani che non accettano
la teoria di darwin nonostante la constante pressione dei darwinisti
ahahaha!!! Non accettano neppure la teoria che la terra gira intorno al
Sole visto che la Bibbia spara la cazzata di GIOSUE' che "ferma il
Sole"!.

Non c'è niente da "accettare" nell'evoluzione! E' un fatto
assolutamente certo, come la rotondità della Terra. La vita sulla Terra
e' una sola e ha avuto 4 miliardi di anni di evoluzione.
Post by longion
contro chi non la pensa come loro, per quanto riguarda la genetica e'
appunto la scoperta del DNA e la "firma nella cellula" che mettono
ancora di piu' in difficolta' il povero darwin, piu' tempo passa e
piu' affonda la sua teoria, ora gli scienziati che hanno firmato la
petizione contro il darwinismo sono 800, un notevole incremento da
quando fu iniziata la proposta di esaminare la teoria in tutti i sui
aspetti...il trend continua.
Sei un tale ignorante! Il DNA e la decrittazione dei GENOMI sono il
coronamento glorioso della teoria di DARWIN!!! Perche' il grande DARWIN
poteva solo supporre che la vita sulla Terra fosse UNA, ora lo si sa
con assoluta certezza.

Tu poveraccio ridi quando ti dicono che hai il 30% del genoma di una
carota, ma e' proprio così, perche' tu e una carota usate gli stessi
sistemi per la decomposizone degli zuccheri, eccetera. Ma tu non
capisci un cazzo di queste cose. Tu poverino CREDI.....


e
longion
2011-07-01 01:31:23 UTC
Permalink
Post by ernesto
Post by longion
Post by ernesto
Post by longion
Post by ernesto
...
E' abbastanza ovvio per chi sa che la vita sulla Terra e' oggi una
sola, basata sul carbonio ed evolutasi da cellule pro-procariote, in
archei, cellule aucariote, esseri multicellulari ecc. in 4 miliardi di
anni in infinite forme, tra cui la nostra.
La bicicletta e il 747 hanno l'aratro come comune antenato, rimane il
mistero di chi ha creato l'aratro.
Rimane il mistero di come uno che vive nel 2011 negli States non sappia
ancora quello che scoperto la genetica negli ultimi cento anni. Almeno
a livello di chiacchiera da bar, se non e' in grado di CAPIRE.
Niente mistero, come me ci sono milioni di americani che non accettano
la teoria di darwin nonostante la constante pressione dei darwinisti
ahahaha!!! Non accettano neppure la teoria che la terra gira intorno al
Sole visto che la Bibbia spara la cazzata di GIOSUE' che "ferma il
Sole"!.
Tu sei un vecchio pazzo bugiardo, niente di nuovo.

Vai a farti fottere, e buon divertimento.

--------
ERNESTO: 16/3/2011 "E poi chi muore di AIDS oggi e' un povero che vive
in Africa. E di solito per infettarsi si e' almeno un poco divertito"
ernesto
2011-07-13 23:01:41 UTC
Permalink
Post by longion
Post by ernesto
Post by longion
Post by ernesto
Post by longion
Post by ernesto
...
E' abbastanza ovvio per chi sa che la vita sulla Terra e' oggi una
sola, basata sul carbonio ed evolutasi da cellule pro-procariote, in
archei, cellule aucariote, esseri multicellulari ecc. in 4 miliardi di
anni in infinite forme, tra cui la nostra.
La bicicletta e il 747 hanno l'aratro come comune antenato, rimane il
mistero di chi ha creato l'aratro.
Rimane il mistero di come uno che vive nel 2011 negli States non sappia
ancora quello che scoperto la genetica negli ultimi cento anni. Almeno
a livello di chiacchiera da bar, se non e' in grado di CAPIRE.
Niente mistero, come me ci sono milioni di americani che non accettano
la teoria di darwin nonostante la constante pressione dei darwinisti
ahahaha!!! Non accettano neppure la teoria che la terra gira intorno al
Sole visto che la Bibbia spara la cazzata di GIOSUE' che "ferma il
Sole"!.
Tu sei un vecchio pazzo bugiardo, niente di nuovo.
Vai a farti fottere, e buon divertimento.
Che strane idee hai del divertimento: sei anche tu del KKK italiano?
Quello dei froci feroci omofobi e razzisti?

e
longion
2011-07-14 02:59:20 UTC
Permalink
Post by longion
Post by ernesto
Post by longion
Post by ernesto
Post by longion
Post by ernesto
...
E' abbastanza ovvio per chi sa che la vita sulla Terra e' oggi una
sola, basata sul carbonio ed evolutasi da cellule pro-procariote, in
archei, cellule aucariote, esseri multicellulari ecc. in 4 miliardi di
anni in infinite forme, tra cui la nostra.
La bicicletta e il 747 hanno l'aratro come comune antenato, rimane il
mistero di chi ha creato l'aratro.
Rimane il mistero di come uno che vive nel 2011 negli States non sappia
ancora quello che scoperto la genetica negli ultimi cento anni. Almeno
a livello di chiacchiera da bar, se non e' in grado di CAPIRE.
Niente mistero, come me ci sono milioni di americani che non accettano
la teoria di darwin nonostante la constante pressione dei darwinisti
ahahaha!!! Non accettano neppure la teoria che la terra gira intorno al
Sole visto che la Bibbia spara la cazzata di GIOSUE' che "ferma il
Sole"!.
Tu sei un vecchio pazzo bugiardo, niente di nuovo.
Vai a farti fottere, e buon divertimento.
Io? Guarda che l'hai detto tu, c'e' pure la data.

--------
ERNESTO: 16/3/2011 "E poi chi muore di AIDS oggi e' un povero che vive
in Africa. E di solito per infettarsi si e' almeno un poco divertito"
ernesto
2011-09-17 12:43:29 UTC
Permalink
Post by longion
Post by longion
Post by ernesto
Post by longion
Post by ernesto
Rimane il mistero di come uno che vive nel 2011 negli States non sappia
ancora quello che scoperto la genetica negli ultimi cento anni. Almeno
a livello di chiacchiera da bar, se non e' in grado di CAPIRE.
Niente mistero, come me ci sono milioni di americani che non accettano
la teoria di darwin nonostante la constante pressione dei darwinisti
ACCETTANO? ahahahah!!! ACCETTANO!!!! ahahaha!!!! Ignoranti buzzurri
sobillati da predicatori fanatici, orde di imbecilli che non aprono un
libro e che nulla sanno di genetica! Accettano!!! Acecttano che la
terra sia rotonda oppure no?
ahahahahahah!!!!!!!!!!!!!!!
Post by longion
Post by longion
Post by ernesto
ahahaha!!! Non accettano neppure la teoria che la terra gira intorno al
Sole visto che la Bibbia spara la cazzata di GIOSUE' che "ferma il
Sole"!.
Tu sei un vecchio pazzo bugiardo, niente di nuovo.
Bugiardo più della BIBBIA? Ma dài! E' una balla o no che Giosuè FERMO'
IL SOLE???? ahahah! TAPINO.
Post by longion
Post by longion
Vai a farti fottere, e buon divertimento.
Io? Guarda che l'hai detto tu, c'e' pure la data.
--------
ERNESTO: 16/3/2011 "E poi chi muore di AIDS oggi e' un povero che vive
in Africa. E di solito per infettarsi si e' almeno un poco divertito"
Non capire nulla non é reato ma tu Depicol esageri!
L'ironia é la quinta essenza della civiltà, ma tu ignori tutto, tapino
neanderthaliano!

e
Cicap
2011-06-24 23:10:54 UTC
Permalink
Post by longion
Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
Anche crede che la terra giri attorno al sole e non viceversa. Robe da
matti...
Post by longion
--------
ERNESTO: 16/3/2011 "E poi chi muore di AIDS oggi e' un povero che vive
in Africa. E di solito per infettarsi si e' almeno un poco divertito"
Vedo che non hai ancora imparato a scrivere una sign, figurati cosa
puoi capire di tutto il resto.
longion
2011-06-25 04:18:25 UTC
Permalink
On Fri, 24 Jun 2011 16:10:54 -0700 (PDT), Cicap
Post by Cicap
Post by longion
Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
Anche crede che la terra giri attorno al sole e non viceversa. Robe da
matti...
Anche...o che c'era un universo antecedente all'universo, roba da
matti.
Post by Cicap
Post by longion
--------
ERNESTO: 16/3/2011 "E poi chi muore di AIDS oggi e' un povero che vive
in Africa. E di solito per infettarsi si e' almeno un poco divertito"
Vedo che non hai ancora imparato a scrivere una sign, figurati cosa
puoi capire di tutto il resto.
Get lost.

--------

El Che, l'omofobo comandante che sparava agli omosessuali.
ernesto
2011-09-17 12:47:41 UTC
Permalink
Post by longion
Post by Cicap
Post by longion
Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
AHAHA!!!! Non è FEDE, tapino! E' un FATTO ACCERTATISSIMO. La vita sulla
terra é una sola! E i mammiferi hanno un 30% di DNA in comune con le
carote e altri vegetali.
L'ignoranza somma diventa di una comicità unica. I GENOMI sono sulla
rete, chiunque può verificare somiglianze, uguaglianze e differenze.
Ma bisohgna saperlo fare, capire qualcosa di ciò che si discute e
sopratutto non CREDERE ma CONTROLLARE e CONSTATATRE la realtà.
Semplice, ma richiede di smettere di CREDERE come uno stronzo senza mai
controllare.
Post by longion
Post by Cicap
Anche crede che la terra giri attorno al sole e non viceversa. Robe da
matti...
Anche...o che c'era un universo antecedente all'universo, roba da
matti.
Confondi i FATTI con le IPOTESI. Non hai proprio gli attrezzi base del
ragionamento.
ClaPos
2011-09-17 21:21:03 UTC
Permalink
Post by ernesto
Post by longion
Post by Cicap
Post by longion
Con la fede tutto e' possibile, con la fede infatti e' anche possibile
credere che tu e una carota avete un comune antenato.
AHAHA!!!! Non è FEDE, tapino! E' un FATTO ACCERTATISSIMO. La vita sulla
terra é una sola! E i mammiferi hanno un 30% di DNA in comune con le
carote e altri vegetali.
L'ignoranza somma diventa di una comicità unica. I GENOMI sono sulla
rete, chiunque può verificare somiglianze, uguaglianze e differenze.
Ma bisohgna saperlo fare, capire qualcosa di ciò che si discute e
sopratutto non CREDERE ma CONTROLLARE e CONSTATATRE la realtà.
Semplice, ma richiede di smettere di CREDERE come uno stronzo senza mai
controllare.
Post by longion
Post by Cicap
Anche crede che la terra giri attorno al sole e non viceversa. Robe da
matti...
Anche...o che c'era un universo antecedente all'universo, roba da
matti.
Confondi i FATTI con le IPOTESI. Non hai proprio gli attrezzi base del
ragionamento.
Vecchio mentecatto paranoico, megalomane fallito e mitomane parla del ben
poco che sai e non millantare quello che non sai.

Vecchio buffone squilibrato, tu puoi parlare solo di quello che capisci e
puoi occuparti solo di frociologia e tuttologia che sono le uniche cose che
conosci e le sole delle quali puoi parlare. Per il resto la tua paranoia, le
tue ossessioni e la megalomania ti delegittimano a parlare anche del tempo
di ieri perché se c'era sole diresti che era nuvolo.

Sull'ernesteide ho trovato il tuo manifesto della tuttologia che indica una
sconvolgente megalomania e uno sfrenato desiderio di protagonismo che é
singolare in un gruppo che si chiama it.politica.

Dopo l'incredibile elenco delle discipline del tuttologo Maestro di vita
Ernesto Sotuttoio do Cazzimiento, propongo in ordine cronologico di invio
una serie di tue dichiarazioni relative a una tua laurea in economia e
commercio che avresti conseguito dando 20 esami in 18 mesi. Alle stranezze
di tempi e modalità di conseguimento si aggiungono contraddizioni tra le
dichiarazioni che hai fatto in date diverse.

-16/5/2000 [Re: QI - Quoziente di Intelligenza] a 17 anni totalizzai 180 a
prima botta, ma facendone una ventina come allenamento credo che si possa
andare ben oltre...) [Il QI di Einstein era solo 160 e il giovane
ciancialesto a 17 anni lo aveva già superato di 20 punti]

-15/8/98 'ernesto' <***@iol.it > wrote in
message6qt1so$p1$***@hermes.iol,it

E' divertente sentirsi giudicare come anonimo da un anonimo.
Vogliamo sfidarci a singolar tenzone su argomenti complessi?
Che arma preferisci?
Storia dei partiti?
Economia politica?
Politica economica?
Cromodinamica quantistica?
La teoria della realtività?
L'angiogenesi?
Filosofia della Scienza?
Linguaggi per computer?
Robotica?
Storia Moderna?
linguistica?
La lista mi sembra tremendamente corta. Ti prego di aggiungere:
-Storia del Cinema
-Mccarthismo (recentissimo!)
- QED
- Genetica (in particolare sugli omeobox, introni e telomeri)
- Teoria del caos
- Nuova economia dei rendimenti crescenti
- diritto costituzionale
- Cosmogenesi
- Spazi discreti di Schild e multidimensionali
- Chimica del carbonio
- Neurofisiologia del cervello
- Neodarwinismo
- TOC
- Cosmonautica secondo Newton e secondo Einstein
- Teoria delle probabilità
- Storia della civiltà occidentale

-04/1/1999 Essendo fra laltro laureato ion Economia e con una tesi
sull'utile d'impresa, penso proprio di sì.

-22/8/99 La laurea in economia l'ho presa dopo il diploma al CSC [...] Ero
già un sceneggiatore ben pagato con moglie e figli: decisi di provare e
diedi i 20 esami che mi mancavano in 18 mesi

-26/8/99 Ho lavorato solo tre anni, in banca. Dopo ho semplicemente sfogato
la mia mania: scrivere. Mi hanno pagato. Una pacchia. Ah, una cosa sulla mia
laurea magari ti dà spunto per qualche altra buona
risata: verteva sulla penetrazione nei mercati esteri del cinema minore
italiano. La laurea consistette nella produzione vera di un piccolo film e
nella documentazione analitica di costi e ricavi sui mercati esteri.

-5/9/99 mi correggo: gli esami erano solo 16, perchè scritto e orale di
inglese li ho dati l'anno dopo! /un misero 22 e un misero 24... perchè
l'inglese ancora non lo sapevo.../ [Contestato, ha tentato di calarne due,
ma 20 - 2 fa 18 e l'economista non lo sa e comunque dividendo in due
l'esame, sono ancora 19 e non 16.

[Inglese a Economia e Commercio sarebbe stato scritto e orale con due esami
autonomi e due voti separati ? Ma a chi la racconta ?]

-20/4/2000 VERO. La mia tesi fece storia: consisteeva nella rerale
produzione di un film. Si chiamava LIBIDO

-31/12/2000 Mi sa che questi disquisiscono sul mio libretto
universitario!!!! E sì, gli esami di lingua erano divisi in due, scritto e
orale, si davano in tempi diversi e avevano voti distinti. Per chi dava
fisicamente gli esami erano QUATTRO esami distinti....

[Ciancialesto confonde le disquisizioni con le prese per i fondelli ... La
panzana del 22/8/99 si ingigantisce e l'inglese a economia e commercio é
ormai arrivato a quattro esami ...]

-18/1/2001 - mi sono laureato in Economia nel 1967 VERO

-26/9/2001 essendo diplomato, laureato e con un master post laurea in
cinematografia

[Ed ora é uscito anche un fantomatico Master ....]

-28/11/2001 .. [AE] disciplina accademica nata proprio negli States e
chiamata teoria delle scelte pubbliche

**** risposta del sedicende Dottò ciancialesto:

- No, certo, non lo so! Ci ho solo dato una decina di esami universitari!

[Il numero variabile degli esami é nuovamente sconvolto]

-19/01/2002 Mi sono laureato con uan tesi sulla produzione di prototipi,
ossia di quelel aziende che produconi prodotti irripetibili, ogni volta
diversi uno dall'altro.

[fantomatica laurea con due diverse fantomatiche tesi]
ernesto
2011-10-08 09:43:53 UTC
Permalink
Dopo dura riflessione, ClaPos ha sporcato di nuovo: come i berlusconi
dei cani sui marciapiedi, lui caca qui sempre lo stesso post!

Curatelo.

e
ClaPos
2011-10-08 13:30:00 UTC
Permalink
Post by ernesto
Dopo dura riflessione, ClaPos ha sporcato di nuovo: come i berlusconi
dei cani sui marciapiedi, lui caca qui sempre lo stesso post!
Curatelo.
e
Vecchio buffone squilibrato, tu puoi parlare solo di quello che capisci e
puoi occuparti solo di frociologia e tuttologia che sono le uniche cose che
conosci e le sole delle quali puoi parlare. Per il resto la tua paranoia, le
tue ossessioni e la megalomania ti delegittimano a parlare anche del tempo
di ieri perché se c'era sole diresti che era nuvolo.

Sull'ernesteide ho trovato il tuo manifesto della tuttologia che indica una
sconvolgente megalomania e uno sfrenato desiderio di protagonismo che é
singolare in un gruppo che si chiama it.politica.

Dopo l'incredibile elenco delle discipline del tuttologo Maestro di vita
Ernesto Sotuttoio do Cazzimiento, propongo in ordine cronologico di invio
una serie di tue dichiarazioni relative a una tua laurea in economia e
commercio che avresti conseguito dando 20 esami in 18 mesi. Alle stranezze
di tempi e modalità di conseguimento si aggiungono contraddizioni tra le
dichiarazioni che hai fatto in date diverse.

-16/5/2000 [Re: QI - Quoziente di Intelligenza] a 17 anni totalizzai 180 a
prima botta, ma facendone una ventina come allenamento credo che si possa
andare ben oltre...) [Il QI di Einstein era solo 160 e il giovane
ciancialesto a 17 anni lo aveva già superato di 20 punti]

-15/8/98 'ernesto' <***@iol.it > wrote in
message6qt1so$p1$***@hermes.iol,it

E' divertente sentirsi giudicare come anonimo da un anonimo.
Vogliamo sfidarci a singolar tenzone su argomenti complessi?
Che arma preferisci?
Storia dei partiti?
Economia politica?
Politica economica?
Cromodinamica quantistica?
La teoria della realtività?
L'angiogenesi?
Filosofia della Scienza?
Linguaggi per computer?
Robotica?
Storia Moderna?
linguistica?
La lista mi sembra tremendamente corta. Ti prego di aggiungere:
-Storia del Cinema
-Mccarthismo (recentissimo!)
- QED
- Genetica (in particolare sugli omeobox, introni e telomeri)
- Teoria del caos
- Nuova economia dei rendimenti crescenti
- diritto costituzionale
- Cosmogenesi
- Spazi discreti di Schild e multidimensionali
- Chimica del carbonio
- Neurofisiologia del cervello
- Neodarwinismo
- TOC
- Cosmonautica secondo Newton e secondo Einstein
- Teoria delle probabilità
- Storia della civiltà occidentale

-04/1/1999 Essendo fra laltro laureato ion Economia e con una tesi
sull'utile d'impresa, penso proprio di sì.

-22/8/99 La laurea in economia l'ho presa dopo il diploma al CSC [...] Ero
già un sceneggiatore ben pagato con moglie e figli: decisi di provare e
diedi i 20 esami che mi mancavano in 18 mesi

-26/8/99 Ho lavorato solo tre anni, in banca. Dopo ho semplicemente sfogato
la mia mania: scrivere. Mi hanno pagato. Una pacchia. Ah, una cosa sulla mia
laurea magari ti dà spunto per qualche altra buona
risata: verteva sulla penetrazione nei mercati esteri del cinema minore
italiano. La laurea consistette nella produzione vera di un piccolo film e
nella documentazione analitica di costi e ricavi sui mercati esteri.

-5/9/99 mi correggo: gli esami erano solo 16, perchè scritto e orale di
inglese li ho dati l'anno dopo! /un misero 22 e un misero 24... perchè
l'inglese ancora non lo sapevo.../ [Contestato, ha tentato di calarne due,
ma 20 - 2 fa 18 e l'economista non lo sa e comunque dividendo in due
l'esame, sono ancora 19 e non 16.

[Inglese a Economia e Commercio sarebbe stato scritto e orale con due esami
autonomi e due voti separati ? Ma a chi la racconta ?]

-20/4/2000 VERO. La mia tesi fece storia: consisteeva nella rerale
produzione di un film. Si chiamava LIBIDO

-31/12/2000 Mi sa che questi disquisiscono sul mio libretto
universitario!!!! E sì, gli esami di lingua erano divisi in due, scritto e
orale, si davano in tempi diversi e avevano voti distinti. Per chi dava
fisicamente gli esami erano QUATTRO esami distinti....

[Ciancialesto confonde le disquisizioni con le prese per i fondelli ... La
panzana del 22/8/99 si ingigantisce e l'inglese a economia e commercio é
ormai arrivato a quattro esami ...]

-18/1/2001 - mi sono laureato in Economia nel 1967 VERO

-26/9/2001 essendo diplomato, laureato e con un master post laurea in
cinematografia

[Ed ora é uscito anche un fantomatico Master ....]

-28/11/2001 .. [AE] disciplina accademica nata proprio negli States e
chiamata teoria delle scelte pubbliche

**** risposta del sedicende Dottò ciancialesto:

- No, certo, non lo so! Ci ho solo dato una decina di esami universitari!

[Il numero variabile degli esami é nuovamente sconvolto]

-19/01/2002 Mi sono laureato con uan tesi sulla produzione di prototipi,
ossia di quelel aziende che produconi prodotti irripetibili, ogni volta
diversi uno dall'altro.

[fantomatica laurea con due diverse fantomatiche tesi]
Karman
2011-10-08 16:20:46 UTC
Permalink
Post by ClaPos
Post by ernesto
Dopo dura riflessione, ClaPos ha sporcato di nuovo: come i berlusconi
dei cani sui marciapiedi, lui caca qui sempre lo stesso post!
Curatelo.
e
Vecchio buffone squilibrato, tu puoi parlare solo di quello che capisci e
puoi occuparti solo di frociologia e tuttologia che sono le uniche cose che
conosci e le sole delle quali puoi parlare. Per il resto la tua paranoia, le
tue ossessioni e la megalomania ti delegittimano a parlare anche del tempo
di ieri perché se c'era sole diresti che era nuvolo.
Sull'ernesteide ho trovato il tuo manifesto della tuttologia che indica una
sconvolgente megalomania e uno sfrenato desiderio di protagonismo che é
singolare in un gruppo che si chiama it.politica.
Dopo l'incredibile elenco delle discipline del tuttologo Maestro di vita
Ernesto Sotuttoio do Cazzimiento, propongo in ordine cronologico di invio
una serie di tue dichiarazioni relative a una tua laurea in economia e
commercio che avresti conseguito dando 20 esami in 18 mesi. Alle stranezze
di tempi e modalità di conseguimento si aggiungono contraddizioni tra le
dichiarazioni che hai fatto in date diverse.
-16/5/2000 [Re: QI - Quoziente di Intelligenza] a 17 anni totalizzai 180 a
prima botta, ma facendone una ventina come allenamento credo che si possa
andare ben oltre...) [Il QI di Einstein era solo 160 e il giovane
ciancialesto a 17 anni lo aveva già superato di 20 punti]
E' divertente sentirsi giudicare come anonimo da un anonimo.
Vogliamo sfidarci a singolar tenzone su argomenti complessi?
Che arma preferisci?
Storia dei partiti?
Economia politica?
Politica economica?
Cromodinamica quantistica?
La teoria della realtività?
L'angiogenesi?
Filosofia della Scienza?
Linguaggi per computer?
Robotica?
Storia Moderna?
linguistica?
-Storia del Cinema
-Mccarthismo (recentissimo!)
- QED
- Genetica (in particolare sugli omeobox, introni e telomeri)
- Teoria del caos
- Nuova economia dei rendimenti crescenti
- diritto costituzionale
- Cosmogenesi
- Spazi discreti di Schild e multidimensionali
Bah, io sceglierei gli spazi discreti di Shild.e multidimensionali..
Da quando mi occupo di antigravita'..ho notato che tali spazi interferiscono
con le onde asincrone di campo interpolando i vettori quantici del Campo
medesimo.
e provocando vibrazioni abnormi nella barra centrale.. del mio
ufo..specie quando si approssima all'orizzonte degli eventi di un buco nero
a velocita superiori a 250 C... !
Tuttavia..esso non intralcia le distorsioni dello spazio tempo..per cui.
raramente mi porta fuori rotta quando navigo in Iperpropulsione!
Ciao..
(aho ..celiavo..non possiedo ancora un ufo....-.::)))
Ciao...

karman...
ernesto
2011-10-08 16:40:04 UTC
Permalink
Dopo dura riflessione, ClaPos ha sporcato di nuovo: come i berlusconi
dei cani sui marciapiedi, lui caca qui sempre lo stesso post!

Curatelo.

e
ClaPos
2011-10-09 00:27:27 UTC
Permalink
Post by ernesto
Dopo dura riflessione, ClaPos ha sporcato di nuovo: come i berlusconi
dei cani sui marciapiedi, lui caca qui sempre lo stesso post!
Curatelo.
e
ernesto
2011-10-19 00:16:35 UTC
Permalink
Sporca Tapino ClaPos anche di domenica, 09/10/2011:

Maurizio Pistone
2011-10-09 20:31:43 UTC
Permalink
Vecchio mentecatto paranoico, megalomane fallito e mitomane ...
Vecchio buffone squilibrato,
Dopo l'incredibile elenco delle discipline del tuttologo Maestro di vita
Ernesto Sotuttoio do Cazzimiento ...
anche il resto mi ha messo di vero buon umore e gagliardo buon appetito:
adesso vado a vedere cos'ha preparato mia moglie per cena

====

naturalmente, plonk: se no veramente non mi stacco più dal compiùter per
tutta la notte.
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it http://www.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
L
2011-06-24 17:36:58 UTC
Permalink
Post by hicsunt
[cut]
Post by L
Io penso che sarà più facile parlare se Hawking riesce a smentire la
esistenza di Dio.
[cut]
Scusa il cuttone, non me ne vorrai
Mi spiegheresti gentilmente come e perche' si deve e/o si riesce a
dimostrare qualcosa che non esiste? Si dimostra cio' che esiste, non
credi?
L'idea non cambia la realta', a mio avviso, cambia soltanto l'angolo
di visualizzazione dell'evento/soggetto, etc etc.; se intendi la
realta' come contrapposizione al sogno e l'idea la traduci "opinione,
parere".
Make love not children,
Peace& love
Donatella
Se la bibbia testimonia l'esistenza di dio, allora i fumetti
testimoniano l'esistenza dell'uomo ragno.
E al momento, dell'uomo ragno, manco l'ombra, manco un modellino
a"porta a porta".
Mi spieace che non ti piacciano i bambini, cara Donatella.

A me mettono allegria.

Sono l'ipotesi che la morte di noi stessi non è l'ultima cosa che rimane.

Ma torniamo alle tue domande:

Vi sono teoremi di Godel che dimostrano addirittura la ipotesi che su
taluni eventi non ci si possa pronunciare!

(teorema dell'Halt)

Quindi tutto può essere dimostrato su un piano teoretico, sia la
esistenza e sia la non esistenza e anche l'impossibilità che ci si possa
pronunciare su un fatto, in quanto una tesi dipende dalle condizioni del
modello e dalle condizioni al contorno, poiché il modello si pronuncia
astrattamente sul fatto che è lecito «che si pronunci quando non si
possa pronunciare», purché spieghi la logica con cui inferisce i legami
che dimostrano la causalità logica.

Nel merito specifico:
E' Hawking che asserisce di avere dimostrato la non esistenza di Dio,
mica io.

Io sono invece in grado di dimostrarti la esistenza di Dio, matematicamente.

Ecco la dimostrazione:
http://bit.ly/kVuunS

Ciao!

more info:
in italiano:
http://www.mondodigitale.net/Rivista/05_numero_tre/Rub._Mandrioli_p._63-69_.pdf

in inglese:
http://en.wikipedia.org/wiki/Halting_problem
hicsunt
2011-06-24 23:45:54 UTC
Permalink
On 24 Giu, 19:36, L <***@yahoo.it> wrote:
(zack)
Post by L
Mi spieace che non ti piacciano i bambini, cara Donatella.
A me mettono allegria.
Sono l'ipotesi che la morte di noi stessi non è l'ultima cosa che rimane.
Gentilmente, mi indicheresti dove avrei asserito che non mi piacciono
i bambini? Ah, il cd. "Make love not children". Deduzione frettolosa,
la tua, non credi?
La mia opinione invece, e´che i bambini ci "servono" nel corso della
nostra vecchiaia. Saro´, anzi son stata sicuramente influenzata da "Il
gene egoista".
Post by L
Vi sono teoremi di Godel che dimostrano addirittura la ipotesi che su
taluni eventi non ci si possa pronunciare!
A me interessava sapere la tua opinione, non quella altrui.
(cut)
Post by L
E' Hawking che asserisce di avere dimostrato la non esistenza di Dio,
mica io.
A costo di sembrare arrogante, non ho bisogno di Hawking o altri che
mi dicano che dio non esiste. Rivendico il diritto di poter pensare
con la mia testa.
Post by L
Io sono invece in grado di dimostrarti la esistenza di Dio, matematicamente.
Ecco la dimostrazione:http://bit.ly/kVuunS
Lo leggero´ con calma durante il w.e., son reduce da una lezione
assurda di diritto comparato, ho dato una breve occhiata al link,
comunque.
Grazie e ciao.
L
2011-06-25 08:23:20 UTC
Permalink
Barone Barolo
2011-06-25 13:36:53 UTC
Permalink
Post by L
Io sono invece in grado di dimostrarti la esistenza di Dio,
matematicamente.
Per cortesia...

-- bb
L
2011-06-25 13:53:39 UTC
Permalink
Post by Barone Barolo
Post by L
Io sono invece in grado di dimostrarti la esistenza di Dio,
matematicamente.
Per cortesia...
-- bb
La matematica non prevede cortesia ma solo formalismi di logica.

E' quello l'ambito di discussione, il resto è noia.
Barone Barolo
2011-06-28 18:48:37 UTC
Permalink
Post by L
La matematica non prevede cortesia ma solo formalismi di logica.
E' quello l'ambito di discussione, il resto è noia.
La matematica non si occupa dell'ontologia, ma della coerenza logica.
Il resto proviene da persone che la matematica la conoscono poco...

-- bb
L
2011-06-28 20:18:02 UTC
Permalink
Post by Barone Barolo
Post by L
La matematica non prevede cortesia ma solo formalismi di logica.
E' quello l'ambito di discussione, il resto è noia.
La matematica non si occupa dell'ontologia, ma della coerenza logica.
Il resto proviene da persone che la matematica la conoscono poco...
-- bb
Sei un esperto di retorica? .. di eristica? .. di apodittica?

Fai delle critiche nel merito di cui ti senti competente -se è la
matematica- sempre che tu ne sia in grado, altrimenti è il contesto che
parla, e non le tue chiacchiere.
Barone Barolo
2011-06-28 23:07:47 UTC
Permalink
Post by L
Sei un esperto di retorica? .. di eristica? .. di apodittica?
Di logica matematica. E' il mio lavoro.

-- bb
quadra
2011-06-28 23:30:49 UTC
Permalink
Post by Barone Barolo
Post by L
Sei un esperto di retorica? .. di eristica? .. di apodittica?
Di logica matematica. E' il mio lavoro.
-- bb
una entita' divina che chiamo N ,
di logica e' infinita o finita?
Barone Barolo
2011-06-29 08:06:05 UTC
Permalink
Post by quadra
una entita' divina che chiamo N ,
di logica e' infinita o finita?
Dipende da come definisci N e da quale è la teoria in cui è definita.
Poi possiamo discutere se questa teoria abbia modelli finiti o infiniti
e quali siano le caratteristiche della semantica di N in ciascuno di
questi modelli.

-- bb
quadra
2011-06-29 09:11:23 UTC
Permalink
Post by Barone Barolo
Post by quadra
una entita' divina che chiamo N ,
di logica e' infinita o finita?
Dipende da come definisci N e da quale è la teoria in cui è definita.
Poi possiamo discutere se questa teoria abbia modelli finiti o infiniti
e quali siano le caratteristiche della semantica di N in ciascuno di
questi modelli.
-- bb
lascia perdere le teorie,
una entita' divina (N) come la concepiamo noi
persone e' infinita o finita?
L
2011-06-29 10:27:49 UTC
Permalink
Post by quadra
Post by Barone Barolo
Post by quadra
una entita' divina che chiamo N ,
di logica e' infinita o finita?
Dipende da come definisci N e da quale è la teoria in cui è definita.
Poi possiamo discutere se questa teoria abbia modelli finiti o infiniti
e quali siano le caratteristiche della semantica di N in ciascuno di
questi modelli.
-- bb
lascia perdere le teorie,
una entita' divina (N) come la concepiamo noi
persone e' infinita o finita?
Qui do ragione a bb:

"Dipende da come definisci N e da quale è la teoria in cui è definita".

Se non introduciamo una "linguistica" che a sua volta sia supportata da
una "grammatica" il "famoce a capì" è tempo perso.

C'è tutto un settore dello studio del linguaggio artificiale (e della
logica formale) che si è dovuto interessare del concetto di
"metalinguaggi di definizione".

A tale riguardo vedi gli studi di Backus Naur, oltre che quelli di
Chomsky, come padri di questa teoria di teorie.

http://it.wikipedia.org/wiki/Metalinguaggio
quadra
2011-06-29 11:11:48 UTC
Permalink
Post by L
Post by quadra
Post by Barone Barolo
Post by quadra
una entita' divina che chiamo N ,
di logica e' infinita o finita?
Dipende da come definisci N e da quale è la teoria in cui è definita.
Poi possiamo discutere se questa teoria abbia modelli finiti o infiniti
e quali siano le caratteristiche della semantica di N in ciascuno di
questi modelli.
-- bb
lascia perdere le teorie,
una entita' divina (N) come la concepiamo noi
persone e' infinita o finita?
"Dipende da come definisci N e da quale è la teoria in cui è definita".
Cavolo, vi boccio a tutti!!!
Vi fissate con teorie che lasciano il tempo che trovano.
Post by L
Se non introduciamo una "linguistica" che a sua volta sia supportata da
una "grammatica" il "famoce a capì" è tempo perso.
Stiamo parlando di logica matematica (almeno io ho risposto
in quell'intervento).
Non è tempo perso se avete voglia di confrontarvi seriamente.
Post by L
C'è tutto un settore dello studio del linguaggio artificial (e della
logica formale) che si è dovuto interessare del concetto di
"metalinguaggi di definizione".
A tale riguardo vedi gli studi di Backus Naur, oltre che quelli di
Chomsky, come padri di questa teoria di teorie.
http://it.wikipedia.org/wiki/Metalinguaggio
Logica matematica... sigh! :(
Le teorie di pincopallino si spostano TUTTE sul linguaggio...
e va bene che all'inizio era il verbo ma propongo con la mia domanda
semplice semplice un ragionamento da parte vostra, logico,
non contaminato da teorie linguistiche.
L
2011-06-29 12:18:26 UTC
Permalink
Post by quadra
Post by L
Post by quadra
Post by Barone Barolo
Post by quadra
una entita' divina che chiamo N ,
di logica e' infinita o finita?
Dipende da come definisci N e da quale è la teoria in cui è definita.
Poi possiamo discutere se questa teoria abbia modelli finiti o infiniti
e quali siano le caratteristiche della semantica di N in ciascuno di
questi modelli.
-- bb
lascia perdere le teorie,
una entita' divina (N) come la concepiamo noi
persone e' infinita o finita?
"Dipende da come definisci N e da quale è la teoria in cui è definita".
Cavolo, vi boccio a tutti!!!
Vi fissate con teorie che lasciano il tempo che trovano.
Post by L
Se non introduciamo una "linguistica" che a sua volta sia supportata da
una "grammatica" il "famoce a capì" è tempo perso.
Stiamo parlando di logica matematica (almeno io ho risposto
in quell'intervento).
Non è tempo perso se avete voglia di confrontarvi seriamente.
Post by L
C'è tutto un settore dello studio del linguaggio artificial (e della
logica formale) che si è dovuto interessare del concetto di
"metalinguaggi di definizione".
A tale riguardo vedi gli studi di Backus Naur, oltre che quelli di
Chomsky, come padri di questa teoria di teorie.
http://it.wikipedia.org/wiki/Metalinguaggio
Logica matematica... sigh! :(
Le teorie di pincopallino si spostano TUTTE sul linguaggio...
e va bene che all'inizio era il verbo ma propongo con la mia domanda
semplice semplice un ragionamento da parte vostra, logico,
non contaminato da teorie linguistiche.
Ti mostro come e perché Godel non volle mai pubblicare la sua
dimostrazione dell'esistenza di N.

Diede ad N la definizione di essere in grado di soddisfare delle proprietà.

Prese queste proprietà da ciò che dicono le varie reglioni.

Quindi dimostrò che N esiste.

Le critiche che ricevette furono proprio che già nel concetto di
definizione aveva commesso degli errori.

Ad esempio in matematica non si definisce un ente infinito, ma un ente
comunque grande a piacere. Sembra la stessa cosa, ma non lo è. Perché tu
non puoi definire (ossia mettere dentro un insieme tramite delle
caratteristiche) un ente che non è misurabile, mentre puoi definire una
procedura.

Da cui staremmo perdendo tempo se usassimo la tua tecnica, poiché è
ampiamente dimostrato che la teoria degli insiemi classica non riesce a
definire una collezione di collezioni comunque estesa, ma necessita di
un metainsieme di definizione entro il quale definire un insieme in
esame (altrimenti abbiamo le aporie di Russell).

http://www.maat.it/livello2/Godel-02.html

http://it.wikipedia.org/wiki/Paradosso_di_Russell

Spero che ora abbia capito qual'è la tipologia di problema che stiamo
esaminando.

Per spiegarlo con un caso analogo: se io non esplicito cosa intendo per
numero non posso costruirci sopra una matematica.

Ciao!
quadra
2011-06-29 14:50:37 UTC
Permalink
Post by L
Post by quadra
Post by L
Post by quadra
Post by Barone Barolo
Post by quadra
una entita' divina che chiamo N ,
di logica e' infinita o finita?
Dipende da come definisci N e da quale è la teoria in cui è definita.
Poi possiamo discutere se questa teoria abbia modelli finiti o infiniti
e quali siano le caratteristiche della semantica di N in ciascuno di
questi modelli.
-- bb
lascia perdere le teorie,
una entita' divina (N) come la concepiamo noi
persone e' infinita o finita?
"Dipende da come definisci N e da quale è la teoria in cui è definita".
Cavolo, vi boccio a tutti!!!
Vi fissate con teorie che lasciano il tempo che trovano.
Post by L
Se non introduciamo una "linguistica" che a sua volta sia supportata da
una "grammatica" il "famoce a capì" è tempo perso.
Stiamo parlando di logica matematica (almeno io ho risposto
in quell'intervento).
Non è tempo perso se avete voglia di confrontarvi seriamente.
Post by L
C'è tutto un settore dello studio del linguaggio artificial (e della
logica formale) che si è dovuto interessare del concetto di
"metalinguaggi di definizione".
A tale riguardo vedi gli studi di Backus Naur, oltre che quelli di
Chomsky, come padri di questa teoria di teorie.
http://it.wikipedia.org/wiki/Metalinguaggio
Logica matematica... sigh! :(
Le teorie di pincopallino si spostano TUTTE sul linguaggio...
e va bene che all'inizio era il verbo ma propongo con la mia domanda
semplice semplice un ragionamento da parte vostra, logico,
non contaminato da teorie linguistiche.
Ti mostro come e perché Godel non volle mai pubblicare la sua
dimostrazione dell'esistenza di N.
Diede ad N la definizione di essere in grado di soddisfare delle proprietà.
Prese queste proprietà da ciò che dicono le varie reglioni.
Quindi dimostrò che N esiste.
Le critiche che ricevette furono proprio che già nel concetto di
definizione aveva commesso degli errori.
Ad esempio in matematica non si definisce un ente infinito, ma un ente
comunque grande a piacere. Sembra la stessa cosa, ma non lo è. Perché tu
non puoi definire (ossia mettere dentro un insieme tramite delle
caratteristiche) un ente che non è misurabile, mentre puoi definire una
procedura.
Da cui staremmo perdendo tempo se usassimo la tua tecnica, poiché è
ampiamente dimostrato che la teoria degli insiemi classica non riesce a
definire una collezione di collezioni comunque estesa, ma necessita di
un metainsieme di definizione entro il quale definire un insieme in
esame (altrimenti abbiamo le aporie di Russell).
http://www.maat.it/livello2/Godel-02.html
http://it.wikipedia.org/wiki/Paradosso_di_Russell
Spero che ora abbia capito qual'è la tipologia di problema che stiamo
esaminando.
Per spiegarlo con un caso analogo: se io non esplicito cosa intendo per
numero non posso costruirci sopra una matematica.
Ciao!
:( :( :(
Carissimi , se volete amici,
io non vi ho chiesto quanto corrisponde N.
La matematica c'e' ma se non si capiscono certi meccanismi non
troverai mai un risultato N= (abbiamo ancora pochi elementi per farlo),
andiamo avanti che la soluzione si presenta da sola.
E dire che mentre scrivevo non volevo scrivere N ma Dio,
sapevo che vi avrebbe bloccato ma ho voluto scriverlo
ugualmente per la serietà di questa procedura.
E voi (non prendetevela) volete subito definire N= (impossibile!)
Ora chiedo una cosa che forse vi sembrera' un insulto ma
vi assicuro che non lo e'. Una cosa che scaturisca dal vostro
ragionamento che non entri nelle ragioni di altri (Godel, Russell o
altri) riuscite a formularla? Perchè fermarsi a Godel, Russell,
religioni? Io non mi ritengo più bravo di Godel, Russell o delle
religioni ma sicuramente non sono peggio... forse piu' perspicace.
L
2011-06-30 09:31:45 UTC
Permalink
Post by quadra
:( :( :(
Carissimi , se volete amici,
io non vi ho chiesto quanto corrisponde N.
La matematica c'e' ma se non si capiscono certi meccanismi non
troverai mai un risultato N= (abbiamo ancora pochi elementi per farlo),
andiamo avanti che la soluzione si presenta da sola.
E dire che mentre scrivevo non volevo scrivere N ma Dio,
sapevo che vi avrebbe bloccato ma ho voluto scriverlo
ugualmente per la serietà di questa procedura.
E voi (non prendetevela) volete subito definire N= (impossibile!)
Ora chiedo una cosa che forse vi sembrera' un insulto ma
vi assicuro che non lo e'. Una cosa che scaturisca dal vostro
ragionamento che non entri nelle ragioni di altri (Godel, Russell o
altri) riuscite a formularla? Perchè fermarsi a Godel, Russell,
religioni? Io non mi ritengo più bravo di Godel, Russell o delle
religioni ma sicuramente non sono peggio... forse piu' perspicace.
Nell'antica Grecia uno dei metodi massimi fu quello di Socrate: l'arte
maieutica.

Si basava sul porre delle domande, e quindi di domanda in domanda
lasciare all'interlocutore di partorire al sua -di chi rispondeva alle
domande- verità.

Tu domandi cosa sia il concetto di N per ciascuno di noi, nel senso di
cerca una causa prima, di un ente, se vi fosse, tanto da potersi
chiamare Dio.

Tutti i singoli o i popoli, nelle varie epoche, hanno sempre risposto
cose diverse: ogni testa è un tribunale, dice -infatti- un antico proverbio.

Il metodo maieutico è -in fondo- una attività induttiva che nella
fattispecie NON CONVERGE.

NON CONVERGE, non -secondo me- perché non vi sia una risposta a quella
che Asimov chiama "l'ultima domanda", ma perché non ci stiamo esprimendo
nelle varie epoche e nelle varie culture e cognizioni di singoli o
popoli su fatti naturali osservabili, ma su cercare di conoscere una
causa, come scatenante tutti gli effetti, illazionando su effetti.

Normalmente -nella fisica e nella matematica- la caduta di un sasso
risulta oggettivizzabile in larga parte (l'errore commesso per la
posizione nel globo e problemi di fluidodinamica sono da ritenere
trascurabili).

Ma anche domandare perché la forza di gravità genera una legge fatta
secondo una certa formula e non un'altra entra su questioni che la
scienza NON si pone.

La scienza ed il linguaggio si pongono come problema specifico a cui
sanno dare risposte solo problemi *oggettivizzabili*, ossia comunicabili
a tutti, a prescindere dal soggetto che esegue la misura o deve recepire
una informazione.

Fatalmente tu poni domande di metafisica su cui non ti si possono dare
risposte certe grazie a quantità di informazioni limitate.

Lo stesso computer del romanzo di Asimov risponde: "dati insufficienti a
potere rispondere".

Quindi non è la maieutica che risolve il tema -pure legittimo- che è la
strada per affrontare la metafisica.

Se poi dovessi dirti -proprio perché ti appelli alla parola "amici"-
cosa sia la strada ..

: - )

Ti dico la mia idea: la strada è il dialogo, Solania direbbe lo stato di
relazione, che lui deduce dall'archetipo *modalità trinitaria* della
epifenomenologia. (Solania ti leggo ..)

Per un semjologo come me aggiungerei più esattamente il dia-logos e
troverei che perché il logos sia dia, ossia tra due o più, dobbiamo
avere la disponibilità di capovolgere la piramide dello stato relazionale.

1) Normalmente si mettere la materia al primo posto (cosa ho da
trafficare, quali oggetti e cose, e denaro con l'interlocutore).

2) Poi si mette lo stato intellettuale (cosa ho da scambiare come idee,
con l'interlocutore).

3) Poi si mette lo stato spirituale (cosa ho da scoprire dando dignità
all'altro come se io e l'altro fossimo una cosa sola).

Dal diritto al dialogo anziché alla vessazione, si scopre che non siamo
in una crisi della storia della umanità, ma solo la conseguenza del
mettere l'odio e il pensare a se stessi al primo posto.

Che la situazione sarebbe ideale da subito se anziché togliere gli
insegnati di sostegno ai disabili con l'ultima finanziaria impedissimo
che il ministro La Russa vada alla partita con gli aerei militari e Mr
Berlusconi accompagni Apicella in Sardegna con gli aerei di stato.

Sono -in fondo- fatti marginali, ma è il segno che siamo in una linea di
desiderio di potere per imporre vessazioni, laddove non mi pare il caso
di parlarvi di macroeconomia, ma solo di dialogos.

Fatti marginali che però spiegano meglio di mille ragionamenti del
nostro diritto di cercare la felicità e non scaricare la colpa della
nostra insoddisfazione sul fato o su un Dio, o su N, una causa su un
altrove, o sul singolo personaggio, ma su una modalità respinta: dialogos.

Ecco perché ti rispondo: come Cristo tu ci dici qualcosa di più di ciò
che lega una madre ad un figlio: tu ci chiami amici.

E' lì, anche se la morte della materia ci prendesse ora, la felicità:
sentire gli altri, anche se ci odiassero, amici.

Perché anche l'epifenomeno dell'odio è un dolore a coloro stessi che lo
praticano come metodo e vanno compatiti non per l'odio, ma perché
schiavi di una schiavitù che ferisce il loro *id* ancora acceso e degno
di essere salvato -se solo lo consentissero- dalle vessazioni che
impongono a se e agli altri.

Ti dico: non serve abbracciare Dio, ma mirare a conoscerlo, tramite il
dialogos.

E quindi ti accorgerai che non sei mai stato fuori di Dio, anche se non
poi dire con le parole cosa sia al finito, né dire di averlo in tasca.

Ciao!
quadra
2011-06-30 11:15:01 UTC
Permalink
Post by L
Post by quadra
:( :( :(
Carissimi , se volete amici,
io non vi ho chiesto quanto corrisponde N.
La matematica c'e' ma se non si capiscono certi meccanismi non
troverai mai un risultato N= (abbiamo ancora pochi elementi per farlo),
andiamo avanti che la soluzione si presenta da sola.
E dire che mentre scrivevo non volevo scrivere N ma Dio,
sapevo che vi avrebbe bloccato ma ho voluto scriverlo
ugualmente per la serietà di questa procedura.
E voi (non prendetevela) volete subito definire N= (impossibile!)
Ora chiedo una cosa che forse vi sembrera' un insulto ma
vi assicuro che non lo e'. Una cosa che scaturisca dal vostro
ragionamento che non entri nelle ragioni di altri (Godel, Russell o
altri) riuscite a formularla? Perchè fermarsi a Godel, Russell,
religioni? Io non mi ritengo più bravo di Godel, Russell o delle
religioni ma sicuramente non sono peggio... forse piu' perspicace.
Nell'antica Grecia uno dei metodi massimi fu quello di Socrate: l'arte
maieutica.
Si basava sul porre delle domande, e quindi di domanda in domanda
lasciare all'interlocutore di partorire al sua -di chi rispondeva alle
domande- verità.
Tu domandi cosa sia il concetto di N per ciascuno di noi, nel senso di
cerca una causa prima, di un ente, se vi fosse, tanto da potersi
chiamare Dio.
Tutti i singoli o i popoli, nelle varie epoche, hanno sempre risposto
cose diverse: ogni testa è un tribunale, dice -infatti- un antico proverbio.
Il metodo maieutico è -in fondo- una attività induttiva che nella
fattispecie NON CONVERGE.
NON CONVERGE, non -secondo me- perché non vi sia una risposta a quella
che Asimov chiama "l'ultima domanda", ma perché non ci stiamo esprimendo
nelle varie epoche e nelle varie culture e cognizioni di singoli o
popoli su fatti naturali osservabili, ma su cercare di conoscere una
causa, come scatenante tutti gli effetti, illazionando su effetti.
Normalmente -nella fisica e nella matematica- la caduta di un sasso
risulta oggettivizzabile in larga parte (l'errore commesso per la
posizione nel globo e problemi di fluidodinamica sono da ritenere
trascurabili).
Ma anche domandare perché la forza di gravità genera una legge fatta
secondo una certa formula e non un'altra entra su questioni che la
scienza NON si pone.
La scienza ed il linguaggio si pongono come problema specifico a cui
sanno dare risposte solo problemi *oggettivizzabili*, ossia comunicabili
a tutti, a prescindere dal soggetto che esegue la misura o deve recepire
una informazione.
Fatalmente tu poni domande di metafisica su cui non ti si possono dare
risposte certe grazie a quantità di informazioni limitate.
Lo stesso computer del romanzo di Asimov risponde: "dati insufficienti a
potere rispondere".
Quindi non è la maieutica che risolve il tema -pure legittimo- che è la
strada per affrontare la metafisica.
Se poi dovessi dirti -proprio perché ti appelli alla parola "amici"-
cosa sia la strada ..
: - )
Ti dico la mia idea: la strada è il dialogo, Solania direbbe lo stato di
relazione, che lui deduce dall'archetipo *modalità trinitaria* della
epifenomenologia. (Solania ti leggo ..)
Per un semjologo come me aggiungerei più esattamente il dia-logos e
troverei che perché il logos sia dia, ossia tra due o più, dobbiamo
avere la disponibilità di capovolgere la piramide dello stato relazionale.
1) Normalmente si mettere la materia al primo posto (cosa ho da
trafficare, quali oggetti e cose, e denaro con l'interlocutore).
2) Poi si mette lo stato intellettuale (cosa ho da scambiare come idee,
con l'interlocutore).
3) Poi si mette lo stato spirituale (cosa ho da scoprire dando dignità
all'altro come se io e l'altro fossimo una cosa sola).
Dal diritto al dialogo anziché alla vessazione, si scopre che non siamo
in una crisi della storia della umanità, ma solo la conseguenza del
mettere l'odio e il pensare a se stessi al primo posto.
Che la situazione sarebbe ideale da subito se anziché togliere gli
insegnati di sostegno ai disabili con l'ultima finanziaria impedissimo
che il ministro La Russa vada alla partita con gli aerei militari e Mr
Berlusconi accompagni Apicella in Sardegna con gli aerei di stato.
Sono -in fondo- fatti marginali, ma è il segno che siamo in una linea di
desiderio di potere per imporre vessazioni, laddove non mi pare il caso
di parlarvi di macroeconomia, ma solo di dialogos.
Fatti marginali che però spiegano meglio di mille ragionamenti del
nostro diritto di cercare la felicità e non scaricare la colpa della
nostra insoddisfazione sul fato o su un Dio, o su N, una causa su un
altrove, o sul singolo personaggio, ma su una modalità respinta: dialogos.
Ecco perché ti rispondo: come Cristo tu ci dici qualcosa di più di ciò
che lega una madre ad un figlio: tu ci chiami amici.
sentire gli altri, anche se ci odiassero, amici.
Perché anche l'epifenomeno dell'odio è un dolore a coloro stessi che lo
praticano come metodo e vanno compatiti non per l'odio, ma perché
schiavi di una schiavitù che ferisce il loro *id* ancora acceso e degno
di essere salvato -se solo lo consentissero- dalle vessazioni che
impongono a se e agli altri.
Ti dico: non serve abbracciare Dio, ma mirare a conoscerlo, tramite il
dialogos.
E quindi ti accorgerai che non sei mai stato fuori di Dio, anche se non
poi dire con le parole cosa sia al finito, né dire di averlo in tasca.
Ciao!
Dio ci conosce benissimo e mi ha permesso di conoscerlo ed è Lui che ci
abbraccia, noi dobbiamo solo riconoscerlo ma voglio rispondere alla tua
chiara visione ma che dal punto di vista della conoscenza/riconoscenza,
non prendertela ma e' privo di logica.
Si tu hai ragione su ogni cosa che hai scritto, lo condivido quasi in
toto, ad esempio, tu metti l'essere (la persona) al centro di tutto
e che deve scegliere a seconda che si parli di materia , di spirito
oppure un ragionamento puramente spirituale.
Manca la consapevolezza di (cit. chi e' l'essere, da dove viene, dove
andra').
Forse non ti interessa nemmeno conoscere il valore di N,
probabilmente a te basta la tua ragione e non ti ci metti nemmeno
a cercare quelle informazioni che dici limitate ma lo sono (limitate)
solo perche' la persona le limita.
L
2011-06-29 00:41:36 UTC
Permalink
Post by Barone Barolo
Post by L
Sei un esperto di retorica? .. di eristica? .. di apodittica?
Di logica matematica. E' il mio lavoro.
-- bb
Entra nel merito delle tue critiche, la scienza non gioca a nascondino.

Se sono critiche fondate vanno dimostrate essere tali.

Altrimenti non stai parlando né di logica e né di matematica. cvd.
Barone Barolo
2011-06-29 08:17:04 UTC
Permalink
Post by L
Entra nel merito delle tue critiche, la scienza non gioca a nascondino.
Se sono critiche fondate vanno dimostrate essere tali.
Altrimenti non stai parlando né di logica e né di matematica. cvd.
Su cosa devo entrare nel merito? Sul fatto che l'"esistenza" logica non
sia esistenza? La logica ci dice in quale modo funziona la nostra mente:
è solo manipolazione di simboli. Di oggetti matematici logicamente
esistenti, ma inesistenti sotto ogni altro punto di vista, ne trovi
quanti ne vuoi.

-- bb
L
2011-06-29 08:47:10 UTC
Permalink
Post by Barone Barolo
Post by L
Entra nel merito delle tue critiche, la scienza non gioca a nascondino.
Se sono critiche fondate vanno dimostrate essere tali.
Altrimenti non stai parlando né di logica e né di matematica. cvd.
Su cosa devo entrare nel merito? Sul fatto che l'"esistenza" logica non
è solo manipolazione di simboli. Di oggetti matematici logicamente
esistenti, ma inesistenti sotto ogni altro punto di vista, ne trovi
quanti ne vuoi.
-- bb
Ti ringrazio di questa tua risposta bb.

Se ti interessa una discussione seria partiamo da ciò che sono le tue tesi.

Tu dici:

++
cit on
++

Tesi bb
Post by Barone Barolo
La matematica non prevede cortesia ma solo formalismi di logica.
E' quello l'ambito di discussione, il resto è noia.
La matematica non si occupa dell'ontologia, ma della coerenza logica.
Il resto proviene da persone che la matematica la conoscono poco...

-- bb »

++
cit off
++

Ti domando:

1) sai darmi la definizione di numero, grazie alla teoria della
matematica ufficiale, quella in ambito scientifico?

2) sei sicuro di potere avere un impianto di definizione formale -dentro
cui potere dare la definizione di numero- senza interessarti della
ontologia?

Commento:

Non è forse la definizione di numero (qualunque tipologia di numero nel
contesto della matematica in ambito scientifico) la _base_ del potere
parlare di matematica?

Se la mia impostazione è coerente alla logica (ossia che la ontologia è
cns per potere parlare di matematica), ne consegue che la tua tesi qui
sopra incorniciata (tra cit on e cit off) -> è falsa. cvd.



Grazie dell'attenzione.
Peter11
2011-06-24 18:57:00 UTC
Permalink
?

"hicsunt" ha scritto nel messaggio news:42225770-58c9-4992-b016-***@l18g2000yql.googlegroups.com...

On Jun 24, 10:36 am, L <***@yahoo.it> wrote:
[cut]
Post by L
Io penso che sarà più facile parlare se Hawking riesce a smentire la
esistenza di Dio.
[cut]
<Scusa il cuttone, non me ne vorrai
<Mi spiegheresti gentilmente come e perche' si deve e/o si riesce a
<dimostrare qualcosa che non esiste? Si dimostra cio' che esiste, non
<credi?
Di minestroni bolliti male che tentano di dimostrare l'inesistenza di dio
usando il piccolo chimico oppure argomentazioni da terza elementare ne
pubblicano una valanga ogni anno. Se a queste si aggiungono quelle di segno
opposto (tra cui il celebre tentativo di Goedel, che riprende il tentativo
di Anselmo, usando la logica matematica moderna), mi domando se non si
potrebbe salvare un pezzo di Amazzonia, proibendo la pubblicazione di simili
stupidaggini :-) Per motivi ecologici, tra l'altro simmetrici e che
colpiscono atei e fideisti, eh :-)
hicsunt
2011-06-24 23:57:31 UTC
Permalink
On 24 Jun., 20:57, "Peter11" <***@no.it> wrote:
(cut)
Post by Peter11
mi domando se non si
potrebbe salvare un pezzo di Amazzonia, proibendo la pubblicazione di simili
stupidaggini :-) Per motivi ecologici, tra l'altro simmetrici e che
colpiscono atei e fideisti, eh :-)
Sarebbe carino, in effetti. Magari al grido di "dio lo vuole".
Peter11
2011-06-25 12:35:23 UTC
Permalink
?

"hicsunt" ha scritto nel messaggio news:4bcc1c34-4de3-45e5-8907-***@d42g2000yqa.googlegroups.com...

On 24 Jun., 20:57, "Peter11" <***@no.it> wrote:
(cut)
Post by Peter11
mi domando se non si
potrebbe salvare un pezzo di Amazzonia, proibendo la pubblicazione di simili
stupidaggini :-) Per motivi ecologici, tra l'altro simmetrici e che
colpiscono atei e fideisti, eh :-)
<Sarebbe carino, in effetti. Magari al grido di "dio lo vuole".

Mmm, l'ultima volta che hanno gridato got mit uns non è andata tanto bene
per l'umanità :-)
hicsunt
2011-06-25 12:41:34 UTC
Permalink
Post by Peter11
Mmm, l'ultima volta che hanno gridato got mit uns non è andata tanto bene
per l'umanità :-)
Lo so, era provocatorio.
Peter11
2011-06-24 18:40:26 UTC
Permalink

"L" ha scritto nel messaggio news:iu1ib8$3uh$***@speranza.aioe.org...

http://antiuaar.wordpress.com/2010/10/11/lastrofisico-penrose-ex-collega-di-hawking-%C2%ABil-multiverso-non-ha-superato-dio%C2%BB/

<L’astrofisico Penrose, ex collega di Hawking: «il multiverso non ha
<superato Dio».

<Ha fatto notizia in tutto il mondo quando Stephen Hawking ha annunciato
<che la M-teoria della cosmologia lo ha portato a concludere che può non
<essere stato Dio a creare l’universo.
Magari è stato il cug(g)ino di Dio :-)
none
2011-07-01 08:41:56 UTC
Permalink
La teoria del multiverso è una conseguenza della meccanica quantistica
ampiamente dimostrata dal fisico Hugh Everett e siccome la meccanica
quantistica è supportata da numerose prove sperimentali è molto
probabile che sia vera anche la teoria del multiverso. Il fatto che dal
big bang 13,7 miliardi di anni fa si siano generati altri universi oltre
quello in cui noi viviamo, può portare ad una possibile spiegazione
dell'esistenza del male, nel senso che l'universo in cui viviamo
potrebbe essere menomato (terremoti,tsunami, catastrofi naturali ne sono
una prova) ma potrebbero esistere altri universi dove invece il male non
esiste.
LG
2011-07-07 15:14:19 UTC
Permalink
Post by none
La teoria del multiverso è una conseguenza della meccanica quantistica
ampiamente dimostrata dal fisico Hugh Everett
Tsk, tsk! "Ampiamente dimostrata" proprio ampiamente no! Non si puo'
dimostrare, in quanto e' una teoria non sperimentabile.

Per evitare di dare ad una particella la "decisione" in quale stato
collassare tra i possibili, e visto che non accetta la casualita'
nell'accadimento, istituisce che ad ogni possibile stato corrisponda un
differente universo. La natura e' insomma costretta ad uno sperpero immane
di energia, a generare e mantenere tutti gli infiniti universi.

Invenzione per invenzione, io penso - con lo stesso valore di verita' della
Bella Addormentata nel bosco - che l'energia originaria fosse - proprio in
quanto dinamicita' non ancora traducibile in energia cinetica per
l'inesistenza del tempo e dello spazio - pura possibilita' uniformemente
caotica di collassare in infinite forme, e poiche' nessuna forma aveva una
sua ragione per essere favorita, neppure quella di poter permanere come
possibilita',. e' collassata contemporaneamente in tutte, producendo il Big
Bang che altro non e' che l'immane distruzione delle forme antitetiche, fino
ad un unico universo (il nostro). Perche' uno solo? Perche' altrimenti,
fossero piu' di uno, sarebbero sconnessi - cioe' separati da un intervallo
di nulla (che non puo' essere, lo dice la parola). Perche' proprio questo?
Per caso, e noi che siamo nati dentro questo caso possiamo parlare di caso.
Perche' questo caso e' stato favorito? E qui non mi viene in mente altro che
un'infinitesima asimmetria che ha fatto pendere la bilancia del caos
implosivo in caos esplosivo.
Post by none
Il fatto che dal big bang 13,7 miliardi di anni fa si siano generati altri
universi oltre quello in cui noi viviamo
Se con essi non sono possibili connessioni sperimentali, non si sa neppure
di che cosa si parla.
Se io dico che uno degli universi e' fatto interamente di mele verdi, ho
diritto allo stesso valore di verita' dato ad Everett.

Ciao.
LG.
Karman
2011-07-12 14:46:19 UTC
Permalink
Post by LG
Post by none
La teoria del multiverso è una conseguenza della meccanica quantistica
ampiamente dimostrata dal fisico Hugh Everett
Tsk, tsk! "Ampiamente dimostrata" proprio ampiamente no! Non si puo'
dimostrare, in quanto e' una teoria non sperimentabile.
Per evitare di dare ad una particella la "decisione" in quale stato
collassare tra i possibili, e visto che non accetta la casualita'
nell'accadimento, istituisce che ad ogni possibile stato corrisponda un
differente universo. La natura e' insomma costretta ad uno sperpero immane
di energia, a generare e mantenere tutti gli infiniti universi.
Invenzione per invenzione, io penso - con lo stesso valore di verita'
della Bella Addormentata nel bosco - che l'energia originaria fosse -
proprio in quanto dinamicita' non ancora traducibile in energia cinetica
per l'inesistenza del tempo e dello spazio - pura possibilita'
uniformemente caotica di collassare in infinite forme, e poiche' nessuna
forma aveva una sua ragione per essere favorita, neppure quella di poter
permanere come possibilita',. e' collassata contemporaneamente in tutte,
producendo il Big Bang che altro non e' che l'immane distruzione delle
forme antitetiche, fino ad un unico universo (il nostro). Perche' uno
solo? Perche' altrimenti, fossero piu' di uno, sarebbero sconnessi -
cioe' separati da un intervallo di nulla (che non puo' essere, lo dice la
parola).
Mi permetto di dissentire,,non per contestare quanto LG ha affermato prima
ma perche',
non sappiamo assolutamente nulla del Big bang, ed il fatto che le galassie
siano tutte in allontanamento l'una dall'altra non e' per nulla una prova
che un tempo furono talmente accostate da essere puntiformi. Cosi come non
esiste nessuna prova che il Big Bang ci sia stato (non parlarmi della
radiazione di fondo).Anche i takioni teoricamente "esistono" da 30 e rotti
anni, e la loro velocita' limite" inferiore e' quella della luce.
Il che metterebbe a dura prova le trasformate di Lorentz le quali affermano
che alla velocita' della luce la massa diventa infinita, e dunque tale
velocita non sarebbe superabile
mentre per loro la velocita' della luce sarebbe la piu bassa possibile per
esistere!
La Matematica ammette infinite Dimensioni, non una sola, e dunque ammettere
infiniti universi, compenetrantesi, non separati,e cosa non solo
ipoteticamente valida ma realissima.
Vedi LG, quando parliamo di "aldila" (si lo so che uno scienziato non crede
a certe verita lapalissiane...-.)) e' un grosso errore definendolo cosi.
L'aldila' e Aldiqua! Si resta esattamente dove ci si trova..ma in una
dimensione diversa, che ci compenetra, e che noi non vediamo:Loro invece
si!Hai mai provato a concepire un infinito..incluso in un altro infinito,
che a sua volta include i due infiniti,
i quali a loro volta sono inclusi in un altro infinito.e cosi all'Infinito?
Per gli Orientali c'e il mondo della materia, il mondo "eterico" il mondo
"astrale" il "mentale" L'akasico" ma ciascuno deve aspirare alle sfere del
Divino.Che e' gia in Noi..
perche il "centro" di tutti questi universi e' nel cuore di tutti.
Ciao

karman
Post by LG
Ciao.
LG.
LG
2011-07-16 17:35:44 UTC
Permalink
Post by LG
Post by none
La teoria del multiverso è una conseguenza della meccanica quantistica
ampiamente dimostrata dal fisico Hugh Everett
Tsk, tsk! "Ampiamente dimostrata" proprio ampiamente no! Non si puo'
dimostrare, in quanto e' una teoria non sperimentabile.
Per evitare di dare ad una particella la "decisione" in quale stato
collassare tra i possibili, e visto che non accetta la casualita'
nell'accadimento, istituisce che ad ogni possibile stato corrisponda un
differente universo. La natura e' insomma costretta ad uno sperpero immane
di energia, a generare e mantenere tutti gli infiniti universi.
Invenzione per invenzione, io penso - con lo stesso valore di verita'
della Bella Addormentata nel bosco - che l'energia originaria fosse -
proprio in quanto dinamicita' non ancora traducibile in energia cinetica
per l'inesistenza del tempo e dello spazio - pura possibilita'
uniformemente caotica di collassare in infinite forme, e poiche' nessuna
forma aveva una sua ragione per essere favorita, neppure quella di poter
permanere come possibilita',. e' collassata contemporaneamente in tutte,
producendo il Big Bang che altro non e' che l'immane distruzione delle
forme antitetiche, fino ad un unico universo (il nostro). Perche' uno
solo? Perche' altrimenti, fossero piu' di uno, sarebbero sconnessi -
cioe' separati da un intervallo di nulla (che non puo' essere, lo dice la
parola).
Mi permetto di dissentire,, non per contestare quanto LG ha affermato
prima
ma perche',
non sappiamo assolutamente nulla del Big bang
Non facevo altro che una congettura indimostrabile, una fantasticheria, e
infatti dicevo: "con lo stesso valore di verita' della Bella Addormentata
nel bosco".
Cosi come non
esiste nessuna prova che il Big Bang ci sia stato (non parlarmi della
radiazione di fondo).
Ci sono molti rilevamenti plausibili con la tesi del Big Bang. Non e' pero'
detto che se sia stata l'esplosione con la quale viene raffigurato.
Anche i takioni teoricamente "esistono" da 30 e rotti
anni, e la loro velocita' limite" inferiore e' quella della luce.
Teoricamente significa, nel caso, "come ipotesi matematica". Non mi risulta
che vi sia una sola evidenza sperimentale di un tachione. .
La Matematica ammette infinite Dimensioni
Non tutto quello che ammette la matematica e' reale. La matematica e'
applicata al reale e vanno escluse le soluzioni implausibili.
ammettere
infiniti universi, compenetrantesi, non separati
Ecche' vo' di? Se non sono separati sono lo stesso universo, con zone in cui
eventualmente non valgono le leggi fisiche ordinarie.
Vedi LG, quando parliamo di "aldila" (si lo so che uno scienziato non crede
a certe verita lapalissiane...-.)) e' un grosso errore definendolo cosi.
L'aldila' e Aldiqua! Si resta esattamente dove ci si trova..ma in una
dimensione diversa, che ci compenetra, e che noi non vediamo:Loro invece
si!
Bene, chi te lo ha detto? Il tuo bisnonno? Dimostramelo o dammene
testimonianza giurata:-).
Hai mai provato a concepire un infinito
Nessuno puo' concepire l'"infinito". Figuriamoci piu' infiniti!

LG
Continua a leggere su narkive:
Loading...