Discussione:
Il denaro
(troppo vecchio per rispondere)
Carlo
2006-01-18 12:36:36 UTC
Permalink
Credo sia opportuno aprire una nuova cartella sul tema del denaro con la
speranza di chiarirmi meglio e sopratutto, avere risposte oggettivi e a tema
senza incorrere in unutile discorsi da sedicenne no global....
Innanzitutto , fermiamoci ad analizzare gli ultimi due secoli senza tirare
in ballo Archimede oppure colui che inventò la ruota...
Non perchè mi fa comodo, coem ho già scritto se dovessimo tracciare una
media che rappresenta l'evoluzione tecnologica e scientifica dell'uomo
vedremmo una linea piatta sino al 1800.
Guarda un pò, il capitalismo è sbocciato dal 1800 e automaticamente questa
ipotetica media diventa quasi verticale tra 1800 e il 2006.
Più il tempo passa e più si accentua il progresso scientifico e tecnologico,
questi sono i dati su cui poter iniiziare una valutazione.
Detto questo è doveroso fare delle precisazioni. La stragrande maggioranza
delle aziende se non tutte hanno come obiettivo il profitto, siete
d'accordo?
Le aziende creano lavoro e ricchezza ma questo non ci interessa. Per il tema
che stiamo affrontando ci interessa solamente evdenziare che le aziende con
la loro ricerca e innovazione MIGLIORANO LA CONDIZIONE DI VITA UMANA.
Ma ritorniamo al punto di partenza, cosa incentiva le aziende ad andare
avanti, progredire ed investire? Il profitto.
E' chiaro che l'azienda del signor x che smercia pomodori contribuisce
solamente a creare ricchezza ma di certo non da un contributo al progresso
tecnologico e scientifico.
Solo la scienza e la tecnologia ci consentono di soffrire meno rispetto a 50
anni fa e solo loro ci aprono degli spiragli di luce sul futuro.
Alcuni prendendo ad esempio internet mi hanno risposto che questa è nata a
fine militari e universitari e non per scopi di lucro.
Certo, ma se non ci fossero Cisco e compagnia bella a mettere giù le
"autostrade" di internet nessuno potrebbe usufruire del benefici di
internet.
Stesso dicasi per le centinaia di provider presenti sul pianeta, ribadisco:
cosa spinge queste aziende ad inbattersi in un regime di concorrenza per
vendere un prodotto al consumatore? La solidarietà o il profitto?
Vi faccio un altro esempio, mettiamo che io domani sotto chissà quale
ispirazione riesco a scoprire come effettuare un viaggio attraverso il
teletrasporto.
Mettiamo anche che non brevetto il segrto lo rendo gratis al mondo intero,
per far si che tutti i 6 miliardi di persone beneficino di questa scoperta
occorrerebbero comunque delle aziende , degli investimenti per servire una
struttura tale da consentire che brasiliano venga in Italia con il
teletrasporto e non più con un aereo.

Sottolineo quindi questo punto, qualunque sia l'ispirazione dell'idea non è
possibile progredire senza la ricerca del profitto.
Ripeto, pensiamo alle nanotech e biotech , prospettive immense. Tutt'ora
decine e decine di aziende sono al lavoro.
Ovvio che queste aziende per la ricerca si servono di uomini, non possiamo
entrare nella testa di questi ricercatori per sapere se sono spinti solo dal
desiderio di denaro oppure da un sincerio desiderio di fare qualcosa per il
mondo.
Mi interessa solo sottolinearvi che senza queste aziende nanotech o biotech
e senza sopratutto il desiderio di profitto non ci sarebbe la possibilità di
trasformare in realtà "l'idea" del ricercatore.


p.s. vi giuro che le mie argomentazioni sfuggono da qualsiasi logica
politica, è una sincera riflessione sul ruolo del denaro nel mondo.
Di certo chi è ideologicamenne contrario a qualsiasi forma di libero mercato
non sarà d'accordo, in genere chi la pensa così pensa che alla fine lo stato
potrebbe pensare a tutto.
Quindi anche senza Cisco internet la avremmo grazie allo stato...bè ognuno è
libero di credere alle proprie utopie ops....convinzioni.



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Pastor Richards
2006-01-18 17:16:07 UTC
Permalink
Post by Carlo
Credo sia opportuno aprire una nuova cartella sul tema del denaro con la
speranza di chiarirmi meglio e sopratutto, avere risposte oggettivi e a tema
senza incorrere in unutile discorsi da sedicenne no global....
In effetti il prete di Mammona ancora mancava al variegato panorama del
NG. Parlane con un due volte sedicenne che senza la globalizzazione
restava a casa a guardarsi la pancia (che col tempo sarebbe calata, il
che non sarebbe stato neanche del tutto un male...)
Post by Carlo
Innanzitutto , fermiamoci ad analizzare gli ultimi due secoli senza tirare
in ballo Archimede oppure colui che inventò la ruota...
Non perchè mi fa comodo, coem ho già scritto se dovessimo tracciare una
media che rappresenta l'evoluzione tecnologica e scientifica dell'uomo
vedremmo una linea piatta sino al 1800.
Guarda un pò, il capitalismo è sbocciato dal 1800 e automaticamente questa
ipotetica media diventa quasi verticale tra 1800 e il 2006.
Il capitalismo e' stato inventato verso il 1500 e le innovazioni si
sono susseguite nei secoli, la storia non e' iniziate nel 1800,
tantomeno quella dell'evoluzione tecnologica e scienti****. Detto
questo tutto il rispetto all'epoca delle grandi invenzioni che hanno
cambiato la vita dell'uomo e che definiscono l'unica vita che
conosciamo e potremo conoscere. Ma la linea piatta esiste solo nei
sogni. Diciamo che c'e' stata una crescita esponenziale, quando la
funzione esponenziale cresce non c'e' piu' modo di fermarla ma senza le
innovazioni dei secoli passati non ci sarebbero state le basi per fare
il salto.
Post by Carlo
Più il tempo passa e più si accentua il progresso scientifico e tecnologico,
questi sono i dati su cui poter iniiziare una valutazione.
Detto questo è doveroso fare delle precisazioni. La stragrande maggioranza
delle aziende se non tutte hanno come obiettivo il profitto, siete
d'accordo?
Io si, e anche il codice civile.
Post by Carlo
Le aziende creano lavoro e ricchezza ma questo non ci interessa. Per il tema
che stiamo affrontando ci interessa solamente evdenziare che le aziende con
la loro ricerca e innovazione MIGLIORANO LA CONDIZIONE DI VITA UMANA.
Non tutte le aziende fanno ricerca e innovazione, non tutta
l'innovazione nasce in istituzioni a scopo di lucro. Danno il loro
"porco" contributo, questo e' certo ed auspicato.
Post by Carlo
Ma ritorniamo al punto di partenza, cosa incentiva le aziende ad andare
avanti, progredire ed investire? Il profitto.
Se l'azienda ha un monopolio tranquillo e ben blindato la risposta a
questa domanda e' NIENTE. Perche' l'azienda si sbatta per essere la
migliore in ricerca e sviluppo deve essere come un asino di fronte alla
carota attaccata al bastone, altrimenti l'asino mangia la carota e si
accuccia beato a pisolare o ad andare dietro alle asine.
Post by Carlo
E' chiaro che l'azienda del signor x che smercia pomodori contribuisce
solamente a creare ricchezza ma di certo non da un contributo al progresso
tecnologico e scientifico.
Solo la scienza e la tecnologia ci consentono di soffrire meno rispetto a 50
anni fa e solo loro ci aprono degli spiragli di luce sul futuro.
Se la vita sia libera o meno, i rapporti umani, l'amicizia e l'amore
non contano in una vita. Conta solo la tecnologia, il numero di anni in
cui si campa e come si possono ridurre gli acciacchi.
Post by Carlo
Alcuni prendendo ad esempio internet mi hanno risposto che questa è nata a
fine militari e universitari e non per scopi di lucro.
Certo, ma se non ci fossero Cisco e compagnia bella a mettere giù le
"autostrade" di internet nessuno potrebbe usufruire del benefici di
internet.
cosa spinge queste aziende ad inbattersi in un regime di concorrenza per
vendere un prodotto al consumatore? La solidarietà o il profitto?
E che cosa spinge a creare le condizioni perche' si possa rimanere in
un regime di concorrenza? Il profitto o la voglia di rendere
socialmente utili istituzioni che non nascono con questo scopo
principale?
Post by Carlo
p.s. vi giuro che le mie argomentazioni sfuggono da qualsiasi logica
politica
Ti giuro che ne sono convinto!

, è una sincera riflessione sul ruolo del denaro nel mondo.
Post by Carlo
Di certo chi è ideologicamenne contrario a qualsiasi forma di libero mercato
non sarà d'accordo, in genere chi la pensa così pensa che alla fine lo stato
potrebbe pensare a tutto.
Quindi anche senza Cisco internet la avremmo grazie allo stato...bè ognuno è
libero di credere alle proprie utopie ops....convinzioni.
Magari tra trecento anni ma anche in una economia pianificata, a
discrezione dei burocrati ci si arriverebbe. Non e' il mondo in cui
vorrei vivere, comunque l'innovazione e' arrivata anche in societa' in
cui il denaro contava molto di meno. Aumentando la produttivita' l'uomo
non ha dovuto dedicare quasi tutto il suo tempo al lavoro ed ha potuto
utilizzare questo tempo per innovare in altri campi. Il ruolo
dell'agricoltura e' stato ridimensionato, non producendo di meno ma di
piu', poi lo stesso e' avvenuto per l'industria. Mi racconta mia zia
che tutta Chelsea a Londra e' posseduta ad un Lord inglese che affitta
le case anche per decenni a chi vuole vivere li'. Credi che questo
denaro produca innovazione tecnologica? Non e' necessario avere idee
nuove per arricchirsi, e' pieno di speculatori che hanno il loro ruolo
nella societa' anche se non innovano niente ed utilizzano tecniche da
furbo mercante vecchie di millenni. La ricerca del profitto e' uno
degli elementi della nostra societa' ma non l'unico. Credi che i figli
nascano perche' i genitori fanno un business plan attualizzando quello
che eventualmente gli potrebbero dare nella vecchiaia?
Ringo
2006-01-18 18:12:00 UTC
Permalink
Post by Carlo
Credo sia opportuno aprire una nuova cartella sul tema del denaro
IO . se ne avessi, aprirei un nuovo conto .))..ma essendo al verde, mi
affidero'
alla generosita'dei cattocalebani:
Da domani andro' a fare" a' Limosina".. davanti ad una chiesa. Di sicuro,
mal che vada,
trovero' sempre li' un Clochard disposto a dividere con me il suo
panino...))

* § K A R M A N * §


.
Renaissance
2006-01-20 18:22:26 UTC
Permalink
mal che vada, trovero' sempre li' un Clochard disposto a dividere
con me il suo panino...))
Puo' anche darsi che ti cacci via a calci nel c@@o, visto che e' la
sua zona... ;-)
* § K A R M A N * §
E basta, co 'sto morphing... :-)

bye G.L.
io speriamo me la cavo
2006-01-20 21:02:17 UTC
Permalink
Post by Renaissance
mal che vada, trovero' sempre li' un Clochard disposto a dividere
con me il suo panino...))
sua zona... ;-)
* § K A R M A N * §
E basta, co 'sto morphing... :-)
bye G.L.
Per farsi leggere ancora non gli rimane che questo.

ismlc
Carlo
2006-01-18 20:58:36 UTC
Permalink
Post by Pastor Richards
Il capitalismo e' stato inventato verso il 1500 e le innovazioni si
sono susseguite nei secoli, la storia non e' iniziate nel 1800,
tantomeno quella dell'evoluzione tecnologica e scienti****. Detto
questo tutto il rispetto all'epoca delle grandi invenzioni che hanno
cambiato la vita dell'uomo e che definiscono l'unica vita che
conosciamo e potremo conoscere. Ma la linea piatta esiste solo nei
sogni. Diciamo che c'e' stata una crescita esponenziale, quando la
funzione esponenziale cresce non c'e' piu' modo di fermarla ma senza le
innovazioni dei secoli passati non ci sarebbero state le basi per fare
il salto.
E pensare che ho usato il termine "sbocciato" e non nato....che ci vuoi
fare, purtroppo quanso si scrive si corre sempre il rischio di essere male
interpretati.
Vuoi che forse non sapevo che i primi istituti bancari sono anti nel
medioevo? Non fa uno piega quello che dici sulla strada che ci hanno
spienato le precedenti innovazioni ma ribadisco, il fenomeno si è accentuato
Post by Pastor Richards
Se l'azienda ha un monopolio tranquillo e ben blindato la risposta a
questa domanda e' NIENTE. Perche' l'azienda si sbatta per essere la
migliore in ricerca e sviluppo deve essere come un asino di fronte alla
carota attaccata al bastone, altrimenti l'asino mangia la carota e si
accuccia beato a pisolare o ad andare dietro alle asine.
Assolutamente d'accordo non a caso ho sempre parlato di concorrenza. Ma
rischiamo di entrare nella politica o meglio , in una valutazione storica
del capitalismo.
Il mio obiettivo è fermarmi solo sugli aspetti positivi dovuti
all'investimento a scopo di lucro diciamo....
Post by Pastor Richards
Se la vita sia libera o meno, i rapporti umani, l'amicizia e l'amore
non contano in una vita. Conta solo la tecnologia, il numero di anni in
cui si campa e come si possono ridurre gli acciacchi.
questa è una tua rispettabile opinione ma non sarei così cinico....
Post by Pastor Richards
Post by Carlo
Alcuni prendendo ad esempio internet mi hanno risposto che questa è nata a
fine militari e universitari e non per scopi di lucro.
Certo, ma se non ci fossero Cisco e compagnia bella a mettere giù le
"autostrade" di internet nessuno potrebbe usufruire del benefici di
internet.
cosa spinge queste aziende ad inbattersi in un regime di concorrenza per
vendere un prodotto al consumatore? La solidarietà o il profitto?
E che cosa spinge a creare le condizioni perche' si possa rimanere in
un regime di concorrenza? Il profitto o la voglia di rendere
socialmente utili istituzioni che non nascono con questo scopo
principale?
E' il libero mercato che impone questo, lo stato deve farsi garante del
libero mercato incentivando la concorrenza e disincentivando gli oligopolio
e monopolio.
Post by Pastor Richards
Post by Carlo
p.s. vi giuro che le mie argomentazioni sfuggono da qualsiasi logica
politica
Ti giuro che ne sono convinto!
, è una sincera riflessione sul ruolo del denaro nel mondo.
Post by Carlo
Di certo chi è ideologicamenne contrario a qualsiasi forma di libero mercato
non sarà d'accordo, in genere chi la pensa così pensa che alla fine lo stato
potrebbe pensare a tutto.
Quindi anche senza Cisco internet la avremmo grazie allo stato...bè ognuno è
libero di credere alle proprie utopie ops....convinzioni.
Magari tra trecento anni ma anche in una economia pianificata, a
discrezione dei burocrati ci si arriverebbe. Non e' il mondo in cui
vorrei vivere, comunque l'innovazione e' arrivata anche in societa' in
cui il denaro contava molto di meno. Aumentando la produttivita' l'uomo
non ha dovuto dedicare quasi tutto il suo tempo al lavoro ed ha potuto
utilizzare questo tempo per innovare in altri campi. Il ruolo
dell'agricoltura e' stato ridimensionato, non producendo di meno ma di
piu', poi lo stesso e' avvenuto per l'industria. Mi racconta mia zia
che tutta Chelsea a Londra e' posseduta ad un Lord inglese che affitta
le case anche per decenni a chi vuole vivere li'. Credi che questo
denaro produca innovazione tecnologica? Non e' necessario avere idee
nuove per arricchirsi, e' pieno di speculatori che hanno il loro ruolo
nella societa' anche se non innovano niente ed utilizzano tecniche da
furbo mercante vecchie di millenni. La ricerca del profitto e' uno
degli elementi della nostra societa' ma non l'unico. Credi che i figli
nascano perche' i genitori fanno un business plan attualizzando quello
che eventualmente gli potrebbero dare nella vecchiaia?
Ma....sopratutto in passato i figli erano considerato per molte famiglie un
sostegno alla vecchiaia...lo trovo schifoso.
La ricerca del profitto non è tutto ci mancherebbe però a mio parere
rappresenta il carburante per far progredire la macchina del progresso in
ogni senso.
Ripeto non è tutto, ma nello stesso tempo è fondamentale.
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Pastor Richards
2006-01-20 16:50:55 UTC
Permalink
Post by Carlo
E pensare che ho usato il termine "sbocciato" e non nato....che ci vuoi
fare, purtroppo quanso si scrive si corre sempre il rischio di essere male
interpretati.
Vuoi che forse non sapevo che i primi istituti bancari sono anti nel
medioevo? Non fa uno piega quello che dici sulla strada che ci hanno
spienato le precedenti innovazioni ma ribadisco, il fenomeno si è accentuato
Okay e su questo va bene.
Post by Carlo
Post by Pastor Richards
Se l'azienda ha un monopolio tranquillo e ben blindato la risposta a
questa domanda e' NIENTE. Perche' l'azienda si sbatta per essere la
migliore in ricerca e sviluppo deve essere come un asino di fronte alla
carota attaccata al bastone, altrimenti l'asino mangia la carota e si
accuccia beato a pisolare o ad andare dietro alle asine.
Assolutamente d'accordo non a caso ho sempre parlato di concorrenza. Ma
rischiamo di entrare nella politica o meglio , in una valutazione storica
del capitalismo.
Il mio obiettivo è fermarmi solo sugli aspetti positivi dovuti
all'investimento a scopo di lucro diciamo....
Che ci sono senz'altro, pero' il discorso che avevi iniziato non
parlava degli aspetti positivi, ma di un Dio che almeno qualche volta
ci fa sorridere. Anche l'aereo e' molto importante per la vita moderna,
gli scambi umani commerciali e non e delle merci sarebbero molto
rallentati senza questo mezzo di trasporto, pero' di qui a costruirgli
altari ce ne corre.
Post by Carlo
Post by Pastor Richards
Se la vita sia libera o meno, i rapporti umani, l'amicizia e l'amore
non contano in una vita. Conta solo la tecnologia, il numero di anni in
cui si campa e come si possono ridurre gli acciacchi.
questa è una tua rispettabile opinione ma non sarei così cinico....
No, e' la logica conseguenza della tua affermazione che la vita puo'
migliorare SOLO con la tecnologia
Post by Carlo
Post by Pastor Richards
Post by Carlo
Alcuni prendendo ad esempio internet mi hanno risposto che questa è nata
a
Post by Pastor Richards
Post by Carlo
fine militari e universitari e non per scopi di lucro.
Certo, ma se non ci fossero Cisco e compagnia bella a mettere giù le
"autostrade" di internet nessuno potrebbe usufruire del benefici di
internet.
Stesso dicasi per le centinaia di provider presenti sul pianeta,
cosa spinge queste aziende ad inbattersi in un regime di concorrenza per
vendere un prodotto al consumatore? La solidarietà o il profitto?
E che cosa spinge a creare le condizioni perche' si possa rimanere in
un regime di concorrenza? Il profitto o la voglia di rendere
socialmente utili istituzioni che non nascono con questo scopo
principale?
E' il libero mercato che impone questo, lo stato deve farsi garante del
libero mercato incentivando la concorrenza e disincentivando gli oligopolio
e monopolio.
Bravo hai studiato. Pero' chi impone il libero mercato? Si impone da
solo? O lo impone la societa'? Ci sono paesi che si reggono senza il
libero mercato, peggio di quelli con il libero mercato indubbiamente,
pero' questa e' la prova che il libero mercato non si crea da solo. Se
lo scopo e' soltanto di accumulare piu' soldi possibili senza curarsi
della societa' chi e' vincente si preoccupera' di non dare una seconda
possibilita' a chi ha battuto. Quindi e' si vero che il denaro regge
questa societa' permettendo di creare rapporti di convenienza tra
persone che magari non avrebbero nessun interesse ad associarsi
diversamente avendo magari scopi opposti, pero' una societa' non puo'
andare avanti soltanto per la convenienza ma ha bisogno di una morale.
E questo lo capiscono tutti gli immorali o amorali furbi che si
preoccupano di creare una morale per tenere a bada gli altri.
Post by Carlo
Post by Pastor Richards
furbo mercante vecchie di millenni. La ricerca del profitto e' uno
degli elementi della nostra societa' ma non l'unico. Credi che i figli
nascano perche' i genitori fanno un business plan attualizzando quello
che eventualmente gli potrebbero dare nella vecchiaia?
Ma....sopratutto in passato i figli erano considerato per molte famiglie un
sostegno alla vecchiaia...lo trovo schifoso.
A livello globale e' ancora cosi', il denaro che tanto adori non ti ha
fatto vedere che le persone in eta' da lavoro permettono di andare in
pensione alle persone che lasciano la vita lavorativa. Su base globale
e' ancora cosi'.
Post by Carlo
La ricerca del profitto non è tutto ci mancherebbe però a mio parere
rappresenta il carburante per far progredire la macchina del progresso in
ogni senso.
Ripeto non è tutto, ma nello stesso tempo è fondamentale.
Come i mezzi di trasporto, come la medicina, come anche la musica.
Tutte cose che si sono evolute o involute ma che sono state sempre
strumento dell'essere umano. E non il motore del mondo.
Fra Diavolo
2006-01-20 22:22:26 UTC
Permalink
Carlo ha scritto fra l'altro che:
<Il capitalismo e' stato inventato verso il 1500 e le innovazioni si
sono susseguite nei secoli, la storia non e' iniziate nel 1800,
tantomeno quella dell'evoluzione tecnologica e scientifica.>

Forme di capitalismo si possono riscontrare anche nel passato ... basta
sostituire le moderne macchine con gli schiavi.
Quello che non esisteva ed hai ASSOLUTAMENTE RAGIONE è la moderna
cultura tecnologica che ha portato l'uomo a livelli di vita
inconcepibili per chi visse circa 100 anni fa ...
Come ti ho scritto in altro thread, credo come te che il profitto sia
una potente molla che fa andare avanti le moderne civiltà, ma per
molti uomini non è essenziale, soprattutto quando questi vivono di
"rendita". Alcuni di questi fanno parte di una categoria di persone che
lavorano nella società per il piacere di lavorare, ricercare,
conoscere, aiutare gli altri, ... SEI D'ACCORDO?
pope
2006-01-21 10:54:38 UTC
Permalink
Post by Fra Diavolo
Come ti ho scritto in altro thread, credo come te che il profitto sia
una potente molla che fa andare avanti le moderne civiltà, ma per
molti uomini non è essenziale, soprattutto quando questi vivono di
"rendita". Alcuni di questi fanno parte di una categoria di persone che
lavorano nella società per il piacere di lavorare, ricercare,
conoscere, aiutare gli altri, ... SEI D'ACCORDO?
assolutamente NO

io non ho mai cercato il profitto, solamente il necessario per una
vita decorosa, pur con qualche inutile accessorio ed inoltre
non ho mai lavorato per il piacere di lavorare, ne' ho mai aiutato
nessuno (a parte i miei figli)
Fra Diavolo
2006-01-21 16:00:50 UTC
Permalink
Pope ha dato una sua personale risposta:
<io non ho mai cercato il profitto, solamente il necessario per una
vita decorosa, pur con qualche inutile accessorio ed inoltre
non ho mai lavorato per il piacere di lavorare, ne' ho mai aiutato
nessuno (a parte i miei figli)>

Mio caro ... il termine profitto non significa "rubare" o "guadagnare
grandi cifre".
La tua scelta di vita non rispecchia la scelta edonistica della
maggioranza.

Comunque il problema posto è: Il profitto promuove tecnologia e la
tecnologia promuove un migliore livello di vita.

Rispondi a questo ... se non sei d'accordo dimmi perché.
pope
2006-01-22 08:38:56 UTC
Permalink
Post by Fra Diavolo
Mio caro ... il termine profitto non significa "rubare" o "guadagnare
grandi cifre".
e chi l'ha mai detto ?
io ho lavorato per il mio sostentamento
che altrimenti non sarebbe stato possibile
se questo e' profitto che tu intendi ...........
Post by Fra Diavolo
La tua scelta di vita non rispecchia la scelta edonistica della
maggioranza.
e perche' mai mai la mia scelta dovrebbe rispecchiare la scelta della
maggioranza ?
Post by Fra Diavolo
Comunque il problema posto è: Il profitto promuove tecnologia e la
tecnologia promuove un migliore livello di vita.
Rispondi a questo ... se non sei d'accordo dimmi perché.
non e' assolutamente vero - la Russia di una volta e la Cina di oggi
dimostrano che si puo' avere tecnologia
lasciando il profitto allo stato e non alle persone
quanto al miglior livello di vita e' da verificare cosa si intende
Un masai non stara' certamente meglio in un mini di Milano
per quanto Milano sia tecnologicamente piu' avanzata
Fra Diavolo
2006-01-22 17:18:03 UTC
Permalink
Ed il Pope, dall'alto delle sue certezze, così rispose:
<non e' assolutamente vero - la Russia di una volta e la Cina di oggi
dimostrano che si puo' avere tecnologia lasciando il profitto allo
stato e non alle persone quanto al miglior livello di vita e' da
verificare cosa si intende Un masai non stara' certamente meglio in un
mini di Milano per quanto Milano sia tecnologicamente piu' avanzata>

Lasciamo stare la Cina che ormai è aperta alle logiche capitalistiche.
La Russia ed altri paesi di una volta dimostrano che logiche di potere
ed interessi oligarchici possono promuovere la tecnologia (centrali
atomiche, conquiste spaziali, etc) ... ma questo l'avevo già detto.
Il trasferimento delle tecnologie in benessere verso i cittadini è
stato invece limitato dalle logiche politiche del veterocomunismo.

Per quanto riguarda i Masai ... credo che il fenomeno migratorio degli
extracomunitari si commenti da solo.

Conosco già la tua risposta: non e' assolutamente vero :-)
pope
2006-01-23 09:53:38 UTC
Permalink
Post by Fra Diavolo
Lasciamo stare la Cina che ormai è aperta alle logiche capitalistiche.
solo dalla parte dello stato e di quei pochi a cui lo stato lo permette
in cambio di abbondanti elargizioni
Il popolo certamente vive ancora in schiavitu'
Solo un esempio
Le automobili in Cina sono possedute dall'1 per mille (uno-per-mille)
degli abitanti - quando raggiungeranno almeno il 10% (dieci-percento)
e quindi saranno circa 100 milioni quelle in circolazione, allora
si potra' dire che il sistema capitalistico ha fatto
sentire la sua influenza ma allora
la Cina sara' gia' in crisi modello occidentale e noi pagheremo
il petrolio 1000 dollari al barile
Post by Fra Diavolo
La Russia ed altri paesi di una volta dimostrano che logiche di potere
ed interessi oligarchici possono promuovere la tecnologia (centrali
atomiche, conquiste spaziali, etc) ... ma questo l'avevo già detto.
Il trasferimento delle tecnologie in benessere verso i cittadini è
stato invece limitato dalle logiche politiche del veterocomunismo.
limitato ? caspita tu si sie bravo con le acrobazie letterarie
Post by Fra Diavolo
Per quanto riguarda i Masai ... credo che il fenomeno migratorio degli
extracomunitari si commenti da solo.
Conosco già la tua risposta: non e' assolutamente vero :-)
Infatti non hai colto la sottile differenza tra un masai e un comune
extracomunitario.
Si tratta di cultura, una masai o un indigeno dell'Amazzonia
non aspirera' mai a possedere un auto o una TV, e non e'
detto che il nostro benessere sia migliore del loro, semmai
il contrario giacch'e essi vivono in simbiosi con la natura
mentre noi facciamo tutto per distruggerla.
Inoltre e' ampiamente dimostrato
che la nostra tecnologia porta ad un benessere aleatorio che si rivela
essere
solamente un agio temporaneo destinato a cessare entro pochi anni
perche' basato unicamente sul petrolio.
Le scorte del petrolio, ai consumi attuali e senza considerare Cina
e India che ne faranno aumentare il consumo a dismisura, non
dureranno che alcuni decenni ancora, dopodiche' ????????
Devi solo augurarti che i tuoi figli o i tuoi nipoti abbiano la fortuna di
vivere
quando il petrolio avra' un onorevole sostituto, sostituto che fino
ad oggi non sembra esserci e quel che e' peggio e' ancora
lontano dall'essere inventato.
Fra Diavolo
2006-01-23 12:40:09 UTC
Permalink
Pope ha scritto:
<Infatti non hai colto la sottile differenza tra un masai e un comune
extracomunitario.
Si tratta di cultura, una masai o un indigeno dell'Amazzonia non
aspirera' mai a possedere un auto o una TV, e non e' detto che il
nostro benessere sia migliore del loro, semmai il contrario giacch'e
essi vivono in simbiosi con la natura mentre noi facciamo tutto per
distruggerla.
Inoltre e' ampiamente dimostrato che la nostra tecnologia porta ad
un benessere aleatorio che si rivela essere solamente un agio
temporaneo destinato a cessare entro pochi anni perche' basato
unicamente sul petrolio.
Le scorte del petrolio, ai consumi attuali e senza considerare Cina e
India che ne faranno aumentare il consumo a dismisura, non dureranno
che alcuni decenni ancora, dopodiche' ????????
Devi solo augurarti che i tuoi figli o i tuoi nipoti abbiano la fortuna
di vivere quando il petrolio avra' un onorevole sostituto, sostituto
che fino ad oggi non sembra esserci e quel che e' peggio e' ancora
lontano dall'essere inventato.>

Forse pensiamo le stesse cose su due binari differenti.
Certo un maturo Masai con il suo bravo imprinting stenterebbe a vivere
nella civiltà occidentale ... ma i suoi figli stenterebbero a
ritornare nel loro ambiente d'origine.

L'uomo ha cominciato a distruggere la natura da quando si è
moltiplicato ... moltiplicato ... moltiplicato ... raggiungendo un
numero che ormai si conta al ritmo di miliardi.
Se al mondo esistessero solo 1.000.000 di persone, la terra non
correrebbe nessun pericolo, qualunque fosse la produzione inquinante.

Sono proprio per questo d'accordo con te sulla follia energetica, che
ogni giorno distrugge un prezioso patrimonio di risorse non rinnovabili
... vedi come ad un tratto una crisi metereologica possa aver messo in
ginocchio le risorse energetiche della Russia ... e che sarà quando
sulla terra circoleranno cento miliardi di esseri umani? ... ma con
l'incoscienza che questa umanità dimostra, c'è il rischio che un
lontano giorno, di esseri umani se ne potrebbero contare a migliaia di
miliardi ... un contesto cui per fortuna non potremo assistere.

Anche io penso ai figli ed ai figli dei figli ... ma non oso costruire
gli scenari terrestri ... meglio non pensarci.
Carlo
2006-01-22 23:49:29 UTC
Permalink
Post by Fra Diavolo
<Il capitalismo e' stato inventato verso il 1500 e le innovazioni si
sono susseguite nei secoli, la storia non e' iniziate nel 1800,
tantomeno quella dell'evoluzione tecnologica e scientifica.>
Forme di capitalismo si possono riscontrare anche nel passato ... basta
sostituire le moderne macchine con gli schiavi.
Quello che non esisteva ed hai ASSOLUTAMENTE RAGIONE è la moderna
cultura tecnologica che ha portato l'uomo a livelli di vita
inconcepibili per chi visse circa 100 anni fa ...
Come ti ho scritto in altro thread, credo come te che il profitto sia
una potente molla che fa andare avanti le moderne civiltà, ma per
molti uomini non è essenziale, soprattutto quando questi vivono di
"rendita". Alcuni di questi fanno parte di una categoria di persone che
lavorano nella società per il piacere di lavorare, ricercare,
conoscere, aiutare gli altri, ... SEI D'ACCORDO?
Sono d'accordissimo, il tuo post è l'emblema del mio pensiero , nulla da
aggiungere. Il primo post è parso per colpa mia un pò all'insegna della
generalizzazione , poi mi sono corretto .

Tu come vedo mi hai perfettamente capito, altri vuoi per ignoranza o per
malafede hanno strumentalizzato quello che pià gli ha fatto comodo del mio
pensiero.

Opto più per la malafede....ciao.


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Sercalunna
2006-01-21 09:53:29 UTC
Permalink
Post by Carlo
Non perchè mi fa comodo, coem ho già scritto se dovessimo tracciare una
media che rappresenta l'evoluzione tecnologica e scientifica dell'uomo
vedremmo una linea piatta sino al 1800.
No, no proprio perchè ti fa comodo. Qualsiasi libro di storia
economica che partisse dando per assioma che prima del 1800 non vi fu
innovazione viene considerato pura fuffa.
Post by Carlo
Guarda un pò, il capitalismo è sbocciato dal 1800 e automaticamente questa
ipotetica media diventa quasi verticale tra 1800 e il 2006.
Guarda un pò il capitalismo sboccia nei secoli precedenti sempre che
si stia usando il termine nell'accezione di "economia basata sul
capitale".
I Fugger ed i Medici sono i grandi banchieri del Rinascimento e si
occupano di moneta, finanziamenti, soldi.
La borsa nasce ben prima, credo attorno al 1500.
Cosa nasce nel 1800 è l'industria manufatturiera.
Post by Carlo
Per il tema
che stiamo affrontando ci interessa solamente evdenziare che le aziende con
la loro ricerca e innovazione MIGLIORANO LA CONDIZIONE DI VITA UMANA.
Ma ritorniamo al punto di partenza, cosa incentiva le aziende ad andare
avanti, progredire ed investire? Il profitto.
Ricerca ed innovazione migliorano la condizione umana, l'azienda che
c'e' dietro esiste perchè crea profitto, la questione dei
miglioramenti è secondaria anzi ininfluente.
L'obiettivo e' il profitto, il resto viene finanziato dalle aziende.
Post by Carlo
E' chiaro che l'azienda del signor x che smercia pomodori contribuisce
solamente a creare ricchezza ma di certo non da un contributo al progresso
tecnologico e scientifico.
Ininfluente l'oggetto di produzione. Se l'azienda del signor Xy scopre
un modo migliore per trattare i pomodori ha prodotto progresso
tecnologico.
Post by Carlo
Solo la scienza e la tecnologia ci consentono di soffrire meno rispetto a 50
anni fa e solo loro ci aprono degli spiragli di luce sul futuro.
Alcuni prendendo ad esempio internet mi hanno risposto che questa è nata a
fine militari e universitari e non per scopi di lucro.
Certo, ma se non ci fossero Cisco e compagnia bella a mettere giù le
"autostrade" di internet nessuno potrebbe usufruire del benefici di
internet.
C'entra un piffero Cisco. Cisco fa firewall e router non ha inventato
il protocollo TCP/IP, lavora su idee altrui. L'innovazione fu TCP/IP,
il router viene dopo.
Il firewall nasce quando sorge il bisogno di difendere le proprie reti
dalle intrusioni.
Post by Carlo
cosa spinge queste aziende ad inbattersi in un regime di concorrenza per
vendere un prodotto al consumatore? La solidarietà o il profitto?
I provider forniscono un servizio e non lo vendono se il consumatore
non avesse un bisogno.
Cio' che spinge all'innovazione, alla ricerca e' sempre la necessità o
voglia di soddisfare un bisogno: sia esso relativo la bisogno di
conoscere meglio i meccanismi, di muoversi più velocemente, di curare
malattie.
Senza il BISOGNO da soddisfare l'azienda non vende.
Post by Carlo
Vi faccio un altro esempio, mettiamo che io domani sotto chissà quale
ispirazione riesco a scoprire come effettuare un viaggio attraverso il
teletrasporto.
Mettiamo anche che non brevetto il segrto lo rendo gratis al mondo intero,
per far si che tutti i 6 miliardi di persone beneficino di questa scoperta
occorrerebbero comunque delle aziende , degli investimenti per servire una
struttura tale da consentire che brasiliano venga in Italia con il
teletrasporto e non più con un aereo.
Sottolineo quindi questo punto, qualunque sia l'ispirazione dell'idea non è
possibile progredire senza la ricerca del profitto.
Ti serve se hai bisogno di finanziamenti. Se i finanziamenti fossero
militari od universitari ne fai a meno dell'azienda.
Il protocollo su cui funziona il web non è mai stato brevettato. Senza
quel protocollo migliaia di aziende non producono o producono a costi
piu' alti perche' debbono pagare le royalties.
Post by Carlo
Ovvio che queste aziende per la ricerca si servono di uomini, non possiamo
entrare nella testa di questi ricercatori per sapere se sono spinti solo dal
desiderio di denaro oppure da un sincerio desiderio di fare qualcosa per il
mondo.
Mi interessa solo sottolinearvi che senza queste aziende nanotech o biotech
e senza sopratutto il desiderio di profitto non ci sarebbe la possibilità di
trasformare in realtà "l'idea" del ricercatore.
Senza il ricercatore l'azienda non fa nulla. Non è il consiglio
d'amministrazione, la segretaria o l'addetto alla reception a portare
avanti la ricerca ma il ricercatore. L'azienda e' un concetto fatto di
persone, capitali e beni che ha come scopo il lucro. Fine del
discorso.
Post by Carlo
p.s. vi giuro che le mie argomentazioni sfuggono da qualsiasi logica
politica, è una sincera riflessione sul ruolo del denaro nel mondo.
Anche economica, storica e via elencando.
Post by Carlo
Di certo chi è ideologicamenne contrario a qualsiasi forma di libero mercato
non sarà d'accordo, in genere chi la pensa così pensa che alla fine lo stato
potrebbe pensare a tutto.
Non è d'accordo chiunque abbia una minima idea di economia, storia,
informatica o di come funzioni un'azienda.
Post by Carlo
Quindi anche senza Cisco internet la avremmo grazie allo stato
Che cappero c'entra Cisco con internet? Cisco e' un'azienda che
produce beni e servizi per instradare pacchetti o proteggere reti, la
connettività te la fornisce chi mette in piedi le reti.
Guarda caso chi lavora su prodotti cisco sta in un ufficio che si
chiama SECURITY, sicurezza. Chi lavora sulle reti, internet e'
l'interconnessione di diverse reti, sta in un ufficio che si chiama
NETWORk.
Post by Carlo
...bè ognuno è
Post by Carlo
libero di credere alle proprie utopie ops....convinzioni.
O alla propria crassa ignoranza di come funzionino le cose. Qui non
siamo sul piano dell'utopia, qui stiamo a livello di sparare cazzate
incredibili segnate da un'assoluta ignoranza del tema e di pretendere
che vengano rispettate come opinioni.
Continui a fare l'esempio di Cisco senza neppure sapere cosa produca e
che ruolo abbia nella questione internet.


------------
Sercalunna

Non si puo' andare in giro cercando di costruire un
mondo migliore per la gente.
Solo la gente può costruire un mondo migliore per se
stessa, altrimenti e' solo una gabbia.(Terry Pratchett)

http://blog.pagantribes.org
Carlo
2006-01-22 11:02:32 UTC
Permalink
Post by Sercalunna
No, no proprio perchè ti fa comodo. Qualsiasi libro di storia
economica che partisse dando per assioma che prima del 1800 non vi fu
innovazione viene considerato pura fuffa.
Sei in malafede e lo sai, io non ho mai scritto questo. Io semmai ho parlato
di una sbocciatura a cavallo tra il 1800 e il 2000 , negare questo
significa: non volere guardare la realtà, oppure essere in malafede come te.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Guarda un pò, il capitalismo è sbocciato dal 1800 e automaticamente questa
ipotetica media diventa quasi verticale tra 1800 e il 2006.
Guarda un pò il capitalismo sboccia nei secoli precedenti sempre che
si stia usando il termine nell'accezione di "economia basata sul
capitale".
I Fugger ed i Medici sono i grandi banchieri del Rinascimento e si
occupano di moneta, finanziamenti, soldi.
La borsa nasce ben prima, credo attorno al 1500.
Cosa nasce nel 1800 è l'industria manufatturiera.
Ma non venire a fare il maestrino con me che lavoro proprio in questi
settori....io stesso rispondendo ad altri ho scritto che il sistema bancario
è nato nel tardo medioevo.
Ribadisco, poi se sei in grado di capire bene...io ho parlato di uno
sviluppo senza pari a partire dal 1800 con l'avvento della società
industriale.
Il capitalismo ha avuto uno sviluppo esponenziale a partire dal 1800 e
questo è innegabile, io non ho mai scritto che nei secoli precedenti non ci
sia stata traccia di un micro capitalismo.
Te lo ripeto, sei in malafede. Non leggi totalmente gli interventi , prendi
a spunto solo le frasi che ti fanno comodo dei tuoi interlocutori facendole
passare per concetti integralisti.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Per il tema
che stiamo affrontando ci interessa solamente evdenziare che le aziende con
la loro ricerca e innovazione MIGLIORANO LA CONDIZIONE DI VITA UMANA.
Ma ritorniamo al punto di partenza, cosa incentiva le aziende ad andare
avanti, progredire ed investire? Il profitto.
Ricerca ed innovazione migliorano la condizione umana, l'azienda che
c'e' dietro esiste perchè crea profitto, la questione dei
miglioramenti è secondaria anzi ininfluente.
L'obiettivo e' il profitto, il resto viene finanziato dalle aziende.
Io stesso ho scritto spesso di fini indiretti, ad ogni modo in qualunque
modo la mettiamo giù quello che tu chiamo obiettivo del profitto ha aiutato
l'umanità.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
E' chiaro che l'azienda del signor x che smercia pomodori contribuisce
solamente a creare ricchezza ma di certo non da un contributo al progresso
tecnologico e scientifico.
Ininfluente l'oggetto di produzione. Se l'azienda del signor Xy scopre
un modo migliore per trattare i pomodori ha prodotto progresso
tecnologico.
Sei sempre li che metti i puntini sulle i....questo lo so anch'io ma ho
fatto questo esempio per fare capire che non tutte le aziende esistenti al
mondo portano innovazione tecnologica solamente perchè perseguono il
profitto.
Ma ti rendi conto di quanto tempo fai perdere con queste precisazioni
inutili.....
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Solo la scienza e la tecnologia ci consentono di soffrire meno rispetto a 50
anni fa e solo loro ci aprono degli spiragli di luce sul futuro.
Alcuni prendendo ad esempio internet mi hanno risposto che questa è nata a
fine militari e universitari e non per scopi di lucro.
Certo, ma se non ci fossero Cisco e compagnia bella a mettere giù le
"autostrade" di internet nessuno potrebbe usufruire del benefici di
internet.
C'entra un piffero Cisco. Cisco fa firewall e router non ha inventato
il protocollo TCP/IP, lavora su idee altrui. L'innovazione fu TCP/IP,
il router viene dopo.
Il firewall nasce quando sorge il bisogno di difendere le proprie reti
dalle intrusioni.
Oltre ad essere saccente sai poco, guarda ti rispondo giusto perchè sono in
vena ma io non credo che lo farò ancora perchè è solo una perdita di tempo,
detesto i saccenti.
Post by Sercalunna
http://www.mediamente.rai.it/home/bibliote/intervis/r/richards.htm
Leggitelo bene.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
cosa spinge queste aziende ad inbattersi in un regime di concorrenza per
vendere un prodotto al consumatore? La solidarietà o il profitto?
I provider forniscono un servizio e non lo vendono se il consumatore
non avesse un bisogno.
Cio' che spinge all'innovazione, alla ricerca e' sempre la necessità o
voglia di soddisfare un bisogno: sia esso relativo la bisogno di
conoscere meglio i meccanismi, di muoversi più velocemente, di curare
malattie.
Senza il BISOGNO da soddisfare l'azienda non vende.
Ma è chiaro..........guarda hai scoperto l'acqua calda lo sai! Se un azienda
entra in un mercato in cui c'è richiesta o come si suol dire "c'è mercato"
lo fa perchè c'è una domanda.
Ma ribadisco...li c'è potenziale denaro da incassare, li investo i miei
soldi per avere un ritorno.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Vi faccio un altro esempio, mettiamo che io domani sotto chissà quale
ispirazione riesco a scoprire come effettuare un viaggio attraverso il
teletrasporto.
Mettiamo anche che non brevetto il segrto lo rendo gratis al mondo intero,
per far si che tutti i 6 miliardi di persone beneficino di questa scoperta
occorrerebbero comunque delle aziende , degli investimenti per servire una
struttura tale da consentire che brasiliano venga in Italia con il
teletrasporto e non più con un aereo.
Sottolineo quindi questo punto, qualunque sia l'ispirazione dell'idea non è
possibile progredire senza la ricerca del profitto.
Ti serve se hai bisogno di finanziamenti. Se i finanziamenti fossero
militari od universitari ne fai a meno dell'azienda.
Il protocollo su cui funziona il web non è mai stato brevettato. Senza
quel protocollo migliaia di aziende non producono o producono a costi
piu' alti perche' debbono pagare le royalties.
Ancora con internet....aspetto che tu ti legga l'articolo su Cisco intanto e
in merito al teletrasporto.
Un università o un ministero della difesa non avrebbe interesse ad investire
palate di milioni di euro o dollari nell'allestire una struttura mondiale
adatta a far viaggiare le persone nel mondo con il teletrasporto.
Ma ti rendi conto delle cose che scrivi? Allora perchè non ha provveduto la
difesa degli stati mondiali a creare il trasporto civile? Seguendo il tuo
ragionamento siccome il volo fu usato all'inizio intensamente per scopi
militari si sarebbe potuto sviluppare a scopi civili con fondi militari.
Ma rileggi quello che scrivi e vergognati.
Scommetto che adesso mi risponderai che furono i fratelli Wright i primi a
volare e quindi non posso affermare che il volo fu utilizzato in maniera
massiccia a scopi militari....
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Ovvio che queste aziende per la ricerca si servono di uomini, non possiamo
entrare nella testa di questi ricercatori per sapere se sono spinti solo dal
desiderio di denaro oppure da un sincerio desiderio di fare qualcosa per il
mondo.
Mi interessa solo sottolinearvi che senza queste aziende nanotech o biotech
e senza sopratutto il desiderio di profitto non ci sarebbe la possibilità di
trasformare in realtà "l'idea" del ricercatore.
Senza il ricercatore l'azienda non fa nulla. Non è il consiglio
d'amministrazione, la segretaria o l'addetto alla reception a portare
avanti la ricerca ma il ricercatore. L'azienda e' un concetto fatto di
persone, capitali e beni che ha come scopo il lucro. Fine del
discorso.
Si e l'ho specificato nelle risposte che tu a qaunto pare non hai letto.
Però gran parte della ricerca può avvenire perchè un vertice aziendale
stabilisce di mettere dei ricercatori a fare ricerca.
Casi questi in cui la ricerca è molto costosa, è un discorso che si applica
molto al biotech e al nanotech...quindi riassumendo, senza un imprenditore
ossessionato da denaro non potresti neanche avere il ricercatore puro di
cuore di cui parli che si adopera per il bene dell'umanità o la ricerca del
progresso.....
Post by Sercalunna
Post by Carlo
p.s. vi giuro che le mie argomentazioni sfuggono da qualsiasi logica
politica, è una sincera riflessione sul ruolo del denaro nel mondo.
Anche economica, storica e via elencando.
Post by Carlo
Di certo chi è ideologicamenne contrario a qualsiasi forma di libero mercato
non sarà d'accordo, in genere chi la pensa così pensa che alla fine lo stato
potrebbe pensare a tutto.
Non è d'accordo chiunque abbia una minima idea di economia, storia,
informatica o di come funzioni un'azienda.
Guarda , l'gnorante sei su queste cose sei tu e non a caso hai preso a
campione solo le frasi dei miei discorsi che ti hanno fatto comodo,
atteggiamento meschino.
Riconosco che nei primi post sono stato a parole integralista ma poi ho
rettificato il discorso specificando che non tutto e tutti da un contributo
al progresso solomente ricercando il profitto, non cambia di una virgola il
pensiero sull'importanza della ricerca del profitto.
Sono liberissimo di affrontare con te qualunque tematica storica o
scientifica che tra l'altro sono le mie materie preferite , non accetto di
certo che un saputello saccente come te mi venga a dare dell'ignorante a me
che mangio grazie ad alcune di questi settori che hai appena citato.
Tra l'altro ho avuto anche un azienda alcuni anni fa.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Quindi anche senza Cisco internet la avremmo grazie allo stato
Che cappero c'entra Cisco con internet? Cisco e' un'azienda che
produce beni e servizi per instradare pacchetti o proteggere reti, la
connettività te la fornisce chi mette in piedi le reti.
Guarda caso chi lavora su prodotti cisco sta in un ufficio che si
chiama SECURITY, sicurezza. Chi lavora sulle reti, internet e'
l'interconnessione di diverse reti, sta in un ufficio che si chiama
NETWORk.
Post by Carlo
...bè ognuno è
Post by Carlo
libero di credere alle proprie utopie ops....convinzioni.
O alla propria crassa ignoranza di come funzionino le cose. Qui non
siamo sul piano dell'utopia, qui stiamo a livello di sparare cazzate
incredibili segnate da un'assoluta ignoranza del tema e di pretendere
che vengano rispettate come opinioni.
Continui a fare l'esempio di Cisco senza neppure sapere cosa produca e
che ruolo abbia nella questione internet.
Ribadisco, sei un ignorante saccente , vatti a rileggere la pagina web che
ti ho postato. Io ho espresso un concetto, l'ho rettificato nei punti in cui
sono stato troppo integralista ma non rinnego il succo principale del
discorso.
La ricerca del profitto è essenziale per la tecnologia e il progresso. Tu
sei stato solo in grado di prendere a campione alcuni miei interventi
escludendone altri, atteggiamento tipico di colui che è in malafede.
Questo poco importa, so solo che il mio discorso liberato da quel pizzico di
intregralismo iniziale è incontestabile.
Detto questo , fai pure a meno di rispondermi perchè per quel che mi
riguarda non voglio avere niente a che fare con i saputelli arroganti.
Questo non significa che non voglio pareri contrari anzi....il fatto stesso
che ho chiarito alcuni punti dimostra che ho accolto dei pareri divergenti
di alcuni che hanno risposto.
Ma gli interventi come i tuoi sono parziali, in malafede, saccenti e poco
tecnici e di scarsa qualità.

Ne l'emblema io tuo intervento solo sviluppo esponenziale del capitalismo,
sfido chiunque a sostenere che negli ultimi due secoli c'è stato un vero e
proprio boom.
Non è vero che ho scritto che nei secoli precedenti non ci sia stata
innovazione come tu hai voluto far credere , in malafede.





--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Uriel
2006-01-22 11:18:52 UTC
Permalink
Post by Carlo
Sei in malafede e lo sai, io non ho mai scritto questo. Io semmai ho parlato
di una sbocciatura a cavallo tra il 1800 e il 2000 , negare questo
significa: non volere guardare la realtà, oppure essere in malafede come te.
Stai ammassando luoghi comuni uno dietro l'altro. Non per niente ti
basi su una evidenza che e' tale solo finche' non la si ridiscute. Le
prime public company esistevano gia' nell'antica roma.

Se verifichiamo le proporzioni, roma era di gran lunga piu' capitalista
dell'europa dall'800 in poi, che semmai e' corporativista. Gli USA
rimangono capitalisti, perche' hanno conservato una struttura non
codificata del diritto,a differenza degli stati europei.

Nell' 800 al massimo e' nata l'industria, ma l'industria non ha stretto
bisogno di capitalismo per esistere, tantevvero che esistono le
industrie di stato, sono esistite, e spesso hanno raggiungo risultati
che industrie private non sanno raggiungere.

Senza l' IRI, tu la crescita industriale italiana te la sognavi, per
dirne una. E IRI era stato.
Post by Carlo
Ma non venire a fare il maestrino con me che lavoro proprio in questi
settori....
Si, come portinaio.
Post by Carlo
Il capitalismo ha avuto uno sviluppo esponenziale a partire dal 1800 e
questo è innegabile, io non ho mai scritto che nei secoli precedenti non ci
sia stata traccia di un micro capitalismo.
Innanzitutto dovresti spiegare cosa intendi per "capitalismo". Il
comunismo cinese oggi sta crescendo in maniera altrettanto verticale, e
rimane una forma di comunismo. Tantevvero che la liberalizzazione delle
aziende segue la medesima logica della NEP sovietica.

Come vedi, puoi far crescere industria e ricerca SENZA un sistema
ideologicamente capitalista.
Post by Carlo
Te lo ripeto, sei in malafede. Non leggi totalmente gli interventi , prendi
a spunto solo le frasi che ti fanno comodo dei tuoi interlocutori facendole
passare per concetti integralisti.
Non sono integralisti, sono forfettari: stai parlando di "capitalismo"
e di "industrializzazione" facendo una summa forfettaria e piuttosto
qualunquista del concetto. La possibilita' di lavorare il cotone
nell'industria ha prodotto maggiore richiesta, mantenendo lo schiavismo
dei neri. Cosi' come in europa l'illuminismo faceva gridare contro la
schiavitu', pur mantenendo le colonie.

Morale: se tu andassi a definire capitalismo non riusciresti a farlo se
non lavorando per contrapposizione con l'idea comunista. Perche' cosi'
e': "capitalismo" e' un termine inventato dall'analisi Marxista, non
esisteva prima e non esiste al di fuori.

E di fatto, in maniera del tutto inconsapevole, stai definendo
capitalismo tutto cio' che non sia comunismo, o perlomeno tutto cio'
che il comunismo chiamava tale. Ma c'e' differenza enorme tra
capitalismo italiano, russo, inglese, tedesco, eccetera.

Qui in germania hanno chiuso il neuemarket perche' lo consideravano una
truffa. Prova a chiudere il nasdaq, se ci riesci, dicendo che sia una
truffa.

Se per te sono gli stessi "capitalismi", allora stai ragonando un tanto
al chilo, e semmai in malafede ci sei tu.
Post by Carlo
Io stesso ho scritto spesso di fini indiretti, ad ogni modo in qualunque
modo la mettiamo giù quello che tu chiamo obiettivo del profitto ha aiutato
l'umanità.
Senti, esiste un teorema che ha vinto il Nobel per l'economia. Si
chiama teorema di equilibrio di Nash, e dimostra esattamente il
contrario.

Quindi, la discussione e' chiusa perche' esiste dimostrazione
MATEMATICA della falsita' delle tue tesi.

Un sistema basato sul profitto, ed e' dimostrato MATEMATICAMENTE, non
porta alla miglio situazione possibile, ne' ad una delle migliori.

Pertanto, in malafede ci sei tu: quello che dici e' ben noto per essere
falso da diversi anni, ormai.
Con tanto di dimostrazione matematica e relativo premio Nobel. per
l'economia.

Ma a quanto pare, tu "lavori in questo settore" senza averne mai
sentito parlare.....

Uriel
Carlo
2006-01-22 21:35:31 UTC
Permalink
Post by Uriel
Stai ammassando luoghi comuni uno dietro l'altro. Non per niente ti
basi su una evidenza che e' tale solo finche' non la si ridiscute. Le
prime public company esistevano gia' nell'antica roma.
Se verifichiamo le proporzioni, roma era di gran lunga piu' capitalista
dell'europa dall'800 in poi, che semmai e' corporativista. Gli USA
rimangono capitalisti, perche' hanno conservato una struttura non
codificata del diritto,a differenza degli stati europei.
Nell' 800 al massimo e' nata l'industria, ma l'industria non ha stretto
bisogno di capitalismo per esistere, tantevvero che esistono le
industrie di stato, sono esistite, e spesso hanno raggiungo risultati
che industrie private non sanno raggiungere.
Senza l' IRI, tu la crescita industriale italiana te la sognavi, per
dirne una. E IRI era stato.
Ma cosa c'entra....allora anche il franchising esisteva nell'antica roma
considerando ceh esportarono ovunque un sistema o meglio, uno stile di vita.
( giohi, sociale, viario, ecct...)

Iniziamo a basarci sul vocabolario Italiano, capitalismo:




capitalìsmo: capitalìsmo

s. m.

regime economico-sociale basato sull'applicazione continua e intensa del
capitale alla produzione e sulla divisione netta tra capitale e lavoro; nei
paesi dell'occidente europeo cominciò a imporsi a partire dalla seconda metà
del sec. XVIII e divenne dominante nel sec. XIX
capitalismo di Stato, intervento dello Stato come produttore in alcuni
settori dell'economia; ciò può avvenire in concorrenza con l'iniziativa
privata o sulla base di necessità politico-sociali

nel linguaggio politico, l'insieme dei capitalisti e delle forze che ne
costituiscono l'espressione politica.


C'è qualcosa che va in antitesi con le mei osservazioni? Mi riferisco in
particolar modo al discorso del XVIII secolo....
Post by Uriel
Post by Carlo
Ma non venire a fare il maestrino con me che lavoro proprio in questi
settori....
Si, come portinaio.
Di certo rispetto di più il portinaio e gli addetti di pulizie rispetto a
te.
Post by Uriel
Post by Carlo
Il capitalismo ha avuto uno sviluppo esponenziale a partire dal 1800 e
questo è innegabile, io non ho mai scritto che nei secoli precedenti non ci
sia stata traccia di un micro capitalismo.
Innanzitutto dovresti spiegare cosa intendi per "capitalismo". Il
comunismo cinese oggi sta crescendo in maniera altrettanto verticale, e
rimane una forma di comunismo. Tantevvero che la liberalizzazione delle
aziende segue la medesima logica della NEP sovietica.
Innanzitutto studiati a memoria il termine capitalismo, ti ho postato la
spiegazione ma se vuoi ho altri vocabolari.
Seconda cosa, la Cina è comunista per quel che concerne i diritti umani. Ma
se tu hai capitali e vuoi investire in Cina sei libero di farlo, tanto è
vero che centinaia se non migliaia di aziende occidentali investono in Cina
grazie al basso costo della manodopera.
In Cina non c'è un limite alla proprietà privata, semmai c'è un limite alle
nascite...eccenzion fatta per i ricchi.
Nella Russia comunista l'unica industria che si è sviluppata al passo di
quella capitalista USa è stata quella militare e in parte anche il nucleare,
il tutto mentre il 95% della popolazione era allo stato rurale, oltre che
analfabeta.
Post by Uriel
Come vedi, puoi far crescere industria e ricerca SENZA un sistema
ideologicamente capitalista.
Ripeto l'esempio cina non conta perchè pur essendo un paese sulla carta
comunista e infangato dal capitalismo e dal liberismo..
L'esempio Urss regge solo sul nucleare e sugli armamenti, per il resto è
tutto da analizzare. Senza dimenticare che è un sistema che è collassato.
Post by Uriel
Post by Carlo
Te lo ripeto, sei in malafede. Non leggi totalmente gli interventi , prendi
a spunto solo le frasi che ti fanno comodo dei tuoi interlocutori facendole
passare per concetti integralisti.
Non sono integralisti, sono forfettari: stai parlando di "capitalismo"
e di "industrializzazione" facendo una summa forfettaria e piuttosto
qualunquista del concetto. La possibilita' di lavorare il cotone
nell'industria ha prodotto maggiore richiesta, mantenendo lo schiavismo
dei neri. Cosi' come in europa l'illuminismo faceva gridare contro la
schiavitu', pur mantenendo le colonie.
Morale: se tu andassi a definire capitalismo non riusciresti a farlo se
non lavorando per contrapposizione con l'idea comunista. Perche' cosi'
e': "capitalismo" e' un termine inventato dall'analisi Marxista, non
esisteva prima e non esiste al di fuori.
E di fatto, in maniera del tutto inconsapevole, stai definendo
capitalismo tutto cio' che non sia comunismo, o perlomeno tutto cio'
che il comunismo chiamava tale. Ma c'e' differenza enorme tra
capitalismo italiano, russo, inglese, tedesco, eccetera.
capitalìsmo: capitalìsmo

s. m.

regime economico-sociale basato sull'applicazione continua e intensa del
capitale alla produzione e sulla divisione netta tra capitale e lavoro; nei
paesi dell'occidente europeo cominciò a imporsi a partire dalla seconda metà
del sec. XVIII e divenne dominante nel sec. XIX
capitalismo di Stato, intervento dello Stato come produttore in alcuni
settori dell'economia; ciò può avvenire in concorrenza con l'iniziativa
privata o sulla base di necessità politico-sociali

nel linguaggio politico, l'insieme dei capitalisti e delle forze che ne
costituiscono l'espressione politica.
Post by Uriel
Qui in germania hanno chiuso il neuemarket perche' lo consideravano una
truffa. Prova a chiudere il nasdaq, se ci riesci, dicendo che sia una
truffa.
Se per te sono gli stessi "capitalismi", allora stai ragonando un tanto
al chilo, e semmai in malafede ci sei tu.
Post by Carlo
Io stesso ho scritto spesso di fini indiretti, ad ogni modo in qualunque
modo la mettiamo giù quello che tu chiamo obiettivo del profitto ha aiutato
l'umanità.
Senti, esiste un teorema che ha vinto il Nobel per l'economia. Si
chiama teorema di equilibrio di Nash, e dimostra esattamente il
contrario.
Quindi, la discussione e' chiusa perche' esiste dimostrazione
MATEMATICA della falsita' delle tue tesi.
Un sistema basato sul profitto, ed e' dimostrato MATEMATICAMENTE, non
porta alla miglio situazione possibile, ne' ad una delle migliori.
Pertanto, in malafede ci sei tu: quello che dici e' ben noto per essere
falso da diversi anni, ormai.
Con tanto di dimostrazione matematica e relativo premio Nobel. per
l'economia.
Non mi risulta che l'equilibrio di Nash si l'antitesi del libero mercato.
Per te cosa rappresenta, il comunismo?
L'equilibrio di Nash non ha smentito "la mano invisibile" di Smith, la
differenza delle vedute sta nel fatto che per smith l'ambizione individuale
fa bene alla collettività mentre per Nash è l'opposto.
O meglio, il concetto di Nash applicato all'economia sostiene che
l'ambizione individuale unita alle ambizioni collettive massimizza il
risultato grazie alla teoria delle "dinamiche dominanti".
Non si tratta quindi di una negazione delle teorie di Smith ma semmai è un
accusa di incompletezza.
Ma ripeto, alla base del mio discorso c'è l'importanza del libero mercato
oltre che dell'etica, non vedo perchè strumentalizzi Nash per negare il mio
discorso.
Post by Uriel
Ma a quanto pare, tu "lavori in questo settore" senza averne mai
sentito parlare.....
Guarda, siccome Sercalunna mi ha risposto da cafone ho fatto altrettanto.
non voglio proseguire ad andare sul personale perchè non è nel mio costume,
io esprimo delle opinioni che è possibile verificare se non accecati dal
pregiudizio.
Ben vengano le opinioni diverse dalle mie, ma mi rifiuto di rispondere ad
offese.Quindi se volete affrontare il discorso in un modo educato a me sta
bene, altrimenti evitate se potete.
Post by Uriel
Uriel
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Sercalunna
2006-01-22 22:27:24 UTC
Permalink
Post by Carlo
io esprimo delle opinioni che è possibile verificare se non accecati dal
pregiudizio.
When did ignorance become a point of view? (Scott Adams)

------------
Sercalunna

Non si puo' andare in giro cercando di costruire un
mondo migliore per la gente.
Solo la gente può costruire un mondo migliore per se
stessa, altrimenti e' solo una gabbia.(Terry Pratchett)

http://blog.pagantribes.org
Annarella
2006-01-22 22:30:40 UTC
Permalink
Post by Carlo
L'equilibrio di Nash non ha smentito "la mano invisibile" di Smith, la
differenza delle vedute sta nel fatto che per smith l'ambizione individuale
fa bene alla collettività mentre per Nash è l'opposto.
La mano invisibile di Smith e' stata smentita nel 1962 da Scarf che
appartiene ad una corrente di economisti che parte dalle teorie di Nash.
Post by Carlo
Ma ripeto, alla base del mio discorso c'è l'importanza del libero mercato
oltre che dell'etica, non vedo perchè strumentalizzi Nash per negare il mio
discorso.
Il tuo discorso parte da Smith dimenticando che, nel frattempo, le teorie
di Smith sono state smentite propria partendo da Nash.
E sono state smentite piu' di 40 anni fa.
--
Annarella

When did ignorance become a point of view?
(Scott Adams)
http://danzasullacqua.blogspot.com
Uriel
2006-01-23 14:16:50 UTC
Permalink
Post by Carlo
Ma cosa c'entra....allora anche il franchising esisteva nell'antica roma
considerando ceh esportarono ovunque un sistema o meglio, uno stile di vita.
( giohi, sociale, viario, ecct...)
No, figliolo, sul vocabolario ti basi in quinta elementare. Dopodiche'
inizi ad andare oltre,
e magari ti soffermi sulla grammatica e anche sulla semantica. Sempre
che BFN ed EBFN ti dicano qualcosa, si intende.
Post by Carlo
C'è qualcosa che va in antitesi con le mei osservazioni? Mi riferisco in
particolar modo al discorso del XVIII secolo....
Tutto.

Tu stai sostenendo che un gioco a la Von Neumann porti al migliore
equilibrio possibile.
Tesi smentita da un apposito teorema: non solo non porta al migliore
equilibrio possibile,
ma spesso porta ad un equilibrio enormememente lontano dal migliore.

No way, c'e' tanto di dimostrazione matematica.
Post by Carlo
Di certo rispetto di più il portinaio e gli addetti di pulizie rispetto a
te.
Puo' darsi che il portinario sia un experto di economia. E' che
raramente
gli esperti di economia fanno i portinai.
Post by Carlo
Innanzitutto studiati a memoria il termine capitalismo, ti ho postato la
spiegazione ma se vuoi ho altri vocabolari.
Diciamo che per costruire un linguaggio
Post by Carlo
Seconda cosa, la Cina è comunista per quel che concerne i diritti umani. Ma
se tu hai capitali e vuoi investire in Cina sei libero di farlo,
STRONZATA CATASTROFICA. Per investire in cina devi formare una Holding
nella quale il governo cinese ha il 51% .

LAVATI LA BOCCA PRIMA DI SPARARE STRONZATE, CAZZONE!



tanto è
Post by Carlo
vero che centinaia se non migliaia di aziende occidentali investono in Cina
grazie al basso costo della manodopera.
In Cina non c'è un limite alla proprietà privata,
Fesseria: NESSUNA proprieta' e' ancora privata a tutt'oggi.
Post by Carlo
analfabeta.
AHAHAHAHAHA!

Che cazzata! La URSS aveva oltre un milione di fisici nucleari, e quasi
due milioni di ingegneri!

IMBECILLE, smetti di raccontare cose che hai sentito al bar!
Post by Carlo
Ripeto l'esempio cina non conta perchè pur essendo un paese sulla carta
comunista e infangato dal capitalismo e dal liberismo..
Elencami UNA SOLA delle misure del nuovo corso cinese che NON sia
identica
alla NEP.

UNA SOLA.

(sai cosa sia stata la NEP, vero?)
Post by Carlo
L'esempio Urss regge solo sul nucleare e sugli armamenti, per il resto è
tutto da analizzare. Senza dimenticare che è un sistema che è collassato.
Certo, certo, come no. Non fosse altro che a tutt'oggi i russi vendono
vettori per la messa
in orbita di satelliti, e udite udite, funzionano meglio di quelli ESA
e a costi inferiori...
Post by Carlo
Non mi risulta che l'equilibrio di Nash si l'antitesi del libero mercato.
AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!
AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!

Leggiti almeno qualcosa di DIVULGATIVO, sul cosiddetto "paradosso dei
prigioneri",
prima di sparare CAZZATE SIMILI!

Adam Smith (lo sai chi fosse, cafone ignorante?) sosteneva che un
sistema capitalista
basato sulla competizione PER FORZA DI COSE fosse destinato a produrre
il migliore
degli equilibri possibili.

Nash e Von Newmann hanno mostrato che e' ESATTAMENTE IL CONTRARIO, e
che
quindi le tesi di Adam Smith SONO SBAGLIATE!

Secondo Adam Smith, un gruppo ottiene il massimo risultato quando ogni
componente del gruppo fa ciò che è meglio per sé stesso:
"l'ambizione individuale serve al bene comune", e di conseguenza "il
risultato migliore si ottiene quando ogni componente del gruppo fa ciò
che è meglio per sé". L'intuizione di Nash, lo porterà ad intuire
che tale enunciato è incompleto: "il risultato migliore si ottiene
quando ogni componente del gruppo fa ciò che è meglio per sé e per
il gruppo, secondo la teoria delle dinamiche dominanti".

Il capitalismo alla Adam Smith e' MATEMATICAMENTE DIMOSTRATO essere un
errore.

E c'e' un premio Nobel per l' ECONOMIA su questo lavoro, il che
significa che se tu non facess il PORTINAIO , sapresti anche di cosa si
stia parlando.

Uriel
Carlo
2006-01-23 18:56:42 UTC
Permalink
Post by Uriel
Post by Carlo
Ma cosa c'entra....allora anche il franchising esisteva nell'antica roma
considerando ceh esportarono ovunque un sistema o meglio, uno stile di vita.
( giohi, sociale, viario, ecct...)
No, figliolo, sul vocabolario ti basi in quinta elementare. Dopodiche'
inizi ad andare oltre,
e magari ti soffermi sulla grammatica e anche sulla semantica. Sempre
che BFN ed EBFN ti dicano qualcosa, si intende.
Post by Carlo
C'è qualcosa che va in antitesi con le mei osservazioni? Mi riferisco in
particolar modo al discorso del XVIII secolo....
Tutto.
Tu stai sostenendo che un gioco a la Von Neumann porti al migliore
equilibrio possibile.
Tesi smentita da un apposito teorema: non solo non porta al migliore
equilibrio possibile,
ma spesso porta ad un equilibrio enormememente lontano dal migliore.
No way, c'e' tanto di dimostrazione matematica.
Post by Carlo
Di certo rispetto di più il portinaio e gli addetti di pulizie rispetto a
te.
Puo' darsi che il portinario sia un experto di economia. E' che
raramente
gli esperti di economia fanno i portinai.
Post by Carlo
Innanzitutto studiati a memoria il termine capitalismo, ti ho postato la
spiegazione ma se vuoi ho altri vocabolari.
Diciamo che per costruire un linguaggio
Post by Carlo
Seconda cosa, la Cina è comunista per quel che concerne i diritti umani. Ma
se tu hai capitali e vuoi investire in Cina sei libero di farlo,
STRONZATA CATASTROFICA. Per investire in cina devi formare una Holding
nella quale il governo cinese ha il 51% .
LAVATI LA BOCCA PRIMA DI SPARARE STRONZATE, CAZZONE!
tanto è
Post by Carlo
vero che centinaia se non migliaia di aziende occidentali investono in Cina
grazie al basso costo della manodopera.
In Cina non c'è un limite alla proprietà privata,
Fesseria: NESSUNA proprieta' e' ancora privata a tutt'oggi.
Post by Carlo
analfabeta.
AHAHAHAHAHA!
Che cazzata! La URSS aveva oltre un milione di fisici nucleari, e quasi
due milioni di ingegneri!
IMBECILLE, smetti di raccontare cose che hai sentito al bar!
Post by Carlo
Ripeto l'esempio cina non conta perchè pur essendo un paese sulla carta
comunista e infangato dal capitalismo e dal liberismo..
Elencami UNA SOLA delle misure del nuovo corso cinese che NON sia
identica
alla NEP.
UNA SOLA.
http://www.greenplanet.net/Articolo1276.html
Post by Uriel
(sai cosa sia stata la NEP, vero?)
Post by Carlo
L'esempio Urss regge solo sul nucleare e sugli armamenti, per il resto è
tutto da analizzare. Senza dimenticare che è un sistema che è collassato.
Certo, certo, come no. Non fosse altro che a tutt'oggi i russi vendono
vettori per la messa
in orbita di satelliti, e udite udite, funzionano meglio di quelli ESA
e a costi inferiori...
Post by Carlo
Non mi risulta che l'equilibrio di Nash si l'antitesi del libero mercato.
AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!
AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!
Leggiti almeno qualcosa di DIVULGATIVO, sul cosiddetto "paradosso dei
prigioneri",
prima di sparare CAZZATE SIMILI!
Adam Smith (lo sai chi fosse, cafone ignorante?) sosteneva che un
sistema capitalista
basato sulla competizione PER FORZA DI COSE fosse destinato a produrre
il migliore
degli equilibri possibili.
Nash e Von Newmann hanno mostrato che e' ESATTAMENTE IL CONTRARIO, e
che
quindi le tesi di Adam Smith SONO SBAGLIATE!
Secondo Adam Smith, un gruppo ottiene il massimo risultato quando ogni
"l'ambizione individuale serve al bene comune", e di conseguenza "il
risultato migliore si ottiene quando ogni componente del gruppo fa ciò
che è meglio per sé". L'intuizione di Nash, lo porterà ad intuire
che tale enunciato è incompleto: "il risultato migliore si ottiene
quando ogni componente del gruppo fa ciò che è meglio per sé e per
il gruppo, secondo la teoria delle dinamiche dominanti".
Il capitalismo alla Adam Smith e' MATEMATICAMENTE DIMOSTRATO essere un
errore.
E c'e' un premio Nobel per l' ECONOMIA su questo lavoro, il che
significa che se tu non facess il PORTINAIO , sapresti anche di cosa si
stia parlando.
Uriel
http://www.greenplanet.net/Articolo1276.html


Mi dai del cafone dopo che parli come uno scarica barile!



CINA


1.370 nuove aziende estere a Pechino nel 2002 (+70% rispetto al 2001)
15/04/2003
China Clipping - Ice Pechino

Nel 2002 si sono stabilite nell’area di Pechino 1.370 nuove aziende estere,
con un apporto di capitali di 5,5 miliardi di dollari USA e un incremento
del 70% rispetto all’anno precedente. Prima del manufatturiero, il settore
terziario è stato il maggior beneficiario di questo flusso di capitali che
si è indirizzato in particolare alle imprese di servizi, trasporti, turismo
e edilizia. Le autorità di Pechino hanno inoltre già approvato, sempre nel
settore terziario, ulteriori 783 progetti di investimento di provenienza
estera, per ulteriori 1,72 miliardi di dollari USA, per la creazione di
aziende operanti nel settore dei servizi immobiliari, sociali e nella
logistica più avanzata. Nel 2003 Pechino incoraggia investimenti esteri nel
settore dei servizi per: progettazione edilizia, telecomunicazioni,
protezione ambientale, istruzione, turismo e amministrazione. I positivi
sviluppi in campo economico e politico del Paese, oltre alla designazione di
Pechino come sede delle Olimpiadi 2008, sono alla base di questo successo,
messo in forse unicamente dall’andamento dell’attuale crisi sanitaria. La
notizia è tratta da China Clipping , rassegna quindicinale curata dall'ICE
di Pechino.


http://www.informest.it/news/dettaglioNews.aspx?id=2397



Devo dire che la cina sta seguendo le orme di Lenin.....e quindi della NEP.



c......so meglio di te cos'è la NEP e so anche che Lenin ricevette aspre
critiche da parte del ortodossi marxisti bolscevici.
E sai perchè? Perchè conteneva elementi capitalistici e non a caso fu un
sistema di riforme economiche che risollevò la Russia.
Peccato che Stanlin interruppe l'esperimento incentivando un processo di
industrializzazione forzata, quello che non ho ben capito se tu ammiri o
auspichi.


Sei un povero...... non invocare il difficile per evitare di confrontarti
con un vocabolario. Persino la spiegazione di CAPITALISMO ti ha smerd.......




http://www.ecn.org/filiarmonici/cina-proprieta.html



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Sercalunna
2006-01-23 20:58:12 UTC
Permalink
Post by Carlo
c......so meglio di te cos'è la NEP
Chi era Bukharin ?

------------
Sercalunna

Non si puo' andare in giro cercando di costruire un
mondo migliore per la gente.
Solo la gente può costruire un mondo migliore per se
stessa, altrimenti e' solo una gabbia.(Terry Pratchett)

http://blog.pagantribes.org
Uriel
2006-01-24 11:58:29 UTC
Permalink
Post by Carlo
Post by Uriel
UNA SOLA.
http://www.greenplanet.net/Articolo1276.html
Ehi, imbecille, ti faccio presente che la Cina ha appena ammesso che la
proprieta' PRIVATA dia lgittima. Rispetto ad un sistema "capitalista"
occorre che esistano la proprieta' "perfetta" (ma da buon portinaio non
sai nemmeno che cazzo sia) e specialmente che sia un diritto
inalienabile.

Cosa che non e', in cina NON esistono a tutt'oggi diritti inalienabili,
perche' il governo ti puo' togliere quel che vuoi.
Post by Carlo
Mi dai del cafone dopo che parli come uno scarica barile!
CINA
1.370 nuove aziende estere a Pechino nel 2002 (+70% rispetto al 2001)
15/04/2003
China Clipping - Ice Pechino
Ehi, coglione, io non ho detto che non possono andarci:ho detto che per
andarci DEVi,
e ripeto DEVI, formare una Holding posseduta al 51% dal governo cinese.

Cioe', in realta' tu sei solo un socio di MINORANZA.
Post by Carlo
Devo dire che la cina sta seguendo le orme di Lenin.....e quindi della NEP.
c......so meglio di te cos'è la NEP e so anche che Lenin ricevette aspre
critiche da parte del ortodossi marxisti bolscevici.
Oh, certo. Adesso se ne esce il portinaio e ci dice che Lenin non era
un vero comunista...

Mavaffanculo, va'.
Post by Carlo
Sei un povero...... non invocare il difficile per evitare di confrontarti
con un vocabolario. Persino la spiegazione di CAPITALISMO ti ha smerd.......
Figliolo, con un dizionario difficilmente smerdi qualcuno. Non esiste
alcuna "definizione"
di capitalismo, e ancora non hai risposto niente di decente rispetto al
fatto che tu cerchi di dire
qualcosa di dimostrato MATEMATICAMENTE FALSO.

Quello che dici e' dimostrato falso. Obsoleto. Punto.
E per quanto riguarda i link, uno scritto dell' ECN che parla di
economia e' credibile
quanto mia bisnonna che parla di cibernetica.

Uriel
Carlo
2006-01-24 15:29:55 UTC
Permalink
Post by Uriel
Post by Carlo
Post by Uriel
UNA SOLA.
http://www.greenplanet.net/Articolo1276.html
Ehi, imbecille, ti faccio presente che la Cina ha appena ammesso che la
proprieta' PRIVATA dia lgittima. Rispetto ad un sistema "capitalista"
occorre che esistano la proprieta' "perfetta" (ma da buon portinaio non
sai nemmeno che cazzo sia) e specialmente che sia un diritto
inalienabile.
Cosa che non e', in cina NON esistono a tutt'oggi diritti inalienabili,
perche' il governo ti puo' togliere quel che vuoi.
Ma defic.., sei tu il c... che ha scritto che il corso cinese sta seguendo
in tutto e per tutto il corsa della Russia di Lenin.

Quel poco che ti ho postato è sufficiente per smentirti per l'ennesima
volta, non devi arrabiarti...sono sufficienti un paio di link per
smerd......
Per farti stare zitto per sempre evidentemente ci vuole qualcosa di
più....sei un falso perchè io non ho scritto che la Cina è un paese
capitalista qaundo glu Usa, sei un mistificatore.
Post by Uriel
Post by Carlo
Mi dai del cafone dopo che parli come uno scarica barile!
CINA
1.370 nuove aziende estere a Pechino nel 2002 (+70% rispetto al 2001)
15/04/2003
China Clipping - Ice Pechino
Ehi, coglione, io non ho detto che non possono andarci:ho detto che per
andarci DEVi,
e ripeto DEVI, formare una Holding posseduta al 51% dal governo cinese.
Cioe', in realta' tu sei solo un socio di MINORANZA.
Certo certo....comunque avevi ragione, tutto uguale al NEP voluto da
Lenin....ha ha ha .
Post by Uriel
Post by Carlo
Devo dire che la cina sta seguendo le orme di Lenin.....e quindi della NEP.
c......so meglio di te cos'è la NEP e so anche che Lenin ricevette aspre
critiche da parte del ortodossi marxisti bolscevici.
Oh, certo. Adesso se ne esce il portinaio e ci dice che Lenin non era
un vero comunista...
Mavaffanculo, va'.
stai sacdendo nel ridicolo, ti stai irritando perchè è sufficiente un link
per contraddirti. Mi diverti troppo....il portinaio comunque s elo vuoi
sapere lo conosco ed è più colto di te sicuramente.
Post by Uriel
Post by Carlo
Sei un povero...... non invocare il difficile per evitare di
confrontarti
Post by Uriel
Post by Carlo
con un vocabolario. Persino la spiegazione di CAPITALISMO ti ha smerd.......
Figliolo, con un dizionario difficilmente smerdi qualcuno. Non esiste
alcuna "definizione"
di capitalismo, e ancora non hai risposto niente di decente rispetto al
fatto che tu cerchi di dire
qualcosa di dimostrato MATEMATICAMENTE FALSO.
Te si. Con te è sufficiente un vocabolario e un paio di link....non tu non
mi smentisci pe rniente perchè sei tu stesso che hai etichettato il mio
intervento come un inno a Smith e una smentita a Nash.
Non ho aperto una cartella per stabilire quale fosse la migliore strategia
per ottenere il emglio dall'umanità...mi sono limitato ad analizzare le
conseguenze di un inconstabile desiderio insito nell'uomo.
La ricerca del profitto.
Post by Uriel
Quello che dici e' dimostrato falso. Obsoleto. Punto.
E per quanto riguarda i link, uno scritto dell' ECN che parla di
economia e' credibile
quanto mia bisnonna che parla di cibernetica.
Uriel
Si si si si si....smentisci smentisci, basta poco per farti capire le stro.
che spari.
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Fra Diavolo
2006-01-24 22:24:21 UTC
Permalink
Con gentilezza e signorilità URIEL snocciolò una sfilza di
complimenti a Carlo, di cui ne riportiamo alcuni davvero commoventi:
<Ehi, imbecille, ...>
<Ehi, coglione,...>
<Mavaffanculo, va'....>
<Sei un povero...... >

Si resta in attesa di altri altisonanti epiteti :-)
Leo_Nero
2006-01-24 22:49:33 UTC
Permalink
Post by Fra Diavolo
Con gentilezza e signorilità URIEL snocciolò una sfilza di
<Ehi, imbecille, ...>
<Ehi, coglione,...>
<Mavaffanculo, va'....>
<Sei un povero...... >
Si resta in attesa di altri altisonanti epiteti :-)
Si, va bene.
Uriel e' sanguigno, anche troppo a volte,
e magari adesso si incazza pure perche' un 'vecchio'
gli da ragione :--))

Purtroppo e' evidente anche a me che Carlo si racconta e ci racconta
il mondo visto attraverso una fessura piu' piccola della media di
questo gruppo.
Vede molto bene e con molti dettagli il "profitto"
e lo ritiene causa del resto del suo limitato panorama.

In molti gli hanno mostrato altri panorami ma, lui non sa vederli.

Leo_Nero



______________________________________________________

Membro fondatore di Laikos
movimento riservato a coloro che non pensano al potere
come proveniente da qualche Dio ma, dalla volonta' di fare
condivisa dalle genti.
______________________________________________________
Fra Diavolo
2006-01-24 22:56:08 UTC
Permalink
<In molti gli hanno mostrato altri panorami ma, lui non sa vederli.>

Questo non giustifica che venga ricoperto d'insulti ... anche se in
genere questi ricadono inevitabilmente su chi li ha detti.
Uriel
2006-01-25 08:33:40 UTC
Permalink
Post by Fra Diavolo
<In molti gli hanno mostrato altri panorami ma, lui non sa vederli.>
Questo non giustifica che venga ricoperto d'insulti ... anche se in
genere questi ricadono inevitabilmente su chi li ha detti.
E chi se ne fotte ce lo scriviamo?

Ha scritto delle catastrofiche cazzate, obsolete da almeno 40 anni.


Uriel
Fra Diavolo
2006-01-25 16:05:41 UTC
Permalink
Uriel si è talmente incazzato da scrivere un'incomprensibile
minchiata:
<E chi se ne fotte ce lo scriviamo?>

Analisti logici e ricercatori non sono riusciti a spiegare il senso
della frase ... ma hanno lanciato una strabiliante ipotesi ...
Concordi anche i soliti psicologi e psicoanalisti che chiamati al
solito lavoro hanno, pure loro, cominciato a capirci qualcosa ...
alcuni personaggi di questo ed altri thread parlano la stessa lingua
... e pare che i processi mentali provengano dagli stessi neuroni! ...
Minchia!!!
Pare che ci sia una MOLTIPLICAZIONE della personalità ... pare che
Annarella si sdoppi in Sercalunna e Sercalunna si sdoppi in Uriel ...
Minchia!!!
Qualche credulo ha addirittura pensato che si tratti della trinità ...
tre nick in una persona ...
Minchia ... questa non me l'aspettavo proprio!!!
Annarella_by_the_web
2006-01-25 16:13:15 UTC
Permalink
Post by Fra Diavolo
Pare che ci sia una MOLTIPLICAZIONE della personalità ... pare che
Annarella si sdoppi in Sercalunna e Sercalunna si sdoppi in Uriel ...
Minchia!!!
Io ho un ip italiano, Uriel tedesco. O siamo capaci di bilocarci o sono
sempre più convinta che quelli rifiutati dai carabinieri finiscano nello
UAAR.
Fai te.

Annarella
--
Il lavoro cresce esponenzialmente. Lo stipendio no.

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Fra Diavolo
2006-01-25 17:01:28 UTC
Permalink
Allora ammetti che tu e Sercalunna siete la stessa persona ...
Annarella
2006-01-25 18:59:02 UTC
Permalink
Post by Fra Diavolo
Allora ammetti che tu e Sercalunna siete la stessa persona ...
Allora usiamo la logica ed il razionicio.
Ti faccio un flow chart e vedro' di farlo il piu' semplice possibile.
Post by Fra Diavolo
Post by Fra Diavolo
Pare che ci sia una MOLTIPLICAZIONE della personalità ... pare che
Annarella si sdoppi in Sercalunna e Sercalunna si sdoppi in Uriel ...
La risposta e' che io ho un ip italiano ed Uriel uno tedesco. Non parlo di
altri ip perchè non ci sono.

Da cio' ne deriva il flusso logico seguente:

If Ip_annarella != Ip_Uriel
then
Annarella=Sercalunna
End-if

Sintetizzato in italiano nella frase che dice che io avendo detto che ho un
IP ed Uriel un altro sono Sercalunna.

E' spettacolarmente meraviglioso tutto cio', una logica che fila come un
treno, soprattutto uno di Trenitalia.
--
Annarella

When did ignorance become a point of view?
(Scott Adams)
http://danzasullacqua.blogspot.com
Attilio S. Messiaen
2006-01-26 13:09:56 UTC
Permalink
Post by Annarella
If Ip_annarella != Ip_Uriel
then
Annarella=Sercalunna
End-if
scusa, ma secondo te, appurato che la triade Morando/Stefania/Fra diavolo
non capisce un epsilon piccolo a piacere a) di statistica, b) di
matematica, credi possa capire qualcosa di prog.strutturata?
Un disegnino sarebbe stato più utile. Peccato non siamo su un ng binario...
--
Attilio
--
Ma se mi toccano dov'è il mio debole
Sarò una vipera, sarò
E cento trappole prima di cedere
E cento trappole farò giocar

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Attilio S. Messiaen
2006-01-26 09:11:06 UTC
Permalink
Dalla cima del monte sacro agli dei, in una notte di tempesta, Fra Diavolo
Post by Fra Diavolo
Pare che ci sia una MOLTIPLICAZIONE della personalità ... pare che
Annarella si sdoppi in Sercalunna e Sercalunna si sdoppi in Uriel ...
Minchia!!!
ne deduciamo, piuttosto, che per te, tutti coloro che ti danno
dell'imbecille si fondono idealmente in un'unica persona. Il che significa
che circa i 3/4 della popolazione di Usenet sarebbero in realtà costituiti
da un unico utente.
A proposito di fake, ma la tua sedicente figliola che fine ha fatto?
--
Attilio
- While you are away my heart comes undone
Slowly unravels in a ball of yarn
The devil collects it with a grin, he'll never return it
So when you come back we have to make new love.
yunan, the Red Comet
2006-01-26 10:02:42 UTC
Permalink
Post by Attilio S. Messiaen
Dalla cima del monte sacro agli dei, in una notte di tempesta, Fra Diavolo
Post by Fra Diavolo
Pare che ci sia una MOLTIPLICAZIONE della personalità ... pare che
Annarella si sdoppi in Sercalunna e Sercalunna si sdoppi in Uriel ...
Minchia!!!
ne deduciamo, piuttosto, che per te, tutti coloro che ti danno
dell'imbecille si fondono idealmente in un'unica persona.
dovremmo consigliare lui la junghiana nostra amica, la sorella pirla di
solange.

y
Attilio S. Messiaen
2006-01-26 10:42:45 UTC
Permalink
Dalla cima del monte sacro agli dei, in una notte di tempesta, yunan, the
Post by yunan, the Red Comet
la sorella pirla di
solange.
ma rotfl.
--
Attilio
- While you are away my heart comes undone
Slowly unravels in a ball of yarn
The devil collects it with a grin, he'll never return it
So when you come back we have to make new love.
Uriel
2006-01-28 12:08:15 UTC
Permalink
Post by Fra Diavolo
Uriel si è talmente incazzato da scrivere un'incomprensibile
<E chi se ne fotte ce lo scriviamo?>
Analisti logici e ricercatori non sono riusciti a spiegare il senso
della frase ..
Nono, a non capirla sei solo tu.

Uriel

Carlo
2006-01-25 16:08:57 UTC
Permalink
Post by Leo_Nero
Post by Fra Diavolo
Con gentilezza e signorilità URIEL snocciolò una sfilza di
<Ehi, imbecille, ...>
<Ehi, coglione,...>
<Mavaffanculo, va'....>
<Sei un povero...... >
Si resta in attesa di altri altisonanti epiteti :-)
Si, va bene.
Uriel e' sanguigno, anche troppo a volte,
e magari adesso si incazza pure perche' un 'vecchio'
gli da ragione :--))
Purtroppo e' evidente anche a me che Carlo si racconta e ci racconta
il mondo visto attraverso una fessura piu' piccola della media di
questo gruppo.
Vede molto bene e con molti dettagli il "profitto"
e lo ritiene causa del resto del suo limitato panorama.
In molti gli hanno mostrato altri panorami ma, lui non sa vederli.
Leo_Nero
Non è assolutamente vero, perchè ho più volte specificato tutto non deriva
dal profitto. Un conto è sostenere che il profitto è l'unico elemento per
progredire in ogni senso, un altro è dire che senza di esso non saremmo a
questi livelli.


In teoria la discussione doveva finire con la domanda di fra diavolo che ha
inteso perfettamente il mio ragionamento ma voleva che confermassi che non
tutto è figlio del desiderio di profitto.

Tutte le altre discussioni sono andate oltre al mio post iniziale e io non
ho fatto altro che rispondere , ma figurati se mi immaginavo di andare a
discutere su cisco di cui tra l'altro poco mi importa.

Oppure Smith o Nash, Uriel ha fatto tutto lui...senza che io parlassi di
Smith mi ha accusato di aver scritto un inno a Smith.

Ma ribadisco, non ho aperto una cartella per discutere quale sia il sistema
economico migliore per ottenere il meglio.

Si è discusso per un buon 99% di cose che non c'entravano niente con
l'argomento che ho lanciato.



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Renaissance
2006-01-25 20:36:11 UTC
Permalink
Post by Carlo
In teoria la discussione doveva finire con la domanda di fra diavolo che ha
inteso perfettamente il mio ragionamento ma voleva che confermassi che non
tutto è figlio del desiderio di profitto.
Per me, si potrebbe anche chiudere qui. Abbiamo raggiunto IMHO un punto
di convergenza ma, premesso che pare tu non abbia molta esperienza
riguardo l'iter che sarebbe meglio seguire per una discussione su un
gruppo culturale, ovvero su un ng, ti dovresti IMHO in futuro impegnare
un po' meglio, evitando cose come bottom-top quoting, che danno a
pensare a qualcuno che non vuole precisare le sue repliche punto per
punto (lo stile dev'essere come fosse una discussione normale), e
ricordarsi soprattutto quel che si e' scritto (verba volant, ma
non e' molto valido in un ng...), e diverse altre cose. Affinati, tout
court. Non dico certamente che tu lo faccia apposta, ma anche la mera
impressione risulta comunque una forte pregiudiziale, purtroppo.
Post by Carlo
Tutte le altre discussioni sono andate oltre al mio post iniziale e io non
ho fatto altro che rispondere , ma figurati se mi immaginavo di andare a
discutere su cisco di cui tra l'altro poco mi importa.
Ripeto come sopra, sperando che ti sia chiaro: di solito, se veramente
sei una persona sveglia, devi cominciare a cercare la responsabilita'
di cio' prima di tutto in te stesso, e se non trovi una tua anche minima
responsabilita', allora puoi anche cominciare a fare questo discorso.
Non si ha la sfera di cristallo, anche un q.i. 160 senza elementi
sufficienti non puo' giungere ad alcunche', o no?
Ad esempio, evita di dire "date le mie premesse...", perche' anche un
imbecille si va a cercare il post iniziale (o capo thread). Di' che ti
sei espresso male, *e poi* hai precisato: e' senz'altro meglio. E in
cio', non vale dire che Fra Diavolo ha capito, e gli altri no: e'
statisticamente improbabile che lui sia una cima e gli altri siano dei
deficienti comunisti, no global, e chi piu' ce ne ha ce ne metta, quanto
invece che tu non sappia comunicare efficacemente le tue idee. Ripeto:
gli "attori" in scena non solo "gli altri", nettitelo in testa.

bye G.L.
Leo_Nero
2006-01-25 21:19:46 UTC
Permalink
Post by Carlo
Post by Leo_Nero
In molti gli hanno mostrato altri panorami ma, lui non sa vederli.
Non è assolutamente vero, perchè ho più volte specificato tutto non deriva
dal profitto.
Ecco il tuo racconto:

[da sempre le religioni o meglio, i moralisti religiosi criticano
[l'esasperata ricerca di denaro.

invece:

[...è proprio l'ossessione per il denaro che ha portato e
[porterà progresso scientifico e tecnologico e conseguente
[miglioramento della qualità della vita umana.

[Non solo, porta più dignità all'uomo

[il progresso a 360 gradi dell'umanità è figlio del desiderio
[di fare più soldi.

Mi fermo qui per non annoiare chi legge ma,
il panorama che descrivi e' gia' chiarissimo

solo che il mio racconto di esso
e' completamente diverso dal tuo,

So che l'esasperata ricerca di denaro, in chiunque,
si chiama avidita', da sempre.

Non e' apparsa improvvisamente nel 1800,
c'era gia' da prima, c'e' sempre stata,
perche' e' una delle espressioni della paura per il futuro
che e' nata con la mente, il verbo,
insieme alla consapevolezza della morte.

Il desiderio di fare piu' soldi e' identico al desiderio di accumulare
le provviste per l'inverno, anzi, per i prossimi inverni,
per tutti i possibili inverni,

E' umano tutto questo, molto umano ma,
appare malattia quando la paura del domani diventa
con le tue parole: "ossessione esasperata".

Certamente molte cose sono cambiate negli ultimi duecento anni
e continuano a cambiare a velocita' crescente ma,
dalle mie premesse che ho scritto sopra
i motivi vanno cercati in un'altra zona nella foresta dei simboli.

L'avidita' non ne e' la causa, di sicuro.


Leo_Nero






______________________________________________________

Membro fondatore di Laikos
movimento riservato a coloro che non pensano al potere
come proveniente da qualche Dio ma, dalla volonta' di fare
condivisa dalle genti.
______________________________________________________
Carlo
2006-01-25 22:22:03 UTC
Permalink
Post by Leo_Nero
Certamente molte cose sono cambiate negli ultimi duecento anni
e continuano a cambiare a velocita' crescente ma,
dalle mie premesse che ho scritto sopra
i motivi vanno cercati in un'altra zona nella foresta dei simboli.
L'avidita' non ne e' la causa, di sicuro.
Leo_Nero
Rispetto la tua opinione, visto che siamo d'accordo sugli ultimi duecento
anni vorrei solo sapere quali sono gli altri motivi a cui fai riferimento.

Mi spieghi poi c'os'è Laicos?

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Leo_Nero
2006-01-26 16:03:23 UTC
Permalink
Post by Leo_Nero
Rispetto la tua opinione, visto che siamo d'accordo sugli ultimi duecento
anni vorrei solo sapere quali sono gli altri motivi a cui fai riferimento.
Non ci ho mai pensato prima
quindi non ho un'opinione gia' bella e pronta.

La mia bisnonna (che ho conosciuto) nata intorno alla meta' del 1800
non si e' mai allontanata dal suo luogo di nascita per piu' di una
trentina di Km... a cavallo, ovviamente :-))

Non ha mai goduto della 'corrente elettrica' ne' dell'acqua corrente
e quando vedeva un aereo volare alto nel cielo esclamava:
ranneddio!

E' morta avendo superato abbondantemente i 90 anni.

Cosa c'e' di diverso oggi rispetto ai suoi tempi ?

A me sembra che i fattori siano principalmente:

- l'energia a bassissimo prezzo;
- la velocita' di diffusione delle informazioni;
- l'aumento della cultura media.

Se ti va possiamo provare ad esplorare gli impatti di ogni singolo
punto nella vita di tutti i giorni della gente
per verificarne l'importanza nel percorso che porta all'oggi.
Post by Leo_Nero
Mi spieghi poi c'os'è Laicos?
Laikos e' un esperimento di 'democrazia internettiana'
che, a quanto sembra, trova molte difficolta' a nascere.

Parto difficile :-))

Presto, se la mail-list ricomincia a funzionare, dovremo votare
l'articolo uno del suo statuto.

Ci sono diverse proposte, quasi tutte molto simili tra loro nel
'succo' ma, diverse nello stile con cui vengono espresse.

La mia proposta, dopo aver accolto alcuni suggerimenti del gruppo e':

Art. 1)
Laikos è un movimento culturale e politico.
Si propone di promuovere e difendere la laicità dello stato
contrastando qualsiasi tentativo di imposizione per legge di "verità"
confessionali con gli strumenti della democrazia diretta offerti dalle
connessioni in rete dei suoi membri e con la volontà di sostenere come
"sfera privata" tutte quelle azioni che non danneggino gli altri se
non nelle loro convinzioni religiose o morali.


Leo_Nero



______________________________________________________

Membro fondatore di Laikos
movimento riservato a coloro che non pensano al potere
come proveniente da qualche Dio ma, dalla volonta' di fare
condivisa dalle genti.
______________________________________________________
Carlo
2006-01-23 22:17:12 UTC
Permalink
Post by Uriel
Post by Carlo
Ma cosa c'entra....allora anche il franchising esisteva nell'antica roma
considerando ceh esportarono ovunque un sistema o meglio, uno stile di vita.
( giohi, sociale, viario, ecct...)
No, figliolo, sul vocabolario ti basi in quinta elementare. Dopodiche'
inizi ad andare oltre,
e magari ti soffermi sulla grammatica e anche sulla semantica. Sempre
che BFN ed EBFN ti dicano qualcosa, si intende.
Scappi, sei stato smerd......
Post by Uriel
Post by Carlo
C'è qualcosa che va in antitesi con le mei osservazioni? Mi riferisco in
particolar modo al discorso del XVIII secolo....
Tutto.
Tu stai sostenendo che un gioco a la Von Neumann porti al migliore
equilibrio possibile.
Tesi smentita da un apposito teorema: non solo non porta al migliore
equilibrio possibile,
ma spesso porta ad un equilibrio enormememente lontano dal migliore.
No way, c'e' tanto di dimostrazione matematica.
Tu hai etichettato il mio ragionamento, tu hai citato un premio nobel
strumentalizzando un suo pensiero.
Le mie risposte su Smith erano a se stanti e meritano altre riflessioni, io
non ho scritto un inno a Smith ma semmai un inno alle azienche che ad
esempio in questo momento stanno investendo palate di soldi nel natotech e
nel biotech.
Superfluo scrivere che l'umanità ne trarrà vantaggio, ci sono quelli come te
che non vogliono capirlo e quelli come Sercalunna che pensano che bastino le
università oa la difesa degli stadi a farci progredire...
Post by Uriel
Post by Carlo
Di certo rispetto di più il portinaio e gli addetti di pulizie rispetto a
te.
Puo' darsi che il portinario sia un experto di economia. E' che
raramente
gli esperti di economia fanno i portinai.
Post by Carlo
Innanzitutto studiati a memoria il termine capitalismo, ti ho postato la
spiegazione ma se vuoi ho altri vocabolari.
Diciamo che per costruire un linguaggio
Bla,bla,bla, ripeto...è bastato un vocabolario per zittire in parte te e
sercalunna
Post by Uriel
Post by Carlo
Seconda cosa, la Cina è comunista per quel che concerne i diritti umani. Ma
se tu hai capitali e vuoi investire in Cina sei libero di farlo,
STRONZATA CATASTROFICA. Per investire in cina devi formare una Holding
nella quale il governo cinese ha il 51% .
LAVATI LA BOCCA PRIMA DI SPARARE STRONZATE, CAZZONE!
http://www.informest.it/news/dettaglioNews.aspx?id=2397
Post by Uriel
tanto è
Post by Carlo
vero che centinaia se non migliaia di aziende occidentali investono in Cina
grazie al basso costo della manodopera.
In Cina non c'è un limite alla proprietà privata,
Fesseria: NESSUNA proprieta' e' ancora privata a tutt'oggi.
http://www.informest.it/news/dettaglioNews.aspx?id=2397
http://www.informest.it/news/dettaglioNews.aspx?id=3268
Post by Uriel
Che cazzata! La URSS aveva oltre un milione di fisici nucleari, e quasi
due milioni di ingegneri!
IMBECILLE, smetti di raccontare cose che hai sentito al bar!
Post by Carlo
Ripeto l'esempio cina non conta perchè pur essendo un paese sulla carta
comunista e infangato dal capitalismo e dal liberismo..
Elencami UNA SOLA delle misure del nuovo corso cinese che NON sia
identica
alla NEP.
UNA SOLA.
(sai cosa sia stata la NEP, vero?)
So meglio di te di cosa si tratta, so anche che rappresentò un momento di
sviluppo grazie a qualche richiamo di capitalismo.
Post by Uriel
http://www.informest.it/news/dettaglioNews.aspx?id=2397
http://www.informest.it/news/dettaglioNews.aspx?id=3268

Secondo la cina è paragonabile alla Russia di Lenin?
Post by Uriel
Post by Carlo
L'esempio Urss regge solo sul nucleare e sugli armamenti, per il resto è
tutto da analizzare. Senza dimenticare che è un sistema che è collassato.
Certo, certo, come no. Non fosse altro che a tutt'oggi i russi vendono
vettori per la messa
in orbita di satelliti, e udite udite, funzionano meglio di quelli ESA
e a costi inferiori...
E chi ha scritto il contrario? Ti ho sottolineato che pur in un regime
Stanliniano al Russia è stata al passo dell'Usa nel nucleare e negli
armamenti.
Post by Uriel
Post by Carlo
Non mi risulta che l'equilibrio di Nash si l'antitesi del libero mercato.
AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!
AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!
Leggiti almeno qualcosa di DIVULGATIVO, sul cosiddetto "paradosso dei
prigioneri",
prima di sparare CAZZATE SIMILI!
Adam Smith (lo sai chi fosse, cafone ignorante?) sosteneva che un
sistema capitalista
basato sulla competizione PER FORZA DI COSE fosse destinato a produrre
il migliore
degli equilibri possibili.
Nash e Von Newmann hanno mostrato che e' ESATTAMENTE IL CONTRARIO, e
che
quindi le tesi di Adam Smith SONO SBAGLIATE!
Secondo Adam Smith, un gruppo ottiene il massimo risultato quando ogni
"l'ambizione individuale serve al bene comune", e di conseguenza "il
risultato migliore si ottiene quando ogni componente del gruppo fa ciò
che è meglio per sé". L'intuizione di Nash, lo porterà ad intuire
che tale enunciato è incompleto: "il risultato migliore si ottiene
quando ogni componente del gruppo fa ciò che è meglio per sé e per
il gruppo, secondo la teoria delle dinamiche dominanti".
Il capitalismo alla Adam Smith e' MATEMATICAMENTE DIMOSTRATO essere un
errore.
E c'e' un premio Nobel per l' ECONOMIA su questo lavoro, il che
significa che se tu non facess il PORTINAIO , sapresti anche di cosa si
stia parlando.
Uriel
Ma che c.... me ne frega a me di pensare a quale sia la strada migliore
quanto il mercato si è indirizzato in un modo.
Te lo devi mettere in testa, ci sono milioni di uomini con tanto o poco
denaro che vivono con il desiderio di fare più soldi.
C'è quello che andrà al casinò, c'è quello che punterà alla borsa, ci sono
quelli che hanno soldi e investirenno dove c'è una domanda.
Ci uomini ai vertici che all'intendo di centinaia di aziende stanno
investendo soldi in ricerca, per essere più "bravi" del concorrente e per
fare più soldi.
Questo vale per il biotech, le aziende farmacologiche, di computer,
ecct,ecct,ecct....ma cosa c.. me ne frega a me di parlare della mano
invisibile oppure di Lenin.
Io sin dall'inizio ho analizzato quella che è stata ed è la rincorsa al
profitto e quello che secondo me ci ha dato.

Non mi interessa stabilire se questa sia la miglior formula ma lo vuoi
capire? Io so solo che ci ha dato molto.
Ribadisco , non dobbiamo tutto alla ricerca del profitto. Ma se facciamo un
esempio assurdo, se nella mente umana non esistesse la voglia di fare soldi
non dico che saremmo all'età della pietra ma di certo almeno un paio di
secoli indietro si.

Vogliamo poi discuture di Engels, Marx, Lenin, Smith o Nash? Facciamolo pure
in un altra cartella ma questo non c'entra con la cartella che io ho aperto.

Io mi sono limitato alle conseguenze che provoca la ricerca del profitto.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Annarella
2006-01-23 22:31:29 UTC
Permalink
Post by Carlo
Post by Uriel
No, figliolo, sul vocabolario ti basi in quinta elementare. Dopodiche'
inizi ad andare oltre,
e magari ti soffermi sulla grammatica e anche sulla semantica. Sempre
che BFN ed EBFN ti dicano qualcosa, si intende.
Scappi, sei stato smerd......
Fantastico. Questo non ha la piu' pallida idea di cosa gli venga detto ma
ricorda molto quelli che dicono "Vieni qui che ti scasso tutto" da circa
200 m di distanza.
Post by Carlo
Io mi sono limitato alle conseguenze che provoca la ricerca del profitto.
Tu ti sei limitato a dire cosa il tuo cervello pensi siano le conseguenza
senza avere alle spalle ne' qualcosa che assomigli ad una base alla teoria
ne' essere in grado di confutare qualsiasi altra cosa.
--
Annarella

When did ignorance become a point of view?
(Scott Adams)
http://danzasullacqua.blogspot.com
Fra Diavolo
2006-01-24 10:31:41 UTC
Permalink
Annarella sorella siamese di Cercalunna, così si scagliò
violentemente contro l'incauto Carlo:
<Fantastico. Questo non ha la piu' pallida idea di cosa gli venga detto
ma ricorda molto quelli che dicono "Vieni qui che ti scasso tutto" da
circa 200 m di distanza.
Tu ti sei limitato a dire cosa il tuo cervello pensi siano le
conseguenza senza avere alle spalle ne' qualcosa che assomigli ad una
base alla teoria ne' essere in grado di confutare qualsiasi altra
cosa.>

Le sorelline siamesi soffrono della stessa sindrome da "incazzamento
progressivo illogico" ... in pratica dopo aver volto qualsiasi
affermazione sul binario delle loro conoscenze specifiche ...
fottendosene della razionalità altrui ... con linguaggio gentile
lanciano verso il loro interlocutore, senza una motivazione logica,
complimenti affettuosi ... come ad esempio: <IL BARATTO coglione o
quache altra forma di scambio pirla.>

A volte è accaduto che le crisi isteriche siano divenute così
violente che solo l'invio di un'ambulanza con appositi sedativi
abbia messo fine al grave disturbo ... :-)

Vai pure Carlo ... sono divertenti ...
Renaissance
2006-01-22 11:53:46 UTC
Permalink
Post by Carlo
Ma non venire a fare il maestrino con me che lavoro proprio in questi
settori....
Premetto che non e' una provocazione.
Si', ma non lo dire troppo forte: sputtani te stesso e la tua
universita'... e dopo questa uscita, qualunque datore di lavoro che
legga questo ng non ti darebbe un bit di credito bucato.

bye G.L.
Carlo
2006-01-22 21:45:00 UTC
Permalink
Post by Renaissance
Post by Carlo
Ma non venire a fare il maestrino con me che lavoro proprio in questi
settori....
Premetto che non e' una provocazione.
Si', ma non lo dire troppo forte: sputtani te stesso e la tua
universita'... e dopo questa uscita, qualunque datore di lavoro che
legga questo ng non ti darebbe un bit di credito bucato.
bye G.L.
Ma tu non eri quello che suggerivi di postare in una maniera più decorosa,
per il rispetto delle netiquetet del NG?


Complimenti per l'educazione. Ti ripeto, ho espresso tesi incontestabili, ho
postato pagine web e anche la definizione di capitalismo del vocabolario.
Persino il vocabolario parla di uno sviluppo del capitalismo dal 18 esimo
secolo che ci vuoi fare? Cosa ci vuoi fare poi, l'evidenza dei fatti ci dice
che in questi ultimi due secoli il progresso tecnologico e scientifico ha
fatto un balzo mai visto prima.

Ho specificato che non tutto è stato mosso dal desiderio del profitto
ribadendo però che il profitto è fondamentale.
Alcuni di voi non hanno voluto accogliere il mio pensiero a 360 gradi ma in
malafede , ci si è soffermati su quello che faceva comodo.

Io non ho bisogno di scadere nelle offese, quello che ho scritto è
documentabile e ho chiarito che il mio discorso non vale per tutto.



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Renaissance
2006-01-23 06:08:28 UTC
Permalink
Post by Carlo
Post by Renaissance
Premetto che non e' una provocazione.
Si', ma non lo dire troppo forte: sputtani te stesso e la tua
universita'... e dopo questa uscita, qualunque datore di lavoro che
legga questo ng non ti darebbe un bit di credito bucato.
Ma tu non eri quello che suggerivi di postare in una maniera più decorosa,
per il rispetto delle netiquetet del NG?
Perche' non ti informi meglio su cosa sia la netiquette?
Post by Carlo
Complimenti per l'educazione.
Detto da uno che intitola, a mo' di troll, "cattotalebani e denaro" un
thread, e' un complimento...

Ti ripeto, ho espresso tesi incontestabili,

E meno male che ero io che volevo avere unicamente ragione...

bye G.L.
Sercalunna
2006-01-22 20:26:44 UTC
Permalink
Post by Carlo
Post by Sercalunna
No, no proprio perchè ti fa comodo. Qualsiasi libro di storia
economica che partisse dando per assioma che prima del 1800 non vi fu
innovazione viene considerato pura fuffa.
Sei in malafede e lo sai, io non ho mai scritto questo. Io semmai ho parlato
di una sbocciatura a cavallo tra il 1800 e il 2000 , negare questo
significa: non volere guardare la realtà, oppure essere in malafede come te.
Post by Sercalunna
Non perchè mi fa comodo, coem ho già scritto se dovessimo tracciare una
media che rappresenta l'evoluzione tecnologica e scientifica dell'uomo
vedremmo una linea piatta sino al 1800.
Una linea piatta significherebbe nada de nada.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Cosa nasce nel 1800 è l'industria manufatturiera.
Ma non venire a fare il maestrino con me che lavoro proprio in questi
settori...
Come centralinista o fai le pulizie ?
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Post by Carlo
E' chiaro che l'azienda del signor x che smercia pomodori contribuisce
solamente a creare ricchezza ma di certo non da un contributo al
progresso
Post by Sercalunna
Post by Carlo
tecnologico e scientifico.
Ininfluente l'oggetto di produzione. Se l'azienda del signor Xy scopre
un modo migliore per trattare i pomodori ha prodotto progresso
tecnologico.
Sei sempre li che metti i puntini sulle i....questo lo so anch'io ma ho
fatto questo esempio per fare capire che non tutte le aziende esistenti al
mondo portano innovazione tecnologica solamente perchè perseguono il
profitto.
O l'oggetto di produzione è influente o non lo è. La tecnologia non è
unicamente televisori, cellulari o computer. Una macchina che
inscatoli pomodori ha alle spalle una tecnologia che può essere più o
meno sofisticata. Migliora la macchina e produci avanzamento
tecnologico.
Post by Carlo
Ma ti rendi conto di quanto tempo fai perdere con queste precisazioni
inutili.....
ROTFL. Amore dai che staii imparando qualcosa, magari prima della fine
del thread avrai anche qualche nozione di cosa siano tecnologia ed
economia.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
C'entra un piffero Cisco. Cisco fa firewall e router non ha inventato
il protocollo TCP/IP, lavora su idee altrui. L'innovazione fu TCP/IP,
il router viene dopo.
Il firewall nasce quando sorge il bisogno di difendere le proprie reti
dalle intrusioni.
Oltre ad essere saccente sai poco, guarda ti rispondo giusto perchè sono in
vena ma io non credo che lo farò ancora perchè è solo una perdita di tempo,
detesto i saccenti.
Post by Sercalunna
http://www.mediamente.rai.it/home/bibliote/intervis/r/richards.htm
Leggitelo bene.
Si è un'intervista ad un manager di Cisco dove il suddetto asserisce
che internet è cresciuta con Cisco il che è una palla non secondaria
perchè Cisco nasce nel 1984, internet è del 1969 e negli anni '80
veniva già utilizzata in USA.
Il che vuol dire che o lavori come ragioniere per una ditta che vende
quei prodotti o non hai la più pallida idea di quale sia l'oggetto di
cui parli.
Post by Carlo
Ma ribadisco...li c'è potenziale denaro da incassare, li investo i miei
soldi per avere un ritorno.
Ommioddio. Torniamo alle basi dell'economia:il prezzo, in un mercato
libero, è stabilito dal punto d'incontro della curva della domanda e
di quella dell'offerta.
Il denaro potenziale invece esiste se esiste una qualsiasi domanda e
questo in un QUALSIASI tipo di mercaot.
Post by Carlo
Ancora con internet....aspetto che tu ti legga l'articolo su Cisco intanto e
in merito al teletrasporto.
Cisco si è gettata in un settore in cui vedeva possibilità di crescita
ma internet si basa su TCP/IP o W3C o HTTP. Nessuno dei protocolli è
brevettato.
Cisco ha prodotto eventualmente innovazione nel campo dei router e dei
firewall ma non c'azzecca un beato con l'innovazione generalmente
conosciuta come internet perchè quella deriva dallo sforzo di ENNE
persone, enti ed aziende.
Microsoft, che nel beatissimo articolo viene citata, non ha prodotto
un fischio perchè prima vennero Mosaic e Netscape. O Lynx se vogliamo
proprio andare nella preistoria.
Se non ci fossero stati W3C o Mosaic non sarebbe mai esistito il web
come lo conosciamo adesso.
Post by Carlo
Ma gli interventi come i tuoi sono parziali, in malafede, saccenti e poco
tecnici e di scarsa qualità.
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA

Visto che parliamo di Internet come innovazione suppongo che non avrai
il minimo problema a spiegarmi cosa siano le porte 23, 21 e 119 su
Cisco.

------------
Sercalunna

Non si puo' andare in giro cercando di costruire un
mondo migliore per la gente.
Solo la gente può costruire un mondo migliore per se
stessa, altrimenti e' solo una gabbia.(Terry Pratchett)

http://blog.pagantribes.org
Fra Diavolo
2006-01-23 07:01:35 UTC
Permalink
Sercalunna alla ricerca di scoop culturali ha discutibilmente copiato:
<Non si puo' andare in giro cercando di costruire un mondo migliore per
la gente. Solo la gente può costruire un mondo migliore per se stessa,
altrimenti e' solo una gabbia.(Terry Pratchett)>

Fra Diavolo avrebbe scritto una frase più vera e più semplice:
TUTTI cercano di cambiare il mondo ... NESSUNO cerca di cambiare se
stesso.
Ma non la metterebbe mai ad ogni post ... per non rompere i coglioni
dei lettori ;-)
Annarella_by_the_web
2006-01-23 11:04:24 UTC
Permalink
Post by Fra Diavolo
Ma non la metterebbe mai ad ogni post ... per non rompere i coglioni
dei lettori ;-)
Ahem vi danno roba buona da fumare e non offrite o realmente il concetto
di "firma elettronica" non e' conosciuto ?

Annarella
--
Il lavoro cresce esponenzialmente. Lo stipendio no.

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Fra Diavolo
2006-01-23 12:50:25 UTC
Permalink
Ahem vi danno roba buona da fumare e non offrite o realmente il
concetto di "firma elettronica" non e' conosciuto ?

Annarella

Grazie ... ma non fumo da quattro generazioni!

Forse sono stato troppo energico nella critica ... in fondo io leggo
una sola volta questi "marchi personali" ... poi perdono qualsiasi
interesse ...
Penso, invece, che si tratti di una specie di ciuccio per adulti ...
senza voler essere ironico. Pertanto qualcosa cui attaccarsi e che è
piacevole solo per chi se lo scrive e se lo ciuccia :-)
In fondo non fa male a nessuno.
Carlo
2006-01-23 15:29:23 UTC
Permalink
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Post by Sercalunna
No, no proprio perchè ti fa comodo. Qualsiasi libro di storia
economica che partisse dando per assioma che prima del 1800 non vi fu
innovazione viene considerato pura fuffa.
Sei in malafede e lo sai, io non ho mai scritto questo. Io semmai ho parlato
di una sbocciatura a cavallo tra il 1800 e il 2000 , negare questo
significa: non volere guardare la realtà, oppure essere in malafede come te.
Post by Sercalunna
Non perchè mi fa comodo, coem ho già scritto se dovessimo tracciare una
media che rappresenta l'evoluzione tecnologica e scientifica dell'uomo
vedremmo una linea piatta sino al 1800.
Una linea piatta significherebbe nada de nada.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Cosa nasce nel 1800 è l'industria manufatturiera.
Ma non venire a fare il maestrino con me che lavoro proprio in questi
settori...
Come centralinista o fai le pulizie ?
Rispetto di più il portinaio di te sicuramente. Lo scrivo primo per la
scarsità dei tuoi interventi e sopratutto per la sbruffonaggine e
l'arroganza con cui fai riferimento a delle figure professionali non molto
elevate.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Post by Carlo
E' chiaro che l'azienda del signor x che smercia pomodori contribuisce
solamente a creare ricchezza ma di certo non da un contributo al
progresso
Post by Sercalunna
Post by Carlo
tecnologico e scientifico.
Ininfluente l'oggetto di produzione. Se l'azienda del signor Xy scopre
un modo migliore per trattare i pomodori ha prodotto progresso
tecnologico.
Sei sempre li che metti i puntini sulle i....questo lo so anch'io ma ho
fatto questo esempio per fare capire che non tutte le aziende esistenti al
mondo portano innovazione tecnologica solamente perchè perseguono il
profitto.
O l'oggetto di produzione è influente o non lo è. La tecnologia non è
unicamente televisori, cellulari o computer. Una macchina che
inscatoli pomodori ha alle spalle una tecnologia che può essere più o
meno sofisticata. Migliora la macchina e produci avanzamento
tecnologico.
E chi ha detto il contrario? Peccato che ho parlato anche di investimenti in
ricerca scientifica da parte delle aziemde. Ho citato decine di volte i
settori natotech e biotech dove la ricerca che è costosissima è possibile
principalmente grazie alle aziende.
Non a caso hai sempre vitato di affrontare questo perchè non potresti
contestare il mio discorso, continui a tirare in ballo esempi assurdi.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Ma ti rendi conto di quanto tempo fai perdere con queste precisazioni
inutili.....
ROTFL. Amore dai che staii imparando qualcosa, magari prima della fine
del thread avrai anche qualche nozione di cosa siano tecnologia ed
economia.
Di certo non da te, i tuoi interventi sono banalissimi.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Post by Sercalunna
C'entra un piffero Cisco. Cisco fa firewall e router non ha inventato
il protocollo TCP/IP, lavora su idee altrui. L'innovazione fu TCP/IP,
il router viene dopo.
Il firewall nasce quando sorge il bisogno di difendere le proprie reti
dalle intrusioni.
Oltre ad essere saccente sai poco, guarda ti rispondo giusto perchè sono in
vena ma io non credo che lo farò ancora perchè è solo una perdita di tempo,
detesto i saccenti.
Post by Sercalunna
http://www.mediamente.rai.it/home/bibliote/intervis/r/richards.htm
Leggitelo bene.
Si è un'intervista ad un manager di Cisco dove il suddetto asserisce
che internet è cresciuta con Cisco il che è una palla non secondaria
perchè Cisco nasce nel 1984, internet è del 1969 e negli anni '80
veniva già utilizzata in USA.
Il che vuol dire che o lavori come ragioniere per una ditta che vende
quei prodotti o non hai la più pallida idea di quale sia l'oggetto di
cui parli.
Bla bla....ti trovo altri 100 articoli del genere. Hai fatto solo una figura
di m..., sei un arrogantello saccente.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Ma ribadisco...li c'è potenziale denaro da incassare, li investo i miei
soldi per avere un ritorno.
Ommioddio. Torniamo alle basi dell'economia:il prezzo, in un mercato
libero, è stabilito dal punto d'incontro della curva della domanda e
di quella dell'offerta.
Il denaro potenziale invece esiste se esiste una qualsiasi domanda e
questo in un QUALSIASI tipo di mercaot.
Ma ci sei o ci fai? Ti daremo il nobel per la scoperta , ma lo vuoi capire
che apro un aziend ain un settore perchè come tu dici c'è domanda lo faccio
per GUADAGNARE, GUADAGNARE, GUADAGNARE.
Secondo il tuo discorso l'offerta per esistere necessita solo della domanda.
Ovvio che è essenziale la domanda, ma se nessuno avesse una minima voglia di
fare un soldo la domanda chi la soddisferebbe?
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Ancora con internet....aspetto che tu ti legga l'articolo su Cisco intanto e
in merito al teletrasporto.
Cisco si è gettata in un settore in cui vedeva possibilità di crescita
ma internet si basa su TCP/IP o W3C o HTTP. Nessuno dei protocolli è
brevettato.
Cisco ha prodotto eventualmente innovazione nel campo dei router e dei
firewall ma non c'azzecca un beato con l'innovazione generalmente
conosciuta come internet perchè quella deriva dallo sforzo di ENNE
persone, enti ed aziende.
Microsoft, che nel beatissimo articolo viene citata, non ha prodotto
un fischio perchè prima vennero Mosaic e Netscape. O Lynx se vogliamo
proprio andare nella preistoria.
Se non ci fossero stati W3C o Mosaic non sarebbe mai esistito il web
come lo conosciamo adesso.
Post by Carlo
Ma gli interventi come i tuoi sono parziali, in malafede, saccenti e poco
tecnici e di scarsa qualità.
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
Visto che parliamo di Internet come innovazione suppongo che non avrai
il minimo problema a spiegarmi cosa siano le porte 23, 21 e 119 su
Cisco.
No perchè non voglio più perdere tempo con te, posto solo questo intercento
dio fra diavolo.

Forme di capitalismo si possono riscontrare anche nel passato ... basta
sostituire le moderne macchine con gli schiavi.
Quello che non esisteva ed hai ASSOLUTAMENTE RAGIONE è la moderna
cultura tecnologica che ha portato l'uomo a livelli di vita
inconcepibili per chi visse circa 100 anni fa ...
Come ti ho scritto in altro thread, credo come te che il profitto sia
una potente molla che fa andare avanti le moderne civiltà, ma per
molti uomini non è essenziale, soprattutto quando questi vivono di
"rendita". Alcuni di questi fanno parte di una categoria di persone che
lavorano nella società per il piacere di lavorare, ricercare,
conoscere, aiutare gli altri, ... SEI D'ACCORDO?



Evidentemente come vedi c'è qualcuno che ha capito perfettamente il mio
pensiero, quindi so di essermi spiegato bene.

Ad ogni modo rispondo a fra diavolo che sono d'accordo ribadendo però
l'importanza fondamentale del profitto.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Sercalunna
2006-01-23 21:24:02 UTC
Permalink
Post by Carlo
Post by Sercalunna
O l'oggetto di produzione è influente o non lo è. La tecnologia non è
unicamente televisori, cellulari o computer. Una macchina che
inscatoli pomodori ha alle spalle una tecnologia che può essere più o
meno sofisticata. Migliora la macchina e produci avanzamento
tecnologico.
E chi ha detto il contrario? Peccato che ho parlato anche di investimenti in
ricerca scientifica da parte delle aziemde. Ho citato decine di volte i
settori natotech e biotech dove la ricerca che è costosissima è possibile
principalmente grazie alle aziende.
Apriamo il capitolo Monsanto se vuoi. Monsanto fa biotech peccato che
i suoi semi, brevettati, non diano altro seme per cui il contadino che
li compra non è in grado di produrre autonomamente senza chiederne
altri a Monsanto stessa, fino all'assurdo dell'Iraq dove è COSTRETTO a
comprare solo quello.
L'innovazione c'è stata, la ricerca pure. Il tenore di vita del
contadino irakeno è sceso.
Adesso smentiscimi che Monsanto si occupi di biotech sempre che, per
girare la frittata, tu non voglia dire che PER TE biotech s'intende
unicamente quel settore che fa la mappatura del DNA umano ma, ti farei
presente, che in quel caso stiamo parlando di una branca del biotech
detta genomica e non di biotecnologie in senso lato.
Se poi vuoi andare sulle genomica ti farei presente che spesso la
ricerca avviene in università o fondazioni a scopo benefico tipo il
centro ricerche di Candiolo, in Italia.
Post by Carlo
Non a caso hai sempre vitato di affrontare questo perchè non potresti
contestare il mio discorso, continui a tirare in ballo esempi assurdi.
Mi vien da ridere. Se pensi che l'innovazione e la tecnologia siano
solo ed esclusivamente legate ai settori del dopodomani stai non solo
inciuccando la base del discorso ma proprio non hai capito il concetto
di innovazione.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Ma ti rendi conto di quanto tempo fai perdere con queste precisazioni
inutili.....
ROTFL. Amore dai che staii imparando qualcosa, magari prima della fine
del thread avrai anche qualche nozione di cosa siano tecnologia ed
economia.
Di certo non da te, i tuoi interventi sono banalissimi.
Ammetto di essere banalmente affetta dal fatto di avere la minima idea
di cosa si stia parlando e non stare sparando nomi a casaccio.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Il che vuol dire che o lavori come ragioniere per una ditta che vende
quei prodotti o non hai la più pallida idea di quale sia l'oggetto di
cui parli.
Bla bla....ti trovo altri 100 articoli del genere. Hai fatto solo una figura
di m..., sei un arrogantello saccente.
Trovameli. Però al posto di portarmi articoli dimmi con parole tue
quale sia il legame tra l'espansione di internet e la produzione di
CISCO. Sarebbe interessante sentirlo.
Fino ad adesso mi hai portato pura fuffa da marketing.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Ommioddio. Torniamo alle basi dell'economia:il prezzo, in un mercato
libero, è stabilito dal punto d'incontro della curva della domanda e
di quella dell'offerta.
Il denaro potenziale invece esiste se esiste una qualsiasi domanda e
questo in un QUALSIASI tipo di mercaot.
Ma ci sei o ci fai? Ti daremo il nobel per la scoperta , ma lo vuoi capire
che apro un aziend ain un settore perchè come tu dici c'è domanda lo faccio
per GUADAGNARE, GUADAGNARE, GUADAGNARE.
Amore guadagni se c'è domanda di cosa tu offri. Se apri un'azienda con
l'obiettivo di guadagnare ma il tuo prodotto non è richiesto vai in
fallimento. Il mercato del tuo desiderio di guadagnare se ne pulisce
le natiche perchè ha delle sue precise regole e dinamiche che
considerano il tuo desiderio di guadagno ma tengono anche conto della
seconda legge di Gossen ossia per ottenere soddisfazione il
consumatore divide il suo reddito in maniera che il rapporto tra
l'utilità marginale dei beni ed il suo reddito sia ottimale.
Post by Carlo
Secondo il tuo discorso l'offerta per esistere necessita solo della domanda.
Ovvio che è essenziale la domanda, ma se nessuno avesse una minima voglia di
fare un soldo la domanda chi la soddisferebbe?
IL BARATTO coglione o quache altra forma di scambio pirla.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
Visto che parliamo di Internet come innovazione suppongo che non avrai
il minimo problema a spiegarmi cosa siano le porte 23, 21 e 119 su
Cisco.
No perchè non voglio più perdere tempo con te, posto solo questo intercento
dio fra diavolo.
Diciamo le cose come stanno: ti sei impelagato su Cisco senza avere la
più pallida idea di cosa producesse. In realtà non sai una mazza del
tema perchè, avessi anche solo una vaghissima idea di cosa produca
Cisco e quali siano le basi di cosa produca, una domanda simile ti
offendi perchè è banalissima. E quei tre numeri assieme ad 80, 443,
125 e 41 sono fondamentali quando si parla di reti e di internet.
Post by Carlo
Evidentemente come vedi c'è qualcuno che ha capito perfettamente il mio
pensiero, quindi so di essermi spiegato bene.
ROTFL. Nel senso che ti ha letto prima che iniziassi a spadellare e
girare frittate nei settori dell'informatica e dell'economia.
------------
Sercalunna

Non si puo' andare in giro cercando di costruire un
mondo migliore per la gente.
Solo la gente può costruire un mondo migliore per se
stessa, altrimenti e' solo una gabbia.(Terry Pratchett)

http://blog.pagantribes.org
Carlo
2006-01-24 16:00:34 UTC
Permalink
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Post by Sercalunna
O l'oggetto di produzione è influente o non lo è. La tecnologia non è
unicamente televisori, cellulari o computer. Una macchina che
inscatoli pomodori ha alle spalle una tecnologia che può essere più o
meno sofisticata. Migliora la macchina e produci avanzamento
tecnologico.
E chi ha detto il contrario? Peccato che ho parlato anche di investimenti in
ricerca scientifica da parte delle aziemde. Ho citato decine di volte i
settori natotech e biotech dove la ricerca che è costosissima è possibile
principalmente grazie alle aziende.
Apriamo il capitolo Monsanto se vuoi. Monsanto fa biotech peccato che
i suoi semi, brevettati, non diano altro seme per cui il contadino che
li compra non è in grado di produrre autonomamente senza chiederne
altri a Monsanto stessa, fino all'assurdo dell'Iraq dove è COSTRETTO a
comprare solo quello.
L'innovazione c'è stata, la ricerca pure. Il tenore di vita del
contadino irakeno è sceso.
Adesso smentiscimi che Monsanto si occupi di biotech sempre che, per
girare la frittata, tu non voglia dire che PER TE biotech s'intende
unicamente quel settore che fa la mappatura del DNA umano ma, ti farei
presente, che in quel caso stiamo parlando di una branca del biotech
detta genomica e non di biotecnologie in senso lato.
Se poi vuoi andare sulle genomica ti farei presente che spesso la
ricerca avviene in università o fondazioni a scopo benefico tipo il
centro ricerche di Candiolo, in Italia.
Ma sei in grado di analzizare le cose globalmente o devi sempre e per forza
prendere un esempio che ti fa comodo per smontare uan tesi, ma come ragioni?
In altre parti del mondo ci sono contadini che grazie agli ogm evitano di
spendere palate di soldi in insetticidi .
http://www.greenplanet.net/Articolo9507.html
Ti ho già detto che so che la ricerca avveien in fondazioni o università ma
per l'ennesima volta ti fossilizzi su un esempio.
C'è un altra ricerca, quella più costosa che è possibile solo ed
esclusivamente a degli investimenti delle aziende.

E pauroso notare coem non sei in grado di analiazzare le cose in un modo
globale, ti fossilizzi su un esempio per smontare tutto.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Non a caso hai sempre vitato di affrontare questo perchè non potresti
contestare il mio discorso, continui a tirare in ballo esempi assurdi.
Mi vien da ridere. Se pensi che l'innovazione e la tecnologia siano
solo ed esclusivamente legate ai settori del dopodomani stai non solo
inciuccando la base del discorso ma proprio non hai capito il concetto
di innovazione.
Ma detto questo, FALSO. Ho sempre sottolienato " prendiamo il biotech o il
nanotech come esempio",
Post by Sercalunna
A proposito , ti inietteranno una capsula grande un milionesimo di
millimetro per verificare sei hai qualche neurone fuori posto, lo dovrai a
quelle aziende che adesso stanno investendo soldi per questo
progetto...sottolineo INVESTIRE.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Ma ti rendi conto di quanto tempo fai perdere con queste precisazioni
inutili.....
ROTFL. Amore dai che staii imparando qualcosa, magari prima della fine
del thread avrai anche qualche nozione di cosa siano tecnologia ed
economia.
Di certo non da te, i tuoi interventi sono banalissimi.
Ammetto di essere banalmente affetta dal fatto di avere la minima idea
di cosa si stia parlando e non stare sparando nomi a casaccio.
Anche con te sono bastati vovabolario e due link per farti capire le
stro...che dici.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Il che vuol dire che o lavori come ragioniere per una ditta che vende
quei prodotti o non hai la più pallida idea di quale sia l'oggetto di
cui parli.
Bla bla....ti trovo altri 100 articoli del genere. Hai fatto solo una figura
di m..., sei un arrogantello saccente.
Trovameli. Però al posto di portarmi articoli dimmi con parole tue
quale sia il legame tra l'espansione di internet e la produzione di
CISCO. Sarebbe interessante sentirlo.
Fino ad adesso mi hai portato pura fuffa da marketing.
Cisco Systems è il fornitore leader di networking per Internet. Nata nel
1984 da un gruppo di scienziati della Stanford University, la società con
sede a San Josè, California, è oggi comunemente riconosciuta come la Regina
di Internet.
http://www.aiea.it/html/cisco.html


Come mi sto divertendo....se vuoi ogni giorno di posto una pagina web per
smentire tutto quello che scrivi.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Ommioddio. Torniamo alle basi dell'economia:il prezzo, in un mercato
libero, è stabilito dal punto d'incontro della curva della domanda e
di quella dell'offerta.
Il denaro potenziale invece esiste se esiste una qualsiasi domanda e
questo in un QUALSIASI tipo di mercaot.
Ma ci sei o ci fai? Ti daremo il nobel per la scoperta , ma lo vuoi capire
che apro un aziend ain un settore perchè come tu dici c'è domanda lo faccio
per GUADAGNARE, GUADAGNARE, GUADAGNARE.
Amore guadagni se c'è domanda di cosa tu offri. Se apri un'azienda con
l'obiettivo di guadagnare ma il tuo prodotto non è richiesto vai in
fallimento. Il mercato del tuo desiderio di guadagnare se ne pulisce
le natiche perchè ha delle sue precise regole e dinamiche che
considerano il tuo desiderio di guadagno ma tengono anche conto della
seconda legge di Gossen ossia per ottenere soddisfazione il
consumatore divide il suo reddito in maniera che il rapporto tra
l'utilità marginale dei beni ed il suo reddito sia ottimale.
Hai scoperto l'acqua calda tesoro, ma lo sai che meriti il nobel? Questo che
hai scritto lo sa anche colui che per i soldi venderebbe pure l'intera
famiglia....
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Secondo il tuo discorso l'offerta per esistere necessita solo della domanda.
Ovvio che è essenziale la domanda, ma se nessuno avesse una minima voglia di
fare un soldo la domanda chi la soddisferebbe?
IL BARATTO coglione o quache altra forma di scambio pirla.
c......allora se non siamo al baratto vuol che mi stai dando ragione, ma
quanto sei c....
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Post by Sercalunna
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
Visto che parliamo di Internet come innovazione suppongo che non avrai
il minimo problema a spiegarmi cosa siano le porte 23, 21 e 119 su
Cisco.
No perchè non voglio più perdere tempo con te, posto solo questo intercento
dio fra diavolo.
Diciamo le cose come stanno: ti sei impelagato su Cisco senza avere la
più pallida idea di cosa producesse. In realtà non sai una mazza del
tema perchè, avessi anche solo una vaghissima idea di cosa produca
Cisco e quali siano le basi di cosa produca, una domanda simile ti
offendi perchè è banalissima. E quei tre numeri assieme ad 80, 443,
125 e 41 sono fondamentali quando si parla di reti e di internet.
Non me frega un c...su cisco sei tu che ti sei fissato. al posto di cisco
potrebbe esserci anche l'azienda mister x, la sostanza del discorso è che un
idea nata a scopi militari è stata resa pubblica grazie a qualcuno che ci ha
voluto guadagnare.
a ma scusa....secondo se l'idea nasce in università o presso la difesa
questa deve essere commercializzata da questi sedi, non ho ben capito senza
o con fine di lucro...

Quando ti svegli fammelo sapere.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Evidentemente come vedi c'è qualcuno che ha capito perfettamente il mio
pensiero, quindi so di essermi spiegato bene.
ROTFL. Nel senso che ti ha letto prima che iniziassi a spadellare e
girare frittate nei settori dell'informatica e dell'economia.
------------
Sercalunna
il fatto è che se abbiamo deviato il discorso la colpa non è stata mia, se
qualcuno ha capito subito il mio pensiero significa che sono stato chiaro.
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Sercalunna
2006-01-24 22:47:07 UTC
Permalink
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Apriamo il capitolo Monsanto se vuoi. Monsanto fa biotech peccato che
i suoi semi, brevettati, non diano altro seme per cui il contadino che
li compra non è in grado di produrre autonomamente senza chiederne
altri a Monsanto stessa, fino all'assurdo dell'Iraq dove è COSTRETTO a
comprare solo quello.
L'innovazione c'è stata, la ricerca pure. Il tenore di vita del
contadino irakeno è sceso.
Adesso smentiscimi che Monsanto si occupi di biotech sempre che, per
girare la frittata, tu non voglia dire che PER TE biotech s'intende
unicamente quel settore che fa la mappatura del DNA umano ma, ti farei
presente, che in quel caso stiamo parlando di una branca del biotech
detta genomica e non di biotecnologie in senso lato.
Se poi vuoi andare sulle genomica ti farei presente che spesso la
ricerca avviene in università o fondazioni a scopo benefico tipo il
centro ricerche di Candiolo, in Italia.
Ma sei in grado di analzizare le cose globalmente o devi sempre e per forza
prendere un esempio che ti fa comodo per smontare uan tesi, ma come ragioni?
Succede di parlare della più grande multinazionale di biotech al
mondo: Monsanto. Ogni tanto ti potrebbe succedere di sentirne parlare
persino in portineria.
Post by Carlo
In altre parti del mondo ci sono contadini che grazie agli ogm evitano di
spendere palate di soldi in insetticidi .
http://www.greenplanet.net/Articolo9507.html
Con tanti saluti alle questioni della biodiversità e puttanate varie.
Post by Carlo
Ti ho già detto che so che la ricerca avveien in fondazioni o università ma
per l'ennesima volta ti fossilizzi su un esempio.
C'è un altra ricerca, quella più costosa che è possibile solo ed
esclusivamente a degli investimenti delle aziende.
Se sei il ricercatore citato nel sito che quoti continuamente non mi
stupisce che l'università italiana sia del culo.
Post by Carlo
E pauroso notare coem non sei in grado di analiazzare le cose in un modo
globale, ti fossilizzi su un esempio per smontare tutto.
ROTFL, non ho ancora visto smontarne uno di quegli esempi. Parli a
vanvera di casi generali. Te ne ho posto uno e torno a porre la
domanda.

Monsanto fa biotech e ricerca avanzata

SI []
NO[]
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Mi vien da ridere. Se pensi che l'innovazione e la tecnologia siano
solo ed esclusivamente legate ai settori del dopodomani stai non solo
inciuccando la base del discorso ma proprio non hai capito il concetto
di innovazione.
Ma detto questo, FALSO. Ho sempre sottolienato " prendiamo il biotech o il
nanotech come esempio",
E quando ti viene proposto altro tiri sempre in ballo quello. Quando
si parla di quello dici che è un singolo esempio, proponessi un
milione di casi gireresti la frittata ugualmente.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
A proposito , ti inietteranno una capsula grande un milionesimo di
millimetro per verificare sei hai qualche neurone fuori posto, lo dovrai a
quelle aziende che adesso stanno investendo soldi per questo
progetto...sottolineo INVESTIRE.
AHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA. Coglione o si parla di ricerca o
si parla di investimenti. La tua minchia di teoria si basa sull'idea
che l'avidità porti benessere il che è una cazzata immane perchè
l'avidità non tiene conto manco per il pero del benessere altrui ma
solo del proprio. Se produce benessere lo fa per caso e sempre a spese
di una maggioranza. Avidità ed attività imprenditoriale sono due
concetti DIVERSI. Ti entra nel cranio o no ?
Post by Carlo
Anche con te sono bastati vovabolario e due link per farti capire le
stro...che dici.
Amore guarda che io non sono Uriel. Lui è maschio, io femmina. Forse
una ricerchina per capire la differenza tra maschio e femmina ti
aiuterebbe.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Bla bla....ti trovo altri 100 articoli del genere. Hai fatto solo una
figura
Post by Sercalunna
Post by Carlo
di m..., sei un arrogantello saccente.
Trovameli. Però al posto di portarmi articoli dimmi con parole tue
quale sia il legame tra l'espansione di internet e la produzione di
CISCO. Sarebbe interessante sentirlo.
Fino ad adesso mi hai portato pura fuffa da marketing.
Cisco Systems è il fornitore leader di networking per Internet. Nata nel
1984 da un gruppo di scienziati della Stanford University, la società con
sede a San Josè, California, è oggi comunemente riconosciuta come la Regina
di Internet.
http://www.aiea.it/html/cisco.html
Altra fuffa da marketing coglione citata da un sito dove neppure si
parla di internet ma di sicurezza di sistemi informativi. LAN e WAN
sono cose distinte, te lo dico subito così impari qualcosa.
La prossima volta direttamente la mission aziendale di Cisco, almeno
andiamo alla fonte.
Post by Carlo
Come mi sto divertendo....se vuoi ogni giorno di posto una pagina web per
smentire tutto quello che scrivi.
ROTFL. Più che altro con parole tue appare chiaro che non ci arrivi e
che mi puoi anche postare Google intero ma se non sai cosa sia e come
funzioni internet posterai sempre e solo fuffa.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Amore guadagni se c'è domanda di cosa tu offri. Se apri un'azienda con
l'obiettivo di guadagnare ma il tuo prodotto non è richiesto vai in
fallimento. Il mercato del tuo desiderio di guadagnare se ne pulisce
le natiche perchè ha delle sue precise regole e dinamiche che
considerano il tuo desiderio di guadagno ma tengono anche conto della
seconda legge di Gossen ossia per ottenere soddisfazione il
consumatore divide il suo reddito in maniera che il rapporto tra
l'utilità marginale dei beni ed il suo reddito sia ottimale.
Hai scoperto l'acqua calda tesoro, ma lo sai che meriti il nobel? Questo che
hai scritto lo sa anche colui che per i soldi venderebbe pure l'intera
famiglia....
AHAHHAHAHAHAHAHAAH. Non ho ancora visto una confutazione che fosse
una. Hai fatto economia all'univirsità della terza età di Porto
Tarapicchio ed informatica all'università popolare di Roccacannuccia
per caso ? Lo stile parebbe quello.
Perchè cicciobello di queste cazzate roboanti ne hai scritte molte ma
di confutazioni non ne ho ancora viste nessuna. Attento che la
frittata ti brucia a forza di girarla.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
IL BARATTO coglione o quache altra forma di scambio pirla.
c......allora se non siamo al baratto vuol che mi stai dando ragione, ma
quanto sei c....
Coglione. Siamo in un'economia di scambio. Idiota beni o servizi sono
scambiati con un qualcosa a cui per convenzione viene attribuito un
valore. Pirla.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Diciamo le cose come stanno: ti sei impelagato su Cisco senza avere la
più pallida idea di cosa producesse. In realtà non sai una mazza del
tema perchè, avessi anche solo una vaghissima idea di cosa produca
Cisco e quali siano le basi di cosa produca, una domanda simile ti
offendi perchè è banalissima. E quei tre numeri assieme ad 80, 443,
125 e 41 sono fondamentali quando si parla di reti e di internet.
Non me frega un c...
Traduco in parole chiare il tuo discorso: "Non conosco un cazzo di
qualsiasi esempio possibile mi si possa portare a sfavore. Non sapendo
un cazzo non sono in grado di contrabbattere o confutare"
Post by Carlo
su cisco sei tu che ti sei fissato.
Amore un po' di righe fa hai asserito che ti divertivi un sacco a
postarmi link su Cisco. Cambiato idea o fatto figura di merda ?
Post by Carlo
al posto di cisco
potrebbe esserci anche l'azienda mister x, la sostanza del discorso è che un
idea nata a scopi militari è stata resa pubblica grazie a qualcuno che ci ha
voluto guadagnare.
Amore era già pubblica, veniva già usata. Le grandi aziende possono
averne aiutato la diffusione sul piano industriale ma non hanno fatto
un cazzo di innovazione. Il principio è questo.
Post by Carlo
a ma scusa....secondo se l'idea nasce in università o presso la difesa
questa deve essere commercializzata da questi sedi, non ho ben capito senza
o con fine di lucro...
Commercializzata coglione vuol dire "essere messa in commercio".
Post by Carlo
Quando ti svegli fammelo sapere.
Amore guarda che a forza di farti pippe mentali diventi cieco.
Post by Carlo
il fatto è che se abbiamo deviato il discorso la colpa non è stata mia, se
qualcuno ha capito subito il mio pensiero significa che sono stato chiaro.
AHAHHAHAHAA. Il fatto è che si sono messi a parlare di perchè
lavorassero non delle cazzate che hai scritto.

------------
Sercalunna

Non si puo' andare in giro cercando di costruire un
mondo migliore per la gente.
Solo la gente può costruire un mondo migliore per se
stessa, altrimenti e' solo una gabbia.(Terry Pratchett)

http://blog.pagantribes.org
Carlo
2006-01-25 14:54:25 UTC
Permalink
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Apriamo il capitolo Monsanto se vuoi. Monsanto fa biotech peccato che
i suoi semi, brevettati, non diano altro seme per cui il contadino che
li compra non è in grado di produrre autonomamente senza chiederne
altri a Monsanto stessa, fino all'assurdo dell'Iraq dove è COSTRETTO a
comprare solo quello.
L'innovazione c'è stata, la ricerca pure. Il tenore di vita del
contadino irakeno è sceso.
Adesso smentiscimi che Monsanto si occupi di biotech sempre che, per
girare la frittata, tu non voglia dire che PER TE biotech s'intende
unicamente quel settore che fa la mappatura del DNA umano ma, ti farei
presente, che in quel caso stiamo parlando di una branca del biotech
detta genomica e non di biotecnologie in senso lato.
Se poi vuoi andare sulle genomica ti farei presente che spesso la
ricerca avviene in università o fondazioni a scopo benefico tipo il
centro ricerche di Candiolo, in Italia.
Ma sei in grado di analzizare le cose globalmente o devi sempre e per forza
prendere un esempio che ti fa comodo per smontare uan tesi, ma come ragioni?
Succede di parlare della più grande multinazionale di biotech al
mondo: Monsanto. Ogni tanto ti potrebbe succedere di sentirne parlare
persino in portineria.
Post by Carlo
In altre parti del mondo ci sono contadini che grazie agli ogm evitano di
spendere palate di soldi in insetticidi .
http://www.greenplanet.net/Articolo9507.html
Con tanti saluti alle questioni della biodiversità e puttanate varie.
Post by Carlo
Ti ho già detto che so che la ricerca avveien in fondazioni o università ma
per l'ennesima volta ti fossilizzi su un esempio.
C'è un altra ricerca, quella più costosa che è possibile solo ed
esclusivamente a degli investimenti delle aziende.
Se sei il ricercatore citato nel sito che quoti continuamente non mi
stupisce che l'università italiana sia del culo.
Post by Carlo
E pauroso notare coem non sei in grado di analiazzare le cose in un modo
globale, ti fossilizzi su un esempio per smontare tutto.
ROTFL, non ho ancora visto smontarne uno di quegli esempi. Parli a
vanvera di casi generali. Te ne ho posto uno e torno a porre la
domanda.
In risposta ai casi singolari che tu mi poni! Ribadisco, in principio il mio
post parlava di profitto e delel conseguenze.
I no global mi hanno risposto che dalal caccia al profitto esce solo la
m...., io ho sottolienato che escono sopratutto altre cose.
Post by Sercalunna
Monsanto fa biotech e ricerca avanzata
SI []
NO[]
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Mi vien da ridere. Se pensi che l'innovazione e la tecnologia siano
solo ed esclusivamente legate ai settori del dopodomani stai non solo
inciuccando la base del discorso ma proprio non hai capito il concetto
di innovazione.
Ma detto questo, FALSO. Ho sempre sottolienato " prendiamo il biotech o il
nanotech come esempio",
E quando ti viene proposto altro tiri sempre in ballo quello. Quando
si parla di quello dici che è un singolo esempio, proponessi un
milione di casi gireresti la frittata ugualmente.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
A proposito , ti inietteranno una capsula grande un milionesimo di
millimetro per verificare sei hai qualche neurone fuori posto, lo dovrai a
quelle aziende che adesso stanno investendo soldi per questo
progetto...sottolineo INVESTIRE.
AHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA. Coglione o si parla di ricerca o
si parla di investimenti. La tua minchia di teoria si basa sull'idea
che l'avidità porti benessere il che è una cazzata immane perchè
l'avidità non tiene conto manco per il pero del benessere altrui ma
solo del proprio. Se produce benessere lo fa per caso e sempre a spese
di una maggioranza. Avidità ed attività imprenditoriale sono due
concetti DIVERSI. Ti entra nel cranio o no ?
Ma questo lo stai dicendo defic.. dimmi se io ho scritto questo, postami
la frase! Sei tu che non vuoi capire che la stragrande maggioranza degli
imprenditori investe per avere un ritorno.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Anche con te sono bastati vovabolario e due link per farti capire le
stro...che dici.
Amore guarda che io non sono Uriel. Lui è maschio, io femmina. Forse
una ricerchina per capire la differenza tra maschio e femmina ti
aiuterebbe.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Bla bla....ti trovo altri 100 articoli del genere. Hai fatto solo una
figura
Post by Sercalunna
Post by Carlo
di m..., sei un arrogantello saccente.
Trovameli. Però al posto di portarmi articoli dimmi con parole tue
quale sia il legame tra l'espansione di internet e la produzione di
CISCO. Sarebbe interessante sentirlo.
Fino ad adesso mi hai portato pura fuffa da marketing.
Cisco Systems è il fornitore leader di networking per Internet. Nata nel
1984 da un gruppo di scienziati della Stanford University, la società con
sede a San Josè, California, è oggi comunemente riconosciuta come la Regina
di Internet.
http://www.aiea.it/html/cisco.html
Altra fuffa da marketing coglione citata da un sito dove neppure si
parla di internet ma di sicurezza di sistemi informativi. LAN e WAN
sono cose distinte, te lo dico subito così impari qualcosa.
La prossima volta direttamente la mission aziendale di Cisco, almeno
andiamo alla fonte.
Ascolta, io mi occupo di marketing e finanza e non di internet. Conosco
gente del settore che mi ha parlato di questa azienda e le stesse cose che
ti ho scritto le ho sentite sono diverse trasmissioni di tecnology.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Come mi sto divertendo....se vuoi ogni giorno di posto una pagina web per
smentire tutto quello che scrivi.
ROTFL. Più che altro con parole tue appare chiaro che non ci arrivi e
che mi puoi anche postare Google intero ma se non sai cosa sia e come
funzioni internet posterai sempre e solo fuffa.
Rileggi su, ribadisco. Intanto io ti ho smerd...con , tu no. Credi di smerd,
lo fai perchè sei tu che interpreti in malomodo i miie concetti e
generalizzi quello ceh ti fa comodo.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Amore guadagni se c'è domanda di cosa tu offri. Se apri un'azienda con
l'obiettivo di guadagnare ma il tuo prodotto non è richiesto vai in
fallimento. Il mercato del tuo desiderio di guadagnare se ne pulisce
le natiche perchè ha delle sue precise regole e dinamiche che
considerano il tuo desiderio di guadagno ma tengono anche conto della
seconda legge di Gossen ossia per ottenere soddisfazione il
consumatore divide il suo reddito in maniera che il rapporto tra
l'utilità marginale dei beni ed il suo reddito sia ottimale.
Hai scoperto l'acqua calda tesoro, ma lo sai che meriti il nobel? Questo che
hai scritto lo sa anche colui che per i soldi venderebbe pure l'intera
famiglia....
AHAHHAHAHAHAHAHAAH. Non ho ancora visto una confutazione che fosse
una. Hai fatto economia all'univirsità della terza età di Porto
Tarapicchio ed informatica all'università popolare di Roccacannuccia
per caso ? Lo stile parebbe quello.
Perchè cicciobello di queste cazzate roboanti ne hai scritte molte ma
di confutazioni non ne ho ancora viste nessuna. Attento che la
frittata ti brucia a forza di girarla.
Ma che risposte vuoi alal tua pochezza? Cosa c..c'entra il fatto che un
imprenditore può investire solo se c'è richiesta? Questo lo sappiamo, ma se
non avesse un c...di voglai di guadagnare si cercherebbe un lavoro fisso.
Di certo se non ci fosse voglia di guadagnare non cis arebbero gli
imprenditori e quindi il lavoro...a parte i posti statali.
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Post by Sercalunna
IL BARATTO coglione o quache altra forma di scambio pirla.
c......allora se non siamo al baratto vuol che mi stai dando ragione, ma
quanto sei c....
Coglione. Siamo in un'economia di scambio. Idiota beni o servizi sono
scambiati con un qualcosa a cui per convenzione viene attribuito un
valore. Pirla.
Post by Carlo
Post by Sercalunna
Diciamo le cose come stanno: ti sei impelagato su Cisco senza avere la
più pallida idea di cosa producesse. In realtà non sai una mazza del
tema perchè, avessi anche solo una vaghissima idea di cosa produca
Cisco e quali siano le basi di cosa produca, una domanda simile ti
offendi perchè è banalissima. E quei tre numeri assieme ad 80, 443,
125 e 41 sono fondamentali quando si parla di reti e di internet.
Non me frega un c...
Traduco in parole chiare il tuo discorso: "Non conosco un cazzo di
qualsiasi esempio possibile mi si possa portare a sfavore. Non sapendo
un cazzo non sono in grado di contrabbattere o confutare"
Post by Carlo
su cisco sei tu che ti sei fissato.
Intanto delel prove ti hanno smerd...
Post by Sercalunna
Amore un po' di righe fa hai asserito che ti divertivi un sacco a
postarmi link su Cisco. Cambiato idea o fatto figura di merda ?
Post by Carlo
al posto di cisco
potrebbe esserci anche l'azienda mister x, la sostanza del discorso è che un
idea nata a scopi militari è stata resa pubblica grazie a qualcuno che ci ha
voluto guadagnare.
Amore era già pubblica, veniva già usata. Le grandi aziende possono
averne aiutato la diffusione sul piano industriale ma non hanno fatto
un cazzo di innovazione. Il principio è questo.
In questi casi p.....ma non in tutti! Ma sei normale? Ma è assurdo ragionare
con te.Quindi siccome nel caso di internet l'innovazione non è stata creata
dalle aziende fai cadere del tutto il mio discorso? Ma come c...ragioni?
Post by Sercalunna
Post by Carlo
a ma scusa....secondo se l'idea nasce in università o presso la difesa
questa deve essere commercializzata da questi sedi, non ho ben capito senza
o con fine di lucro...
Commercializzata coglione vuol dire "essere messa in commercio".
Appunto defic...secondo come ti sei espresso lo avrebebro dovuto fare le
università....
Post by Sercalunna
Post by Carlo
Quando ti svegli fammelo sapere.
Amore guarda che a forza di farti pippe mentali diventi cieco.
Post by Carlo
il fatto è che se abbiamo deviato il discorso la colpa non è stata mia, se
qualcuno ha capito subito il mio pensiero significa che sono stato chiaro.
AHAHHAHAHAA. Il fatto è che si sono messi a parlare di perchè
lavorassero non delle cazzate che hai scritto.
Ti dovrebbero insegnare una cosa: la logica. Non ti rendi conto di come usi
la lente dove vuoi per toglierla quando ti fa comodo.
Post by Sercalunna
------------
Sercalunna
Non si puo' andare in giro cercando di costruire un
mondo migliore per la gente.
Solo la gente può costruire un mondo migliore per se
stessa, altrimenti e' solo una gabbia.(Terry Pratchett)
http://blog.pagantribes.org
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Renaissance
2006-01-26 06:57:16 UTC
Permalink
Post by Carlo
I no global mi hanno risposto che dalal caccia al profitto esce solo la
m...., io ho sottolienato che escono sopratutto altre cose.
O sei completamente in malafede, o sei tardo. Scegli tu.

bye G.L.
Pastor Richards
2006-01-26 11:23:40 UTC
Permalink
Post by Renaissance
Post by Carlo
I no global mi hanno risposto che dalal caccia al profitto esce solo la
m...., io ho sottolienato che escono sopratutto altre cose.
O sei completamente in malafede, o sei tardo. Scegli tu.
bye G.L
Conclusione del thread:

Tanta gente ucciderebbe per denaro ma tanta altra lo farebbe anche per
una discussione su usenet.
Renaissance
2006-01-26 19:22:53 UTC
Permalink
Post by Pastor Richards
Post by Renaissance
O sei completamente in malafede, o sei tardo. Scegli tu.
Tanta gente ucciderebbe per denaro ma tanta altra lo farebbe anche per
una discussione su usenet.
Tanta gente ucciderebbe volentieri i troll, per avere discussioni...
pacifiche. :-)

bye G.L.
Carlo
2006-01-25 18:54:58 UTC
Permalink
Post by Sercalunna
Post by Sercalunna
al posto di cisco
potrebbe esserci anche l'azienda mister x, la sostanza del discorso è che un
idea nata a scopi militari è stata resa pubblica grazie a qualcuno che ci ha
voluto guadagnare.
Amore era già pubblica, veniva già usata. Le grandi aziende possono
averne aiutato la diffusione sul piano industriale ma non hanno fatto
un cazzo di innovazione. Il principio è questo.
Spero che tu ti stia rendendo conto delle str....che stai dicendo ma questa
credimi è sarebbe da inviare a tutti gli internauti del mondo...



Prima di scappare dalla vergogna ripassati il termine innovazione
tecnologica

http://it.wikipedia.org/wiki/Innovazione_tecnologica_%28economia%29




vocabolario

innovazióne: innovazióne

s. f., l'innovare e il risultato
introduzione di novità (di idee, di metodi e sim.)
trasformazione
la novità che è stata




Ovvero, sempre rimanendo in internet senza adesso puoi navigare attraverso
un palmare lo devi ad una o più aziende a presciendere da chi ha creato il
www e per quali scopi.


Traduzione, per fare questo c'è stata innovazione. E per te le aziende non
hanno fatto un c... di innovazione?


Facciamo una cosa, finiamola qui perchè a causa tua questa è diventata una
discussione di una banalità assurda.

Con uno (o una) che spara stro...non ci puoi ragionare.



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Carlo
2006-01-23 15:37:01 UTC
Permalink
Post by Sercalunna
Post by Sercalunna
No, no proprio perchè ti fa comodo. Qualsiasi libro di storia
Rispondi più che altro alla mia risposta a questo punto, forse tu non ti
rendi conto delle st.....che scrivi....

Ti serve se hai bisogno di finanziamenti. Se i finanziamenti fossero
Post by Sercalunna
militari od universitari ne fai a meno dell'azienda.
Il protocollo su cui funziona il web non è mai stato brevettato. Senza
quel protocollo migliaia di aziende non producono o producono a costi
piu' alti perche' debbono pagare le royalties.
Ancora con internet....aspetto che tu ti legga l'articolo su Cisco intanto e
in merito al teletrasporto.
Un università o un ministero della difesa non avrebbe interesse ad investire
palate di milioni di euro o dollari nell'allestire una struttura mondiale
adatta a far viaggiare le persone nel mondo con il teletrasporto.
Ma ti rendi conto delle cose che scrivi? Allora perchè non ha provveduto la
difesa degli stati mondiali a creare il trasporto civile? Seguendo il tuo
ragionamento siccome il volo fu usato all'inizio intensamente per scopi
militari si sarebbe potuto sviluppare a scopi civili con fondi militari.
Ma rileggi quello che scrivi e vergognati.
Scommetto che adesso mi risponderai che furono i fratelli Wright i primi a
volare e quindi non posso affermare che il volo fu utilizzato in maniera
massiccia a scopi militari....
Finanziamenti militari e universitari, ha ha ha ha ha ha .....mi sa che tu
vivi in un mondo tutto tuo.

Premetto che su Cisco sei stato s.m.e........, ma non voglio fissarmi su
questioni tecniche.
Nonostante internet non sia stato brevettato e sia nato in ambienti militari
non vuoi metterti in quella testa che ne usufruisci grazie sostanzialmente
al mio pensiero.



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Uriel
2006-01-23 17:07:41 UTC
Permalink
Post by Carlo
Ancora con internet....aspetto che tu ti legga l'articolo su Cisco intanto e
in merito al teletrasporto.
Un università o un ministero della difesa non avrebbe interesse ad investire
palate di milioni di euro o dollari nell'allestire una struttura mondiale
adatta a far viaggiare le persone nel mondo con il teletrasporto.
Figliolo, continui a citare Adam Smith, nonostante ti sia stato fatto
notare che
sia stato clamorosamente smentito. Tu di economia capisci quel che
leggi sui giornali
quando ti dai delle arie al bar.
Post by Carlo
non vuoi metterti in quella testa che ne usufruisci grazie sostanzialmente
al mio pensiero.
A parte il fatto che il "tuo pensiero" e' una frettolosa rimasticatura
di quello di Adam Smith,
anche se si trattasse di quello il pensiero di adam Smith e' stato
clamorosamente smentito.

Il che significa che e' matematicamente dimostrato tu abbia torto.

Uriel
Carlo
2006-01-23 18:19:09 UTC
Permalink
Post by Uriel
Post by Carlo
Ancora con internet....aspetto che tu ti legga l'articolo su Cisco intanto e
in merito al teletrasporto.
Un università o un ministero della difesa non avrebbe interesse ad investire
palate di milioni di euro o dollari nell'allestire una struttura mondiale
adatta a far viaggiare le persone nel mondo con il teletrasporto.
Figliolo, continui a citare Adam Smith, nonostante ti sia stato fatto
notare che
sia stato clamorosamente smentito. Tu di economia capisci quel che
leggi sui giornali
quando ti dai delle arie al bar.
Post by Carlo
non vuoi metterti in quella testa che ne usufruisci grazie
sostanzialmente
Post by Uriel
Post by Carlo
al mio pensiero.
A parte il fatto che il "tuo pensiero" e' una frettolosa rimasticatura
di quello di Adam Smith,
anche se si trattasse di quello il pensiero di adam Smith e' stato
clamorosamente smentito.
Il che significa che e' matematicamente dimostrato tu abbia torto.
Uriel
Tu non hai capito niente del mio discorso e sei tu che frettolosamente stai
mettendo sul banco delle teorie che meriterebbero ore e ore di discussione.
Il mio non è un inno a Smith ma semmai una fotografia della realtà, c'entra
poco la rispettabilissiam ricerca di Nash quando adesso diverse aziende del
biotech e del nanotech stanno investendo palate di soldi in ricerca per fare
business in futuro.
Il tutto gioverà all'umanità...sai cosa ti dico, mi sono persino stufato di
ripetere queste evidentissime realtà...

Non capovolgere concetti, non strumentalizzare pensieri di premi nobel .
fino a prova contraria mi è bastato postare il significato di CAPITALISMO
per smentire te e chi altro mi ha contestato di dire il falso quando ho
parlato di uno sviluppo vertiginoso a partire dal 1800....

Per fortuna c'è chi come fra diavolo ha capito ...

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Renaissance
2006-01-23 18:38:40 UTC
Permalink
Post by Carlo
Non capovolgere concetti, non strumentalizzare pensieri di premi nobel .
fino a prova contraria mi è bastato postare il significato di CAPITALISMO
per smentire te e chi altro mi ha contestato di dire il falso quando ho
parlato di uno sviluppo vertiginoso a partire dal 1800....
Tu non arrivi a capire che non e' questo che ti contestano. Ma le
motivazioni. Tu hai il vizio di confondere tesi e ipotesi, cause
ed effetti. Alla fine la gente si scoccia pure, consentimi... (oltre
a scocciarsi, fra le altre cose, della fiera delle banalita',
naturalmente...)
Post by Carlo
Per fortuna c'è chi come fra diavolo ha capito ...
Trad.: "per fortuna che c'e' gente che mi da ragione".
Annamobbene...

bye G.L.
Carlo
2006-01-23 19:54:23 UTC
Permalink
Post by Renaissance
Post by Carlo
Non capovolgere concetti, non strumentalizzare pensieri di premi nobel .
fino a prova contraria mi è bastato postare il significato di CAPITALISMO
per smentire te e chi altro mi ha contestato di dire il falso quando ho
parlato di uno sviluppo vertiginoso a partire dal 1800....
Tu non arrivi a capire che non e' questo che ti contestano. Ma le
motivazioni. Tu hai il vizio di confondere tesi e ipotesi, cause
ed effetti. Alla fine la gente si scoccia pure, consentimi... (oltre
a scocciarsi, fra le altre cose, della fiera delle banalita',
naturalmente...)
Post by Carlo
Per fortuna c'è chi come fra diavolo ha capito ...
Trad.: "per fortuna che c'e' gente che mi da ragione".
Annamobbene...
bye G.L.
No, il discorso è che fra diavolo è stato uno tra i primi che mi ha risposto
e che ha capito al volo.
Mi ha chiesto solo di confermare che esistono delle eccezioni alla regola,
cosa che io ho fatto.
E smettila di continuare che io non accetto pareri diversi. anch'io mi sto
seccando e vi faccio a tutti una domanda conclusiva: io ho spiegato cosa
rappresenta per me la rincorda al profitto e cosa comporta.

Ops rettifico a scanso di equivoci...cosa può comportare , prima che vengo
di nuovo accusato di generalizzare totalmente.


Che ruolo ha il profitto nel mondo? Che cosa genera la rincorsa al profitto
a aprte le ingiustizie, in molti casi.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Max
2006-01-26 18:00:14 UTC
Permalink
Post by Sercalunna
I provider forniscono un servizio e non lo vendono se il consumatore
non avesse un bisogno.
Cio' che spinge all'innovazione, alla ricerca e' sempre la necessità o
voglia di soddisfare un bisogno: sia esso relativo la bisogno di
conoscere meglio i meccanismi, di muoversi più velocemente, di curare
malattie.
Senza il BISOGNO da soddisfare l'azienda non vende.
Il bisogno si crea.
Per ottenere maggiori profitti.

Ricordo un saggio interessante, acci ...., la tesi sostanziale è che il
libero mercato tende ad equilibrii di accumulazione della ricchezza.
Ha qualche anno e mi pare che fosse porfetico rispetto all'argamento
della forbice tra i pochi sempre più ricchi e i molti sempre più poveri
che abbiamo cominciato a vedere anche in itali.

Il profitto è il fine perchè l'uomo vuole beni materiali ed immateriali
(il potere soprattutto) che si ottengono con il denaro.

Dal punto di vista aziendale il maggior profitto rispetto al corretto
mark-up di equilibrio sui costi è un bene percè arricchisce l'azienda,
dal punto di vista microeconomico dovrebbe portare altre aziende ad
entrare nel mercato e tramite la concorrenza a ridurre detto profitto.

In realtà è estremament edifficile e lo Stato dovrebbe essere molto
forte per riuscire a teenere a fremo la molla del profitto.

Alla fine non sono sicuro che generi più benessere.

Pace

Max
Post by Sercalunna
------------
Sercalunna
Non si puo' andare in giro cercando di costruire un
mondo migliore per la gente.
Solo la gente può costruire un mondo migliore per se
stessa, altrimenti e' solo una gabbia.(Terry Pratchett)
http://blog.pagantribes.org
Renaissance
2006-01-21 17:58:54 UTC
Permalink
Post by Carlo
Credo sia opportuno aprire una nuova cartella sul tema del denaro con la
speranza di chiarirmi meglio e sopratutto, avere risposte oggettivi e a tema
senza incorrere in unutile discorsi da sedicenne no global....
Invece di aprire nuovi thread (IMHO poco "netiquettoso"), i tuoi
chiarimenti li puoi dare benissimo nei due thread gia' aperti. Non
devi pensare che agendo cosi' tu abbia maggiore visibilita', anzi...

bye G.L.
Continua a leggere su narkive:
Loading...