Discussione:
creato e natura; ovvero.........
(troppo vecchio per rispondere)
darik
2004-05-19 12:46:00 UTC
Permalink
...........due modi di girare la frittata;
ovvero..logica credina (ma va bene anke cretina )

si passeggia in campagna: il sole, il verde; il canto degli uccelli; i
profumi e i colori dei fiori.............
certo;......(dice lui)....... come si fa a non riconoscere e apprezzare la
bellezza del creato?!........
(se si usa la parola creato è kiaro ke sottintende il merito al creatore)
poki passi avanti: in una pozza d'acqua ke si sta riseccando, diverse
centinaia di girini
agonizzano al sole; scodinzolano disperatamente cercando uno scampo
impossibile..............
purtroppo... (ridice lui)............." la natura" sa essere anke
crudele..................
ekkeccazzo!! (dico io) .....prima parli del "motore universale" ; poi,
quando qualcosa si inceppa,
ripieghi sulle mankevolezze della natura..............
vedi...(conclude) .......non ci è dato conoscere il disegno
divino.........................
è lui!..... ke dovrebbe stare a scodinzolare in quella pozzanghera!!!!!!!
;-))) drk
Francesco Rossi
2004-05-19 16:52:58 UTC
Permalink
Post by darik
...........due modi di girare la frittata;
ovvero..logica credina (ma va bene anke cretina )
si passeggia in campagna: il sole, il verde; il canto degli uccelli; i
profumi e i colori dei fiori.............
certo;......(dice lui)....... come si fa a non riconoscere e apprezzare la
bellezza del creato?!........
(se si usa la parola creato è kiaro ke sottintende il merito al creatore)
poki passi avanti: in una pozza d'acqua ke si sta riseccando, diverse
centinaia di girini
agonizzano al sole; scodinzolano disperatamente cercando uno scampo
impossibile..............
purtroppo... (ridice lui)............." la natura" sa essere anke
crudele..................
ekkeccazzo!! (dico io) .....prima parli del "motore universale" ; poi,
quando qualcosa si inceppa,
ripieghi sulle mankevolezze della natura..............
vedi...(conclude) .......non ci è dato conoscere il disegno
divino.........................
è lui!..... ke dovrebbe stare a scodinzolare in quella pozzanghera!!!!!!!
Il credente non nega affatto che esista il male, anzi, ne riconosce
persino l'autore (a differenza dei non credenti).

Sapienza 2:24 Ma la morte è entrata nel mondo per invidia del diavolo;
Post by darik
;-))) drk
;-)
Francesco
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Pietro Buttiglione
2004-05-19 17:10:50 UTC
Permalink
On Wed, 19 May 2004 16:52:58 +0000 (UTC), "Francesco Rossi"
Post by Francesco Rossi
Il credente non nega affatto che esista il male, anzi, ne riconosce
persino l'autore (a differenza dei non credenti).
solitamente non ti leggo.
Ma x rinfrancarmi sugli epiteti che ti ho inviato....

Come SEMPRE: hai toppato!
capito : un belino...

Darik NON metteva in dubbio che x i credenti esista o no il MALE...
Darik cercava di mettere alla berlina quei credenti che pretendono
di poter dimostrare l'esistenza di Dio a partire dal mondo...
((cfr: discussione su ICRC su quel <sia ANATEMA> del VAT I).)

Ma ti diverti cosi' tanto a farti dare dell'incapace??
pit bum
------------------
x corrispondere:
pblumacaautomazionedelmovimento.191.it
Francesco Rossi
2004-05-19 17:57:51 UTC
Permalink
Post by Pietro Buttiglione
On Wed, 19 May 2004 16:52:58 +0000 (UTC), "Francesco Rossi"
Post by Francesco Rossi
Il credente non nega affatto che esista il male, anzi, ne riconosce
persino l'autore (a differenza dei non credenti).
solitamente non ti leggo.
Ma x rinfrancarmi sugli epiteti che ti ho inviato....
Come SEMPRE: hai toppato!
capito : un belino...
Darik NON metteva in dubbio che x i credenti esista o no il MALE...
Darik cercava di mettere alla berlina quei credenti che pretendono
di poter dimostrare l'esistenza di Dio a partire dal mondo...
((cfr: discussione su ICRC su quel <sia ANATEMA> del VAT I).)
Appunto. Per questo gli ho fatto notare che cercare esempi di sofferenza
e di morte non negano affatto quella verità, e cioè che l'uomo può
capire che Dio esiste a partire dalle cose create. Semplicemente il
male, la morte e la sofferenza sono da ricondurre al diavolo.
Post by Pietro Buttiglione
Ma ti diverti cosi' tanto a farti dare dell'incapace??
Ma se continui ad attaccare ed offendere a casaccio dimostri di non
capire niente, di essere uno zuccone.
Post by Pietro Buttiglione
pit bum
Francesco.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Remo la barca
2004-05-23 06:36:18 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Post by Pietro Buttiglione
On Wed, 19 May 2004 16:52:58 +0000 (UTC), "Francesco Rossi"
Post by Francesco Rossi
Il credente non nega affatto che esista il male, anzi, ne riconosce
persino l'autore (a differenza dei non credenti).
solitamente non ti leggo.
Ma x rinfrancarmi sugli epiteti che ti ho inviato....
Come SEMPRE: hai toppato!
capito : un belino...
Darik NON metteva in dubbio che x i credenti esista o no il MALE...
Darik cercava di mettere alla berlina quei credenti che pretendono
di poter dimostrare l'esistenza di Dio a partire dal mondo...
((cfr: discussione su ICRC su quel <sia ANATEMA> del VAT I).)
Ed ha ragione!
Il mondo si e fatto da solo.
Lo dicono Molti.
E molto piu Ovvio! perche scomodare Un Creatore?
Il Fai da te' allora?.-))

Guido L'ELICOTTERO
Post by Francesco Rossi
Appunto. Per questo gli ho fatto notare che cercare esempi di sofferenza
e di morte non negano affatto quella verità, e cioè che l'uomo può
capire che Dio esiste a partire dalle cose create. Semplicemente il
male, la morte e la sofferenza sono da ricondurre al diavolo.
Post by Pietro Buttiglione
Ma ti diverti cosi' tanto a farti dare dell'incapace??
Ma se continui ad attaccare ed offendere a casaccio dimostri di non
capire niente, di essere uno zuccone.
Post by Pietro Buttiglione
pit bum
Francesco.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
SILVEA
2004-05-19 18:25:41 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Il credente non nega affatto che esista il male, anzi, ne riconosce
persino l'autore (a differenza dei non credenti).
Non so e non voglio sapere chi sia questo "autore", ma di
una cosa, se devo dar retta a presupposto fondamentale
della dottrina cattolica, poso essere certo: sicuramente
l'ha creato Dio.

Saluti
Francesco Rossi
2004-05-19 18:32:33 UTC
Permalink
Post by SILVEA
Post by Francesco Rossi
Il credente non nega affatto che esista il male, anzi, ne riconosce
persino l'autore (a differenza dei non credenti).
Non so e non voglio sapere chi sia questo "autore", ma di
una cosa, se devo dar retta a presupposto fondamentale
della dottrina cattolica, poso essere certo: sicuramente
l'ha creato Dio.
Questo non aggiunge e non toglie alcunché di rilevante ai fini di questa
discussione.
Se dicevi che oggi era una bella giornata era più o meno la stessa
cosa :-)
Post by SILVEA
Saluti
Saluti,
Francesco.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
SILVEA
2004-05-19 20:05:37 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Questo non aggiunge e non toglie alcunché di rilevante ai fini di questa
discussione.
Se dicevi che oggi era una bella giornata era più o meno la stessa
cosa :-)
Scusa, ogni tanto dimentico che sto parlando con
un imbecille e do per scontate certe considerazioni che
per una persona normale sono ovvie, ma discutendo
con te non possono essere sottintese: se il tuo dio ha
creato chi causa il male, ne deriva che il tuo dio e'
il responsabile del male nell'universo, quindi chi dice
che e' bene assoluto dice una solenne stronzata.

Saluti
Francesco Rossi
2004-05-19 20:51:22 UTC
Permalink
Post by SILVEA
Post by Francesco Rossi
Questo non aggiunge e non toglie alcunché di rilevante ai fini di questa
discussione.
Se dicevi che oggi era una bella giornata era più o meno la stessa
cosa :-)
Scusa, ogni tanto dimentico che sto parlando con
un imbecille
Non sapevo tu parlassi da solo.
Post by SILVEA
se il tuo dio ha
creato chi causa il male, ne deriva che il tuo dio e'
il responsabile del male nell'universo
Sarebbe responsabile solo se la sua creatura fosse obbligata a compiere
il male. Ma essendo libera, la responsabilità ricade sulla creatura
stessa.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
SILVEA
2004-05-20 20:06:23 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Sarebbe responsabile solo se la sua creatura fosse obbligata a compiere
il male. Ma essendo libera, la responsabilità ricade sulla creatura
stessa.
Sei un emerito coglione per almeno due motivi:
- chi fa del male non lo fa solo a se' stesso, ma spesso anche
agli altri, percio' chi ha subito del male, per esempio,
da uno come Hitler, mi pare perfettamente autorizzato
a pensare che chi lo ha creato non e' per niente un dio buono;
- in ogni caso chi e' il creatore di tutto l'universo deve
avere per forza di cose creato anche il male, quindi solo
un imbecille come te potrebbe credere su serio che
egli sia il bene assoluto.

Saluti
Francesco Rossi
2004-05-24 22:45:31 UTC
Permalink
Post by SILVEA
Post by Francesco Rossi
Sarebbe responsabile solo se la sua creatura fosse obbligata a compiere
il male. Ma essendo libera, la responsabilità ricade sulla creatura
stessa.
- chi fa del male non lo fa solo a se' stesso, ma spesso anche
agli altri, percio' chi ha subito del male, per esempio,
da uno come Hitler, mi pare perfettamente autorizzato
a pensare che chi lo ha creato non e' per niente un dio buono;
E questa è la prima cazzata.
Post by SILVEA
- in ogni caso chi e' il creatore di tutto l'universo deve
avere per forza di cose creato anche il male
Seconda cazzata.

Hai appena dimostrato di essere scemo.
Post by SILVEA
Saluti
Saluti
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Woodridge
2004-05-25 07:27:23 UTC
Permalink
...chi ha subito del male, per esempio, da uno come Hitler,
mi pare perfettamente autorizzato a pensare che chi lo ha
creato non e' per niente un dio buono;
E questa è la prima cazzata.
Perche'?
Voglio dire... indipendentemente dal fatto che Silvea abbia ragione o
no, perche' e' cosi' strano (al punto da usare il termine "cazzata") che
uno estremamente vessato nella vita possa pensare di essere stato creato
da un dio non buono?

Saluti

Woodridge
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Araba Fenice Ma'asim Zarim
2004-05-25 10:08:02 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
Post by Francesco Rossi
Sarebbe responsabile solo se la sua creatura fosse obbligata a compiere
il male. Ma essendo libera, la responsabilità ricade sulla creatura
stessa.
- chi fa del male non lo fa solo a se' stesso, ma spesso anche
agli altri, percio' chi ha subito del male, per esempio,
da uno come Hitler, mi pare perfettamente autorizzato
a pensare che chi lo ha creato non e' per niente un dio buono;
E questa è la prima cazzata.
Post by SILVEA
- in ogni caso chi e' il creatore di tutto l'universo deve
avere per forza di cose creato anche il male
Seconda cazzata.
Hai appena dimostrato di essere scemo.
HA!HA!HA!HA!
Ma senti chi parla:il BIGOTTO RECIDIVO...



Da:DrosophylaMegaloblaster (***@unibo.it)
Oggetto:Re: Fede e ragione
View: Complete Thread (164 articoli)
Original Format
Newsgroups:it.cultura.religioni
Data:2003-08-27 06:22:28 PST
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
Se il *male* e' per voi cattolici abbinabile e congruente con
l'imperfezione
Infatti non è così. Dio creò l'uomo e vide che era cosa buona (cfr.
Genesi), nonostante l'uomo fosse imperfetto.
Se sei imperfetto compirai scelte imperfette,se il male e'
imperfezione(cosi' come il bene e' perfezione)tu lo compirai...
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
(dato che la perfezione e' il *bene*)allora l'uomo che e'
imperfetto compira scelte imperfette ovvero compira' il *male*...
Ragionamento sbagliato dovuto ad ipotesi sbagliata.
Sbagliato un cazzo,io lo so motivare il mio parlare tu invece sei relegato
dall'aver sposato una causa bacata al produrre giudizi gratuiti ed
indimostrbili...
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
Post by Francesco Rossi
E' una vergognosa strategia quella di mascherare la creazione di
qualcosa
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
Post by Francesco Rossi
di imperfetto con la possibilta' di scegliere...
Ma ve ne rendete conto dell'assurdo?
D6o mi ha creato imperfetto per scegliere
No. Dio mi ha creato imperfetto ed in grado di scegliere.
1)Se sei impefetto la giusta scelta ti sara' nascosta e celata dalla tua
stessa imperfezione...
2)Inoltre D%o ci ha creato ignoranti,nell'ignoranza non si sceglie...
3)Inoltre gli uomini sono nella soffrenza,in uno stato di sofferenza non
c'e' una libera scelta...


A queste evidenze tu bigotto non sai far altro che ribattere con circoli
discorsivi assai viziosi o con battute gogliardiche motivate solo dal tener
la "faccia" a tutti i costi...
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
Se sei imperfetto farai scelte imperfette,se il male e' imperfezione
allora
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
sceglierai e compirai il male...
L'imperfezione non è un male come tu credi. E' per questo che sbagli
tutte le conclusioni.
L'imperfezione di sicuro comporta il male...

Ma nell'uomo,come credete voi stessi cattolici,non v'e' forse tanto il bene
quanto il male?
Perche' c'e' il male nell'uomo?
Perche' c'e' l'imperfezione dato che se l'uomo fosse perfetto sarebbe fatto
di solo bene e quindi sarebbe D&O...
Ergo l'imperfezione e' il *male*...
Ergo tutto cio' che si distacca da D&o e' male...
Ergo se tutto cio' che si stacca da D%o e' male allora D&o e' il male
perche' D&o ha quindi generato il male esattamente come un albero cattivo
produce solo cattivi frutti...
Inutili quegli espedienti dialettici sulla possibilita' di marcire di un
frutto buono(Il Diavolo)un frutto buono non marcisce altrimenti che frutto
buono e'?
--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it


--------------------------------------------------------------------------------

Da:L'Araba Fenice (***@Amore.it)
Oggetto:Re: Fede e ragione


View this article only
Newsgroups:it.cultura.religioni
Data:2003-08-29 04:15:40 PST
Post by Francesco Rossi
Ma nell'uomo,come credete voi stessi cattolici,non v'e' forse tanto il
bene
Post by Francesco Rossi
quanto il male?
Perche' c'e' il male nell'uomo?
Perche' c'e' l'imperfezione dato che se l'uomo fosse perfetto sarebbe
fatto
Post by Francesco Rossi
di solo bene e quindi sarebbe D&O...
Ergo l'imperfezione e' il *male*...
Ergo tutto cio' che si distacca da D&o e' male...
Ergo se tutto cio' che si stacca da D%o e' male allora D&o e' il male
perche' D&o ha quindi generato il male esattamente come un albero cattivo
produce solo cattivi frutti...
Inutili quegli espedienti dialettici sulla possibilita' di marcire di un
frutto buono(Il Diavolo)un frutto buono non marcisce altrimenti che frutto
buono e'?
Ergo Ergo Ergo:

Un D%o *buono* non puo' creare figli imperfetti perche' se lo fa e'
*malvagio*,del resto un Padre *buono* e premuroso non vuole forse il meglio
per il propio figlio?
Si e quindi lo creera' al massimo grado di perfezione ed evolutezza e
s'adoprera' pure perche' il figlio lo superi in grandezza a sua stessa
maggiore gloria,quindi un Padre *buono* non neghera' MAI la CONOSCENZA al
figlio ne tanto menolo lascera' schiavo dei patimenti piu' terribili...
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
SILVEA
2004-05-25 14:18:54 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
Post by Francesco Rossi
Sarebbe responsabile solo se la sua creatura fosse obbligata a compiere
il male. Ma essendo libera, la responsabilità ricade sulla creatura
stessa.
- chi fa del male non lo fa solo a se' stesso, ma spesso anche
agli altri, percio' chi ha subito del male, per esempio,
da uno come Hitler, mi pare perfettamente autorizzato
a pensare che chi lo ha creato non e' per niente un dio buono;
E questa è la prima cazzata.
Coglione, ti auguro di trovarti nella situazione in cui si
trovarono gli Ebrei, poi ne riparliamo.
E comunque, considerazioni personali a parte, solo
un minorato come te puo' non capirlo: se Dio e'
onnipotente e il male esiste, l'unica conclusione
logica possibile e' che lui lo HA VOLUTO, LIBERAMENTE
e DELIBERATAMENTE, quindi egli stesso E' MALE.
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
- in ogni caso chi e' il creatore di tutto l'universo deve
avere per forza di cose creato anche il male
Seconda cazzata.
Minorato, allora esiste un altro creatore?!?!?

Saluti, imbecille
Remo.La barca
2004-05-31 16:21:45 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
Post by Francesco Rossi
Sarebbe responsabile solo se la sua creatura fosse obbligata a compiere
il male. Ma essendo libera, la responsabilità ricade sulla creatura
stessa.
- chi fa del male non lo fa solo a se' stesso, ma spesso anche
agli altri, percio' chi ha subito del male, per esempio,
da uno come Hitler, mi pare perfettamente autorizzato
a pensare che chi lo ha creato non e' per niente un dio buono;
E questa è la prima cazzata.
Post by SILVEA
- in ogni caso chi e' il creatore di tutto l'universo deve
avere per forza di cose creato anche il male
Seconda cazzata.
Condivido ! Minchiate ! Perche il dio di silvea e'
un dio coglione..! Il mio no.Un dio coglione e pirla. quello di silveuccio
caro..!!! si, infatti da' la " zuppa " sui piedi e crea anche il male,
cioe' si fabbrica apposta i nemici, Lui , coglione, ..per farsela mettere
di dietro da loro.Un dio Giusto, Logico, invece lascia all'uomo la liberta'
di mettersela nel posteriore, o di darla...o di castrarsi ( vero Silveuccio
bello.?..Smmmakkete...))) te possino..fesso che non sei altro..! )
ma io a sto silvea L'HO KILLATO IN ETERNO.PERCHE ME LO DEVO TROVARE FRA I
COGLIONI?
PUSSA VIA..!

* § k a r m a n * §
Post by Francesco Rossi
Hai appena dimostrato di essere scemo.
Post by SILVEA
Saluti
Saluti
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Giangia
2004-05-24 11:06:09 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
se il tuo dio ha
creato chi causa il male, ne deriva che il tuo dio e'
il responsabile del male nell'universo
Sarebbe responsabile solo se la sua creatura fosse obbligata a compiere
il male. Ma essendo libera, la responsabilità ricade sulla creatura
stessa.
certo, se io lascio libero mio figlio di andare in giro ad ammazzare persone
sapendo che lo fa non sono responsabile.

Tanto per snebbiarti le idee, coglione talmente ossessionato dal volere
spacciare la tua religione come un magnaccia spaccia che la sua bagascia sia
la migliore al punto da divenire addirittura eretico, sappi che è la tua
stessa religione a sostenere CON ORGOGLIO che dal tuo dio vengono sia il
bene che il male e che egli lo fa per garantire al perfezione dell'universo
(discussione sull'idiozia
di tale spiegazione a parte)
Surak
2004-05-24 22:51:54 UTC
Permalink
Post by Giangia
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
se il tuo dio ha
creato chi causa il male, ne deriva che il tuo dio e'
il responsabile del male nell'universo
Sarebbe responsabile solo se la sua creatura fosse obbligata a compiere
il male. Ma essendo libera, la responsabilità ricade sulla creatura
stessa.
certo, se io lascio libero mio figlio di andare in giro ad ammazzare persone
sapendo che lo fa non sono responsabile.
...E tieni soprattutto presente che questo figlio non ti è arrivato per
caso - come frutto, chessò, di una gravidanza indesiderata... - ma l'hai
volontariamente creato tu di tua iniziativa, senza che né lui né nessuno ti
chiedessero niente, quando - ancor prima di crearlo - sapevi esattamente
tutto quello che avrebbe fatto e tutto il male che avrebbe procurato agli
altri e a se stesso...

Detto in altri termini: inizia a cercarti un buon avvocato... ^__-

Saluti forensi,
Surak
karman
2004-06-01 17:44:40 UTC
Permalink
Post by Giangia
Post by Giangia
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
se il tuo dio ha
creato chi causa il male, ne deriva che il tuo dio e'
il responsabile del male nell'universo
Sarebbe responsabile solo se la sua creatura fosse obbligata a compiere
il male. Ma essendo libera, la responsabilità ricade sulla creatura
stessa.
certo, se io lascio libero mio figlio di andare in giro ad ammazzare
persone
Post by Giangia
sapendo che lo fa non sono responsabile.
PROVO A RISPONDERE.
PERCHE DIO HA CREATO?
SAREBBE COME CHIEDERE AD UN PITTORE PERCHE HA FATTO UN QUADRO.
O ad a Beethoven perche ha " composto 2 la nona e non.. la ..Nonna..!
Pretendere di sapere cio' che Dio avrebbe duvuto..da Dio ,,sapere,,mi pare
..cosa che nemmeno lui,.,Dio puo risolvere.Pero strano a dirsi, gli..e e
riuscito male solo L'uomo.
Forse era scoglionato..!
Vi pongo io altre domande,ma a precindere da Dio l'Uomo e' o no libero?
I suoi pensieri sono suoi o di quelli che li influenzano? Beh basta leggere
un piccolo sondaggio sulla Pubblicita..via,,!
I bambini lo sanno tutti !
Dio ha creato l'uomo Libero..tabula rasa.! Pero' L'uomo e un'antenna rardio.
Via , non siamo ingenui. Mai sentito dire di come i media influenzino la
mente della gente'?
di come la TV ci muti? negli usi? nei costumi? nei desideri? ( porno o
meno? )
e che ci azzecca Dio se un tipo si esalta dopo un film a Luci rosse e zompa
addosso alla prima che capita?
Il male Dio lo ha previsto. Poteva creare senza lasciare L'uomo libero, ma
avrebbe avuto preziosi soprammobili!
la Liberta' comporta la consapevolezza ! Attento.Non toccare il frutto
dell'albero della conoscenza del bene e del male!.. Se nel Mito stesso tali
parola hanno un significato, Dio sapeva" che L'uomo avrebbe fatto mille
minchiate. pero' lo voleva libero.Lo ha avvisato " al di la' di cio' ci
sarebbe stata la NON creazione !.
Ma dillo chiero, se l'avesse fatto, col piffero che ora tu ci
avresti..goduto..a fare le tue cosine:)) MMMMMMM....
piacerini...scopatine...magnate e bevute.....)) hobbies gratificanti..! Ti
fa proprio skifo essere stato creato ?
Daje..perche' qundo fai L'amore,,e provi,mmmmmmm..mille godurie.-)) non lo
ringrazi per averti messo al mondo?:::
Ingrato.Ecco cosa sei! .))


* § K A R M A N * §
I
Post by Giangia
...E tieni soprattutto presente che questo figlio non ti è arrivato per
caso - come frutto, chessò, di una gravidanza indesiderata... - ma l'hai
volontariamente creato tu di tua iniziativa, senza che né lui né nessuno ti
chiedessero niente, quando - ancor prima di crearlo - sapevi esattamente
tutto quello che avrebbe fatto e tutto il male che avrebbe procurato agli
altri e a se stesso...
Detto in altri termini: inizia a cercarti un buon avvocato... ^__-
Saluti forensi,
Surak
Giangia
2004-06-01 19:07:53 UTC
Permalink
Post by karman
Vi pongo io altre domande,ma a precindere da Dio l'Uomo e' o no libero?
I suoi pensieri sono suoi o di quelli che li influenzano? Beh basta leggere
un piccolo sondaggio sulla Pubblicita..via,,!
I bambini lo sanno tutti !
appunto, anche i bambini sanno che se io, padre, li lascio liberi di andare
in giro a fracassare lampioni, scippare nonnette, pestare coetanei e IO,
PADRE, LO SO E NON FACCIO UN CAZZO PER IMPEDIRGLIELO, SONO RESPONSABILE PIU'
DI LORO delle loro stronzate.
Post by karman
e che ci azzecca Dio se un tipo si esalta dopo un film a Luci rosse e zompa
addosso alla prima che capita?
e che ci azzecca dio se una persona guarisce?
solo che in questo caso ha operato "un miracolo" per premiare i suoi figli,
mentre se una nonnetta viene sgozzata da un tossico che le ruba 50 euro
questo strano nuovo Pilato "lascia l'uomo libero", eh, boccalone?
Post by karman
Il male Dio lo ha previsto. Poteva creare senza lasciare L'uomo libero, ma
avrebbe avuto preziosi soprammobili!
il tuo dio, per come è raffigurato, se n'è sempre strafottuto della libertà
umana. Ha affogato uomini con diluvi, ne ha nuclearizzato città e ha vietato
loro di possedere la propria vita. Il tuo dio, nei suoi libri, dice di
essere un dio *geloso*
e che gli appartieni, e tu vieni a cianciare di libertà? Il tuo dio è come
la guardia carceraria che, col fucile in mano, ti chiede di provare a
scavalcare il muro e se ti pianta una pallottola nella nuca perchè ci provi
va a dire che ti aveva avvertito.

l'unica scusa per il tuo dio è solo quella che i libri nefasti che ne
narrano il presunto pensiero siano solo un'umana accozzaglia di stronzate,
ma non penso che questo gli faccia gran pubblicità, mh?
Post by karman
Daje..perche' qundo fai L'amore,,e provi,mmmmmmm..mille godurie.-)) non lo
ringrazio l'abilità a scopare della mia partner, non certo il frutto bacato
dell'onanismo mentale di qualche buffone che gioca a fare il profeta.
Francesco Rossi
2004-05-24 22:54:14 UTC
Permalink
Post by Giangia
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
se il tuo dio ha
creato chi causa il male, ne deriva che il tuo dio e'
il responsabile del male nell'universo
Sarebbe responsabile solo se la sua creatura fosse obbligata a compiere
il male. Ma essendo libera, la responsabilità ricade sulla creatura
stessa.
certo, se io lascio libero mio figlio di andare in giro ad ammazzare persone
sapendo che lo fa non sono responsabile.
Se tuo figlio è veramente *libero* sarà lui stesso il responsabile delle
*proprie* azioni, non tu.
Post by Giangia
Tanto per snebbiarti le idee, coglione talmente ossessionato dal volere
spacciare la tua religione come un magnaccia spaccia che la sua bagascia sia
la migliore al punto da divenire addirittura eretico
Beh, hai dimostrato di essere tu il coglione. Guarda la cit. seguente.
Post by Giangia
, sappi che è la tua
stessa religione a sostenere CON ORGOGLIO che dal tuo dio vengono sia il
bene che il male e che egli lo fa per garantire al perfezione dell'universo
(discussione sull'idiozia
di tale spiegazione a parte)
Cazzata.

Leggiti Sant'Agostino, tanto per fare un esempio della mia religione:

"
Un altro problema essenziale della teologia di Agostino è la
giustificazione dell'esistenza del male. Infatti, posto che Dio è il
bene, ci si chiede perché abbia lasciato che esistesse il male. Se Dio è
bontà assoluta, come ha potuto creare un mondo in cui vi è spazio per il
male?

In realtà, per Agostino, il mondo creato da Dio non ha in sé il
principio del male. Nessuna cosa creata è male, tutto, per il fatto che
è stato creato da Dio, è bene.
Il male si trova nella coscienza degli uomini, i quali sono entità
complesse e fallaci. Dunque il male è da intendersi come allontanamento
della coscienza degli uomini dalla verità divina, l'allontanamento dal
Bene Supremo.
"
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Araba Fenice Ma'asim Zarim
2004-05-25 10:21:18 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Post by Giangia
Post by Francesco Rossi
Post by SILVEA
se il tuo dio ha
creato chi causa il male, ne deriva che il tuo dio e'
il responsabile del male nell'universo
Sarebbe responsabile solo se la sua creatura fosse obbligata a compiere
il male. Ma essendo libera, la responsabilità ricade sulla creatura
stessa.
certo, se io lascio libero mio figlio di andare in giro ad ammazzare persone
sapendo che lo fa non sono responsabile.
Se tuo figlio è veramente *libero* sarà lui stesso il responsabile delle
*proprie* azioni, non tu.
Post by Giangia
Tanto per snebbiarti le idee, coglione talmente ossessionato dal volere
spacciare la tua religione come un magnaccia spaccia che la sua bagascia sia
la migliore al punto da divenire addirittura eretico
Beh, hai dimostrato di essere tu il coglione. Guarda la cit. seguente.
Post by Giangia
, sappi che è la tua
stessa religione a sostenere CON ORGOGLIO che dal tuo dio vengono sia il
bene che il male e che egli lo fa per garantire al perfezione dell'universo
(discussione sull'idiozia
di tale spiegazione a parte)
Cazzata.
"
Un altro problema essenziale della teologia di Agostino è la
giustificazione dell'esistenza del male. Infatti, posto che Dio è il
bene, ci si chiede perché abbia lasciato che esistesse il male. Se Dio è
bontà assoluta, come ha potuto creare un mondo in cui vi è spazio per il
male?
In realtà, per Agostino, il mondo creato da Dio non ha in sé il
principio del male. Nessuna cosa creata è male, tutto, per il fatto che
è stato creato da Dio, è bene.
Il male si trova nella coscienza degli uomini, i quali sono entità
complesse e fallaci.
"il male si trova nelle coscienze"...
Le coscienze degli uomini le ha fatte D%o,ergo D%o e' malvagio perche' ha
creato il male...
Sic...Parola di sant'Agostino...

hi!hi!hi!
Post by Francesco Rossi
Dunque il male è da intendersi come allontanamento
della coscienza degli uomini dalla verità divina, l'allontanamento dal
Bene Supremo.
E dal bene supremo si allontanano perche' tale "bene supremo" le ha create
con il male dentro:ecco perche' il cosiddetto "frutto buono"(el Diablo)poi
sia "marcito"...
La vostra religione,cari cattolici,e' un guazzabuglio che si regge su
assurdi e bugie riprovevoli,NON puo' proprio essere qualcosa di buono per
l'uomo...

p.s. cesco sei un BIGATTINO BIGOTTO...

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Giangia
2004-05-25 13:11:57 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Post by Giangia
certo, se io lascio libero mio figlio di andare in giro ad ammazzare persone
sapendo che lo fa non sono responsabile.
Se tuo figlio è veramente *libero* sarà lui stesso il responsabile delle
*proprie* azioni, non tu.
certo, se io so che va in giro ad ammazzare persone e non faccio nulla per
fermamrlo non sono responsabile. Dicci, ti pagano pure per scrivere queste
idiozie o ti riescono bene anche lavorando gratis?
Post by Francesco Rossi
Post by Giangia
Tanto per snebbiarti le idee, coglione talmente ossessionato dal volere
spacciare la tua religione come un magnaccia spaccia che la sua bagascia sia
la migliore al punto da divenire addirittura eretico
Beh, hai dimostrato di essere tu il coglione. Guarda la cit. seguente.
Post by Giangia
, sappi che è la tua
stessa religione a sostenere CON ORGOGLIO che dal tuo dio vengono sia >
il bene che il male e che egli lo fa per garantire al perfezione
dell'universo
Post by Francesco Rossi
Post by Giangia
(discussione sull'idiozia
di tale spiegazione a parte)
Cazzata.
non è agostino a ufficializzare la tua religione, coglionazzo.
Post by Francesco Rossi
"
Un altro problema essenziale della teologia di Agostino è la
giustificazione dell'esistenza del male. Infatti, posto che Dio è il
bene, ci si chiede perché abbia lasciato che esistesse il male. Se Dio è
bontà assoluta, come ha potuto creare un mondo in cui vi è spazio per il
male?
In realtà, per Agostino, il mondo creato da Dio non ha in sé il
principio del male. Nessuna cosa creata è male, tutto, per il fatto che
è stato creato da Dio, è bene.
Il male si trova nella coscienza degli uomini, i quali sono entità
complesse e fallaci. Dunque il male è da intendersi come allontanamento
della coscienza degli uomini dalla verità divina, l'allontanamento dal
Bene Supremo.
che non aggiunge niente di diverso alla posizione ufficiale della tua
teologia secondo cui è dal tuo dio che, per garantire la perfezione
dell'universo,(spiegazione talmente idiota che solo dei cattolici possono
aver eiaculato dalle proprie meningi) vengono sia il bene che il male.
Coglionazzo eretico.
Francesco Rossi
2004-05-25 20:24:24 UTC
Permalink
Post by Giangia
Post by Francesco Rossi
Post by Giangia
certo, se io lascio libero mio figlio di andare in giro ad ammazzare
persone
Post by Francesco Rossi
Post by Giangia
sapendo che lo fa non sono responsabile.
Se tuo figlio è veramente *libero* sarà lui stesso il responsabile delle
*proprie* azioni, non tu.
certo, se io so che va in giro ad ammazzare persone e non faccio nulla per
fermamrlo non sono responsabile.
Non so tu, ma Dio fa qualcosa per fermarlo.
Post by Giangia
Dicci, ti pagano pure per scrivere queste
idiozie o ti riescono bene anche lavorando gratis?
Ne hai appena detta una: infatti nessuno, tanto meno io, ha mai detto
che Dio non faccia nulla affinché il male non venga compiuto.
Post by Giangia
Post by Francesco Rossi
Post by Giangia
Tanto per snebbiarti le idee, coglione talmente ossessionato dal volere
spacciare la tua religione come un magnaccia spaccia che la sua bagascia
sia
Post by Francesco Rossi
Post by Giangia
la migliore al punto da divenire addirittura eretico
Beh, hai dimostrato di essere tu il coglione. Guarda la cit. seguente.
Post by Giangia
, sappi che è la tua
stessa religione a sostenere CON ORGOGLIO che dal tuo dio vengono sia >
il bene che il male e che egli lo fa per garantire al perfezione
dell'universo
Post by Francesco Rossi
Post by Giangia
(discussione sull'idiozia
di tale spiegazione a parte)
Cazzata.
non è agostino a ufficializzare la tua religione, coglionazzo.
E allora porta qualcosa di ufficiale in cui si dice che Dio sia anche
male.
Vediamo. Vuoi dimostrare ancora una volta di essere scemo?
Post by Giangia
Post by Francesco Rossi
"
Un altro problema essenziale della teologia di Agostino è la
giustificazione dell'esistenza del male. Infatti, posto che Dio è il
bene, ci si chiede perché abbia lasciato che esistesse il male. Se Dio è
bontà assoluta, come ha potuto creare un mondo in cui vi è spazio per il
male?
In realtà, per Agostino, il mondo creato da Dio non ha in sé il
principio del male. Nessuna cosa creata è male, tutto, per il fatto che
è stato creato da Dio, è bene.
Il male si trova nella coscienza degli uomini, i quali sono entità
complesse e fallaci. Dunque il male è da intendersi come allontanamento
della coscienza degli uomini dalla verità divina, l'allontanamento dal
Bene Supremo.
che non aggiunge niente di diverso alla posizione ufficiale della tua
teologia secondo cui è dal tuo dio che, per garantire la perfezione
dell'universo,(spiegazione talmente idiota che solo dei cattolici possono
aver eiaculato dalle proprie meningi) vengono sia il bene che il male.
Coglionazzo eretico.
E magari era eretico anche Sant'Agostino:-D Ma lo vedi che sei scemo?:-)
Dai, posta cosa dice la Chiesa Cattolica a riguardo, visto che parli
della posizione ufficiale.
Vedrai che Dio è Sommo Bene, ed in Lui non c'è alcun male.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
ercole
2004-05-25 23:24:49 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Ne hai appena detta una: infatti nessuno, tanto meno io, ha mai detto
che Dio non faccia nulla affinché il male non venga compiuto.
Be', per uno che e' onnipotente si impegna gran poco!
Post by Francesco Rossi
E allora porta qualcosa di ufficiale in cui si dice che Dio sia anche
male.
Vediamo. Vuoi dimostrare ancora una volta di essere scemo?
[cit]
[cit] La permissione divina dell'attività diabolica è un grande mistero,
[cit] ma «noi sappiamo che tutto concorre al bene di coloro che amano
[cit] Dio » (Rm 8,28).
[cit]
[cit] catechismo, 395
[cit]

Della serie "non sappiamo perche' sembra comportarsi da bastardo, ma lo fa
sicuramente a fin di bene".
Post by Francesco Rossi
E magari era eretico anche Sant'Agostino:-D Ma lo vedi che sei scemo?:-)
Dai, posta cosa dice la Chiesa Cattolica a riguardo, visto che parli
della posizione ufficiale.
Vedrai che Dio è Sommo Bene, ed in Lui non c'è alcun male.
Gia', tutto quel che scrive l'africano e' condiviso dalla vostra setta, be',
siete messi male ragazzi!

ciao, ercole
Francesco Rossi
2004-05-25 23:39:57 UTC
Permalink
Post by ercole
Post by Francesco Rossi
Ne hai appena detta una: infatti nessuno, tanto meno io, ha mai detto
che Dio non faccia nulla affinché il male non venga compiuto.
Be', per uno che e' onnipotente si impegna gran poco!
E' una tua opinione. Io per esempio credo il contrario: se non fosse
stato per Dio oggi l'umanità non esisterebbe più da un bel pezzo.
Si sarebbe già autodistrutta.
Post by ercole
Post by Francesco Rossi
E allora porta qualcosa di ufficiale in cui si dice che Dio sia anche
male.
Vediamo. Vuoi dimostrare ancora una volta di essere scemo?
[cit]
[cit] La permissione divina dell'attività diabolica è un grande mistero,
[cit] ma «noi sappiamo che tutto concorre al bene di coloro che amano
[cit] Dio » (Rm 8,28).
Permissione appunto. E' ben diverso dal dire che Dio è anche male.
Che permetta il male l'ho già detto anch'io molte altre volte. Se non
lo permettesse violerebbe la nostra libertà di compierlo, per esempio.
Post by ercole
[cit]
[cit] catechismo, 395
[cit]
Della serie "non sappiamo perche' sembra comportarsi da bastardo, ma lo fa
sicuramente a fin di bene".
Così è detto male.
Trasformo: "non sappiamo perché Dio permetta il male, ma sappiamo che lo
fa per rispettare la libertà ed opera affinché ad un male compiuto
si risponda con un bene più grande"
Post by ercole
ciao, ercole
Ciao,
Francesco.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
ercole
2004-05-26 21:43:08 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Permissione appunto. E' ben diverso dal dire che Dio è anche male.
Che permetta il male l'ho già detto anch'io molte altre volte. Se non
lo permettesse violerebbe la nostra libertà di compierlo, per esempio.
Ma un governante che permetta di delinquere e' complice del delitto, in cosa
dio sarebbe diverso da costui?
Post by Francesco Rossi
Post by ercole
Della serie "non sappiamo perche' sembra comportarsi da bastardo, ma lo
fa sicuramente a fin di bene".
Così è detto male.
Trasformo: "non sappiamo perché Dio permetta il male, ma sappiamo che lo
fa per rispettare la libertà ed opera affinché ad un male compiuto
si risponda con un bene più grande"
Gia', nell'altro mondo. Neanche Wanna Marchi le inventava cosi' incredibili.

E poi, gia' che ci siamo, che dire del male che fa la natura all'uomo,
anch'essa opera del diavolo? Inondazioni, case portate via dall'acqua,
bambini che annegano nella melma. Dove'e'? dio? Che pensa? Va alla piu'
vicina sede della protezione civile e organizza i soccorsi rimuginando sul
fatto che anche oggi ha compiuto la sua cazzata?


ciao, ercole
Francesco Rossi
2004-06-02 20:02:05 UTC
Permalink
Post by ercole
Post by Francesco Rossi
Permissione appunto. E' ben diverso dal dire che Dio è anche male.
Che permetta il male l'ho già detto anch'io molte altre volte. Se non
lo permettesse violerebbe la nostra libertà di compierlo, per esempio.
Ma un governante che permetta di delinquere e' complice del delitto, in cosa
dio sarebbe diverso da costui?
Nel fatto stesso di essere Dio, e Signore di ogni cosa e creatura.
Se Egli ti crea libero e ti lascia libero, la responsabilità delle tue
azioni è solo tua.
Post by ercole
Post by Francesco Rossi
Post by ercole
Della serie "non sappiamo perche' sembra comportarsi da bastardo, ma lo
fa sicuramente a fin di bene".
Così è detto male.
Trasformo: "non sappiamo perché Dio permetta il male, ma sappiamo che lo
fa per rispettare la libertà ed opera affinché ad un male compiuto
si risponda con un bene più grande"
Gia', nell'altro mondo.
Anche in questo mondo. Solo che tu, come tutti gli esseri umani, non sei
in grado di capire il disegno di Dio, e presuntuosamente dai addirittura
dei giudizi.
Post by ercole
E poi, gia' che ci siamo, che dire del male che fa la natura all'uomo,
anch'essa opera del diavolo?
Certo. Nella Bibbia c'è scritto chiaramente.
Post by ercole
Inondazioni, case portate via dall'acqua,
bambini che annegano nella melma. Dove'e'? dio? Che pensa? Va alla piu'
vicina sede della protezione civile e organizza i soccorsi rimuginando sul
fatto che anche oggi ha compiuto la sua cazzata?
La cazzata più grande è pensare di essere in grado di giudicare persino
Dio :-)
Post by ercole
ciao, ercole
Ciao,
Francesco.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Francesco Rossi
2004-06-02 20:04:56 UTC
Permalink
Post by ercole
Post by Francesco Rossi
Permissione appunto. E' ben diverso dal dire che Dio è anche male.
Che permetta il male l'ho già detto anch'io molte altre volte. Se non
lo permettesse violerebbe la nostra libertà di compierlo, per esempio.
Ma un governante che permetta di delinquere e' complice del delitto, in cosa
dio sarebbe diverso da costui?
Nel fatto stesso di essere Dio, e Signore di ogni cosa e creatura.
Se Egli ti crea libero e ti lascia libero, la responsabilità delle tue
azioni è solo tua.
Post by ercole
Post by Francesco Rossi
Post by ercole
Della serie "non sappiamo perche' sembra comportarsi da bastardo, ma lo
fa sicuramente a fin di bene".
Così è detto male.
Trasformo: "non sappiamo perché Dio permetta il male, ma sappiamo che lo
fa per rispettare la libertà ed opera affinché ad un male compiuto
si risponda con un bene più grande"
Gia', nell'altro mondo.
Anche in questo mondo. Solo che tu, come tutti gli esseri umani, non sei
in grado di capire il disegno di Dio, e presuntuosamente dai addirittura
dei giudizi.
Post by ercole
E poi, gia' che ci siamo, che dire del male che fa la natura all'uomo,
anch'essa opera del diavolo?
Nella Bibbia c'è scritto chiaramente che il male è entrato nel
Mondo (e quindi nella Natura) a causa dell'invidia del diavolo.
Post by ercole
Inondazioni, case portate via dall'acqua,
bambini che annegano nella melma. Dove'e'? dio? Che pensa? Va alla piu'
vicina sede della protezione civile e organizza i soccorsi rimuginando sul
fatto che anche oggi ha compiuto la sua cazzata?
La cazzata più grande consiste nel pensare di essere in grado di
giudicare persino Dio :-)
Post by ercole
ciao, ercole
Ciao,
Francesco.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
VR
2004-06-03 13:50:57 UTC
Permalink
On Wed, 2 Jun 2004 20:04:56 +0000 (UTC), "Francesco Rossi"
Post by Francesco Rossi
Anche in questo mondo. Solo che tu, come tutti gli esseri umani, non sei
in grado di capire il disegno di Dio, e presuntuosamente dai addirittura
dei giudizi.
Allora anche preti e papi - essendo tutti esseri umani - sono
presuntuosi perche' vogliono insegnare il disegno di Dio...
Ah la logica.. perche' non l'ha data a tutti!!!!
Post by Francesco Rossi
Post by ercole
E poi, gia' che ci siamo, che dire del male che fa la natura all'uomo,
anch'essa opera del diavolo?
Nella Bibbia c'è scritto chiaramente che il male è entrato nel
Mondo (e quindi nella Natura) a causa dell'invidia del diavolo.
Siccome nella B. c'e' scritto che tutto e' stato creato da Dio, il
diavolo, da cui la sua invidia e quindi il mondo sono causalmente
originati dall'azione creativa. Dunque sono responsabilità (e' un ente
personale? Ed allora zitti!) di Dio.

Ora rispondera' FR... brrrrrr................
Post by Francesco Rossi
La cazzata più grande consiste nel pensare di essere in grado di
giudicare persino Dio :-)
Allora la logica che Dio ci avrebbe dato e' una cazzata perche' porta
a tali conclusioni.. :-)

Tieh... beccate questa... :-)
VR

"La fonte principale degli attuali contrasti fra le sfere della
religione e della scienza si trova nella concezione di un Dio
personale."
Albert Einstein. Pensieri di un uomo curioso,
Oscar Mondadori Ed. 1997, Milano; p. 115.

***************
La rivincita darwiniana
sul reverendo Paley:

www.diolaico.it

***************
Giangia
2004-06-03 21:20:36 UTC
Permalink
Post by VR
On Wed, 2 Jun 2004 20:04:56 +0000 (UTC), "Francesco Rossi"
Post by Francesco Rossi
La cazzata più grande consiste nel pensare di essere in grado di
giudicare persino Dio :-)
Allora la logica che Dio ci avrebbe dato e' una cazzata perche' porta
a tali conclusioni.. :-)
Tieh... beccate questa... :-)
VR
"La fonte principale degli attuali contrasti fra le sfere della
religione e della scienza si trova nella concezione di un Dio
personale."
Albert Einstein. Pensieri di un uomo curioso,
Oscar Mondadori Ed. 1997, Milano; p. 115.
sì, ma vogliamo metterla con la cazzata di sostenere che "dio c'è perchè lo
dico io" ma non lo possiamo capire e giudicare?
VR
2004-06-04 09:56:29 UTC
Permalink
On Thu, 03 Jun 2004 21:20:36 GMT, "Giangia"
Post by Giangia
Post by VR
On Wed, 2 Jun 2004 20:04:56 +0000 (UTC), "Francesco Rossi"
Post by Francesco Rossi
La cazzata più grande consiste nel pensare di essere in grado di
giudicare persino Dio :-)
Allora la logica che Dio ci avrebbe dato e' una cazzata perche' porta
a tali conclusioni.. :-)
Tieh... beccate questa... :-)
VR
"La fonte principale degli attuali contrasti fra le sfere della
religione e della scienza si trova nella concezione di un Dio
personale."
Albert Einstein. Pensieri di un uomo curioso,
Oscar Mondadori Ed. 1997, Milano; p. 115.
sì, ma vogliamo metterla con la cazzata di sostenere che "dio c'è perchè lo
dico io" ma non lo possiamo capire e giudicare?
Attento. Questo vale per gli altri... non per chi dice la cazzate che
riporti tu... e' piu' sottile...

Io posso dire quel che voglio... gli altri non possono ne' capire ne'
giudicare.. ecco cosa si dice...
Senza capire che nel "lo dico io" si devono capire cose e porre
giudizi sulle stesse. :-)
VR

"La fonte principale degli attuali contrasti fra le sfere della
religione e della scienza si trova nella concezione di un Dio
personale."
Albert Einstein. Pensieri di un uomo curioso,
Oscar Mondadori Ed. 1997, Milano; p. 115.

***************
La rivincita darwiniana
sul reverendo Paley:

www.diolaico.it

***************
RobertoF
2004-06-14 21:53:03 UTC
Permalink
Ma ci sei sempre a sparare minchiate? :-))

otto
2004-05-27 22:07:33 UTC
Permalink
Post by ercole
Post by Francesco Rossi
E allora porta qualcosa di ufficiale in cui si dice che Dio sia anche
male.
Vediamo. Vuoi dimostrare ancora una volta di essere scemo?
[cit]
[cit] La permissione divina dell'attività diabolica è un grande mistero,
[cit] ma «noi sappiamo che tutto concorre al bene di coloro che amano
[cit] Dio » (Rm 8,28).
[cit]
[cit] catechismo, 395
[cit]
Inoltre lo confessa Esso stesso: "Io sono Colui che [...]
ha creato il male." [Is 45:7]

Reo confesso.

ciao
--
biblotto
pirla
2004-05-26 13:24:37 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
E allora porta qualcosa di ufficiale in cui si dice che Dio sia anche
male.
Vediamo. Vuoi dimostrare ancora una volta di essere scemo?
cit. versetto satanico on:

Io formo la luce e creo le tenebre,
faccio il bene e *provoco la sciagura*;
io, il Signore, compio tutto questo.
(Isaia, 45,7)

cit. versetto satanico off.


Siore e siori, si aprano le danze dell'esegesi creativa:

bisognera' partire dalla casella "io, il Signore, provoco la sciagura" e,
nel minor numero di passaggi possibili, sim sala bim, arrivare alla casella
"io, il Signore, sono del tutto estraneo ed innocente rispetto ad ogni
sciagura".

si accettano suggerimenti di ogni sorta.

puo' essere anche piu' sfizioso della settimana enigmistica, no? :)
Surak
2004-05-26 15:14:08 UTC
Permalink
Post by pirla
Io formo la luce e creo le tenebre,
faccio il bene e *provoco la sciagura*;
io, il Signore, compio tutto questo.
(Isaia, 45,7)
cit. versetto satanico off.
bisognera' partire dalla casella "io, il Signore, provoco la sciagura" e,
nel minor numero di passaggi possibili, sim sala bim, arrivare alla casella
"io, il Signore, sono del tutto estraneo ed innocente rispetto ad ogni
sciagura".
O uomo di poca fede! Sei tu così accecato dai tuoi peccati da non riuscire
nemmeno a cogliere la Luce Infinita della Misericordia del nostro Dio,
l'Altissimo, che in sì claro modo si rivela in queste sante parole?

Non ti rendi tu forse conto, o miserrimo, che l'Infinitamente Buono & Giusto
può ricorrere anche alla sciagura come estremo mezzo per salvare il suo
popolo, nonostante questi l'abbia tradito e abbandonato? Veramente non cogli
in questo gesto l'Immensurabile Benevolenza del Padre Amoroso che, pur
contro la sua volontà, non esita a servirsi di questi mezzi pur di riportare
a Sé e alla Felicità Piena quei figli che gli hanno voltato le spalle?

Davvero grande è la Misericordia del nostro Dio: Egli conosce perfettamente
il cuore dell'uomo, che ha creato a Sua immagine e somiglianza, e sa
benissimo che nessun male sarebbe per l'uomo peggiore dell'allontanamente da
Lui, Unico & Vero Bene. Anche dopo che il suo popolo - un popolo dalla dura
cervice - ha rotto l'Alleanza, nel suo Infinito Amore non lo abbandona a se
stesso, ma continua ad amarlo e quindi a cercare di ricondurlo a Sé con ogni
mezzo, compresa la tribolazione.

Abbandona quindi i paraocchi del tuo peccato, e in questa tribolazione e
sciagura vedrai soltanto l'amorevole medicina che il Signore somministra
all'uomo perché questi possa guarire da quella malattia che lui stesso si è
procurato, e perché possa così raggiungere nuovamente la gioia dell'unione
con l'Unico & Vero Dio! E ti sarà così chiaro che il Signore è del tutto
estraneo e innocente rispetto a ogni sciagura: Egli infatti aveva creato
l'uomo sano, e non voleva che si allontanasse e che avesse quindi poi
bisogno di questa amara medicina per ritornare a Lui. La colpa è dell'uomo,
che ha scelto liberamente il peccato infrangendo il Disegno di Dio: in Dio
c'è soltanto la Misericordia del non voler comunque abbandonare il peccatore
alla sua infelicità.

Sì sì, è proprio così... ^__-

Saluti esegetici,
Surak
pirla
2004-05-26 16:41:45 UTC
Permalink
Post by Surak
Non ti rendi tu forse conto, o miserrimo, che l'Infinitamente Buono & Giusto
può ricorrere anche alla sciagura come estremo mezzo per salvare il suo
popolo, nonostante questi l'abbia tradito e abbandonato? Veramente non cogli
in questo gesto l'Immensurabile Benevolenza del Padre Amoroso che, pur
contro la sua volontà, non esita a servirsi di questi mezzi pur di riportare
a Sé e alla Felicità Piena quei figli che gli hanno voltato le spalle?
Davvero grande è la Misericordia del nostro Dio: Egli conosce
perfettamente
Post by Surak
il cuore dell'uomo, che ha creato a Sua immagine e somiglianza, e sa
benissimo che nessun male sarebbe per l'uomo peggiore dell'allontanamente da
Lui, Unico & Vero Bene. Anche dopo che il suo popolo - un popolo dalla dura
cervice - ha rotto l'Alleanza, nel suo Infinito Amore non lo abbandona a se
stesso, ma continua ad amarlo e quindi a cercare di ricondurlo a Sé con ogni
mezzo, compresa la tribolazione.
Abbandona quindi i paraocchi del tuo peccato, e in questa tribolazione e
sciagura vedrai soltanto l'amorevole medicina che il Signore somministra
all'uomo perché questi possa guarire da quella malattia che lui stesso si è
procurato, e perché possa così raggiungere nuovamente la gioia dell'unione
con l'Unico & Vero Dio! E ti sarà così chiaro che il Signore è del tutto
estraneo e innocente rispetto a ogni sciagura: Egli infatti aveva creato
l'uomo sano, e non voleva che si allontanasse e che avesse quindi poi
bisogno di questa amara medicina per ritornare a Lui. La colpa è dell'uomo,
che ha scelto liberamente il peccato infrangendo il Disegno di Dio: in Dio
c'è soltanto la Misericordia del non voler comunque abbandonare il peccatore
alla sua infelicità.
mi sembra ineccepibile.
come restare insensibili di fronte al fascino indiscreto di tali
argomentazioni che, quasi proustiana madelaine, sono in grado di rievocare
in un sol colpo soavi profumi di sagrestie avvolte nella penombra e ricolme
di inebrianti incensi, ma soprattutto di santa cadaverica (in senso
ignaziano) obbedienza?

purtroppo, fratello, sappiamo entrambi che per la condizione di peccato in
cui versa la massa damnata che ci ostiniamo a chiamare umanita', anche la
cristallina evidenza dei tuoi ragionamenti sortira' presso molti null'altro
che una irrazionale repulsione, la cui origine preternaturale e' fuori
d'ogni dubbio.

fatta salva, quindi, l'encomiabile correttezza dei tuoi sillogismi,
suggerirei umilmente di proseguire l'esercizio di esegesi creativa, nella
totale certezza che la divina sapienza non abbia lesinato possibili
ulteriori perle di saggezza nel cammino che ci e' dato da percorrere tra
l'alfa (la casella di partenza) e l'omega (quella di arrivo).

per esempio, perche' escludere a priori che il versetto satanico sia stato
messo li' proprio per "apofatizzare" l'immagine divina e liberarla dagli
attributi catafatici cui e' solitamente sottomessa? perche' negare la
possibilita' che Isaia ci volesse parlare di un buttiglionesco Dio
rivelabile solo per coppie di opposti? l'alfa e l'omega potrebbero essere
quindi la stessa casella.

eppoi questa "sciagura", che riteniamo sempre negativa... non sara' un
nostro pregiudizio fallo-etno-logo-antropocentrico? se dio e' immutabile ed
impassibile, la strada per arrivare a lui non sara' forse quella di negare
la negativita' del negativo, approdando alla Sua stessa cadaverica
atarassia?
ovvero "come imparai a non preoccuparmi e ad amare la sciagura"?

attendo con ansia nuove fantasmagoriche interpretazioni.


saluti stranamori
p.
Surak
2004-05-27 01:34:04 UTC
Permalink
Post by pirla
mi sembra ineccepibile.
come restare insensibili di fronte al fascino indiscreto di tali
argomentazioni che, quasi proustiana madelaine, sono in grado di rievocare
in un sol colpo soavi profumi di sagrestie avvolte nella penombra e ricolme
di inebrianti incensi, ma soprattutto di santa cadaverica (in senso
ignaziano) obbedienza?
purtroppo, fratello, sappiamo entrambi che per la condizione di peccato in
cui versa la massa damnata che ci ostiniamo a chiamare umanita', anche la
cristallina evidenza dei tuoi ragionamenti sortira' presso molti null'altro
che una irrazionale repulsione, la cui origine preternaturale e' fuori
d'ogni dubbio.
fatta salva, quindi, l'encomiabile correttezza dei tuoi sillogismi,
suggerirei umilmente di proseguire l'esercizio di esegesi creativa, nella
totale certezza che la divina sapienza non abbia lesinato possibili
ulteriori perle di saggezza nel cammino che ci e' dato da percorrere tra
l'alfa (la casella di partenza) e l'omega (quella di arrivo).
per esempio, perche' escludere a priori che il versetto satanico sia stato
messo li' proprio per "apofatizzare" l'immagine divina e liberarla dagli
attributi catafatici cui e' solitamente sottomessa? perche' negare la
possibilita' che Isaia ci volesse parlare di un buttiglionesco Dio
rivelabile solo per coppie di opposti? l'alfa e l'omega potrebbero essere
quindi la stessa casella.
eppoi questa "sciagura", che riteniamo sempre negativa... non sara' un
nostro pregiudizio fallo-etno-logo-antropocentrico? se dio e' immutabile ed
impassibile, la strada per arrivare a lui non sara' forse quella di negare
la negativita' del negativo, approdando alla Sua stessa cadaverica
atarassia?
ovvero "come imparai a non preoccuparmi e ad amare la sciagura"?
attendo con ansia nuove fantasmagoriche interpretazioni.
Sagge e assennate sono le tue parole, fratello, e fuor d'ogni dubbio fu lo
Spirito Santo a suggerirtele. E' veramente cosa buona e giusta, infatti, che
noi si cerchi di salvare in ogni modo le pecorelle che il Buon Pastore ci ha
affidato: e, poiché non tutte le pecorelle sono uguali, è opportuno cercare
sempre i mezzi e le vie più adeguate per raggiungere ciascuna di esse in
modo da poterla portare in salvo nell'ovile, rivolgendoci a lei con i
discorsi più adatti alla sua comprensione e alla sua sensibilità. E del
resto, fratello, non è proprio questo che ci ha insegnato il nostro Unico &
Vero Dio, rivolgendosi sempre agli uomini con parole che fossero via via
adatte alla loro sensibilità - al punto che, addirittura, qualche empio non
riesce neppure a cogliere la profonda e armoniosa unità ad esse sottesa?
Lungi da noi, quindi, il percorrere la strada degli empi - la via che
conduce alla perdizione - fermandoci alle superficiali divergenze fra gli
argomenti e le parole, e incamminiamoci piuttosto con passo deciso e animo
lieto sul sentiero che il Signore ci indica.

E che diremo, ordunque, a quelle pecorelle che non accolgono ancora il
nostro messaggio di salvezza, non convinte dall'intrinseca evidenza e
lucidità del nostro argomentare? Diremo loro quanto sia stolta e fallace la
loro caparbietà nel non voler comprendere la Verità-Tutta-Intera, e cioè che
il santo profeta Isaia, con le sue sublimi parole, intendeva mettere in
guardia gli uomini di come "Le mie vie non sono le vostre vie", di modo
che - trovandosi improvvisamente addosso una qualche sciagura - sappiano già
che il Signore ha ogni diritto di mandare anche quelle, e non rischino, per
la loro ignoranza, di ritenere che il Signora abbia compiuto un'ingiustizia
nei loro confronti. Perché, come sempre il profeta ci ricorda, "Potrà forse
discutere con chi lo ha plasmato un vaso fra altri vasi di argilla?". O,
come ci ricorda l'Apostolo, "O uomo, tu chi sei per disputare con Dio?".
Grande è quindi la Benevolenza del nostro Dio, che per bocca del profeta
Isaia ha voluto allontanarci dal pericolo di rimproverarLo per qualche Sua
azione.

Ma se qualche anima prava, chiaramente succube del demonio, insisterà nel
negare l'Infinita Benevolenza dell'Altissimo anche di fronte a questa
evidenza dei fatti, come potremo noi ricondurla alla sana ragione? Le
spiegheremo, o fratello, che qualunque sciagura immeritata che le possa
capitare in questa vita non è in realtà una sciagura, bensì - o Immensa
Misericordia! - è "preparazion che ne l'abisso / del tuo consiglio fai per
alcun bene / in tutto da l'accorger nostro scisso". Al che la pecorella,
rinfrancata dalla certezza del premio che l'attende, non potrà far altro che
ringraziare e lodare l'Eccelso per quella che riteneva erroneamente essere
una sciagura, e invece è in realtà un segno di predilezione e uno strumento
che l'aiuterà a raggiungere con sicurezza le immensurabili gioie celesti.

E se invece la Provvidenza mandasse sulla nostra strada una pecorella il cui
spirito sia più portato alle riflessioni teologiche, che cosa le potremmo
dire? La illumineremo su come l'opposizione sciagura/fortuna non abbia
alcuna ragion d'essere in Dio, che nella sua assoluta semplicità è al di là
di tutte queste nostre distinzioni terrene. E le ricorderemo come Dio chiami
anche lei a partecipare a questa vita divina attraverso la Grazia, che le
permette di vedere le cose con lo sguardo stesso di Dio: se quindi lei
cercava meschinamente di riportare Dio alle distinzioni umane, le faremo
vedere come Dio stesso voglia invece innalzare gli uomini al di sopra di
queste meschine distinzioni. Anziché limitarsi a dare solo cose che gli
uomini reputano positive - e a tenerli quindi incatenati a queste
distinzioni -, l'Infinita Misericordia fa molto di più e molto meglio: li
libera da queste stesse catene, portandoli a trascenderle. Se noi chiediamo
meschinamente 10, Dio ci vuole dare gratuitamente 1000 volte di più.

E con questi e simili argomenti, fratello, potremo svolgere la nostra parte
nel grande piano della salvezza e ricondurre all'ovile tutte quelle
pecorelle che si erano smarrite.

Saluti smarriti (e ritrovati),
Surak
pirla
2004-05-27 12:37:34 UTC
Permalink
Post by Surak
Sagge e assennate sono le tue parole, fratello, e fuor d'ogni dubbio fu lo
Spirito Santo a suggerirtele. E' veramente cosa buona e giusta, infatti, che
noi si cerchi di salvare in ogni modo le pecorelle che il Buon Pastore ci ha
affidato: e, poiché non tutte le pecorelle sono uguali, è opportuno cercare
sempre i mezzi e le vie più adeguate per raggiungere ciascuna di esse in
modo da poterla portare in salvo nell'ovile, rivolgendoci a lei con i
discorsi più adatti alla sua comprensione e alla sua sensibilità. E del
resto, fratello, non è proprio questo che ci ha insegnato il nostro Unico &
Vero Dio, rivolgendosi sempre agli uomini con parole che fossero via via
adatte alla loro sensibilità - al punto che, addirittura, qualche empio non
riesce neppure a cogliere la profonda e armoniosa unità ad esse sottesa?
Lungi da noi, quindi, il percorrere la strada degli empi - la via che
conduce alla perdizione - fermandoci alle superficiali divergenze fra gli
argomenti e le parole, e incamminiamoci piuttosto con passo deciso e animo
lieto sul sentiero che il Signore ci indica.
E che diremo, ordunque, a quelle pecorelle che non accolgono ancora il
nostro messaggio di salvezza, non convinte dall'intrinseca evidenza e
lucidità del nostro argomentare? Diremo loro quanto sia stolta e fallace la
loro caparbietà nel non voler comprendere la Verità-Tutta-Intera, e cioè che
il santo profeta Isaia, con le sue sublimi parole, intendeva mettere in
guardia gli uomini di come "Le mie vie non sono le vostre vie", di modo
che - trovandosi improvvisamente addosso una qualche sciagura - sappiano già
che il Signore ha ogni diritto di mandare anche quelle, e non rischino, per
la loro ignoranza, di ritenere che il Signora abbia compiuto
un'ingiustizia
Post by Surak
nei loro confronti. Perché, come sempre il profeta ci ricorda, "Potrà forse
discutere con chi lo ha plasmato un vaso fra altri vasi di argilla?". O,
come ci ricorda l'Apostolo, "O uomo, tu chi sei per disputare con Dio?".
Grande è quindi la Benevolenza del nostro Dio, che per bocca del profeta
Isaia ha voluto allontanarci dal pericolo di rimproverarLo per qualche Sua
azione.
Ma se qualche anima prava, chiaramente succube del demonio, insisterà nel
negare l'Infinita Benevolenza dell'Altissimo anche di fronte a questa
evidenza dei fatti, come potremo noi ricondurla alla sana ragione? Le
spiegheremo, o fratello, che qualunque sciagura immeritata che le possa
capitare in questa vita non è in realtà una sciagura, bensì - o Immensa
Misericordia! - è "preparazion che ne l'abisso / del tuo consiglio fai per
alcun bene / in tutto da l'accorger nostro scisso". Al che la pecorella,
rinfrancata dalla certezza del premio che l'attende, non potrà far altro che
ringraziare e lodare l'Eccelso per quella che riteneva erroneamente essere
una sciagura, e invece è in realtà un segno di predilezione e uno strumento
che l'aiuterà a raggiungere con sicurezza le immensurabili gioie celesti.
E se invece la Provvidenza mandasse sulla nostra strada una pecorella il cui
spirito sia più portato alle riflessioni teologiche, che cosa le potremmo
dire? La illumineremo su come l'opposizione sciagura/fortuna non abbia
alcuna ragion d'essere in Dio, che nella sua assoluta semplicità è al di là
di tutte queste nostre distinzioni terrene. E le ricorderemo come Dio chiami
anche lei a partecipare a questa vita divina attraverso la Grazia, che le
permette di vedere le cose con lo sguardo stesso di Dio: se quindi lei
cercava meschinamente di riportare Dio alle distinzioni umane, le faremo
vedere come Dio stesso voglia invece innalzare gli uomini al di sopra di
queste meschine distinzioni. Anziché limitarsi a dare solo cose che gli
uomini reputano positive - e a tenerli quindi incatenati a queste
distinzioni -, l'Infinita Misericordia fa molto di più e molto meglio: li
libera da queste stesse catene, portandoli a trascenderle. Se noi chiediamo
meschinamente 10, Dio ci vuole dare gratuitamente 1000 volte di più.
E con questi e simili argomenti, fratello, potremo svolgere la nostra parte
nel grande piano della salvezza e ricondurre all'ovile tutte quelle
pecorelle che si erano smarrite.
O felix culpa, quae talem ac tantam meruit habere Interpretationem!

Grande e' la gioia per la magnificenza divina che, anche di fronte ad un
versetto biblico potenzialmente corrosivo per la debole fede dei tiepidi,
riesce ad effondere sublimi cornucopie interpretative che ci fanno
toccare con mano la Sua Gloria eterna, consentendoci in tal modo di unirci
al tripudio dei celesti cori angelici quasi quanto le sublimi abbuffate alla
corte del Santo Imperatore Costantino fecero coi nostri amati padri
conciliari niceni.

Appare evidente al semplice lume naturale della ragione che ogni incoerenza
o bruttura testuale e' solo l'occasione per il trionfo della bellezza dello
Spirito, la lettera uccide mentre l'esegesi vivifica. Il grande Tertulliano
ci insegna che la vera Fede non rifulge *nonostante* l'assurdo, bensi'
proprio *attraverso* l'assurdo, per cui lungi dal rifuggire le tante
incongruenze della nostra Santa Dottrina, il nostro compito di cadaverici
(in senso ignaziano) credenti sara' proprio quello di nutrircene come fosse
mistica manna salvifica, per poi evacuare fulgide gemme interpretative ed
apologetiche.

Ritornando quindi ad Isaia, perche' scandalizzarsi se Dio dice di provocare
le nostre sciagure? Sarebbe ben strano il contrario! Se amassimo Dio
soltanto nella fortuna, che merito avremmo? Non fanno cosi' anche i pagani?
Ma noi, che siamo rinati nello Spirito e per mezzo della Grazia vediamo cose
che voialtri umani non potete neanche immaginare, dobbiamo amare Dio anche,
e
soprattutto, nella sciagura e nel dolore, che si tramutano in mirabili
occasioni privilegiate di contatto mistico con la Suprema Bonta'. Esultiamo
dunque, fratelli, per la spaventosa alluvione che ha ucciso 2000 persone ad
Haiti proprio in queste ore: e' stata una spettacolare teofania, perche'
"io, il Signore, provoco la sciagura".

In definitiva, il devoto credente nella Santa Dottrina di Salvezza Rivelata
dall'Unico Dio Buono ed Onnipotente non puo' che bramare ardentemente di
nutrire la propria mente di assurdita' e il proprio corpo di dolore, per
raggiungere al piu' presto le dolci vette del m(asoch)istico amplesso col
divino in quello che siamo soliti chiamare Paradiso.

Che meravigliosa armonia in tutto questo, che bellezza tanto antica e tanto
nuova! E quale mirabile amplesso,
anch'esso m(asoch)istico, tra fides et ratio! Chi mai potrebbe negare che la
natura
stessa della ragione sia quella di fare harakiri di fronte alla (nostra)
fede? Chi
mai potrebbe negare che i santi dogmi siano assolutamente ragionevoli,
tranne che per le menti piu' offuscate dal peccato, le quali si pongono da
sole nella triste situazione di dover essere trascinate nella verita' dalla
amorevole brutalita' dell'anatema?

"Io, il Signore, faccio il bene e provoco la sciagura", ci dice il Profeta.
Ergo anche la sciagura e' bene, anzi e' bene *superessenziale* in quanto
distinto dal bene comune che anche i pagani sanno vedere. Quindi se vogliamo
essere perfetti, armiamoci di frusta e cilicio e preghiamo il Padre nostro
che ci liberi dal vero male che consiste nell'assenza di male.

Teniamolo sempre a mente e confortiamoci a vicenda: c'e' una intera
eternita' di bene (superessenziale) che ci attende! All'inizio fara' un po'
male, ma poi ci si abitua...

Saluti aureolati
p.
Surak
2004-05-27 21:28:35 UTC
Permalink
Post by pirla
O felix culpa, quae talem ac tantam meruit habere Interpretationem!
[...]
Post by pirla
"Io, il Signore, faccio il bene e provoco la sciagura", ci dice il Profeta.
Ergo anche la sciagura e' bene, anzi e' bene *superessenziale* in quanto
distinto dal bene comune che anche i pagani sanno vedere. Quindi se vogliamo
essere perfetti, armiamoci di frusta e cilicio e preghiamo il Padre nostro
che ci liberi dal vero male che consiste nell'assenza di male.
Teniamolo sempre a mente e confortiamoci a vicenda: c'e' una intera
eternita' di bene (superessenziale) che ci attende! All'inizio fara' un po'
male, ma poi ci si abitua...
Davvero grande è la tua fede, fratello! E grande e bello è questo nostro
sostenerci nella ricerca comune della salvezza, del qui-e-non-ancora!

Pochi sono i mortali che si spingono al di là delle illusioni fenomeniche, e
scorgono l'intrinseca bellezza presente in ogni cosa; ma la Luce del nostro
Unico & Vero Dio ci insegna infallibilmente che omne ens est bonum et
pulchrum. E come potrebbe essere altrimenti?

Accogliamolo, ordunque, e lasciamoci docilmente plasmare da Lui, sì che Lui
possa prendere dimora in noi e noi in Lui! E quando saremo tutti accasati,
Egli trasformerà il nostro lamento in danza, rivelandoci l'autentica natura
di sciagure e felicità; e allora, assieme a tutti i nostri fratelli,
canteremo per sempre le lodi dell'Altissimo,
Colui-che-fa-nuove-tutte-le-cose© (e lungi da noi il pensare, come gli empi,
che lo fa perché la prima volta non gli erano venute tanto bene)

Saluti lodanti e salmodianti,
Surak
pirla
2004-05-27 23:11:02 UTC
Permalink
Post by Surak
Colui-che-fa-nuove-tutte-le-cose© (e lungi da noi il pensare, come gli empi,
che lo fa perché la prima volta non gli erano venute tanto bene)
la prima volta a provato la carta della liberta': vuoi mettere la
soddisfazione nel vedere un uomo che liberamente si prostra ai tuoi piedi,
piuttosto che un burattino programmato a farlo? ma la liberta' gli si e'
ritorta contro ed ha fatto nascere il male.

la seconda volta non lo frega piu' nessuno: ognuno fermo al suo posto, chi a
cantare sulla nuvoletta, chi a bestemmiare tra le fiamme, per sempre, e
buonanotte al secchio della liberta'.

ma dico, dove potrete mai trovarla una dottrina piu' logica ed appagante di
questa?

Saluti (e)scatologici
p.
Surak
2004-05-28 09:21:20 UTC
Permalink
Post by pirla
la prima volta a provato la carta della liberta': vuoi mettere la
soddisfazione nel vedere un uomo che liberamente si prostra ai tuoi piedi,
piuttosto che un burattino programmato a farlo? ma la liberta' gli si e'
ritorta contro ed ha fatto nascere il male.
la seconda volta non lo frega piu' nessuno: ognuno fermo al suo posto, chi a
cantare sulla nuvoletta, chi a bestemmiare tra le fiamme, per sempre, e
buonanotte al secchio della liberta'.
Vedi? Anche per Dio vale che sbagliando s'impara... Ecco un altro splendido
esempio di come anche gli errori, come le sciagure, possono essere in realtà
soltanto il passo verso un bene più grande...

Uh, qual profonda armonia...

Saluti armonici,
Surak
pirla
2004-05-28 13:47:07 UTC
Permalink
Post by Surak
Vedi? Anche per Dio vale che sbagliando s'impara...
e' proprio vero, nessuno nasce imparato, neanche l'Essere Perfettissimo
Creatore e Signore del cielo e della terra.
che pretendi, scusa?
Post by Surak
Ecco un altro splendido
esempio di come anche gli errori, come le sciagure, possono essere in realtà
soltanto il passo verso un bene più grande...
naturalmente il lume naturale dell'intelletto ben formato non si chiedera'
mai, come farebbero gli empi, se questa catena di tentativi ed errori possa
essere infinita, per cui dopo il flop della creazione1, anche la creazione2
(faccio nuove tutte le cose) possa contenere qualche tarlo, per cui ci
vorranno delle creazioni 3, 4, 5, ecc. in vista naturalmente di un bene
sempre piu' grande, sempre piu' in alto (come direbbe il Profeta della
grappa bocchino).
Post by Surak
Uh, qual profonda armonia...
viviamo proprio nel migliore dei mondi possibili creato dal migliore degli
dei possibili e rivelato dalla migliore delle chiese possibili.
alleluia!

Saluti candidi
p.
Surak
2004-05-28 15:57:22 UTC
Permalink
Post by pirla
naturalmente il lume naturale dell'intelletto ben formato non si chiedera'
mai, come farebbero gli empi, se questa catena di tentativi ed errori possa
essere infinita, per cui dopo il flop della creazione1, anche la creazione2
(faccio nuove tutte le cose) possa contenere qualche tarlo, per cui ci
vorranno delle creazioni 3, 4, 5, ecc. in vista naturalmente di un bene
sempre piu' grande, sempre piu' in alto (come direbbe il Profeta della
grappa bocchino).
..."The first Matrix I designed was naturally perfect, a work of art.
Flawless, sublime. A triumph equaled only by its monumental failure. The
inevitability of its doom is apparent now as a consequence of the
imperfectum inherent in every human being" (The Architect)

E così, tra una prova e l'altra, ridendo e scherzando, si arrivò fino alla
settima...

Saluti wachowskiani,
Surak
pirla
2004-05-28 17:44:46 UTC
Permalink
Post by Surak
..."The first Matrix I designed was naturally perfect, a work of art.
Flawless, sublime. A triumph equaled only by its monumental failure. The
inevitability of its doom is apparent now as a consequence of the
imperfectum inherent in every human being" (The Architect)
E così, tra una prova e l'altra, ridendo e scherzando, si arrivò fino alla
settima...
lo vedi? oggigiorno che i profeti sono passati di moda, l'Altissimo non
disdegna di usare mezzi ben piu' efficienti e tecnologici come i blockbuster
per rivelare al Suo gregge le Sue Santissime Verita'.

Sancti Andy et Larry, orate pro nobis!
Adriano
2004-05-28 16:13:43 UTC
Permalink
pirla wrote:

[...]
Post by pirla
viviamo proprio nel migliore dei mondi possibili creato dal migliore degli
dei possibili e rivelato dalla migliore delle chiese possibili.
alleluia!
Mettiamola così: la ragione per cui Dio ha creato tutto è perchè ne
valeva la pena.

Per ulteriori spiegazioni, si veda Rm 18, 8-23
Post by pirla
Saluti candidi
p.
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
MaurodiArcisate
2004-05-28 16:30:59 UTC
Permalink
Post by Adriano
Mettiamola così: la ragione per cui Dio
ha creato tutto è perchè ne valeva la pena.
lo stesso motivo per cui io scrivo sui newsgroup.



MaurodiArcisate
Adriano
2004-05-28 16:42:23 UTC
Permalink
Post by MaurodiArcisate
Post by Adriano
Mettiamola così: la ragione per cui Dio
ha creato tutto è perchè ne valeva la pena.
lo stesso motivo per cui io scrivo sui newsgroup.
eastto, specie se questo ti fa pensare che esisti e sei importante, per
qualcuno. :)
Post by MaurodiArcisate
MaurodiArcisate
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
+» Elfo «+
2004-05-28 16:53:01 UTC
Permalink
Post by Adriano
Post by MaurodiArcisate
Post by Adriano
Mettiamola così: la ragione per cui Dio
ha creato tutto è perchè ne valeva la pena.
lo stesso motivo per cui io scrivo sui newsgroup.
eastto, specie se questo ti fa pensare che esisti e sei importante, per
qualcuno. :)
Quindi (sperando 'stavolta di non venire sotterrato da una valanga di
insulti) iyho dio ha creato l'uomo perchè aveva bisogno di qualcuno che
attestasse il fatto della sua esistenza?

Ma lol!

Se lo ha creato per questo motivo, lo ha _comunque_ creato mooolto male <g>

--

±__)(ElfØ)(__±

"Come on, oh my star is fading
And I see no chance of release
And I know I'm dead on the surface
But I am screaming underneath"

Coldplay, "Amsterdam"
Adriano
2004-05-28 17:34:53 UTC
Permalink
Post by +» Elfo «+
Post by Adriano
Post by MaurodiArcisate
Post by Adriano
Mettiamola così: la ragione per cui Dio
ha creato tutto è perchè ne valeva la pena.
lo stesso motivo per cui io scrivo sui newsgroup.
eastto, specie se questo ti fa pensare che esisti e sei importante, per
qualcuno. :)
Quindi (sperando 'stavolta di non venire sotterrato da una valanga di
insulti)
tranquillo, ora sono più buono, almeno fino a quando mi diverto
Post by +» Elfo «+
iyho dio ha creato l'uomo perchè aveva bisogno di qualcuno che
attestasse il fatto della sua esistenza?
mi pare di avere scritto il contrario.
Post by +» Elfo «+
Ma lol!
Se lo ha creato per questo motivo, lo ha _comunque_ creato mooolto male <g>
perchè ? che ti manca ?
Post by +» Elfo «+
±__)(ElfØ)(__±
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
+» Elfo «+
2004-05-29 14:14:09 UTC
Permalink
Post by Adriano
Post by +» Elfo «+
Post by Adriano
Post by MaurodiArcisate
Post by Adriano
Mettiamola così: la ragione per cui Dio
ha creato tutto è perchè ne valeva la pena.
lo stesso motivo per cui io scrivo sui newsgroup.
eastto, specie se questo ti fa pensare che esisti e sei importante, per
qualcuno. :)
Quindi (sperando 'stavolta di non venire sotterrato da una valanga di
insulti)
tranquillo, ora sono più buono, almeno fino a quando mi diverto
Post by +» Elfo «+
iyho dio ha creato l'uomo perchè aveva bisogno di qualcuno che
attestasse il fatto della sua esistenza?
mi pare di avere scritto il contrario.
Ho visto che anche Mauro ha letto nel tuo post quello che ci ho letto io
Post by Adriano
Post by +» Elfo «+
Ma lol!
Se lo ha creato per questo motivo, lo ha _comunque_ creato mooolto male <g>
perchè ? che ti manca ?
Un dio, per esempio; ergo uno specchio che non riflette è uno specchio fatto
male.

ByeZ

--
±__)(ElfØ)(__±

"Born to breathe Not much else You'll die of nothing Like everybody else
Born to breathe Nothing is what I am No-one to save me
From myself I can't see Blind is what I am
Swimming for the womb Like everybody else"
MaurodiArcisate
2004-05-28 17:20:05 UTC
Permalink
Post by +» Elfo «+
Quindi (sperando 'stavolta di non venire sotterrato da una valanga di
insulti) iyho dio ha creato l'uomo perchè aveva bisogno di qualcuno che
attestasse il fatto della sua esistenza?
Ma lol!
quindi il lorodicono "io sono colui che sono"
aveva problemi di identita' se non poteva
relazionarsi a qualcuno, di fronte al quale essere Dio ?
Post by +» Elfo «+
Se lo ha creato per questo motivo,
lo ha _comunque_ creato mooolto male <g>
avra' fatto del suo meglio
col materiale di cui disponeva.


ciao,
MaurodiArcisate
MaurodiArcisate
2004-05-28 17:10:58 UTC
Permalink
Post by Adriano
eastto, specie se questo ti fa pensare
che esisti e sei importante, per qualcuno. :)
"quindi" questo Dio voleva un qualcuno per cui essere importante ?

o sono invece altre le motivazioni che
spingono un Dio a creare un universo ?
(che ne so, magari un concorso fra Dei a chi crea l'universo piu' bello)


MaurodiArcisate
Adriano
2004-05-28 17:29:52 UTC
Permalink
Post by MaurodiArcisate
Post by Adriano
eastto, specie se questo ti fa pensare
che esisti e sei importante, per qualcuno. :)
"quindi" questo Dio voleva un qualcuno per cui essere importante ?
No, è l'uomo che è importante per Lui.
Mi pare di aver scritto correttamente l'esempio: sei tu che sei
importante per qualcun altro.
Post by MaurodiArcisate
o sono invece altre le motivazioni che
spingono un Dio a creare un universo ?
(che ne so, magari un concorso fra Dei a chi crea l'universo piu' bello)
vabbè, ridiamo.
Post by MaurodiArcisate
MaurodiArcisate
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
MaurodiArcisate
2004-05-28 17:39:26 UTC
Permalink
Post by Adriano
Post by MaurodiArcisate
o sono invece altre le motivazioni che
spingono un Dio a creare un universo ?
(che ne so, magari un concorso fra Dei a chi crea l'universo piu' bello)
vabbè, ridiamo.
e perche' dovremmo ridere ?
e' una ipotesi "cosmogonica" come tante altre.



MaurodiArcisate
pirla
2004-05-28 17:52:18 UTC
Permalink
Post by Adriano
Per ulteriori spiegazioni, si veda Rm 18, 8-23
e' un refuso oppure conosci davvero, per rivelazione privata, parti inedite
della lettera ai romani?
Adriano
2004-05-28 18:06:31 UTC
Permalink
Post by pirla
Post by Adriano
Per ulteriori spiegazioni, si veda Rm 18, 8-23
e' un refuso oppure conosci davvero, per rivelazione privata, parti inedite
della lettera ai romani?
Rm 8,18-23
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
Surak
2004-05-29 12:39:13 UTC
Permalink
Post by Adriano
Post by pirla
viviamo proprio nel migliore dei mondi possibili creato dal migliore degli
dei possibili e rivelato dalla migliore delle chiese possibili.
alleluia!
Mettiamola così: la ragione per cui Dio ha creato tutto è perchè ne
valeva la pena.
E certo! E' evidente che se l'Altissimo ha fatto qualcosa, avrà avuto i suoi
motivi per farla. E, poiché l'Altissimo è, appunto, l'Altissimo, ne segue
direttamente che i suoi motivi saranno stati degli altissimi motivi, più che
validi oggettivamente. E' tutto logicamente deducibile a priori, che
diamine!... Sì sì, è proprio così... ^__-

Saluti dedotti,
Surak
pirla
2004-05-29 16:36:41 UTC
Permalink
Post by Surak
Post by Adriano
Mettiamola così: la ragione per cui Dio ha creato tutto è perchè ne
valeva la pena.
E certo! E' evidente che se l'Altissimo ha fatto qualcosa, avrà avuto i suoi
motivi per farla. E, poiché l'Altissimo è, appunto, l'Altissimo, ne segue
direttamente che i suoi motivi saranno stati degli altissimi motivi, più che
validi oggettivamente. E' tutto logicamente deducibile a priori, che
diamine!...
Per il principio antro(tfl)pico:

(1) Se non fosse valsa la pena di crearci, noi non saremmo qui
(2) Ma noi ci siamo
(3) Ergo ne valeva la pena (CVD)


ancora piu' schiacciante il principio psicotro(tfl)pico:

(1) Se non valeva la pena di crearci e Dio l'ha fatto lo stesso, allora Dio
sarebbe un po' schizzato
(2) Ma la Chiesa nega che Dio sia un po' schizzato
(3) Ergo ne valeva la pena (CVD)
Post by Surak
Sì sì, è proprio così... ^__-
tutte le strade portano a Roma ;-)))


Saluti apologetici
p.
Adriano
2004-05-29 23:52:06 UTC
Permalink
[...]
Post by pirla
(1) Se non valeva la pena di crearci e Dio l'ha fatto lo stesso, allora Dio
sarebbe un po' schizzato
(2) Ma la Chiesa nega che Dio sia un po' schizzato
(3) Ergo ne valeva la pena (CVD)
Elfo/Mauro/Pirla,
avete provocato in me una profonda crisi di fede,
ora non sono più così sicuro che Dio ha creato l'uomo perchè ne valeva
la pena
(sottintendendo chiaramente per quello che l'uomo ne avrebbe ricevuto).

Effettivamente se si fosse fermato ai babbuini sarebbe stato meglio.
Post by pirla
Saluti apologetici
p.
saluti involuzionistici
A.
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
MaurodiArcisate
2004-05-30 08:15:22 UTC
Permalink
Post by Adriano
Elfo/Mauro/Pirla,
avete provocato in me una profonda crisi di fede,
ora non sono più così sicuro che Dio ha creato
l'uomo perchè ne valeva la pena
(sottintendendo chiaramente per quello che l'uomo ne avrebbe ricevuto).
Effettivamente se si fosse fermato ai babbuini sarebbe stato meglio.
caro cattolico che ti firmi col nick di Adriano
se con questa tua battuta mi stai dicendo che
io sarei indegno del fatto che il tuo Dio avrebbe creato l'uomo
io ti dico che per quanto mi riguarda cio' non e' mai avvenuto.

il tuo Dio non ha creato me,
non l'ho ha fatto ne' come individuo
ne' come specie alla quale io appartengo.

ha creato invece te ?
ben per voi.


MaurodiArcisate
pirla
2004-05-30 13:41:45 UTC
Permalink
Post by Adriano
Effettivamente se si fosse fermato ai babbuini sarebbe stato meglio.
se guardiamo certe dottrine religiose e certi apologeti, anche il cervello
dei babbuini sarebbe stato di troppo.
+» Elfo «+
2004-05-30 15:10:02 UTC
Permalink
Post by Adriano
Elfo/Mauro/Pirla,
avete provocato in me una profonda crisi di fede,
ora non sono più così sicuro che Dio ha creato l'uomo perchè ne valeva
la pena
(sottintendendo chiaramente per quello che l'uomo ne avrebbe ricevuto).
Effettivamente se si fosse fermato ai babbuini sarebbe stato meglio.
E' interessante vedere come si cerca di sottrarsi alla discussione sparando
cazzate nell'intento di provocare flames.

Ciò denuncia un' evidente carenza di argomentazioni.


***PLONK***


--


±_Elfo_±

San Maalox difendici tu nella battaglia.
MaurodiArcisate
2004-05-30 17:09:59 UTC
Permalink
Post by +» Elfo «+
E' interessante vedere come si cerca di sottrarsi alla discussione sparando
cazzate nell'intento di provocare flames.
Ciò denuncia un' evidente carenza di argomentazioni.
***PLONK***
io trovo incece "Adriano" interessante.
interessante perche' lui come altri sono
dei modi con cui si manifesta il cattolicesimo.

Adriano *imho* sta qui cercando di "proporre" la sua Verita'
(la esistenza di un dio, un solo dio, il suo dio ...)
e non sopporta che altri possano avere altri modi di pensare.

per me di ipotesi "cosmogoniche"
ossia sull'eventuale Dio/ Dei che avrebbero creato
o generato l'Universo/gli Universi
possono esisterne moltissime,
e la sua, quella cattolica, e' solo una delle tante.

il cattolicesimo non e' una religione piu' seria delle altre,
il relativo dio non e' piu' Dio della Fata Turchina,
a ognuno la scelta e la eventualita' di venire scelti.


ciao,
MaurodiArcisate
Adriano
2004-05-30 19:40:31 UTC
Permalink
[...]
Post by MaurodiArcisate
e non sopporta che altri possano avere altri modi di pensare.
Mauro, questo non è per niente vero.
Figuriamoci.

Scrivo una cosa seria e viene travisata, non ho nemmeno la possibilità
di spiegarmi
meglio e quello che dico diventa subito spunto di sarcasmo e derisione.

Senza magari pensare che si sta scherzando su cose che riguardano
intimamente la vita di una persona.

Ma non mi importa, piace anche a me scherzare e ti confesso che mi sto
divertendo.
Post by MaurodiArcisate
ciao,
MaurodiArcisate
ciao
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
MaurodiArcisate
2004-05-30 19:54:34 UTC
Permalink
Post by Adriano
Scrivo una cosa seria e viene travisata, non ho
nemmeno la possibilità di spiegarmi meglio e
quello che dico diventa subito spunto di sarcasmo e derisione.
e' piu' o meno quanto e' successo a me da
quando, anni ormai, scrivo sui newsgroup.
Post by Adriano
Senza magari pensare che si sta scherzando su cose
che riguardano intimamente la vita di una persona.
io rispondo per me, non per gli altri,
e quindoi ti pregherei di avvisarmi dove e
quando io avrei fatto cio' con te o altri.

tieni conto pero' che e' ormai domenica sera
e fra un poco stacchero' dal NG
per me la Notte e' sacra
e se tu ironizzavi su Elfo
io invece correrei veramente tale rischio.


MaurodiArcisate
Adriano
2004-05-30 20:14:18 UTC
Permalink
Post by MaurodiArcisate
io rispondo per me, non per gli altri,
e quindoi ti pregherei di avvisarmi dove e
quando io avrei fatto cio' con te o altri.
non hai fatto niente, non ti devi preoccupare.
Post by MaurodiArcisate
tieni conto pero' che e' ormai domenica sera
e fra un poco stacchero' dal NG
per me la Notte e' sacra
e se tu ironizzavi su Elfo
io invece correrei veramente tale rischio.
ti auguro allora una serenissima notte.
Post by MaurodiArcisate
MaurodiArcisate
ciao
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
MaurodiArcisate
2004-05-30 20:20:54 UTC
Permalink
Post by Adriano
non hai fatto niente, non ti devi preoccupare.
ovviamente quanto dicevo
vale anche per il futuro

buon week beginning (?)
MaurodiArcisate
Adriano
2004-05-30 19:40:40 UTC
Permalink
Post by +» Elfo «+
Ciò denuncia un' evidente carenza di argomentazioni.
Cio' denuncia un'evidente proibizione per i credenti (specie cattolici
dall'evidente obnubilazione) di divertirsi sui Usenet.
Spetta solo agli atei illuminati dal plonkamento facilmente esibito.
Post by +» Elfo «+
***PLONK***
azz, prevedo nottata agitata.
Post by +» Elfo «+
±_Elfo_±
San Maalox difendici tu nella battaglia.
San Guttalax, aiutaci tu a consigliare il retto cammino.
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
Surak
2004-05-30 09:53:33 UTC
Permalink
Post by pirla
(1) Se non fosse valsa la pena di crearci, noi non saremmo qui
(2) Ma noi ci siamo
(3) Ergo ne valeva la pena (CVD)
(1) Se non valeva la pena di crearci e Dio l'ha fatto lo stesso, allora Dio
sarebbe un po' schizzato
(2) Ma la Chiesa nega che Dio sia un po' schizzato
(3) Ergo ne valeva la pena (CVD)
...E a ciò si aggiunga il principio dell'amor(otf)e di Dio:

(1) Se Dio non ci amasse, non ci avrebbe creati traendoci dal nulla
all'esistenza
(2) Ma non vorrete forse negare che noi esistiamo, vero?
(3) Ergo, è evidente che Dio ci ama (CVD)

Saluti evidenti,
Surak
MaurodiArcisate
2004-05-30 10:34:15 UTC
Permalink
Post by Surak
(1) Se Dio non ci amasse, non ci avrebbe
creati traendoci dal nulla all'esistenza
(2) Ma non vorrete forse negare che noi esistiamo, vero?
(3) Ergo, è evidente che Dio ci ama (CVD)
Saluti evidenti,
Surak
guardate che cosi' facendo state
facendo incazzare "Adriano" :-)


comunque la 1) e' falsa,
tale dio potrebbe averci creato
al solo scopo di divertirsi

del resto pure io che posto qui sul NG
non lo faccio certo per amarvi tutti.


MaurodiArcisate
pirla
2004-05-30 13:46:20 UTC
Permalink
Post by MaurodiArcisate
guardate che cosi' facendo state
facendo incazzare "Adriano" :-)
e se leggesse questo sito (*):

http://www.godlessgeeks.com/LINKS/GodProof.htm

gli verrebbe un coccolone?



(*) segnalato dal grande Surak, ovviamente: quando lo lessi la prima volta
rischiai grosso anch'io... ;-)))))))
Adriano
2004-05-30 16:55:46 UTC
Permalink
Post by pirla
Post by MaurodiArcisate
guardate che cosi' facendo state
facendo incazzare "Adriano" :-)
http://www.godlessgeeks.com/LINKS/GodProof.htm
gli verrebbe un coccolone?
:)

ehi ma c'è pure una chiesa con una grande vulva !!!!

Loading Image...

Bene, d'ora in poi (visto che mi si accusa di sottrarmi alle
discussioni) adotterò lo stile del Dr Bible.

http://www.gluck.net/drbible

Domanda-citazione-risposta

tipo:

Dear Doctor Bible,
I find myself spending more and more time admiring your picture. I've
downloaded it and keep a printed copy next to my bed, it brings me
comfort and peace. When I fornicate with my wife, I look at your picture
and know that you are giving me your approval, even when she does not
give hers. I wonder more and more what your goatee would feel like, not
in a gay way, just out of god-given curiosity.
My question: Sex dreams aren't meant to be taken literally are they?
David C.
New York, NY

1 Corinthians 6:18
"Run away from sexual sin! No other sin so clearly affects the body as
this one does. For sexual immorality is a sin against your own body."

The dreams are a sin and maybe you should keep my picture by the cold
water faucet in your shower.
-Doc B-


-
Adriano
"Animula vagula, blandula"
pirla
2004-05-30 13:33:25 UTC
Permalink
Post by Surak
(1) Se Dio non ci amasse, non ci avrebbe creati traendoci dal nulla
all'esistenza
(2) Ma non vorrete forse negare che noi esistiamo, vero?
(3) Ergo, è evidente che Dio ci ama (CVD)
al quale si ricollega il principio della bonta' di Dio:

(1) Se Dio non fosse buono, con la sua onnipotenza ci avrebbe gia'
inceneriti-maciullati-piagati-crivellati-inondati-franati-impestati-torturat
i-decapitati-asfaltati-fulminati-massacrati-sventrati-tritati-impanati-e-fri
tti tutti quanti
(2) Ma, al contrario, noi siamo ancora vivi e vegeti, no?
(3) Ergo, Dio e' indiscutibilmente buono (CVD)


Corollario:

(1) Se Dio non fosse buono, avrebbe creato un inferno eterno in cui *tutte*
le sue creature avrebbero patito per sempre i dolori piu' atroci
(2) Ma la "buona novella" ci assicura che un piccolo numero di noi riuscira'
a passare per la porta stretta e a scampare la triste sorte di tutti gli
altri
(3) Ergo, Dio e' indiscutibilmente buono (CVD)


Saluti murphiani
p.
Surak
2004-05-30 16:19:16 UTC
Permalink
Post by pirla
(1) Se Dio non fosse buono, con la sua onnipotenza ci avrebbe gia'
inceneriti-maciullati-piagati-crivellati-inondati-franati-impestati-torturat
i-decapitati-asfaltati-fulminati-massacrati-sventrati-tritati-impanati-e-fri
Post by pirla
tti tutti quanti
(2) Ma, al contrario, noi siamo ancora vivi e vegeti, no?
(3) Ergo, Dio e' indiscutibilmente buono (CVD)
(1) Se Dio non fosse buono, avrebbe creato un inferno eterno in cui *tutte*
le sue creature avrebbero patito per sempre i dolori piu' atroci
(2) Ma la "buona novella" ci assicura che un piccolo numero di noi riuscira'
a passare per la porta stretta e a scampare la triste sorte di tutti gli
altri
(3) Ergo, Dio e' indiscutibilmente buono (CVD)
...Buono e anche *Giusto*, non dimentichiamocelo:

(1) Se Dio non fosse giusto, farebbe perire anche i giusti assieme agli
ingiusti
(2) Sappiamo invece che, prima di distruggere Sodoma e Gomorra, lasciò che i
giusti se ne andassero
(3) Ergo, è evidente che Dio è assolutamente giusto (CVD)


E se qualche stolto accecato dai suoi peccati oserà controbattere

(4) Ma spesso periscono anche i giusti

gli si risponderà

(5) E chi può dirsi veramente giusto di fronte a Dio?
(6) Ergo, in ogni caso Dio è incontrovertibilmente giusto (CVD)


E se lo stolto, chiaramente posseduto da Satana, anziché ammettere i propri
errori proverà a ribattere

(7) Ma a volte, in una stessa sciagura, il giusto muore e l'ingiusto scampa

prima di consegnarlo al braccio secolare, perché gli spieghi come stanno
realmente le cose, gli si risponderà

(8) Vedi come Dio sa essere misericordioso anche attraverso la giustizia? Ha
voluto prendere subito il giusto con sé, per dargli il premio della felicità
eterna, e ha voluto anche dare all'ingiusto un'altra possibilità di
convertirsi!
(9) Ergo, è fuor d'ogni dubbio che Dio sia perfettamente giusto, oltre che
misericordioso (CVD)

Saluti giusti,
Surak
pirla
2004-05-31 13:39:39 UTC
Permalink
Post by Surak
(1) Se Dio non fosse giusto, farebbe perire anche i giusti assieme agli
ingiusti
(2) Sappiamo invece che, prima di distruggere Sodoma e Gomorra, lasciò che i
giusti se ne andassero
(3) Ergo, è evidente che Dio è assolutamente giusto (CVD)
E se qualche stolto accecato dai suoi peccati oserà controbattere
(4) Ma spesso periscono anche i giusti
gli si risponderà
(5) E chi può dirsi veramente giusto di fronte a Dio?
(6) Ergo, in ogni caso Dio è incontrovertibilmente giusto (CVD)
E se lo stolto, chiaramente posseduto da Satana, anziché ammettere i propri
errori proverà a ribattere
(7) Ma a volte, in una stessa sciagura, il giusto muore e l'ingiusto scampa
prima di consegnarlo al braccio secolare, perché gli spieghi come stanno
realmente le cose, gli si risponderà
(8) Vedi come Dio sa essere misericordioso anche attraverso la giustizia? Ha
voluto prendere subito il giusto con sé, per dargli il premio della felicità
eterna, e ha voluto anche dare all'ingiusto un'altra possibilità di
convertirsi!
(9) Ergo, è fuor d'ogni dubbio che Dio sia perfettamente giusto, oltre che
misericordioso (CVD)
Misericordioso, giusto e anche *Santo*, come Santa e' la Sua Chiesa.

Infatti:

(1) Se Dio e la Chiesa non fossero Santi, non si sognerebbero mai di
autoattribuirsi una tale qualifica, no?
(2) Ma Lev 11,44 ci dice inequivocabilmente che Dio e' Santo, e il primo
Concilio di Costantinopoli ha stabilito inequivocabilmente che la Chiesa e'
Santa
(3) Ergo Dio e la Chiesa sono indiscutibilmente Santi (CVD)


E se qualche accecato dal peccato osera' controbattere

(4) Ma il Dio biblico e la Chiesa hanno compiuto efferatezze di ogni
genere

gli si rispondera'

(5) ingenuo che non sei altro, quelle erano efferatezze degli *uomini* di
chiesa o del popolo eletto, non certo del Vero Dio Trascendente o della
Chiesa correttamente intesa come Corpo Mistico e Mistero Sacramentale di
Salvezza


E se lo stolto, chiaramente posseduto da satana, anziche' ammettere i propri
errori provera' a ribattere

(6) ma quelle efferatezze sono inscindibilmente connesse con la vostra
"storia della salvezza", con i vostri testi sacri, coi vostri concili
ecumenici, al punto che, senza di esse, voi oggi non sareste quello che
siete e non occupereste il posto che occupate


gli si rispondera' pazientemente che:

(7) Dio sa scrivere diritto anche sulle righe storte della storia umana,
della liberta' e del peccato che alberga in ogni cuore mortale. La violenza
della Bibbia, quando non fosse un semplice escamotage dovuto ai generi
letterari, risulta comunque retta da un piano trascendente teso ad
indirizzare l'umanita' decaduta verso la Vera Pace, mentre la violenza
dell'istituzione ecclesiastica (di gran lunga inferiore rispetto a quanto
dicano le varie leggende nere anticlericali) e' dovuta essenzialmente allo
spirito dei tempi e a singoli figli della chiesa che sbagliavano.


E se neanche questa lucida ed esauriente esposizione dovesse sortire alcun
esito presso il tapino, allora, prima di consegnarlo definitivamente al
braccio secolare perché gli "spieghi" come stanno
realmente le cose, non esiteremo ad utilizzare il nostro solito vecchio
jolly:

(8) "I miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le
mie vie - oracolo del Signore. Quanto il cielo sovrasta la terra, tanto le
mie vie sovrastano le vostre vie, i miei pensieri sovrastano i vostri
pensieri" (Is. 55,8-9), per cui la Santita' di Dio e della Chiesa e' una
santita' *soprasostanziale*, del tutto diversa dalla santita' che intendiamo
noi con i nostri miseri parametri umani.
Caro figliuolo, stiamo per tenagliarti i capezzoli e tranciarti la lingua,
ma sappi che lo facciamo per il tuo bene, tutto questo non e' affatto
contrario alla santita' soprasostanziale, dato che "conviene che perisca uno
dei tuoi membri, piuttosto che tutto il tuo corpo venga gettato nella
Geenna" (Mt 5,29)



(9) Ergo e' fuori di ogni dubbio che Dio e la Chiesa siano Santi (CVD)


Saluti santificati
p.
Adriano
2004-05-31 14:31:29 UTC
Permalink
[...]
Post by pirla
(6) ma quelle efferatezze sono inscindibilmente connesse con la vostra
"storia della salvezza", con i vostri testi sacri, coi vostri concili
ecumenici, al punto che, senza di esse, voi oggi non sareste quello che
siete e non occupereste il posto che occupate
macchè inscindibilmente connesse.

Oggi *io* sono quel che sono perchè ho ascoltato un annuncio, una buona
notizia per la mia vita.
Come se fosse stato fatto 2000 anni.
Come se la Chiesa per me fosse nata 20 anni fa.
Come se si fosse ricominciato tutto daccapo.
*Dopo* che ho accolto quell'annuncio ed ho iniziato un cammino ho potuto
accogliere la tradizione.

Questo vale per me ma sfido qualunque cattolico qui presente a dire che
questo non è ortodosso :))))

Non occupo nessun posto e non c'è niente di più vero del fatto che "gli
ultimi saranno i primi", preti o non preti, vescovi o non vescovi
(questo lo puoi aggiungere da qualche parte nelle tue note)
Post by pirla
(7) Dio sa scrivere diritto anche sulle righe storte della storia umana,
della liberta' e del peccato che alberga in ogni cuore mortale. La violenza
della Bibbia, quando non fosse un semplice escamotage dovuto ai generi
letterari,
no, la violenza della Bibbia serve per aprirti gli occhi.
La questione è molto seria.

[...]
Post by pirla
Saluti santificati
p.
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
pirla
2004-05-31 22:48:59 UTC
Permalink
Post by Adriano
(questo lo puoi aggiungere da qualche parte nelle tue note)
ti ringrazio, lo faro'. btw, vedo che ti stai sintonizzando perfettamente
con lo spirito demenzial-apologetico di questo thread. bravo, continua cosi'
;-)
Post by Adriano
no, la violenza della Bibbia serve per aprirti gli occhi.
La questione è molto seria.
mi vuoi spaventare? 8-(
Adriano
2004-06-01 07:35:26 UTC
Permalink
Post by pirla
Post by Adriano
no, la violenza della Bibbia serve per aprirti gli occhi.
La questione è molto seria.
mi vuoi spaventare? 8-(
No.

Il fatto è che tutto quello che doveva essere scritto
è stato già scritto (e non c'è più scampo).

"Ma a chi paragonerò io *questa* generazione?
Essa è simile a quei fanciulli seduti sulle piazze
che si rivolgono agli altri compagni e dicono:
Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato,
abbiamo cantato un lamento e non avete pianto."
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
MaurodiArcisate
2004-06-01 08:07:15 UTC
Permalink
Post by Adriano
"Ma a chi paragonerò io *questa* generazione?
Essa è simile a quei fanciulli seduti sulle piazze
Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato,
abbiamo cantato un lamento e non avete pianto."
ossia della serie che se non parteciperai
alla loro festa allora ti faranno la festa
:-(


personalmente preferisco
il "vivi e lascia vivere"



MaurodiArcisate
Adriano
2004-06-01 08:33:40 UTC
Permalink
Post by MaurodiArcisate
Post by Adriano
"Ma a chi paragonerò io *questa* generazione?
Essa è simile a quei fanciulli seduti sulle piazze
Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato,
abbiamo cantato un lamento e non avete pianto."
ossia della serie che se non parteciperai
alla loro festa allora ti faranno la festa
:-(
della serie che l'indifferenza è il peccato più grande.

E la questione rimane molto seria, non ci posso fare niente.

«Guai a te, Corazin! Guai a te, Betsàida. Perché, se a Tiro e a Sidone
fossero stati compiuti i miracoli che sono stati fatti in mezzo a voi,
già da tempo avrebbero fatto penitenza, ravvolte nel cilicio e nella
cenere.
Ebbene io ve lo dico: Tiro e Sidone nel giorno del giudizio
avranno una sorte meno dura della vostra."
Post by MaurodiArcisate
MaurodiArcisate
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
MaurodiArcisate
2004-06-01 08:49:55 UTC
Permalink
Post by Adriano
della serie che l'indifferenza è il peccato più grande.
indifferenza ? peccato ?
dire al testimone di Geova che ti bussa alla porta
un vero "no. grazie. non sono cristiano"
non e' indifferenza, non e' peccato
(al quale fra l'altro non credo)
ma bensi' una decisione di liberta' individuale.
se poi il testimone di Geova deluso
se ne andra' via dalla mia porta
fantasticando sul mio annientamento da parte del suo dio
quello e' un problema suo, non mio.
Post by Adriano
E la questione rimane molto seria, non ci posso fare niente.
come la esistenza dell'unicorno rosa nella galassia di Andromeda.
problema questo fondamentale <g> per la nostra esistenza.
come possiamo vivere, come moriremmo se <g> non
ci saremmo mai posti il serio <g> problema della esistenza o meno
dell'unicorno rosa di Andromeda e su che cosa lui vuole da noi ?
Post by Adriano
«Guai a te, Corazin! Guai a te, Betsàida. Perché,
se a Tiro e a Sidone fossero stati compiuti i miracoli
che sono stati fatti in mezzo a voi, già da tempo avrebbero
fatto penitenza, ravvolte nel cilicio e nella cenere.
io di miracoli non ne ho visti,
ne ho solo sentito parlare dai vostri preti.
il miracolo per sentito dire.
Post by Adriano
Ebbene io ve lo dico: Tiro e Sidone nel giorno
del giudizio avranno una sorte meno dura della vostra."
nessun giudizio,
mi sono sottratto alla giurisdizionalita' del vostro dio.


MaurodiArcisate
pirla
2004-06-01 14:30:35 UTC
Permalink
Post by Adriano
«Guai a te, Corazin! Guai a te, Betsàida. Perché, se a Tiro e a Sidone
fossero stati compiuti i miracoli che sono stati fatti in mezzo a voi,
già da tempo avrebbero fatto penitenza, ravvolte nel cilicio e nella
cenere.
Ebbene io ve lo dico: Tiro e Sidone nel giorno del giudizio
avranno una sorte meno dura della vostra."
mumble, allora sono a cavallo...

non avendo mai ricevuto miracoli nel raggio di 50 miglia (=manco col
binocolo), credo di rientrare a pieno titolo nella giurisdizione di Tiro e
Sidone. :)
pirla
2004-06-01 14:26:57 UTC
Permalink
Post by Adriano
Post by pirla
Post by Adriano
no, la violenza della Bibbia serve per aprirti gli occhi.
La questione è molto seria.
mi vuoi spaventare? 8-(
No.
Il fatto è che tutto quello che doveva essere scritto
è stato già scritto (e non c'è più scampo).
"Ma a chi paragonerò io *questa* generazione?
Essa è simile a quei fanciulli seduti sulle piazze
Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato,
abbiamo cantato un lamento e non avete pianto."
ma che c'entra con la violenza della Bibbia?
e' anch'essa una soave melodia di flauto con cui danzare?
e' anch'essa un tenero lamento su cui piangere?
boh.

visto che siamo al bignami delle citazioni, a questo punto penso sia il
turno della sempreverde:

"Se in qualche luogo non vi riceveranno e non vi ascolteranno, andandovene,
scuotete la polvere di sotto ai vostri piedi, a testimonianza per loro" (Mc
6,11)

seguita magari da:

"Il giusto godrà nel vedere la vendetta, laverà i piedi nel sangue degli
empi" (Sal 58,11)

e da una rapida scorsa agli articoli 1,2 e 3 della quaestio 94 del
Supplemento alla Terza Parte della Summa Theologica, quelli in cui si
discute amabilmente sul godimento eterno che i beati avranno in paradiso
alla visione delle pene dei dannati, riflesso della grande ed ineffabile
giustizia divina.


Saluti gaudenti
p.
MaurodiArcisate
2004-06-01 15:13:24 UTC
Permalink
Post by pirla
"Il giusto godrà nel vedere la vendetta, laverà
i piedi nel sangue degli empi" (Sal 58,11)
e da una rapida scorsa agli articoli 1,2 e 3 della quaestio 94 del
Supplemento alla Terza Parte della Summa Theologica, quelli in cui si
discute amabilmente sul godimento eterno che i beati avranno in paradiso
alla visione delle pene dei dannati, riflesso della grande ed ineffabile
giustizia divina.
quella scritta da "san" Tommaso d'Aquino,
il teologo *domenicano* che in altro thread
Paolo67 o Annarella (non ricordo) citava
quale testimonianza della bonta' dei domenicani ?
<g>



ciao,
MaurodiArcisate
Surak
2004-06-01 16:40:43 UTC
Permalink
Post by MaurodiArcisate
Post by pirla
"Il giusto godrà nel vedere la vendetta, laverà
i piedi nel sangue degli empi" (Sal 58,11)
e da una rapida scorsa agli articoli 1,2 e 3 della quaestio 94 del
Supplemento alla Terza Parte della Summa Theologica, quelli in cui si
discute amabilmente sul godimento eterno che i beati avranno in paradiso
alla visione delle pene dei dannati, riflesso della grande ed ineffabile
giustizia divina.
quella scritta da "san" Tommaso d'Aquino,
il teologo *domenicano* che in altro thread
Paolo67 o Annarella (non ricordo) citava
quale testimonianza della bonta' dei domenicani ?
<g>
Oh, yeah; ecco cosa risponde alla domanda dell'art. 1 ("Se i beati
che abbiano raggiunto la patria vedano le pene dei dannati"):

"Ai beati non si può negare nulla che contribuisca alla perfezione della
loro beatitudine. Ebbene, dal confronto con i contrari le cose si conoscono
maggiormente: poiché i contrari posti l'uno accanto all'altro si illuminano
a vicenda. Perché quindi la beatitudine dei santi riesca loro più gradita e
maggiormente ne rendano grazie a Dio, viene loro concesso di vedere
perfettamente la pena dei reprobi"


(Per la serie: guarda quello lì come soffre! E io invece qui a godere!
GRAZIEEEEE, SIGNOOOOOREEE!...)

Saluti gaudenti,
Surak
MaurodiArcisate
2004-06-01 17:06:06 UTC
Permalink
Post by Surak
Oh, yeah; ecco cosa risponde alla domanda dell'art. 1
"Ai beati non si può negare nulla che contribuisca alla perfezione della
loro beatitudine. Ebbene, dal confronto con i contrari le cose si conoscono
maggiormente: poiché i contrari posti l'uno accanto all'altro si illuminano
a vicenda. Perché quindi la beatitudine dei santi riesca loro più gradita e
maggiormente ne rendano grazie a Dio, viene loro concesso di vedere
perfettamente la pena dei reprobi"
(Per la serie: guarda quello lì come soffre! E io invece qui a godere!
GRAZIEEEEE, SIGNOOOOOREEE!...)
sinceramente non so se fidarmi,
tu e Pirla siete troppo bravi e potreste IMHO
farmi credere che il domenicano "san" Tommaso d'Aquino
abbia veramente proprio scritto quanto sopra.
e quindi chiedo ai cattolici Paolo67 e Annarella,
i quali ore fa difendevano i domenicani, se il loro
"san" Tommaso d'Aquino ha veramente scritto quanto sopra
Post by Surak
Saluti gaudenti,
Surak
saluti diasgustati (disgustati verso nazisti e domenicani)
MaurodiArcisate
pirla
2004-06-01 18:01:26 UTC
Permalink
Post by MaurodiArcisate
Post by Surak
Oh, yeah; ecco cosa risponde alla domanda dell'art. 1
"Ai beati non si può negare nulla che contribuisca alla perfezione della
loro beatitudine. Ebbene, dal confronto con i contrari le cose si conoscono
maggiormente: poiché i contrari posti l'uno accanto all'altro si illuminano
a vicenda. Perché quindi la beatitudine dei santi riesca loro più gradita e
maggiormente ne rendano grazie a Dio, viene loro concesso di vedere
perfettamente la pena dei reprobi"
(Per la serie: guarda quello lì come soffre! E io invece qui a godere!
GRAZIEEEEE, SIGNOOOOOREEE!...)
sinceramente non so se fidarmi,
:-((((((
(questo e' un colpo basso che non mi aspettavo da te)
Post by MaurodiArcisate
tu e Pirla siete troppo bravi e potreste IMHO
farmi credere che il domenicano "san" Tommaso d'Aquino
abbia veramente proprio scritto quanto sopra.
e quindi chiedo ai cattolici Paolo67 e Annarella,
i quali ore fa difendevano i domenicani, se il loro
"san" Tommaso d'Aquino ha veramente scritto quanto sopra
http://www.newadvent.org/summa/509401.htm

Whether the blessed in heaven will see the sufferings of the damned?

I answer that, Nothing should be denied the blessed that belongs to the
perfection of their beatitude. Now everything is known the more for being
compared with its contrary, because when contraries are placed beside one
another they become more conspicuous. Wherefore in order that the happiness
of the saints may be more delightful to them and that they may render more
copious thanks to God for it, they are allowed to see perfectly the
sufferings of the damned.
Post by MaurodiArcisate
saluti diasgustati (disgustati verso nazisti e domenicani)
MaurodiArcisate
saluti disincantati (chetteaspettavi?)
pirla


p.s. e se la famosa "estasi" di s. tommaso fosse solo una solenne mazzata
sulla cozza che l'Altissimo gli ha rifilato per le stronzate che ha scritto?
:o)
MaurodiArcisate
2004-06-01 18:47:19 UTC
Permalink
Post by pirla
Post by MaurodiArcisate
e quindi chiedo ai cattolici Paolo67 e Annarella,
i quali ore fa difendevano i domenicani, se il loro
"san" Tommaso d'Aquino ha veramente scritto quanto sopra
http://www.newadvent.org/summa/509401.htm
grazie della risposta,
a dire il vero io aspettavo commenti da parte di Annarella/Paolo67
uno dei quali (non ricordo chi) citava Tommaso d'Aquino
quale esempio positivo dei domenicani.
ora mi chiedo io se questo e' il domenican...o buono
chissa' come era il resto.

ironia a parte mi pare di ricordare che il tema
del paradiso cristiano con "belvedere" sulle
pene dell'inferno cristiano sia stato un tema
gia' presente in altri autori cristiani.



ciao,
MaurodiArcisate
Surak
2004-06-01 18:08:25 UTC
Permalink
Post by MaurodiArcisate
Post by Surak
Oh, yeah; ecco cosa risponde alla domanda dell'art. 1
"Ai beati non si può negare nulla che contribuisca alla perfezione della
loro beatitudine. Ebbene, dal confronto con i contrari le cose si conoscono
maggiormente: poiché i contrari posti l'uno accanto all'altro si illuminano
a vicenda. Perché quindi la beatitudine dei santi riesca loro più gradita e
maggiormente ne rendano grazie a Dio, viene loro concesso di vedere
perfettamente la pena dei reprobi"
(Per la serie: guarda quello lì come soffre! E io invece qui a godere!
GRAZIEEEEE, SIGNOOOOOREEE!...)
sinceramente non so se fidarmi,
tu e Pirla siete troppo bravi e potreste IMHO
farmi credere che il domenicano "san" Tommaso d'Aquino
abbia veramente proprio scritto quanto sopra.
e quindi chiedo ai cattolici Paolo67 e Annarella,
i quali ore fa difendevano i domenicani, se il loro
"san" Tommaso d'Aquino ha veramente scritto quanto sopra
...Trust no one, come dice il buon vecchio Fox Mulder... ^__-

Comunque, (se l'indirizzo di e-mail qui sopra è corretto) ti ho mandato la
scansione delle pagine 174-5 del volume XXXIII della Summa (Edizioni Studio
Domenicano, Bologna 1984).

Inoltre, puoi vederne una traduzione inglese sul sito ultra-cattolico di
NewAdvent, http://www.newadvent.org/summa/509401.htm

dove si legge: "I answer that, Nothing should be denied the blessed that
belongs to the perfection of their beatitude. Now everything is known the
more for being compared with its contrary, because when contraries are
placed beside one another they become more conspicuous. Wherefore in order
that the happiness of the saints may be more delightful to them and that
they may render more copious thanks to God for it, they are allowed to see
perfectly the sufferings of the damned."

Saluti scannerizzati,
Surak
MaurodiArcisate
2004-06-01 18:54:27 UTC
Permalink
Post by Surak
...Trust no one, come dice il buon vecchio Fox Mulder... ^__-
bellissimo il manifesto che aveva nello studio
"I want to believe"
io voglio credere !
uno dei punti che IMHO
stanno alla base della fede di molti credenti.
Post by Surak
Comunque, (se l'indirizzo di e-mail qui sopra è corretto)
si grazie.
e-mail arrivata.
vedo che compare pure la scritta
"con approvazione ecclesiastica e dell'ordine"

di roba cattolica domenicana doc quindi si tratta.


ciao,
MaurodiArcisate
Adriano
2004-06-01 15:53:31 UTC
Permalink
Post by pirla
[...]
"Il giusto godrà nel vedere la vendetta, laverà i piedi nel sangue degli
empi" (Sal 58,11)
fratello/sorella, non sei poi tanto lontano/a dalla verità
Post by pirla
e da una rapida scorsa agli articoli 1,2 e 3 della quaestio 94 del
Supplemento alla Terza Parte della Summa Theologica, quelli in cui si
discute amabilmente sul godimento eterno che i beati avranno in paradiso
alla visione delle pene dei dannati, riflesso della grande ed ineffabile
giustizia divina.
mumble mumble, la 94 ? sicuro ?
sai, un tempo la sapevo tutta a memoria e mi pare sia...sia la......
non mi ricordo più.
Post by pirla
Saluti gaudenti
p.
saluti felicissimi
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
Surak
2004-06-01 09:02:04 UTC
Permalink
Post by pirla
Post by Adriano
no, la violenza della Bibbia serve per aprirti gli occhi.
La questione è molto seria.
mi vuoi spaventare? 8-(
Ed ecco un'altra spendida ed evidentissima prova della Bontà di Dio:

(1) Se Dio non fosse buono, ci lascerebbe tutti con gli occhi chiusi, di
modo che finiremmo inevitabilmente per cadere in qualche buca - materiale o
spirituale che sia.
(2) Ma non vedete forse tutti gli infiniti modi in cui Dio si impegna
quotidianamente per aprirci gli occhi - naturalmente, mettendoci più forza e
determinazione quanto più noi vorremmo tenerli chiusi - così da poterci
salvare?
(3) Ergo, è lapalissiamo che Dio sia infinitamente buono (CVD)

Saluti lapalissiani,
Surak
Adriano
2004-06-01 10:44:09 UTC
Permalink
Post by Surak
(1) Se Dio non fosse buono, ci lascerebbe tutti con gli occhi chiusi, di
modo che finiremmo inevitabilmente per cadere in qualche buca - materiale o
spirituale che sia.
(2) Ma non vedete forse tutti gli infiniti modi in cui Dio si impegna
quotidianamente per aprirci gli occhi - naturalmente, mettendoci più forza e
determinazione quanto più noi vorremmo tenerli chiusi - così da poterci
salvare?
(3) Ergo, è lapalissiamo che Dio sia infinitamente buono (CVD)
tra tutte, questa è quella che mi piace di più: bravo Surak !.
Post by Surak
Saluti lapalissiani,
Surak
saluti riconoscenti
--
Adriano
"Animula vagula, blandula"
Surak
2004-06-01 11:03:58 UTC
Permalink
Post by Adriano
tra tutte, questa è quella che mi piace di più: bravo Surak !.
...Ciò è una diretta conseguenza del meta-argomento ex abundantia:

(1) In questo thread, Pirla e Surak hanno prodotto innumerevoli prove
dell'esistenza-bontà-santità-giustizia-misericordia di Dio
(2) Magari qualcuna di queste prove potrà anche non essere del tutto
corretta, ma sarebbe completamente illogico ritenere che fra tutte queste
dimostrazioni non ve ne sia nemmeno una giusta, no?
(3) Dunque, almeno una di queste prove è corretta
(4) Ergo, Dio è evidentemente
buono-santo-giusto-misericordioso-e-chi-più-ne-ha-più-ne-metta (CVD)

Saluti abbondanti,
Surak
pirla
2004-06-01 14:41:16 UTC
Permalink
Post by Adriano
tra tutte, questa è quella che mi piace di più: bravo Surak !.
il quale, a sua volta, e' un caso particolare dell'argomento generale *ex
canis mentula*:

(1) dato un generatore casuale di paralogismi

(2) si trovera' sempre qualche credente che si ritrovera' in qualcuno di
essi, ne sentira' l'aria di famiglia, di homecoming.

(3) Ergo Dio e' grande perche' sa nascondere dappertutto testimonianze di
Se'.

Saluti caotici
p.
Surak
2004-05-31 17:26:09 UTC
Permalink
Post by pirla
E se neanche questa lucida ed esauriente esposizione dovesse sortire alcun
esito presso il tapino, allora, prima di consegnarlo definitivamente al
braccio secolare perché gli "spieghi" come stanno
realmente le cose, non esiteremo ad utilizzare il nostro solito vecchio
(8) "I miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le
mie vie - oracolo del Signore. Quanto il cielo sovrasta la terra, tanto le
mie vie sovrastano le vostre vie, i miei pensieri sovrastano i vostri
pensieri" (Is. 55,8-9), per cui la Santita' di Dio e della Chiesa e' una
santita' *soprasostanziale*, del tutto diversa dalla santita' che intendiamo
noi con i nostri miseri parametri umani.
Certo, ma sarà poi opportuno ritirare immediatamente questo jolly e farlo
sparire subito dopo averlo usato, come nel gioco delle tre carte;
altrimenti, se qualcuno animato da perfide intenzioni se ne impossessasse,
potrebbe venirne un grande detrimento per la Verità-Tutta-Intera. E' come
una potente medicina, che va usata in piccolissime dosi da un medico esperto
per salvare la pecorella ammalata, ma guai a usarla in dosi più abbondanti!
Sul foglietto delle istruzioni c'è infatti scritto a chiare lettere: "Da
conservare al di fuori della portata delle pecorelle".





[...]
Post by pirla
(9) Ergo e' fuori di ogni dubbio che Dio e la Chiesa siano Santi (CVD)
Ottimo. A ciò aggiungerei però anche - per convincere quei pochi che
nutriranno ancora una qualche forma di incertezza - il celebre argomento ex
multitudine sanctorum:

(1) Non avete voi forse a casa un calendario? Bene, vi basterà sfogliarlo
per rendervi conto di come a ogni giorno dell'anno sia associato il nome di
uno o più santi. Inoltre, poiché non tutti i calendari riportano gli stessi
santi, e non tutti i santi stanno sui calendari, ne segue che la moltitudine
dei santi è veramente immensa; e, ogni anno, la Chiesa ne proclama un gran
numero di nuovi.
(2) Soltanto la Chiesa può vantare un così grande numero di santi!
(3) Ergo, è evidente che la Chiesa stessa è santa (CVD)


Se poi il solito infedele, obnubilato dalla sua malvagità, avrà l'ardire di
affermare

(4) Ma anche le altre religioni hanno le loro figure di "santi"...


gli si risponderà mostrandogli chiaramente la verità, e cioè

(5) Ma questi personaggi non sono stati proclamati santi dalla Chiesa, che è
la Madre dei Santi, e dunque non contano. Nelle altre religioni, non si
trovano dei santi veri e propri, cioè canonizzati dalla Chiesa.
(6) Ergo, la Chiesa è indubitabilmente santa (CVD)

Saluti santi,
Surak
pirla
2004-05-31 22:40:25 UTC
Permalink
Post by Surak
Ottimo. A ciò aggiungerei però anche - per convincere quei pochi che
nutriranno ancora una qualche forma di incertezza - il celebre argomento ex
(1) Non avete voi forse a casa un calendario? Bene, vi basterà sfogliarlo
per rendervi conto di come a ogni giorno dell'anno sia associato il nome di
uno o più santi. Inoltre, poiché non tutti i calendari riportano gli stessi
santi, e non tutti i santi stanno sui calendari, ne segue che la moltitudine
dei santi è veramente immensa; e, ogni anno, la Chiesa ne proclama un gran
numero di nuovi.
(2) Soltanto la Chiesa può vantare un così grande numero di santi!
(3) Ergo, è evidente che la Chiesa stessa è santa (CVD)
altrettanto interessante puo' essere l'argomento *ex lexico*:

(1) Prendete un dizionario qualsiasi e cercate la voce "santo"
(2) Vi ritroverete davanti a una pletora di riferimenti legati alla Chiesa
cattolica (vedi ad esempio qui: http://snipurl.com/6s0y )
(3) Ergo la Chiesa e' santa (CVD)


e se qualcuno avesse l'ardire di affermare

(4) grazie al ca**o, siamo in italia e tutti i riferimenti del vocabolario
sono alla religione maggioritaria italiana


sorvolando elegantemente la parolaccia, gli si rispondera' con modi pacati
ma fermi

(5) non sei anche tu italiano? non sei anche tu, che ti piaccia o no,
l'erede di una bimillenaria tradizione culturale che si riflette nella tua
lingua, nel tuo ambiente, nel tuo dna? vorresti rinnegare *te stesso* pur
di negare l'evidenza?

(6) Ergo, la Chiesa e' indiscutibilmente santa (CVD)
Giangia
2004-05-26 18:44:07 UTC
Permalink
Post by pirla
Post by Francesco Rossi
E allora porta qualcosa di ufficiale in cui si dice che Dio sia anche
male.
Vediamo. Vuoi dimostrare ancora una volta di essere scemo?
Io formo la luce e creo le tenebre,
faccio il bene e *provoco la sciagura*;
io, il Signore, compio tutto questo.
(Isaia, 45,7)
cit. versetto satanico off.
bisognera' partire dalla casella "io, il Signore, provoco la sciagura" e,
nel minor numero di passaggi possibili, sim sala bim, arrivare alla casella
"io, il Signore, sono del tutto estraneo ed innocente rispetto ad ogni
sciagura".
si accettano suggerimenti di ogni sorta.
LOL!
decisamente il circo degli esegeti garantisce molte attrattive.
Non ultima la scimmia FR, la scimmia più imbecille dell'intero parco di ICR,
imbecille al punto di divenire eretico secondo la sua religione e negare una
delle primarie caratteristiche del suo dio, cioè quella che da egli, a
seguito della sua onnipotenza e della sua volontà di garantire la perfezione
del'universo, derivi anche il male.
Che dire? Che livello di divertimento ci aspetteremo stavolta dalle scimmie
che si cimenteranno in ogni sorta di capriola per negare ciò che il loro dio
avrebbe gabellato? E soprattutto che divertimento ci aspettiamo dalle
scimmie ignoranti che si cimentano nell'arte di imbonire per diffondere la
loro religione e, da brave scimmie ignoranti, ignorano ciò che sta scritto
nei testi della loro religione?
Francesco Rossi
2004-05-26 18:58:02 UTC
Permalink
Post by pirla
Post by Francesco Rossi
E allora porta qualcosa di ufficiale in cui si dice che Dio sia anche
male.
Vediamo. Vuoi dimostrare ancora una volta di essere scemo?
Io formo la luce e creo le tenebre,
faccio il bene e *provoco la sciagura*;
io, il Signore, compio tutto questo.
(Isaia, 45,7)
cit. versetto satanico off.
Io chiedevo di guardare l'esegesi cattolica. Uno scemo mi ha accusato di
essere eretico rispetto al cattolicesimo, però non porta l'esegesi
cattolica. Forse non vuole dimostrare definitivamente di essere scemo.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
pirla
2004-05-27 12:38:22 UTC
Permalink
Post by Francesco Rossi
Io chiedevo di guardare l'esegesi cattolica. Uno scemo mi ha accusato di
essere eretico rispetto al cattolicesimo, però non porta l'esegesi
cattolica. Forse non vuole dimostrare definitivamente di essere scemo.
distinguiamo i piani:

sono perfettamente d'accordo con chi dice che l'onnipotenza di Dio non possa
non includere (direttamente o indirettamente) anche la responsabilita' per
il male.

d'altro canto e' vero che, contrariamente persino alle proprie scritture, il
cattolicesimo parla soltanto di un Dio Sommo Bene senza alcuna
responsabilita' per il male (che viene visto IMHO come
semplice *privatio boni* dovuta alla liberta' delle creature).

quindi la contraddizione e' IMHO nel cattolicesimo stesso, non in un
presunto FR eretico.

BTW, *io* non mi sognerei mai di definirti eretico, mi sei troppo prezioso
come *archetipo* del cattolico ortodosso ;-))))
Continua a leggere su narkive:
Loading...