Discussione:
Processo a un processo: repetita juvant
(troppo vecchio per rispondere)
pope
2010-04-09 08:01:46 UTC
Permalink
Visto che in questi NG bazzicano personaggi in cerca di fama
e sputano sentenze a vanvera, ripeterò un mio post di qualche tempo fa
in modo da cavar ogni dubbio su talune posizioni ''culturali''

quote

Un fatto che pochi sanno, è che alla fine della 2a guerra, nel settembre del
48, dopo 4 mesi dalla fondazione di Israele, venne istituita La corte
suprema di Israele . Subito il Dr. Moshe Zamora tenne una riunione segreta
durante la quale propose la rivisitazione del processo a Gesù,
giusto per togliersi dalla groppa quell'accusa infamante ''il suo sangue
ricada su di noi e sui nostri figli''
Naturalmente tutti si opposero e oggi Israele si guarda bene dal fare una
cosa simile , tuttavia alcuni ''disobbedienti'' cominciarono a scrivere
libri e articoli e ora ne viene fuori una bella storiella.
Eccone una brevissima sintesi.
Si può cominciare ad analizzare la questione partendo da Giov. 18,3
''Giuda dunque, presa la coorte e delle guardie mandate dai capi sacerdoti e
dai Farisei, venne là con lanterne e torce ed armi.''
Ci sono più sciocchezze in queste due righe che in tutto il vangelo di
Giovanni, ma prendiamone in considerazione solo alcune.
Si dice qui che Giuda prese la ''coorte'' - Stando alla storia romana, dopo
l'innovazione di Gaio Mario, una Legione era composta da 10 coorti (di 6
centurie ciscuna) ; il numero di soldati romani componenti una Legione
variava a seconda dei tempi e dei luoghi ma si può benissimo considerare
che date le circostanze la legione presente in quel momento in Siria (la X
Fretensis) avesse almeno 5 o 6000 soldati. Ne consegue che una coorte fosse
composta da almeno 500 soldati in armi.
Dunque qui vi sono alcune perplessità. La prima , per arrestare un singolo
uomo che predicava amore, pace e uguaglianza, viene impiegata una intera
coorte di 500 uomini guidati da un tribuno. Va bene che i romani erano
ricchi, ma non scemi, e mandare 500 uomi armati di tutto punto per
arrestarne uno solo, peraltro su informazioni di un qualsiasi Giuda, è
alquanto ridicolo. Nondimeno il Ricciotti ci informa (lui era lì) che a
Gerusalemme fosse di stanza in quel momento solo una coorte, dunque è assai
improbabile che fosse mandata interamente per arrestare un uomo lasciando
sguarnita la città.
E che fanno i 500 soldati romani? Anzichè portare Gesù da Pilato da cui
evidentemente avevano preso ordine, lo portano inspiegabilmente nella casa
del sommo sacerdote , Anna o Caifa che fosse, le versioni evengeliche
discordano, ma ciò ha poca importanza.
Ha poca importanza perchè si tratta di un falso clamoroso. Infatti , oltre
l'inspiegabile tappa dal Sommo Sacerdote di cui Pilato se ne fregava
altamente, per far ciò si sarebbe dovuto convocare il Sinedrio ma come ben
spiega l'amico Emilio Salsi, un Sinedrio si poteva convocare solo col il
permesso del legato romano, ma non risulta che Pilato convocò alcunchè.
Altra perplessità nasce dalla lettura del testo della Mishnah , dove appare
uan regola descritta nel Sanhedrin 43,a : ''prima di una esecuzione venga
lanciato un appello davanti al condannato affinchè chiunque sia in grado di
presentare un'istanza per il condannato possa farla''. Secondo la predetta
regola il tempo necessario tra la sentenza e la esecuzione della condanna
per permettere l'eventuale istanza, doveva essere di 40 giorni .
Nei vangeli risulta che la crocefissione seguì immediatamente la sentenza e
non risulta che un appello sia stato lanciato ''davanti al condannato''.

Ma andiamo avanti e vediamo altre incongruenze tratte direttamente dalla
legge mosaica, ovvero Talmud e Bibbia.
1) Il Sinedrio non può tenere una seduta al domicilio del Sommo Sacerdote.
La seduta per un processo si deve tenere nella ''Lichkat Hagazit'' (Sala in
pietra tagliata) in conformità al Mishnah Middot 5,4; Sanhedrin 86,b
2)Il processo deve svolgersi di giorno - c.s. 32,a
3) non si giudicano i casi criminali nei giorni di festa
e i giorni di festa per la Pasqua sono 8 (Tosefta Shevuot 4,5)
4) Un uomo non può essere condannato a morte sulla propria testimonianza
(Tosefta Sanhedrin 11,a)
5) non si riconosce un uomo come colpevole se non ci sono almeno 2 o 3
testimoni - Deuter. 17,6 - come si legge invece sui vangeli ci furono
solo falsi testimoni Matteo 26,59 Marco 14,55


Andiamo ancora avanti e leggiamo Matteo 26:
65 Allora il sommo sacerdote si stracciò le vesti dicendo: «Ha bestemmiato!
Perché abbiamo ancora bisogno di testimoni? Ecco, ora avete udito la
bestemmia; 66 che ve ne pare?». E quelli risposero: «È reo di morte!»
A questo punto il Sinedrio, trattandosi del solo reato di ''bestemmia''
avrebbe potuto condannare a morte Gesù senza andare in cerca di tribunali
romani in conformità a quanto sancito dalla Bibbia
in Numeri 15,30 :''la persona che.........oltraggia il Signore sarà
eliminata dal popolo''
Una conferma di ciò viene dal solito Giuseppe Flavio di cui , a prescindere
dalle precisazioni in merito rese note dal solito buon Emilio Salsi,
leggiamo in Ant. XX, 200 "Anano [.] convocò il sinedrio a giudizio e vi
condusse il fratello di Gesù, detto il Cristo, di nome Giacomo, e alcuni
altri, accusandoli di trasgressione della legge e condannandoli alla
lapidazione"


Oltre ad emettere formalmente la condanna, il Sinedrio avrebbe anche potuto
eseguirla dando luogo alla lapidazione senza chiedere alcuna autorizzazione
ai romani. Checchè nè dica il Ricciotti sulla sua discutibile ''Vita di Gesù
Cristo'' rinnegando persino i suoi testi sacri, ciò è confermato dai
vangeli stessi in almeno 2 episodi, quello della famosa donnaccia ''chi è
senza peccato.........'' e l'altro ,meno famoso, ma pur sempre indicativo in
Giov. 10, 31 ''I Giudei portarono di nuovo delle pietre per lapidarlo''. Se
portarono delle pietre, è ovvio che avrebbero
potuto usarle
Anche in 2 Cor. 18,25 Paolo testimonia così '' tre volte sono stato battuto
con le verghe, una volta sono stato lapidato,''
Altre prove circa la possibilità dei giudei di lapidare senza autorizzazione
romana, vengono ancora dagli Atti 7,57 nientemeno che con la lapidazione di
Stefano.
Oltre al già citato Ricciotti, ci sono altri fedeli che affermano che ai
giudei fosse stata tolta la facoltà di condannare a morte, ma qualcuno
allora
spieghi come morirono Anania e Saffira.


Andiamo ancora avanti con Giovanni 18,28 ''Allora condussero Gesù dalla casa
di Caifa nel pretorio. Era l'alba ed essi non vollero entrare nel pretorio
per non contaminarsi e poter mangiare la Pasqua. ''
C'è subito da stabilire che il Praetorium a quel tempo stava a Cesarea ,
residenza del Prefetto romano. Molti affermano che anche a Gerusalemme ci
fosse un preatorium, chi dice nella torre Antonia e chi nella Casa di
Erode, il fatto che non si sappia esattamente dove fosse fa suppore che NON
vi fosse. Ma tant'è. Si attendono fiduciosamente le prove.
Ora, secondo molti studiosi ebraici, non vi è alcuna ragione perchè un
pretorio romano rendesse ''impuri'' a tal punto da non poter mangiare nella
Pasqua , quindi le ragioni di questo fasullo trasferimento stanno da
un'altra parte. Quale ? L'accusa , e l'accusa su cui i 3 sinottici sono
concordi è la prima domanda che viene rivolta a Gesù ''sei tu il re dei
giudei ?''
E questa è il vero motivo che ha, o meglio che avrebbe, portato il giudeo
davanti a un tribunale romano e quindi alla successiva crocefissione:
l'aver delegittimato la supremazia di Roma L'accusa però è rivolta dal
popolo, non appaiono testimoni, nè sacerdoti, nè saggi nè gli scribi, tutta
gente necessaria al processo ebraico ma non a quello romano, Pilato avrebbe
potuto crocefiggere chiunque senza bisogno di processi . Ed è quanto mai
ridicolo che da una parte si dica ''restarono fuori del pretorio'' e
dall'altra sia la folla fuori del pretorio che lancia l'accusa: la folla o
era dentro o era fuori, oppure il buon Pilato se ne andava dentro e fuori a
far domande. Alquanto inverosimile.
E qui arriva un'altra perplessità. Dicono gli accusatori ''Abbiamo trovato
costui che sobillava il nostro popolo a non pagare le tasse''
Ma Gesù non aveva detto ''Date a Cesare quel che è di Cesare ??
Non viene il dubbio che l'episodio sia invece quello di Giuda il Galileo
morto crocefisso a causa della ribellione del censimento ?
In fin dei conti Giuda il Galileo era anche il vero pretendente al trono
di Gerusalemme e quindi il vero ''re dei giudei'', in questo caso la
sovrapposizione dei personaggi e la trasposizione dei fatti nel tempo
sarebbe un deja-vu, una delle solite e molte furbizie dei falsari
evangelici.



unquote
Stella Nascente
2010-04-09 08:48:06 UTC
Permalink
Post by pope
Visto che in questi NG bazzicano personaggi in cerca di fama
Fama su un NG? Non è che ti stai guardando ancora allo specchio?
Vivi la vita nel reale papa pope, questo non è un luogo di gare e
competizioni, ma un semplice spazio per discussioni e..perchè no, anche per
farci qualche risata ;-)
Giacomo
2010-04-09 11:45:04 UTC
Permalink
Post by Stella Nascente
Post by pope
Visto che in questi NG bazzicano personaggi in cerca di fama
Fama su un NG? Non è che ti stai guardando ancora allo specchio?
Vivi la vita nel reale papa pope, questo non è un luogo di gare e
competizioni, ma un semplice spazio per discussioni e..perchè no, anche per
farci qualche risata ;-)
gli sta venendo il pepe al sedere... la cosa incredibile è che non ha
ancora capito che lo sto prendendo per i fondelli e che ogni volta che
scrive mi fornisce materiale per il nuovo sfottò. Tra l'altro il suo
nervosismo è dimostrato dal fatto che non ha ancora capito che lo leggo
ma non gli rispondo da mesi(e dire che lo avevo anche detto... ma ha la
cervice dura) e insiste a ripondermi.

Sulla "ricerca di fama in un ng" hai ragione. E' ridicolo pensarla così,
ma lui misura gli altri con il misero metro con cui misura se stesso e
ICR e ICA sono il suo mondo, il luogo in cui sfoga la sua repressione e
senso di intuilità e crede che tutti gli altri siano come lui.


E' alla frutta... ancora poco tempo e la pressione gli và a mille.
:-)))

iki
Giacomo
Stella Nascente
2010-04-09 14:08:22 UTC
Permalink
Post by Giacomo
Sulla "ricerca di fama in un ng" hai ragione. E' ridicolo pensarla così,
ma lui misura gli altri con il misero metro con cui misura se stesso
Non ne è consapevole però...scambia i NG di discussione per un torneo, fa
competizione e vuol vincere chissà quale premio illusorio.
Attacca insultando e se solo gli si rimanda fa pure del vittimismo.
Insomma... non riesce veramente a dialogare e a capire che ognuno può
arricchire l'altro di nozioni e informazioni, così...semplicemente per
conoscere, per amor di sapere.


Ciao!!
pope
2010-04-10 06:20:32 UTC
Permalink
Post by Giacomo
Post by Stella Nascente
Post by pope
Visto che in questi NG bazzicano personaggi in cerca di fama
Fama su un NG? Non è che ti stai guardando ancora allo specchio?
Vivi la vita nel reale papa pope, questo non è un luogo di gare e
competizioni, ma un semplice spazio per discussioni e..perchè no, anche per
farci qualche risata ;-)
gli sta venendo il pepe al sedere... la cosa incredibile è che non ha
ancora capito che lo sto prendendo per i fondelli e che ogni volta che
scrive mi fornisce materiale per il nuovo sfottò. Tra l'altro il suo
nervosismo è dimostrato dal fatto che non ha ancora capito che lo leggo ma
non gli rispondo da mesi(e dire che lo avevo anche detto... ma ha la
cervice dura) e insiste a ripondermi.
Sulla "ricerca di fama in un ng" hai ragione. E' ridicolo pensarla così,
ma lui misura gli altri con il misero metro con cui misura se stesso e ICR
e ICA sono il suo mondo, il luogo in cui sfoga la sua repressione e senso
di intuilità e crede che tutti gli altri siano come lui.
E' alla frutta... ancora poco tempo e la pressione gli và a mille.
vedo che entrambi siete esperti in nientologia
inbario
2010-04-09 09:22:02 UTC
Permalink
tutta questa trafila per ripetere le solite illazioni e ipotesi che a
distanza di 2000 anni lasciano il tempo che trovano,come hai detto tu il Dr.
Zamora cercava le ragioni "per togliersi dalla groppa" l'accusa infamante
verso il popolo ebraico,è chiaro che se cerchi qualcosa ogni apparente
ragione diventa sicuramente buona per sostenere il fine della tua ricerca
Post by pope
Visto che in questi NG bazzicano personaggi in cerca di fama
e sputano sentenze a vanvera, ripeterò un mio post di qualche tempo fa
in modo da cavar ogni dubbio su talune posizioni ''culturali''
quote
Un fatto che pochi sanno, è che alla fine della 2a guerra, nel settembre del
48, dopo 4 mesi dalla fondazione di Israele, venne istituita La corte
suprema di Israele . Subito il Dr. Moshe Zamora tenne una riunione segreta
durante la quale propose la rivisitazione del processo a Gesù,
giusto per togliersi dalla groppa quell'accusa infamante ''il suo sangue
ricada su di noi e sui nostri figli''
Naturalmente tutti si opposero e oggi Israele si guarda bene dal fare una
cosa simile , tuttavia alcuni ''disobbedienti'' cominciarono a scrivere
libri e articoli e ora ne viene fuori una bella storiella.
Eccone una brevissima sintesi.
Si può cominciare ad analizzare la questione partendo da Giov. 18,3
''Giuda dunque, presa la coorte e delle guardie mandate dai capi sacerdoti e
dai Farisei, venne là con lanterne e torce ed armi.''
Ci sono più sciocchezze in queste due righe che in tutto il vangelo di
Giovanni, ma prendiamone in considerazione solo alcune.
Si dice qui che Giuda prese la ''coorte'' - Stando alla storia romana, dopo
l'innovazione di Gaio Mario, una Legione era composta da 10 coorti (di 6
centurie ciscuna) ; il numero di soldati romani componenti una Legione
variava a seconda dei tempi e dei luoghi ma si può benissimo considerare
che date le circostanze la legione presente in quel momento in Siria (la X
Fretensis) avesse almeno 5 o 6000 soldati. Ne consegue che una coorte fosse
composta da almeno 500 soldati in armi.
Dunque qui vi sono alcune perplessità. La prima , per arrestare un singolo
uomo che predicava amore, pace e uguaglianza, viene impiegata una intera
coorte di 500 uomini guidati da un tribuno.
questo può essere giustificato dal fatto che Gesù aveva un grande seguito di
popolo che lo amava quindi era plausibile temere una grande sommossa


Va bene che i romani erano
Post by pope
ricchi, ma non scemi, e mandare 500 uomi armati di tutto punto per
arrestarne uno solo, peraltro su informazioni di un qualsiasi Giuda, è
alquanto ridicolo. Nondimeno il Ricciotti ci informa (lui era lì) che a
Gerusalemme fosse di stanza in quel momento solo una coorte, dunque è assai
improbabile che fosse mandata interamente per arrestare un uomo lasciando
sguarnita la città.
E che fanno i 500 soldati romani? Anzichè portare Gesù da Pilato da cui
evidentemente avevano preso ordine, lo portano inspiegabilmente nella casa
del sommo sacerdote , Anna o Caifa che fosse, le versioni evengeliche
discordano, ma ciò ha poca importanza.
questo potevaq essere in seguito ad accordi fra i sacerdoti e Pilato
Post by pope
Ha poca importanza perchè si tratta di un falso clamoroso. Infatti , oltre
l'inspiegabile tappa dal Sommo Sacerdote di cui Pilato se ne fregava
altamente, per far ciò si sarebbe dovuto convocare il Sinedrio ma come ben
spiega l'amico Emilio Salsi, un Sinedrio si poteva convocare solo col il
permesso del legato romano, ma non risulta che Pilato convocò alcunchè.
Altra perplessità nasce dalla lettura del testo della Mishnah , dove appare
uan regola descritta nel Sanhedrin 43,a : ''prima di una esecuzione venga
lanciato un appello davanti al condannato affinchè chiunque sia in grado di
presentare un'istanza per il condannato possa farla''. Secondo la predetta
regola il tempo necessario tra la sentenza e la esecuzione della condanna
per permettere l'eventuale istanza, doveva essere di 40 giorni .
Nei vangeli risulta che la crocefissione seguì immediatamente la sentenza e
non risulta che un appello sia stato lanciato ''davanti al condannato''.
non è cosa strana passar sopra a leggi e norme quando ci sono ragioni
politriche impellenti per farlo
Post by pope
Ma andiamo avanti e vediamo altre incongruenze tratte direttamente dalla
legge mosaica, ovvero Talmud e Bibbia.
1) Il Sinedrio non può tenere una seduta al domicilio del Sommo Sacerdote.
La seduta per un processo si deve tenere nella ''Lichkat Hagazit'' (Sala in
pietra tagliata) in conformità al Mishnah Middot 5,4; Sanhedrin 86,b
2)Il processo deve svolgersi di giorno - c.s. 32,a
3) non si giudicano i casi criminali nei giorni di festa
e i giorni di festa per la Pasqua sono 8 (Tosefta Shevuot 4,5)
4) Un uomo non può essere condannato a morte sulla propria testimonianza
(Tosefta Sanhedrin 11,a)
5) non si riconosce un uomo come colpevole se non ci sono almeno 2 o 3
testimoni - Deuter. 17,6 - come si legge invece sui vangeli ci furono
solo falsi testimoni Matteo 26,59 Marco 14,55
come sopra
Post by pope
65 Allora il sommo sacerdote si stracciò le vesti dicendo: «Ha bestemmiato!
Perché abbiamo ancora bisogno di testimoni? Ecco, ora avete udito la
bestemmia; 66 che ve ne pare?». E quelli risposero: «È reo di morte!»
A questo punto il Sinedrio, trattandosi del solo reato di ''bestemmia''
avrebbe potuto condannare a morte Gesù senza andare in cerca di tribunali
romani in conformità a quanto sancito dalla Bibbia
in Numeri 15,30 :''la persona che.........oltraggia il Signore sarà
eliminata dal popolo''
Una conferma di ciò viene dal solito Giuseppe Flavio di cui , a prescindere
dalle precisazioni in merito rese note dal solito buon Emilio Salsi,
leggiamo in Ant. XX, 200 "Anano [.] convocò il sinedrio a giudizio e vi
condusse il fratello di Gesù, detto il Cristo, di nome Giacomo, e alcuni
altri, accusandoli di trasgressione della legge e condannandoli alla
lapidazione"
Oltre ad emettere formalmente la condanna, il Sinedrio avrebbe anche potuto
eseguirla dando luogo alla lapidazione senza chiedere alcuna
autorizzazione
ai romani. Checchè nè dica il Ricciotti sulla sua discutibile ''Vita di Gesù
Cristo'' rinnegando persino i suoi testi sacri, ciò è confermato dai
vangeli stessi in almeno 2 episodi, quello della famosa donnaccia ''chi è
senza peccato.........'' e l'altro ,meno famoso, ma pur sempre indicativo in
Giov. 10, 31 ''I Giudei portarono di nuovo delle pietre per lapidarlo''. Se
portarono delle pietre, è ovvio che avrebbero
potuto usarle
Anche in 2 Cor. 18,25 Paolo testimonia così '' tre volte sono stato battuto
con le verghe, una volta sono stato lapidato,''
Altre prove circa la possibilità dei giudei di lapidare senza
autorizzazione
romana, vengono ancora dagli Atti 7,57 nientemeno che con la lapidazione di
Stefano.
Oltre al già citato Ricciotti, ci sono altri fedeli che affermano che ai
giudei fosse stata tolta la facoltà di condannare a morte, ma qualcuno
allora
spieghi come morirono Anania e Saffira.
come già detto sopra Gesù aveva un gran numero di persone che lo amavano,era
meglio delegare ai romani la sua esecuzione
Post by pope
Andiamo ancora avanti con Giovanni 18,28 ''Allora condussero Gesù dalla casa
di Caifa nel pretorio. Era l'alba ed essi non vollero entrare nel pretorio
per non contaminarsi e poter mangiare la Pasqua. ''
C'è subito da stabilire che il Praetorium a quel tempo stava a Cesarea ,
residenza del Prefetto romano. Molti affermano che anche a Gerusalemme ci
fosse un preatorium, chi dice nella torre Antonia e chi nella Casa di
Erode, il fatto che non si sappia esattamente dove fosse fa suppore che NON
vi fosse.
ma pensa te!

Ma tant'è. Si attendono fiduciosamente le prove.
Post by pope
Ora, secondo molti studiosi ebraici, non vi è alcuna ragione perchè un
pretorio romano rendesse ''impuri'' a tal punto da non poter mangiare nella
Pasqua , quindi le ragioni di questo fasullo trasferimento stanno da
un'altra parte. Quale ? L'accusa , e l'accusa su cui i 3 sinottici sono
concordi è la prima domanda che viene rivolta a Gesù ''sei tu il re dei
giudei ?''
E questa è il vero motivo che ha, o meglio che avrebbe, portato il
giudeo
l'aver delegittimato la supremazia di Roma L'accusa però è rivolta dal
popolo, non appaiono testimoni, nè sacerdoti, nè saggi nè gli scribi, tutta
gente necessaria al processo ebraico ma non a quello romano, Pilato avrebbe
potuto crocefiggere chiunque senza bisogno di processi . Ed è quanto mai
ridicolo che da una parte si dica ''restarono fuori del pretorio'' e
dall'altra sia la folla fuori del pretorio che lancia l'accusa: la folla o
era dentro o era fuori, oppure il buon Pilato se ne andava dentro e fuori a
far domande. Alquanto inverosimile.
E qui arriva un'altra perplessità. Dicono gli accusatori ''Abbiamo trovato
costui che sobillava il nostro popolo a non pagare le tasse''
Ma Gesù non aveva detto ''Date a Cesare quel che è di Cesare ??
appunto se si vuol incastrare uno ogni accuisa è buona
Post by pope
Non viene il dubbio che l'episodio sia invece quello di Giuda il Galileo
morto crocefisso a causa della ribellione del censimento ?
In fin dei conti Giuda il Galileo era anche il vero pretendente al trono
di Gerusalemme e quindi il vero ''re dei giudei'', in questo caso la
sovrapposizione dei personaggi e la trasposizione dei fatti nel tempo
sarebbe un deja-vu, una delle solite e molte furbizie dei falsari
evangelici.
se si vuole vedere le cose in un certo modo
Post by pope
unquote
Karman
2010-04-09 10:02:19 UTC
Permalink
Post by inbario
tutta questa trafila per ripetere le solite illazioni e ipotesi che a
distanza di 2000 anni lasciano il tempo che trovano,come hai detto tu il
Dr. Zamora
ZAMORA CHI..ANTO?
iL PORTIERE..)??? .)))))))

Io con certi "esemplari non ci discuto piu! E un Ping Pong continuo..
Fosse almeno un Pong Ping.... ahahaha!

(> questo può essere giustificato dal fatto che Gesù aveva un grande seguito
di
Post by inbario
popolo che lo amava quindi era plausibile temere una grande sommossa
Va bene che i romani erano
Post by pope
ricchi, ma non scemi, e mandare 500 uomi armati di tutto punto per
arrestarne uno solo, peraltro su informazioni di un qualsiasi Giuda, è
alquanto ridicolo. Nondimeno il Ricciotti ci informa (lui era lì) che a
Gerusalemme fosse di stanza in quel momento solo una coorte, dunque è assai
improbabile che fosse mandata interamente per arrestare un uomo lasciando
sguarnita la città.
E che fanno i 500 soldati romani? Anzichè portare Gesù da Pilato da cui
evidentemente avevano preso ordine, lo portano inspiegabilmente nella casa
del sommo sacerdote , Anna o Caifa che fosse, le versioni evengeliche
discordano, ma ciò ha poca importanza.
questo potevaq essere in seguito ad accordi fra i sacerdoti e Pilato
Post by pope
Ha poca importanza perchè si tratta di un falso clamoroso. Infatti , oltre
l'inspiegabile tappa dal Sommo Sacerdote di cui Pilato se ne fregava
altamente, per far ciò si sarebbe dovuto convocare il Sinedrio ma come ben
spiega l'amico Emilio Salsi, un Sinedrio si poteva convocare solo col il
permesso del legato romano, ma non risulta che Pilato convocò alcunchè.
Altra perplessità nasce dalla lettura del testo della Mishnah , dove appare
uan regola descritta nel Sanhedrin 43,a : ''prima di una esecuzione venga
lanciato un appello davanti al condannato affinchè chiunque sia in grado di
presentare un'istanza per il condannato possa farla''. Secondo la predetta
regola il tempo necessario tra la sentenza e la esecuzione della condanna
per permettere l'eventuale istanza, doveva essere di 40 giorni .
Nei vangeli risulta che la crocefissione seguì immediatamente la sentenza e
non risulta che un appello sia stato lanciato ''davanti al condannato''.
non è cosa strana passar sopra a leggi e norme quando ci sono ragioni
politriche impellenti per farlo
Post by pope
Ma andiamo avanti e vediamo altre incongruenze tratte direttamente dalla
legge mosaica, ovvero Talmud e Bibbia.
1) Il Sinedrio non può tenere una seduta al domicilio del Sommo Sacerdote.
La seduta per un processo si deve tenere nella ''Lichkat Hagazit'' (Sala in
pietra tagliata) in conformità al Mishnah Middot 5,4; Sanhedrin 86,b
2)Il processo deve svolgersi di giorno - c.s. 32,a
3) non si giudicano i casi criminali nei giorni di festa
e i giorni di festa per la Pasqua sono 8 (Tosefta Shevuot 4,5)
4) Un uomo non può essere condannato a morte sulla propria
testimonianza
(Tosefta Sanhedrin 11,a)
5) non si riconosce un uomo come colpevole se non ci sono almeno 2 o 3
testimoni - Deuter. 17,6 - come si legge invece sui vangeli ci furono
solo falsi testimoni Matteo 26,59 Marco 14,55
come sopra
Post by pope
65 Allora il sommo sacerdote si stracciò le vesti dicendo: «Ha bestemmiato!
Perché abbiamo ancora bisogno di testimoni? Ecco, ora avete udito la
bestemmia; 66 che ve ne pare?». E quelli risposero: «È reo di morte!»
A questo punto il Sinedrio, trattandosi del solo reato di ''bestemmia''
avrebbe potuto condannare a morte Gesù senza andare in cerca di tribunali
romani in conformità a quanto sancito dalla Bibbia
in Numeri 15,30 :''la persona che.........oltraggia il Signore sarà
eliminata dal popolo''
Una conferma di ciò viene dal solito Giuseppe Flavio di cui , a prescindere
dalle precisazioni in merito rese note dal solito buon Emilio Salsi,
leggiamo in Ant. XX, 200 "Anano [.] convocò il sinedrio a giudizio e vi
condusse il fratello di Gesù, detto il Cristo, di nome Giacomo, e alcuni
altri, accusandoli di trasgressione della legge e condannandoli alla
lapidazione"
Oltre ad emettere formalmente la condanna, il Sinedrio avrebbe anche potuto
eseguirla dando luogo alla lapidazione senza chiedere alcuna
autorizzazione
ai romani. Checchè nè dica il Ricciotti sulla sua discutibile ''Vita di Gesù
Cristo'' rinnegando persino i suoi testi sacri, ciò è confermato dai
vangeli stessi in almeno 2 episodi, quello della famosa donnaccia ''chi è
senza peccato.........'' e l'altro ,meno famoso, ma pur sempre indicativo in
Giov. 10, 31 ''I Giudei portarono di nuovo delle pietre per lapidarlo''. Se
portarono delle pietre, è ovvio che avrebbero
potuto usarle
Anche in 2 Cor. 18,25 Paolo testimonia così '' tre volte sono stato battuto
con le verghe, una volta sono stato lapidato,''
Altre prove circa la possibilità dei giudei di lapidare senza autorizzazione
romana, vengono ancora dagli Atti 7,57 nientemeno che con la lapidazione di
Stefano.
Oltre al già citato Ricciotti, ci sono altri fedeli che affermano che ai
giudei fosse stata tolta la facoltà di condannare a morte, ma qualcuno
allora
spieghi come morirono Anania e Saffira.
come già detto sopra Gesù aveva un gran numero di persone che lo
amavano,era meglio delegare ai romani la sua esecuzione
Post by pope
Andiamo ancora avanti con Giovanni 18,28 ''Allora condussero Gesù dalla casa
di Caifa nel pretorio. Era l'alba ed essi non vollero entrare nel pretorio
per non contaminarsi e poter mangiare la Pasqua. ''
C'è subito da stabilire che il Praetorium a quel tempo stava a Cesarea ,
residenza del Prefetto romano. Molti affermano che anche a Gerusalemme ci
fosse un preatorium, chi dice nella torre Antonia e chi nella Casa di
Erode, il fatto che non si sappia esattamente dove fosse fa suppore che NON
vi fosse.
ma pensa te!
Ma tant'è. Si attendono fiduciosamente le prove.
Post by pope
Ora, secondo molti studiosi ebraici, non vi è alcuna ragione perchè un
pretorio romano rendesse ''impuri'' a tal punto da non poter mangiare nella
Pasqua , quindi le ragioni di questo fasullo trasferimento stanno da
un'altra parte. Quale ? L'accusa , e l'accusa su cui i 3 sinottici
sono
concordi è la prima domanda che viene rivolta a Gesù ''sei tu il re dei
giudei ?''
E questa è il vero motivo che ha, o meglio che avrebbe, portato il
giudeo
l'aver delegittimato la supremazia di Roma L'accusa però è rivolta dal
popolo, non appaiono testimoni, nè sacerdoti, nè saggi nè gli scribi, tutta
gente necessaria al processo ebraico ma non a quello romano, Pilato avrebbe
potuto crocefiggere chiunque senza bisogno di processi . Ed è quanto mai
ridicolo che da una parte si dica ''restarono fuori del pretorio'' e
dall'altra sia la folla fuori del pretorio che lancia l'accusa: la folla o
era dentro o era fuori, oppure il buon Pilato se ne andava dentro e fuori a
far domande. Alquanto inverosimile.
E qui arriva un'altra perplessità. Dicono gli accusatori ''Abbiamo trovato
costui che sobillava il nostro popolo a non pagare le tasse''
Ma Gesù non aveva detto ''Date a Cesare quel che è di Cesare ??
appunto se si vuol incastrare uno ogni accuisa è buona
Post by pope
Non viene il dubbio che l'episodio sia invece quello di Giuda il Galileo
morto crocefisso a causa della ribellione del censimento ?
In fin dei conti Giuda il Galileo era anche il vero pretendente al trono
di Gerusalemme e quindi il vero ''re dei giudei'', in questo caso la
sovrapposizione dei personaggi e la trasposizione dei fatti nel tempo
sarebbe un deja-vu, una delle solite e molte furbizie dei falsari
evangelici.
se si vuole vedere le cose in un certo modo
Post by pope
unquote
Karman
2010-04-09 10:29:14 UTC
Permalink
Post by Karman
Post by inbario
tutta questa trafila per ripetere le solite illazioni e ipotesi che a
distanza di 2000 anni lasciano il tempo che trovano,come hai detto tu il
Dr. Zamora
ZAMORA CHI..ANTO?
iL PORTIERE..)??? .)))))))
Io con certi "esemplari non ci discuto piu! E un Ping Pong continuo..
Fosse almeno un Pong Ping.... ahahaha!
(> questo può essere giustificato dal fatto che Gesù aveva un grande seguito
di
Post by inbario
popolo che lo amava quindi era plausibile temere una grande sommossa
Va bene che i romani erano
Post by pope
ricchi, ma non scemi, e mandare 500 uomi armati di tutto punto per
arrestarne uno solo, peraltro su informazioni di un qualsiasi Giuda, è
alquanto ridicolo. Nondimeno il Ricciotti ci informa (lui era lì) che a
Gerusalemme fosse di stanza in quel momento solo una coorte, dunque è assai
improbabile che fosse mandata interamente per arrestare un uomo lasciando
sguarnita la città.
E che fanno i 500 soldati romani? Anzichè portare Gesù da Pilato da cui
evidentemente avevano preso ordine, lo portano inspiegabilmente nella casa
del sommo sacerdote , Anna o Caifa che fosse, le versioni evengeliche
discordano, ma ciò ha poca importanza.
questo potevaq essere in seguito ad accordi fra i sacerdoti e Pilato
Idiozie.
I sinedriti si fanno consegnare Gesu'..per fargkli il processo.
iniziano a sera tardi.(si compulsi anche Lagrange se Ricciotti non
basta.hanno commesso una azione illegale perche nessuno (vedi lagrange o
Riciotti o tutt'edue) non poteva senza autorizzazione dell procuratore, il
bastardo che di solito controfirmava le sentenze del sinedrio, lasciando
abbastanza autorita nelle beghe religioze, ma che do9veva controfirmare
comunque un decreto ploausibile di morte perche solo il pro9curatore poteva
avallare o meno la pena di morte.
Al processo eran èpresenti tutti (farisei in primis, col compito di scribi,
ma c'ra anche Pietro,.nascosto(che fu scoperto..) a giovanni (pare..)
cercarono di incastrare gesu facendogli dire un sacco di cose ma lui non
parlava.Lo presero a botte,fino al mattino il porcone di kaifa non aveva
trovato un capo d'accusa valido per sottoporlo a pilato.Alla fine ( con
falsi testimoni da loro pagati) kaifa gli fece la famosa domanda..:Dicci sei
veramente il figlio di dio?
Gesu che aveva le palle rispose:"Tu lo dici"
kaifa allora si strappo le vestil le mutande le giarrettiere, i ponnoloni,
ed anche una supposta dal culo neroe disse EUREKA LO ABBIAMO INCASTRATO..
Infatto la bestemmia (dichiarasi figlio di Dio) per quei porconi
perseguibile con la Morte. po andarono da pilato..( gli parlarono da sotto
della fortezza Antonia, perche Pilato che risiedeva a Cesare saliva alla
fortezza, al pretorio, nelle ciscostanze come la pasqua, mo non entrarono
perche si sentivano impuri se si fossero mischiati ai romani..( si legga
Lagrange )..e Pilato poi interrogo' Gesu, ed al quale non trovo niente per
il quale ucciderlo, la loro i bastardi ritornarono lo accusarono falsamente
di sobbillare il Popole di volersi fare re.
Insomma pezzentuncoli da quattro soldi cui avrei staccato le palle con tre
dita!
Giuda nel fratteempo (che oggi i fessi tendono a rivalutare )
ando' a restituire i 30 sicli, che i sinedriti raccolsero, ma siccome era
denaro impuro sono andati ad investirlo nel famoso "campo di sangue
Dicevo di Giuda che certi pirla odierni VORREBBERORIVALUTARE!
"E giusto che il figlio dell'uomo sia innalzato...ma guai a colui che lo
tradira!SAREBBE MEGLIO PER LUI CHE NON FOSSE MAI NATO!
Questo e'il giudizio che gsu diede su Giuda, ai discepoli.
Oggi i vigliacchi, i mistificatori, i giuda, in questa nostra societa'
marcia.. Sn diventati dei "Marcelli
Cest la vie!
Se non vi basta Ricciotti suggerisco, di J.LAGRANGRE. O p.
" L'evangelo di GESU' CRISTO.Traduzione di MonsLuigi Grammatica.Quarta
edizione.Brescia 1943.XXI.
Pagine 484-506)
(LA MIAE STATA SOLO UNA BREVISSIMA SINTESI)
Buona lettura..
Karman
2010-04-09 10:31:49 UTC
Permalink
non ho corretto il post prina di spedire perche la mia gatta ha fame.e mi
stacca dal pc..
(ma non me ne frega una mazza)
"
pope
2010-04-10 06:14:55 UTC
Permalink
Post by inbario
tutta questa trafila per ripetere le solite illazioni e ipotesi che a
distanza di 2000 anni lasciano il tempo che trovano,come hai detto tu il
Dr. Zamora cercava le ragioni "per togliersi dalla groppa" l'accusa
infamante verso il popolo ebraico,è chiaro che se cerchi qualcosa ogni
apparente ragione diventa sicuramente buona per sostenere il fine della
tua ricerca
queste considerazioni sono le solite da catechismo fatte da chi
non ha alcuna conoscenza della propria susperstizione e neppure
della storia ebraica o romana - le mie osservazioni hanno dei
riferimenti ben precisi a leggi e ordinamenti in vigore all'epoca
e controllabili da chiunque ne abbia voglia

Se hai qualcosa da contestare fallo su specifici argomenti non
dire cazzate generiche che servono solo a dimostrare la tua ignoranza
e la tua arroganza da catto-bigotto
Post by inbario
Post by pope
Visto che in questi NG bazzicano personaggi in cerca di fama
e sputano sentenze a vanvera, ripeterò un mio post di qualche tempo fa
in modo da cavar ogni dubbio su talune posizioni ''culturali''
quote
Un fatto che pochi sanno, è che alla fine della 2a guerra, nel settembre del
48, dopo 4 mesi dalla fondazione di Israele, venne istituita La corte
suprema di Israele . Subito il Dr. Moshe Zamora tenne una riunione segreta
durante la quale propose la rivisitazione del processo a Gesù,
giusto per togliersi dalla groppa quell'accusa infamante ''il suo sangue
ricada su di noi e sui nostri figli''
Naturalmente tutti si opposero e oggi Israele si guarda bene dal fare una
cosa simile , tuttavia alcuni ''disobbedienti'' cominciarono a scrivere
libri e articoli e ora ne viene fuori una bella storiella.
Eccone una brevissima sintesi.
Si può cominciare ad analizzare la questione partendo da Giov. 18,3
''Giuda dunque, presa la coorte e delle guardie mandate dai capi sacerdoti e
dai Farisei, venne là con lanterne e torce ed armi.''
Ci sono più sciocchezze in queste due righe che in tutto il vangelo di
Giovanni, ma prendiamone in considerazione solo alcune.
Si dice qui che Giuda prese la ''coorte'' - Stando alla storia romana, dopo
l'innovazione di Gaio Mario, una Legione era composta da 10 coorti (di 6
centurie ciscuna) ; il numero di soldati romani componenti una Legione
variava a seconda dei tempi e dei luoghi ma si può benissimo considerare
che date le circostanze la legione presente in quel momento in Siria (la X
Fretensis) avesse almeno 5 o 6000 soldati. Ne consegue che una coorte fosse
composta da almeno 500 soldati in armi.
Dunque qui vi sono alcune perplessità. La prima , per arrestare un singolo
uomo che predicava amore, pace e uguaglianza, viene impiegata una intera
coorte di 500 uomini guidati da un tribuno.
questo può essere giustificato dal fatto che Gesù aveva un grande seguito
di popolo che lo amava quindi era plausibile temere una grande sommossa
Va bene che i romani erano
Post by pope
ricchi, ma non scemi, e mandare 500 uomi armati di tutto punto per
arrestarne uno solo, peraltro su informazioni di un qualsiasi Giuda, è
alquanto ridicolo. Nondimeno il Ricciotti ci informa (lui era lì) che a
Gerusalemme fosse di stanza in quel momento solo una coorte, dunque è assai
improbabile che fosse mandata interamente per arrestare un uomo lasciando
sguarnita la città.
E che fanno i 500 soldati romani? Anzichè portare Gesù da Pilato da cui
evidentemente avevano preso ordine, lo portano inspiegabilmente nella casa
del sommo sacerdote , Anna o Caifa che fosse, le versioni evengeliche
discordano, ma ciò ha poca importanza.
questo potevaq essere in seguito ad accordi fra i sacerdoti e Pilato
Post by pope
Ha poca importanza perchè si tratta di un falso clamoroso. Infatti , oltre
l'inspiegabile tappa dal Sommo Sacerdote di cui Pilato se ne fregava
altamente, per far ciò si sarebbe dovuto convocare il Sinedrio ma come ben
spiega l'amico Emilio Salsi, un Sinedrio si poteva convocare solo col il
permesso del legato romano, ma non risulta che Pilato convocò alcunchè.
Altra perplessità nasce dalla lettura del testo della Mishnah , dove appare
uan regola descritta nel Sanhedrin 43,a : ''prima di una esecuzione venga
lanciato un appello davanti al condannato affinchè chiunque sia in grado di
presentare un'istanza per il condannato possa farla''. Secondo la predetta
regola il tempo necessario tra la sentenza e la esecuzione della condanna
per permettere l'eventuale istanza, doveva essere di 40 giorni .
Nei vangeli risulta che la crocefissione seguì immediatamente la sentenza e
non risulta che un appello sia stato lanciato ''davanti al condannato''.
non è cosa strana passar sopra a leggi e norme quando ci sono ragioni
politriche impellenti per farlo
Post by pope
Ma andiamo avanti e vediamo altre incongruenze tratte direttamente dalla
legge mosaica, ovvero Talmud e Bibbia.
1) Il Sinedrio non può tenere una seduta al domicilio del Sommo Sacerdote.
La seduta per un processo si deve tenere nella ''Lichkat Hagazit'' (Sala in
pietra tagliata) in conformità al Mishnah Middot 5,4; Sanhedrin 86,b
2)Il processo deve svolgersi di giorno - c.s. 32,a
3) non si giudicano i casi criminali nei giorni di festa
e i giorni di festa per la Pasqua sono 8 (Tosefta Shevuot 4,5)
4) Un uomo non può essere condannato a morte sulla propria
testimonianza
(Tosefta Sanhedrin 11,a)
5) non si riconosce un uomo come colpevole se non ci sono almeno 2 o 3
testimoni - Deuter. 17,6 - come si legge invece sui vangeli ci furono
solo falsi testimoni Matteo 26,59 Marco 14,55
come sopra
Post by pope
65 Allora il sommo sacerdote si stracciò le vesti dicendo: «Ha bestemmiato!
Perché abbiamo ancora bisogno di testimoni? Ecco, ora avete udito la
bestemmia; 66 che ve ne pare?». E quelli risposero: «È reo di morte!»
A questo punto il Sinedrio, trattandosi del solo reato di ''bestemmia''
avrebbe potuto condannare a morte Gesù senza andare in cerca di tribunali
romani in conformità a quanto sancito dalla Bibbia
in Numeri 15,30 :''la persona che.........oltraggia il Signore sarà
eliminata dal popolo''
Una conferma di ciò viene dal solito Giuseppe Flavio di cui , a prescindere
dalle precisazioni in merito rese note dal solito buon Emilio Salsi,
leggiamo in Ant. XX, 200 "Anano [.] convocò il sinedrio a giudizio e vi
condusse il fratello di Gesù, detto il Cristo, di nome Giacomo, e alcuni
altri, accusandoli di trasgressione della legge e condannandoli alla
lapidazione"
Oltre ad emettere formalmente la condanna, il Sinedrio avrebbe anche potuto
eseguirla dando luogo alla lapidazione senza chiedere alcuna
autorizzazione
ai romani. Checchè nè dica il Ricciotti sulla sua discutibile ''Vita di Gesù
Cristo'' rinnegando persino i suoi testi sacri, ciò è confermato dai
vangeli stessi in almeno 2 episodi, quello della famosa donnaccia ''chi è
senza peccato.........'' e l'altro ,meno famoso, ma pur sempre indicativo in
Giov. 10, 31 ''I Giudei portarono di nuovo delle pietre per lapidarlo''. Se
portarono delle pietre, è ovvio che avrebbero
potuto usarle
Anche in 2 Cor. 18,25 Paolo testimonia così '' tre volte sono stato battuto
con le verghe, una volta sono stato lapidato,''
Altre prove circa la possibilità dei giudei di lapidare senza autorizzazione
romana, vengono ancora dagli Atti 7,57 nientemeno che con la lapidazione di
Stefano.
Oltre al già citato Ricciotti, ci sono altri fedeli che affermano che ai
giudei fosse stata tolta la facoltà di condannare a morte, ma qualcuno
allora
spieghi come morirono Anania e Saffira.
come già detto sopra Gesù aveva un gran numero di persone che lo
amavano,era meglio delegare ai romani la sua esecuzione
Post by pope
Andiamo ancora avanti con Giovanni 18,28 ''Allora condussero Gesù dalla casa
di Caifa nel pretorio. Era l'alba ed essi non vollero entrare nel pretorio
per non contaminarsi e poter mangiare la Pasqua. ''
C'è subito da stabilire che il Praetorium a quel tempo stava a Cesarea ,
residenza del Prefetto romano. Molti affermano che anche a Gerusalemme ci
fosse un preatorium, chi dice nella torre Antonia e chi nella Casa di
Erode, il fatto che non si sappia esattamente dove fosse fa suppore che NON
vi fosse.
ma pensa te!
Ma tant'è. Si attendono fiduciosamente le prove.
Post by pope
Ora, secondo molti studiosi ebraici, non vi è alcuna ragione perchè un
pretorio romano rendesse ''impuri'' a tal punto da non poter mangiare nella
Pasqua , quindi le ragioni di questo fasullo trasferimento stanno da
un'altra parte. Quale ? L'accusa , e l'accusa su cui i 3 sinottici
sono
concordi è la prima domanda che viene rivolta a Gesù ''sei tu il re dei
giudei ?''
E questa è il vero motivo che ha, o meglio che avrebbe, portato il
giudeo
l'aver delegittimato la supremazia di Roma L'accusa però è rivolta dal
popolo, non appaiono testimoni, nè sacerdoti, nè saggi nè gli scribi, tutta
gente necessaria al processo ebraico ma non a quello romano, Pilato avrebbe
potuto crocefiggere chiunque senza bisogno di processi . Ed è quanto mai
ridicolo che da una parte si dica ''restarono fuori del pretorio'' e
dall'altra sia la folla fuori del pretorio che lancia l'accusa: la folla o
era dentro o era fuori, oppure il buon Pilato se ne andava dentro e fuori a
far domande. Alquanto inverosimile.
E qui arriva un'altra perplessità. Dicono gli accusatori ''Abbiamo trovato
costui che sobillava il nostro popolo a non pagare le tasse''
Ma Gesù non aveva detto ''Date a Cesare quel che è di Cesare ??
appunto se si vuol incastrare uno ogni accuisa è buona
Post by pope
Non viene il dubbio che l'episodio sia invece quello di Giuda il Galileo
morto crocefisso a causa della ribellione del censimento ?
In fin dei conti Giuda il Galileo era anche il vero pretendente al trono
di Gerusalemme e quindi il vero ''re dei giudei'', in questo caso la
sovrapposizione dei personaggi e la trasposizione dei fatti nel tempo
sarebbe un deja-vu, una delle solite e molte furbizie dei falsari
evangelici.
se si vuole vedere le cose in un certo modo
Post by pope
unquote
Inbario
2010-04-10 07:28:10 UTC
Permalink
Post by pope
Post by inbario
tutta questa trafila per ripetere le solite illazioni e ipotesi che a
distanza di 2000 anni lasciano il tempo che trovano,come hai detto tu il
Dr. Zamora cercava le ragioni "per togliersi dalla groppa" l'accusa
infamante verso il popolo ebraico,è chiaro che se cerchi qualcosa ogni
apparente ragione diventa sicuramente buona per sostenere il fine della
tua ricerca
queste considerazioni sono le solite da catechismo fatte da chi
non ha alcuna conoscenza della propria susperstizione e neppure
della storia ebraica o romana - le mie osservazioni hanno dei
riferimenti ben precisi a leggi e ordinamenti in vigore all'epoca
e controllabili da chiunque ne abbia voglia
Se hai qualcosa da contestare fallo su specifici argomenti non
dire cazzate generiche che servono solo a dimostrare la tua ignoranza
e la tua arroganza da catto-bigotto
hai letto fino in fondo la mia risposta?
Post by pope
Post by inbario
Post by pope
Visto che in questi NG bazzicano personaggi in cerca di fama
e sputano sentenze a vanvera, ripeterò un mio post di qualche tempo fa
in modo da cavar ogni dubbio su talune posizioni ''culturali''
quote
Un fatto che pochi sanno, è che alla fine della 2a guerra, nel settembre del
48, dopo 4 mesi dalla fondazione di Israele, venne istituita La corte
suprema di Israele . Subito il Dr. Moshe Zamora tenne una riunione segreta
durante la quale propose la rivisitazione del processo a Gesù,
giusto per togliersi dalla groppa quell'accusa infamante ''il suo sangue
ricada su di noi e sui nostri figli''
Naturalmente tutti si opposero e oggi Israele si guarda bene dal fare una
cosa simile , tuttavia alcuni ''disobbedienti'' cominciarono a scrivere
libri e articoli e ora ne viene fuori una bella storiella.
Eccone una brevissima sintesi.
Si può cominciare ad analizzare la questione partendo da Giov. 18,3
''Giuda dunque, presa la coorte e delle guardie mandate dai capi sacerdoti e
dai Farisei, venne là con lanterne e torce ed armi.''
Ci sono più sciocchezze in queste due righe che in tutto il vangelo di
Giovanni, ma prendiamone in considerazione solo alcune.
Si dice qui che Giuda prese la ''coorte'' - Stando alla storia romana, dopo
l'innovazione di Gaio Mario, una Legione era composta da 10 coorti (di 6
centurie ciscuna) ; il numero di soldati romani componenti una Legione
variava a seconda dei tempi e dei luoghi ma si può benissimo considerare
che date le circostanze la legione presente in quel momento in Siria (la X
Fretensis) avesse almeno 5 o 6000 soldati. Ne consegue che una coorte fosse
composta da almeno 500 soldati in armi.
Dunque qui vi sono alcune perplessità. La prima , per arrestare un singolo
uomo che predicava amore, pace e uguaglianza, viene impiegata una intera
coorte di 500 uomini guidati da un tribuno.
questo può essere giustificato dal fatto che Gesù aveva un grande seguito
di popolo che lo amava quindi era plausibile temere una grande sommossa
Va bene che i romani erano
Post by pope
ricchi, ma non scemi, e mandare 500 uomi armati di tutto punto per
arrestarne uno solo, peraltro su informazioni di un qualsiasi Giuda, è
alquanto ridicolo. Nondimeno il Ricciotti ci informa (lui era lì) che a
Gerusalemme fosse di stanza in quel momento solo una coorte, dunque è assai
improbabile che fosse mandata interamente per arrestare un uomo lasciando
sguarnita la città.
E che fanno i 500 soldati romani? Anzichè portare Gesù da Pilato da cui
evidentemente avevano preso ordine, lo portano inspiegabilmente nella casa
del sommo sacerdote , Anna o Caifa che fosse, le versioni evengeliche
discordano, ma ciò ha poca importanza.
questo potevaq essere in seguito ad accordi fra i sacerdoti e Pilato
Post by pope
Ha poca importanza perchè si tratta di un falso clamoroso. Infatti , oltre
l'inspiegabile tappa dal Sommo Sacerdote di cui Pilato se ne fregava
altamente, per far ciò si sarebbe dovuto convocare il Sinedrio ma come ben
spiega l'amico Emilio Salsi, un Sinedrio si poteva convocare solo col il
permesso del legato romano, ma non risulta che Pilato convocò alcunchè.
Altra perplessità nasce dalla lettura del testo della Mishnah , dove appare
uan regola descritta nel Sanhedrin 43,a : ''prima di una esecuzione venga
lanciato un appello davanti al condannato affinchè chiunque sia in grado di
presentare un'istanza per il condannato possa farla''. Secondo la predetta
regola il tempo necessario tra la sentenza e la esecuzione della condanna
per permettere l'eventuale istanza, doveva essere di 40 giorni .
Nei vangeli risulta che la crocefissione seguì immediatamente la sentenza e
non risulta che un appello sia stato lanciato ''davanti al condannato''.
non è cosa strana passar sopra a leggi e norme quando ci sono ragioni
politriche impellenti per farlo
Post by pope
Ma andiamo avanti e vediamo altre incongruenze tratte direttamente dalla
legge mosaica, ovvero Talmud e Bibbia.
1) Il Sinedrio non può tenere una seduta al domicilio del Sommo Sacerdote.
La seduta per un processo si deve tenere nella ''Lichkat Hagazit'' (Sala in
pietra tagliata) in conformità al Mishnah Middot 5,4; Sanhedrin 86,b
2)Il processo deve svolgersi di giorno - c.s. 32,a
3) non si giudicano i casi criminali nei giorni di festa
e i giorni di festa per la Pasqua sono 8 (Tosefta Shevuot 4,5)
4) Un uomo non può essere condannato a morte sulla propria testimonianza
(Tosefta Sanhedrin 11,a)
5) non si riconosce un uomo come colpevole se non ci sono almeno 2 o 3
testimoni - Deuter. 17,6 - come si legge invece sui vangeli ci furono
solo falsi testimoni Matteo 26,59 Marco 14,55
come sopra
Post by pope
65 Allora il sommo sacerdote si stracciò le vesti dicendo: «Ha bestemmiato!
Perché abbiamo ancora bisogno di testimoni? Ecco, ora avete udito la
bestemmia; 66 che ve ne pare?». E quelli risposero: «È reo di morte!»
A questo punto il Sinedrio, trattandosi del solo reato di ''bestemmia''
avrebbe potuto condannare a morte Gesù senza andare in cerca di tribunali
romani in conformità a quanto sancito dalla Bibbia
in Numeri 15,30 :''la persona che.........oltraggia il Signore sarà
eliminata dal popolo''
Una conferma di ciò viene dal solito Giuseppe Flavio di cui , a prescindere
dalle precisazioni in merito rese note dal solito buon Emilio Salsi,
leggiamo in Ant. XX, 200 "Anano [.] convocò il sinedrio a giudizio e vi
condusse il fratello di Gesù, detto il Cristo, di nome Giacomo, e alcuni
altri, accusandoli di trasgressione della legge e condannandoli alla
lapidazione"
Oltre ad emettere formalmente la condanna, il Sinedrio avrebbe anche potuto
eseguirla dando luogo alla lapidazione senza chiedere alcuna autorizzazione
ai romani. Checchè nè dica il Ricciotti sulla sua discutibile ''Vita di Gesù
Cristo'' rinnegando persino i suoi testi sacri, ciò è confermato dai
vangeli stessi in almeno 2 episodi, quello della famosa donnaccia ''chi è
senza peccato.........'' e l'altro ,meno famoso, ma pur sempre indicativo in
Giov. 10, 31 ''I Giudei portarono di nuovo delle pietre per
lapidarlo''. Se
portarono delle pietre, è ovvio che avrebbero
potuto usarle
Anche in 2 Cor. 18,25 Paolo testimonia così '' tre volte sono stato battuto
con le verghe, una volta sono stato lapidato,''
Altre prove circa la possibilità dei giudei di lapidare senza autorizzazione
romana, vengono ancora dagli Atti 7,57 nientemeno che con la lapidazione di
Stefano.
Oltre al già citato Ricciotti, ci sono altri fedeli che affermano che ai
giudei fosse stata tolta la facoltà di condannare a morte, ma qualcuno
allora
spieghi come morirono Anania e Saffira.
come già detto sopra Gesù aveva un gran numero di persone che lo
amavano,era meglio delegare ai romani la sua esecuzione
Post by pope
Andiamo ancora avanti con Giovanni 18,28 ''Allora condussero Gesù dalla casa
di Caifa nel pretorio. Era l'alba ed essi non vollero entrare nel pretorio
per non contaminarsi e poter mangiare la Pasqua. ''
C'è subito da stabilire che il Praetorium a quel tempo stava a Cesarea ,
residenza del Prefetto romano. Molti affermano che anche a Gerusalemme ci
fosse un preatorium, chi dice nella torre Antonia e chi nella Casa di
Erode, il fatto che non si sappia esattamente dove fosse fa suppore che NON
vi fosse.
ma pensa te!
Ma tant'è. Si attendono fiduciosamente le prove.
Post by pope
Ora, secondo molti studiosi ebraici, non vi è alcuna ragione perchè un
pretorio romano rendesse ''impuri'' a tal punto da non poter mangiare nella
Pasqua , quindi le ragioni di questo fasullo trasferimento stanno da
un'altra parte. Quale ? L'accusa , e l'accusa su cui i 3 sinottici sono
concordi è la prima domanda che viene rivolta a Gesù ''sei tu il re dei
giudei ?''
E questa è il vero motivo che ha, o meglio che avrebbe, portato il
giudeo
l'aver delegittimato la supremazia di Roma L'accusa però è rivolta dal
popolo, non appaiono testimoni, nè sacerdoti, nè saggi nè gli scribi, tutta
gente necessaria al processo ebraico ma non a quello romano, Pilato avrebbe
potuto crocefiggere chiunque senza bisogno di processi . Ed è quanto mai
ridicolo che da una parte si dica ''restarono fuori del pretorio'' e
dall'altra sia la folla fuori del pretorio che lancia l'accusa: la folla o
era dentro o era fuori, oppure il buon Pilato se ne andava dentro e fuori a
far domande. Alquanto inverosimile.
E qui arriva un'altra perplessità. Dicono gli accusatori ''Abbiamo trovato
costui che sobillava il nostro popolo a non pagare le tasse''
Ma Gesù non aveva detto ''Date a Cesare quel che è di Cesare ??
appunto se si vuol incastrare uno ogni accuisa è buona
Post by pope
Non viene il dubbio che l'episodio sia invece quello di Giuda il Galileo
morto crocefisso a causa della ribellione del censimento ?
In fin dei conti Giuda il Galileo era anche il vero pretendente al trono
di Gerusalemme e quindi il vero ''re dei giudei'', in questo caso la
sovrapposizione dei personaggi e la trasposizione dei fatti nel tempo
sarebbe un deja-vu, una delle solite e molte furbizie dei falsari
evangelici.
se si vuole vedere le cose in un certo modo
Post by pope
unquote
pope
2010-04-10 08:12:56 UTC
Permalink
Post by Inbario
Post by pope
Post by inbario
tutta questa trafila per ripetere le solite illazioni e ipotesi che a
distanza di 2000 anni lasciano il tempo che trovano,come hai detto tu il
Dr. Zamora cercava le ragioni "per togliersi dalla groppa" l'accusa
infamante verso il popolo ebraico,è chiaro che se cerchi qualcosa ogni
apparente ragione diventa sicuramente buona per sostenere il fine della
tua ricerca
queste considerazioni sono le solite da catechismo fatte da chi
non ha alcuna conoscenza della propria susperstizione e neppure
della storia ebraica o romana - le mie osservazioni hanno dei
riferimenti ben precisi a leggi e ordinamenti in vigore all'epoca
e controllabili da chiunque ne abbia voglia
Se hai qualcosa da contestare fallo su specifici argomenti non
dire cazzate generiche che servono solo a dimostrare la tua ignoranza
e la tua arroganza da catto-bigotto
hai letto fino in fondo la mia risposta?
coglionazzo
io ti porto in testimonianza citazioni di storia e tu libri di fantasia
e considerazioni personali da catechsimo


studia e poi ritorna
Post by Inbario
Post by pope
Post by inbario
Post by pope
Visto che in questi NG bazzicano personaggi in cerca di fama
e sputano sentenze a vanvera, ripeterò un mio post di qualche tempo fa
in modo da cavar ogni dubbio su talune posizioni ''culturali''
quote
Un fatto che pochi sanno, è che alla fine della 2a guerra, nel settembre del
48, dopo 4 mesi dalla fondazione di Israele, venne istituita La corte
suprema di Israele . Subito il Dr. Moshe Zamora tenne una riunione segreta
durante la quale propose la rivisitazione del processo a Gesù,
giusto per togliersi dalla groppa quell'accusa infamante ''il suo sangue
ricada su di noi e sui nostri figli''
Naturalmente tutti si opposero e oggi Israele si guarda bene dal fare una
cosa simile , tuttavia alcuni ''disobbedienti'' cominciarono a scrivere
libri e articoli e ora ne viene fuori una bella storiella.
Eccone una brevissima sintesi.
Si può cominciare ad analizzare la questione partendo da Giov. 18,3
''Giuda dunque, presa la coorte e delle guardie mandate dai capi sacerdoti e
dai Farisei, venne là con lanterne e torce ed armi.''
Ci sono più sciocchezze in queste due righe che in tutto il vangelo di
Giovanni, ma prendiamone in considerazione solo alcune.
Si dice qui che Giuda prese la ''coorte'' - Stando alla storia romana, dopo
l'innovazione di Gaio Mario, una Legione era composta da 10 coorti (di 6
centurie ciscuna) ; il numero di soldati romani componenti una Legione
variava a seconda dei tempi e dei luoghi ma si può benissimo considerare
che date le circostanze la legione presente in quel momento in Siria (la X
Fretensis) avesse almeno 5 o 6000 soldati. Ne consegue che una coorte fosse
composta da almeno 500 soldati in armi.
Dunque qui vi sono alcune perplessità. La prima , per arrestare un singolo
uomo che predicava amore, pace e uguaglianza, viene impiegata una intera
coorte di 500 uomini guidati da un tribuno.
questo può essere giustificato dal fatto che Gesù aveva un grande
seguito di popolo che lo amava quindi era plausibile temere una grande
sommossa
Va bene che i romani erano
Post by pope
ricchi, ma non scemi, e mandare 500 uomi armati di tutto punto per
arrestarne uno solo, peraltro su informazioni di un qualsiasi Giuda, è
alquanto ridicolo. Nondimeno il Ricciotti ci informa (lui era lì)
che a
Gerusalemme fosse di stanza in quel momento solo una coorte, dunque è assai
improbabile che fosse mandata interamente per arrestare un uomo lasciando
sguarnita la città.
E che fanno i 500 soldati romani? Anzichè portare Gesù da Pilato da cui
evidentemente avevano preso ordine, lo portano inspiegabilmente nella casa
del sommo sacerdote , Anna o Caifa che fosse, le versioni evengeliche
discordano, ma ciò ha poca importanza.
questo potevaq essere in seguito ad accordi fra i sacerdoti e Pilato
Post by pope
Ha poca importanza perchè si tratta di un falso clamoroso. Infatti , oltre
l'inspiegabile tappa dal Sommo Sacerdote di cui Pilato se ne fregava
altamente, per far ciò si sarebbe dovuto convocare il Sinedrio ma come ben
spiega l'amico Emilio Salsi, un Sinedrio si poteva convocare solo col il
permesso del legato romano, ma non risulta che Pilato convocò alcunchè.
Altra perplessità nasce dalla lettura del testo della Mishnah , dove appare
uan regola descritta nel Sanhedrin 43,a : ''prima di una esecuzione venga
lanciato un appello davanti al condannato affinchè chiunque sia in grado di
presentare un'istanza per il condannato possa farla''. Secondo la predetta
regola il tempo necessario tra la sentenza e la esecuzione della condanna
per permettere l'eventuale istanza, doveva essere di 40 giorni .
Nei vangeli risulta che la crocefissione seguì immediatamente la sentenza e
non risulta che un appello sia stato lanciato ''davanti al
condannato''.
non è cosa strana passar sopra a leggi e norme quando ci sono ragioni
politriche impellenti per farlo
Post by pope
Ma andiamo avanti e vediamo altre incongruenze tratte direttamente dalla
legge mosaica, ovvero Talmud e Bibbia.
1) Il Sinedrio non può tenere una seduta al domicilio del Sommo Sacerdote.
La seduta per un processo si deve tenere nella ''Lichkat Hagazit'' (Sala in
pietra tagliata) in conformità al Mishnah Middot 5,4; Sanhedrin 86,b
2)Il processo deve svolgersi di giorno - c.s. 32,a
3) non si giudicano i casi criminali nei giorni di festa
e i giorni di festa per la Pasqua sono 8 (Tosefta Shevuot 4,5)
4) Un uomo non può essere condannato a morte sulla propria testimonianza
(Tosefta Sanhedrin 11,a)
5) non si riconosce un uomo come colpevole se non ci sono almeno 2 o 3
testimoni - Deuter. 17,6 - come si legge invece sui vangeli ci furono
solo falsi testimoni Matteo 26,59 Marco 14,55
come sopra
Post by pope
65 Allora il sommo sacerdote si stracciò le vesti dicendo: «Ha bestemmiato!
Perché abbiamo ancora bisogno di testimoni? Ecco, ora avete udito la
bestemmia; 66 che ve ne pare?». E quelli risposero: «È reo di morte!»
A questo punto il Sinedrio, trattandosi del solo reato di ''bestemmia''
avrebbe potuto condannare a morte Gesù senza andare in cerca di tribunali
romani in conformità a quanto sancito dalla Bibbia
in Numeri 15,30 :''la persona che.........oltraggia il Signore sarà
eliminata dal popolo''
Una conferma di ciò viene dal solito Giuseppe Flavio di cui , a prescindere
dalle precisazioni in merito rese note dal solito buon Emilio Salsi,
leggiamo in Ant. XX, 200 "Anano [.] convocò il sinedrio a giudizio e vi
condusse il fratello di Gesù, detto il Cristo, di nome Giacomo, e alcuni
altri, accusandoli di trasgressione della legge e condannandoli alla
lapidazione"
Oltre ad emettere formalmente la condanna, il Sinedrio avrebbe anche potuto
eseguirla dando luogo alla lapidazione senza chiedere alcuna autorizzazione
ai romani. Checchè nè dica il Ricciotti sulla sua discutibile ''Vita di Gesù
Cristo'' rinnegando persino i suoi testi sacri, ciò è confermato dai
vangeli stessi in almeno 2 episodi, quello della famosa donnaccia ''chi è
senza peccato.........'' e l'altro ,meno famoso, ma pur sempre indicativo in
Giov. 10, 31 ''I Giudei portarono di nuovo delle pietre per lapidarlo''. Se
portarono delle pietre, è ovvio che avrebbero
potuto usarle
Anche in 2 Cor. 18,25 Paolo testimonia così '' tre volte sono stato battuto
con le verghe, una volta sono stato lapidato,''
Altre prove circa la possibilità dei giudei di lapidare senza autorizzazione
romana, vengono ancora dagli Atti 7,57 nientemeno che con la lapidazione di
Stefano.
Oltre al già citato Ricciotti, ci sono altri fedeli che affermano che ai
giudei fosse stata tolta la facoltà di condannare a morte, ma qualcuno
allora
spieghi come morirono Anania e Saffira.
come già detto sopra Gesù aveva un gran numero di persone che lo
amavano,era meglio delegare ai romani la sua esecuzione
Post by pope
Andiamo ancora avanti con Giovanni 18,28 ''Allora condussero Gesù dalla casa
di Caifa nel pretorio. Era l'alba ed essi non vollero entrare nel pretorio
per non contaminarsi e poter mangiare la Pasqua. ''
C'è subito da stabilire che il Praetorium a quel tempo stava a Cesarea ,
residenza del Prefetto romano. Molti affermano che anche a Gerusalemme ci
fosse un preatorium, chi dice nella torre Antonia e chi nella Casa di
Erode, il fatto che non si sappia esattamente dove fosse fa suppore che NON
vi fosse.
ma pensa te!
Ma tant'è. Si attendono fiduciosamente le prove.
Post by pope
Ora, secondo molti studiosi ebraici, non vi è alcuna ragione perchè un
pretorio romano rendesse ''impuri'' a tal punto da non poter mangiare nella
Pasqua , quindi le ragioni di questo fasullo trasferimento stanno da
un'altra parte. Quale ? L'accusa , e l'accusa su cui i 3 sinottici sono
concordi è la prima domanda che viene rivolta a Gesù ''sei tu il re dei
giudei ?''
E questa è il vero motivo che ha, o meglio che avrebbe, portato il
giudeo
l'aver delegittimato la supremazia di Roma L'accusa però è rivolta dal
popolo, non appaiono testimoni, nè sacerdoti, nè saggi nè gli scribi, tutta
gente necessaria al processo ebraico ma non a quello romano, Pilato avrebbe
potuto crocefiggere chiunque senza bisogno di processi . Ed è quanto mai
ridicolo che da una parte si dica ''restarono fuori del pretorio'' e
dall'altra sia la folla fuori del pretorio che lancia l'accusa: la folla o
era dentro o era fuori, oppure il buon Pilato se ne andava dentro e fuori a
far domande. Alquanto inverosimile.
E qui arriva un'altra perplessità. Dicono gli accusatori ''Abbiamo trovato
costui che sobillava il nostro popolo a non pagare le tasse''
Ma Gesù non aveva detto ''Date a Cesare quel che è di Cesare ??
appunto se si vuol incastrare uno ogni accuisa è buona
Post by pope
Non viene il dubbio che l'episodio sia invece quello di Giuda il Galileo
morto crocefisso a causa della ribellione del censimento ?
In fin dei conti Giuda il Galileo era anche il vero pretendente al trono
di Gerusalemme e quindi il vero ''re dei giudei'', in questo caso la
sovrapposizione dei personaggi e la trasposizione dei fatti nel tempo
sarebbe un deja-vu, una delle solite e molte furbizie dei falsari
evangelici.
se si vuole vedere le cose in un certo modo
Post by pope
unquote
Inbario
2010-04-10 08:19:34 UTC
Permalink
Post by pope
Post by Inbario
Post by pope
Post by inbario
tutta questa trafila per ripetere le solite illazioni e ipotesi che a
distanza di 2000 anni lasciano il tempo che trovano,come hai detto tu
il Dr. Zamora cercava le ragioni "per togliersi dalla groppa" l'accusa
infamante verso il popolo ebraico,è chiaro che se cerchi qualcosa ogni
apparente ragione diventa sicuramente buona per sostenere il fine della
tua ricerca
queste considerazioni sono le solite da catechismo fatte da chi
non ha alcuna conoscenza della propria susperstizione e neppure
della storia ebraica o romana - le mie osservazioni hanno dei
riferimenti ben precisi a leggi e ordinamenti in vigore all'epoca
e controllabili da chiunque ne abbia voglia
Se hai qualcosa da contestare fallo su specifici argomenti non
dire cazzate generiche che servono solo a dimostrare la tua ignoranza
e la tua arroganza da catto-bigotto
hai letto fino in fondo la mia risposta?
coglionazzo
io ti porto in testimonianza citazioni di storia e tu libri di fantasia
e considerazioni personali da catechsimo
studia e poi ritorna
i tuoi studi non valgono niente se non fatti cum grano salis
Inbario
2010-04-10 08:19:34 UTC
Permalink
Post by pope
Post by Inbario
Post by pope
Post by inbario
tutta questa trafila per ripetere le solite illazioni e ipotesi che a
distanza di 2000 anni lasciano il tempo che trovano,come hai detto tu
il Dr. Zamora cercava le ragioni "per togliersi dalla groppa" l'accusa
infamante verso il popolo ebraico,è chiaro che se cerchi qualcosa ogni
apparente ragione diventa sicuramente buona per sostenere il fine della
tua ricerca
queste considerazioni sono le solite da catechismo fatte da chi
non ha alcuna conoscenza della propria susperstizione e neppure
della storia ebraica o romana - le mie osservazioni hanno dei
riferimenti ben precisi a leggi e ordinamenti in vigore all'epoca
e controllabili da chiunque ne abbia voglia
Se hai qualcosa da contestare fallo su specifici argomenti non
dire cazzate generiche che servono solo a dimostrare la tua ignoranza
e la tua arroganza da catto-bigotto
hai letto fino in fondo la mia risposta?
coglionazzo
io ti porto in testimonianza citazioni di storia e tu libri di fantasia
e considerazioni personali da catechsimo
studia e poi ritorna
i tuoi studi non valgono niente se non fatti cum grano salis
pope
2010-04-11 05:49:41 UTC
Permalink
Post by Inbario
Post by pope
Post by Inbario
Post by pope
Post by inbario
tutta questa trafila per ripetere le solite illazioni e ipotesi che a
distanza di 2000 anni lasciano il tempo che trovano,come hai detto tu
il Dr. Zamora cercava le ragioni "per togliersi dalla groppa" l'accusa
infamante verso il popolo ebraico,è chiaro che se cerchi qualcosa ogni
apparente ragione diventa sicuramente buona per sostenere il fine
della tua ricerca
queste considerazioni sono le solite da catechismo fatte da chi
non ha alcuna conoscenza della propria susperstizione e neppure
della storia ebraica o romana - le mie osservazioni hanno dei
riferimenti ben precisi a leggi e ordinamenti in vigore all'epoca
e controllabili da chiunque ne abbia voglia
Se hai qualcosa da contestare fallo su specifici argomenti non
dire cazzate generiche che servono solo a dimostrare la tua ignoranza
e la tua arroganza da catto-bigotto
hai letto fino in fondo la mia risposta?
coglionazzo
io ti porto in testimonianza citazioni di storia e tu libri di fantasia
e considerazioni personali da catechsimo
studia e poi ritorna
i tuoi studi non valgono niente se non fatti cum grano salis
mentre credere ai vangeli che parlano di eclissi di 3 ore
e angeli che svolazzano ovunque è molto intelligente
Karman
2010-04-10 08:25:48 UTC
Permalink
Pope continua a dire scempiaggini.
Un tizio che ha sempre affermato che Gesu non e mai esistito,
non crede a Ricciotti o a Lagrange...Cosa devo farti?I tarocchi?
Giuda sarebbe stato crocifisso al posto di Gesu..magari.. Certo e come no,
figliolo? .E Gesu lo avrebbe tradito al Posto di Giuda,il processo lo fecero
a Giuda ....e Pilato si sciacquo' i coglioni ..invece di lavarsi le
mani.ahahahaha..e poi si mise il borotalco della Roberts...
E Fu Gesu a venderlo, giuda, per trenta denari..dopo di che si inchiodo
in croce con lo Scotc..fece finta di morire..e risorse..ahahahahah
E magari..dopo resuscitato se ne ando alle Maldive..in Vacanza...)))
Popeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee ma vai a Cagher. figliolo..)))
..
Claudio Bianchini
2010-04-09 13:19:58 UTC
Permalink
Post by pope
Visto che in questi NG bazzicano personaggi in cerca di fama
e sputano sentenze a vanvera, ripeterò un mio post di qualche tempo fa
in modo da cavar ogni dubbio su talune posizioni ''culturali''
Letto tutto però ci avrei una domanda da fare, perchè Pilato ad un certo
punto manda Gesù da Erode? Grazie della eventuale risposta
pope
2010-04-10 08:06:41 UTC
Permalink
Post by Claudio Bianchini
Post by pope
Visto che in questi NG bazzicano personaggi in cerca di fama
e sputano sentenze a vanvera, ripeterò un mio post di qualche tempo fa
in modo da cavar ogni dubbio su talune posizioni ''culturali''
Letto tutto però ci avrei una domanda da fare, perchè Pilato ad un certo
punto manda Gesù da Erode? Grazie della eventuale risposta
perchè i vangeli avaveno lo scopo di far confusione e ingannare
i lettori, infatti volutamente Luca parla di Erode senza specificare
di quale Erode si tratti

Dopo la morte di Erode il Grande, il suo regno fu diviso tra i 3 figli
tutti e 3 si chiamavao Erode: Erode Antipa, Erode Archelao ed Erode Filippo
la Galilea toccò ad Erode Antipa
Secondo Luca Gesù era un galileo quindi la sua condanna,
sempre secondo il dott. Luca , spettava a chi governava la Galilea,
Erode (Antipa, ma non lo dice) che guardacaso in quel giorno stava
a Gerusalemme.

Questo comporta a 2 possibili conclusioni
1) che si tratta proprio di una balla scritta da chi
non conosceva l'ordinamento giuridico romano dal momento che
Pilato era prefectus in Giudea (e non ''procurator'' come
scrisse chi falsificò Tacito) , ed era ''prefectus cum iure gladii''
cioè poteva infliggere sanzioni capitali e supplizi a chiunque avesse
commesso atti di sovversione contro la sovranità di Roma senza bisogno
di processi o di autorizzazioni .

2) Oppure che si tratti proprio di falsificazione allo scopo di far
confusione
Il fatto che i vangeli parlino di Gesù ''galileo'' benchè nato in Giudea,
dimostra
che si tratta di una falsa figura costruita su un personaggio realmente
esistito, ovvero sul figlio di Giuda il Galileo, crocefisso questi nel 6 DC
da Erode Antipatro.
Giuda era chiamato il Galileo, benchè nato a Gamala nel Golan, perchè
col nick di Galileo veniva chiamato un ribelle, un poco di buono - lo
confermano anche
i vangeli in Giov. 1,45 ''Natanaele gli disse: «Può forse venir qualcosa di
buono da Nazaret?''
(e Nazareth guardacaso sta in Galilea)
Il figlio di Giuda il Galileo fu crocefisso nel 36 DC , l'ultimo anno in
cui Pilato fu prefectus,
che combinascion...........
ma qui bisogna aprire un altro 3d lungo parecchi kilometri
Claudio Bianchini
2010-04-10 12:19:59 UTC
Permalink
Post by pope
Post by Claudio Bianchini
Letto tutto però ci avrei una domanda da fare, perchè Pilato ad un certo
punto manda Gesù da Erode? Grazie della eventuale risposta
perchè i vangeli avaveno lo scopo di far confusione e ingannare
i lettori, infatti volutamente Luca parla di Erode senza specificare
di quale Erode si tratti
A parte che questa risposta prova che sei schizzato ti pregherei per una
volta di stare sul tema. Perchè Pilato manda Gesù da Erode? Se non lo hai
capito la fuffa che hai scritto nel post di apertura del 3d dipende da come
rispondi a questa domanda
Stella Nascente
2010-04-10 12:32:00 UTC
Permalink
Post by Claudio Bianchini
Post by pope
Post by Claudio Bianchini
Letto tutto però ci avrei una domanda da fare, perchè Pilato ad un certo
punto manda Gesù da Erode? Grazie della eventuale risposta
perchè i vangeli avaveno lo scopo di far confusione e ingannare
i lettori, infatti volutamente Luca parla di Erode senza specificare
di quale Erode si tratti
A parte che questa risposta prova che sei schizzato ti pregherei per una
volta di stare sul tema. Perchè Pilato manda Gesù da Erode?
E che ne sa pope che non fa altro che scopiazzare dal web?

Se non lo hai
Post by Claudio Bianchini
capito la fuffa che hai scritto nel post di apertura del 3d dipende da
come rispondi a questa domanda
Aspè...dagli il tempo di trovare sul web qualcosa, che poi non lo capisca
neanche quello che trova è normale, per non parlare del fatto che potrebbe
rispondere insultando a mò di attacco difensivo

E le stelle stanno a guardare...:-)
Raffaele Benzi
2010-04-10 12:38:12 UTC
Permalink
Post by Claudio Bianchini
Post by pope
Post by Claudio Bianchini
Letto tutto però ci avrei una domanda da fare, perchè Pilato ad un certo
punto manda Gesù da Erode? Grazie della eventuale risposta
perchè i vangeli avaveno lo scopo di far confusione e ingannare
i lettori, infatti volutamente Luca parla di Erode senza specificare
di quale Erode si tratti
A parte che questa risposta prova che sei schizzato ti pregherei per una
volta di stare sul tema. Perchè Pilato manda Gesù da Erode? Se non lo hai
capito la fuffa che hai scritto nel post di apertura del 3d dipende da
come rispondi a questa domanda
poi, quando avrete satollato la vostra fame di cose inutili,
mi dovreste spiegare a cosa accidenti vi serve un ebreo forese non nato,
forse, non morto e certamente non resuscitato....

A tenere in piedi una religione che senza tale feticcio scomparirebbe i 34
minuti,
quelli sufficienti a fare il giro delo mondo con i post, in cui si acclara
la sua inesistenza...
Ma serve a troppa gente, a chi per vivere a chi per guadagnare,
a chi per essere principe della chiesa ,
a chi per essere alla pari dei capi di stato, nonostante il ruolo di
sciamano....

Raffaele



Raffaele
Claudio Bianchini
2010-04-10 12:46:46 UTC
Permalink
Post by Raffaele Benzi
poi, quando avrete satollato la vostra fame di cose inutili,
mi dovreste spiegare a cosa accidenti vi serve un ebreo forese non nato,
forse, non morto e certamente non resuscitato....
Pope altro non pensa che al Cristo e ad essere fedele ogni momento ai
dettami di Santa Romana Chiesa Cattolica Apolostica. Quindi chiedilo a lui,
non a me che sono gnostico e che per definizione "so" che quello che è
scritto in Giovanni è il resconto dettagliato di come andarono le cose
pope
2010-04-11 05:59:30 UTC
Permalink
Post by Claudio Bianchini
Post by Raffaele Benzi
poi, quando avrete satollato la vostra fame di cose inutili,
mi dovreste spiegare a cosa accidenti vi serve un ebreo forese non nato,
forse, non morto e certamente non resuscitato....
Pope altro non pensa che al Cristo e ad essere fedele ogni momento ai
dettami di Santa Romana Chiesa Cattolica Apolostica. Quindi chiedilo a
lui, non a me che sono gnostico e che per definizione "so" che quello che
è scritto in Giovanni è il resconto dettagliato di come andarono le cose
ah si, certo, specialmente per il racconto della peccatrice
che perfino la CEI ammette sia un tarocco e che il capitolo
21 è stato aggiunto a posteriori

complimenti
pope
2010-04-11 05:56:27 UTC
Permalink
Post by Claudio Bianchini
Post by pope
Post by Claudio Bianchini
Letto tutto però ci avrei una domanda da fare, perchè Pilato ad un certo
punto manda Gesù da Erode? Grazie della eventuale risposta
perchè i vangeli avaveno lo scopo di far confusione e ingannare
i lettori, infatti volutamente Luca parla di Erode senza specificare
di quale Erode si tratti
A parte che questa risposta prova che sei schizzato ti pregherei per una
volta di stare sul tema. Perchè Pilato manda Gesù da Erode? Se non lo hai
capito la fuffa che hai scritto nel post di apertura del 3d dipende da
come rispondi a questa domanda
io ti ho risposto, se poi a te non piace ciò perchè sconvolge la
tua sciocca superstizione sono affari tuoi
tu continua a credere nel tuo vangelo della Maddalena
Claudio Bianchini
2010-04-11 10:42:01 UTC
Permalink
Post by pope
Post by Claudio Bianchini
A parte che questa risposta prova che sei schizzato ti pregherei per una
volta di stare sul tema. Perchè Pilato manda Gesù da Erode? Se non lo hai
capito la fuffa che hai scritto nel post di apertura del 3d dipende da
come rispondi a questa domanda
io ti ho risposto, se poi a te non piace ciò perchè sconvolge la
tua sciocca superstizione sono affari tuoi
Insomma non si può sapere perchè Pilato manda Gesù da Erode. Ah...un'altra
cosa, forse ci hai risposto e forse no, ancora non ho letto tutti i post di
oggi, la teoria che i vangeli furono scritti verso il 200 è affidata
totalmente ad Ireneo o mi sbaglio?

Continua a leggere su narkive:
Loading...