Discussione:
domanda OT
(troppo vecchio per rispondere)
ork il rosso
2006-08-29 13:28:11 UTC
Permalink
Quando non si ha più voglia di fare le cose,
di leggere, di scrivere, d'impegnarsi, di amare, di odiare, di lavorare,
di mangiare, di incazzarsi, di vivere insomma...
e vedi tutto nero, così nero che nemmno sbronzarsi serve più,
anzi, ti butta ancora più giù,
a meno che non raggiungi lo stato comatoso che si va a letto
a dormire e non ci si pensa più,
fino al giorno dopo...
può essere utile affidarsi a qualche antidepressivo, o è una perdita di
tempo?
E non è che poi gli antidepressivi danno dipendenza psicologica?

Visto cosa succede quando non si ha un Dio al quale aggrapparsi?


ary
Porfirio
2006-08-29 13:48:10 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
Quando non si ha più voglia di fare le cose,
di leggere, di scrivere, d'impegnarsi, di amare, di odiare, di lavorare,
di mangiare, di incazzarsi, di vivere insomma...
e vedi tutto nero, così nero che nemmno sbronzarsi serve più,
anzi, ti butta ancora più giù,
a meno che non raggiungi lo stato comatoso che si va a letto
a dormire e non ci si pensa più,
fino al giorno dopo...
può essere utile affidarsi a qualche antidepressivo, o è una perdita di
tempo?
E non è che poi gli antidepressivi danno dipendenza psicologica?
Visto cosa succede quando non si ha un Dio al quale aggrapparsi?
Effetto boomerang......uno crede di aggrapparsi a a Dio, in realta' si
aggrappa solo a se stesso.

Saludos
Itzcoatl
Post by ork il rosso
ary
kariman
2006-08-29 15:22:39 UTC
Permalink
Post by Porfirio
Post by ork il rosso
Quando non si ha più voglia di fare le cose,
di leggere, di scrivere, d'impegnarsi, di amare, di odiare, di lavorare,
di mangiare, di incazzarsi, di vivere insomma...
e vedi tutto nero, così nero che nemmno sbronzarsi serve più,
anzi, ti butta ancora più giù,
a meno che non raggiungi lo stato comatoso che si va a letto
a dormire e non ci si pensa più,
fino al giorno dopo...
può essere utile affidarsi a qualche antidepressivo, o è una perdita di
tempo?
E non è che poi gli antidepressivi danno dipendenza psicologica?
Ci son passato..! E posso capirti. ! Per prima cosa, cerca di capire quale
sia la causa.: Chi o cosa ti deprime? Chi o cosa non sopporti?
Chi o cosa ha scatenato la tua crisi?
Dopo di che..cercati amici , esci, valli a trovare, distraiti, vai a fare
sciopping negli Ipermercati, ( con tanta gente e tante luci..)
non chiuderti mai in casa, e se ti fanno girare le palle, partitene,
prenditi un treno, vai a visitare citta' musei, a parlare con la gente, a
comunicare.Allontanati dal luogo, ( paese o citta che piu ODI)..se hai un
Hobbi, riprendilo, fai foto, stampatele,
INSOMMA:PROPRIO NEI MOMENTI IN CUI TI SENTI DI NON VOLER PARLARE CON
NESSUNO, IMPONITI A TE STESSO DI USCIRE..E CERCARE AMICI !
(Cure psichiatriche?? Palle. Gli psichiatri son mla categoria piu
depressa.che esista.se vuoi davvero ammattire, mettiti in cura da loro..!)
E quAndo proprio ti arriva il nero totale che fare? Pillole? antidepressivi?
MAI!
TIENI A PORTATA DI MANO DEL BUON MALVASIA ( IO COMPRO alla CONAD " iL
GRAPPOLO-. MALVASIA DOLCE FRIZZANTE.tI GARANTISCO CHE MI BASTA UN SORSO..EHE
EHE PER FARMI TORNARE I BUONUMORE.)
Non preoccuparti..son periodi...! la depressione e la malattia delle pesone
." in gamba" .
Gli scemi son sempre felici...<))
Dimenticavo: come ultima cosa..se ti resta un po' di tempo..una preghierina
..beh forse potrebbe anche farti bene.)))
dai che ce la farai.)))
E parlane. non sei OT perche' depressi lo siam tutti....))
Ciao.


* § K A R J M A N * §
Post by Porfirio
Post by ork il rosso
Visto cosa succede quando non si ha un Dio al quale aggrapparsi?
Effetto boomerang......uno crede di aggrapparsi a a Dio, in realta' si
aggrappa solo a se stesso.
Porfi, e tu a cosa ti aggrappi ????A sta minkia ?????.))))
Post by Porfirio
Saludos
Itzcoatl
Post by ork il rosso
ary
Porfirio
2006-08-30 13:18:29 UTC
Permalink
Post by kariman
Post by Porfirio
Post by ork il rosso
Quando non si ha più voglia di fare le cose,
Effetto boomerang......uno crede di aggrapparsi a a Dio, in realta' si
aggrappa solo a se stesso.
Porfi, e tu a cosa ti aggrappi ????A sta minkia ?????.))))
Ahhhhhh....presuntuoso, senti che deve dire uno che ha poco piu' di un
bigattino da pesca.....

Saludos
Itzcoatl
Post by kariman
Post by Porfirio
Saludos
Itzcoatl
Post by ork il rosso
ary
Raffaele
2006-08-29 18:45:57 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
Quando non si ha più voglia di fare le cose,
di leggere, di scrivere, d'impegnarsi, di amare, di odiare, di lavorare,
di mangiare, di incazzarsi, di vivere insomma...
Di solito si comincia a vivere davvero solo dopo aver raggiunto tale
livello, per quello che mi ricordo...
Post by ork il rosso
e vedi tutto nero, così nero che nemmno sbronzarsi serve più,
anzi, ti butta ancora più giù,
Gia', non trovi neanche buona la roba che butti giu'...
Post by ork il rosso
a meno che non raggiungi lo stato comatoso che si va a letto
a dormire e non ci si pensa più,
fino al giorno dopo...
bhe, ancora ti addormenti, potrebbe andare peggio, che non riesci
nemmeno ad addormentarti e talvolta crolli in posti strani, dove ti
svegli che non sai nemmeno come ci sei arrivato...
Post by ork il rosso
può essere utile affidarsi a qualche antidepressivo, o è una perdita di
tempo?
Allora, gli antidepressivi sono medicinali potenti ed insidiosi.
Non solo danno pesante assuefazione alla molecola ma ti trasformano la
personalita' in qualcosa che non e' prevedibile e non puoi immaginare ,
neanche con l'aiuto di un terapeura avaro di farmaci, che sarebbe la
persona migliore da incontrare.
Poi, devi trovare l'antidepressivo che non ti devasti, perche' non
tutti sono uguali per tutti, potresti uscirne fuori come il karman,
cosa che non mi pare augurabile.

Per mia fortuna , tutte le molecole usate come antidepressivi, non
facevano altro che scatenarmi colossali mal di testa, cosi' dovetti
percorrere una strada diversa.. e come diceva il mio sensei, se vuoi
preparare lo spirito, devi prima preparare il corpo...non conosco la
tua soglia del dolore, quindi, per questa strada devi pensarci bene
prima.

Se pensi di essere arrivata al punto di doverne uscire o di dover
morire, posso darti un consiglio brutale.

Parti, e vai in un posto in cui non trovi alcoolici, farmaci od altre
cose, non so, un faro in Normandia, un villaggio maldiviano, un posto
che senti tuo e non portarti nulla che possa serviti per strafarti,
in uno qualsiasi dei modi in cui sei abituata. fa in modo che non ci
sia possibilita' di connessione in rete, telefono od altro...

Resta li' fino a quando non riesci a stare in tua compagnia senza
guardare i tuoi difetti attraverso il caleidoscopio di una bottiglia.
Nuota, corri, fatica fino a cascare stecchita, ma costringi il tuo
corpo a reagire, riprendine consapevolezza e poi fatti guidare da lui.
Dopo potrai pensare di tornare in compagnia della gente, ma devi sempre
tenere allenato il tuo corpo a stare sulll'orlo della soglia senza
cadere.
Post by ork il rosso
E non è che poi gli antidepressivi danno dipendenza psicologica?
Troppa, molto profonda ed impossibile da estirpare senza demolire gli
effetti delle pillole..

Poi, hai il 50% di possibilita' che scatenino la tua aggressivita' in
modo inarrestabile.

Ah, potrebbero rendere impossibile l'addormentarti, senza l'uso di
altri farmaci...E non puoi davvero mescolarli agli alcoolici,
l'effetto sarebbe imprevedibile, magari pigli un coltello in cucina e
tagli tre gole...
Post by ork il rosso
Visto cosa succede quando non si ha un Dio al quale aggrapparsi?
Si.
Sta dentro lo specchio che hai davanti.
Solo per quello che sta la dentro puoi tirarti fuori da qualsiasi
abisso...

Se ne vuoi parlarne sai dove sono, in quanto a strani posti dove
seppellire l'anima , qualcosa ne so anche io, visto che l'ho sempre
riportata indietro, magari con i denti...

Raffaele
Gandalf
2006-08-30 11:29:16 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
Quando non si ha più voglia di fare le cose,
di leggere, di scrivere, d'impegnarsi, di amare, di odiare, di
lavorare, di mangiare, di incazzarsi, di vivere insomma...
e vedi tutto nero, così nero che nemmno sbronzarsi serve più,
anzi, ti butta ancora più giù,
a meno che non raggiungi lo stato comatoso che si va a letto
a dormire e non ci si pensa più,
fino al giorno dopo...
può essere utile affidarsi a qualche antidepressivo, o è una perdita
di tempo?
Può essere utile, ma non definitivo; devi dare risposte ai tuoi
interrogativi più profondi. Ti può essere utile cmq uno strizzacervelli.
Ci sono passato, e l' ho superato con un mix tra: farmaci(necessari nel
periodo più nero); famiglia (parlare molto del proprio problema; psichiatra
( se devii dal conosciuto è un punto di riferimento); libri ( la conoscenza
ti aiuta a uscire dalla spirale, dandoti le risposte che cerchi).

Ti posso inviare un libro in allegato, che a mio avviso non deve mancare nel
fai da te del depresso che non vuole agire.
Si tratta della Bhagavad Gita, e se ti identifichi con Arjuna che non vuol
combattere, vedrai come Krishna ti spiega perchè devi farlo.
Post by ork il rosso
E non è che poi gli antidepressivi danno dipendenza psicologica?
Ne danno, ma se rafforzi pian piano la tua volontà, puoi smettere così come
ho fatto io(sempre con l' aiuto di un professionista, mai a tentativi
individuali).
Post by ork il rosso
Visto cosa succede quando non si ha un Dio al quale aggrapparsi?
Quando lo troverai, ti meraviglierai della somiglianza con te stessa, fino a
identificarti; abbi Fede.

Tu sei una Fenice.
--
Gandalf
Raffaele
2006-08-30 12:48:26 UTC
Permalink
Post by Gandalf
Post by ork il rosso
può essere utile affidarsi a qualche antidepressivo, o è una perdita
di tempo?
Può essere utile, ma non definitivo; devi dare risposte ai tuoi
interrogativi più profondi.
Su questo non ci piove e va bene.



Ti può essere utile cmq uno strizzacervelli.

Ho trovato che hanno una propensione insana alla prescrizione di
farmaci....
Post by Gandalf
Ci sono passato, e l' ho superato con un mix tra: farmaci(necessari nel
periodo più nero);
Va bene, cosa soggettiva, a me paroxetina e sorelle scatenano
l'emicrania per squilibio biochimico...





famiglia (parlare molto del proprio problema;

E per chi non ha una cosa del genere a cui fare ricorso? Ci sono
famiglie che non sanno ascoltare, famiglie che non vogliono ascoltare
e famiglie che non possono ascoltare...Poi, ci sono le famiglie che
non esistono realmente..





psichiatra
Post by Gandalf
( se devii dal conosciuto è un punto di riferimento);
Lo psicopoliziotto tenta sempre di mettere meno anche in territori che
sono scollegati dalla depressione, cosa che ti fa imbestialire, quando
sei di cattivo umore.




libri ( la conoscenza
Post by Gandalf
ti aiuta a uscire dalla spirale, dandoti le risposte che cerchi).
Certamente, ma non sono certo che in quei momenti si possegga la
lucidita' da distinguere l'una dall'altra le risposte contradditorie
che escono dai libri, che non perche' sono scritti risultamo essere
piu' veri del loro contenuto...
Post by Gandalf
Ti posso inviare un libro in allegato, che a mio avviso non deve mancare nel
fai da te del depresso che non vuole agire.
Ciascuno di noi ne potrebbe proporre uno...dipende dalla forma del
nostro contenuto...
Post by Gandalf
Si tratta della Bhagavad Gita, e se ti identifichi con Arjuna che non vuol
combattere, vedrai come Krishna ti spiega perchè devi farlo.
personalmente, dalle religioni ariane , in quel periodo trassi un
fanatico attaccamento al Kombumela ed alla dissoluzione ad essa
collegata...ma anche quella e' un'illusione, la ruota tornerebbe
sempre a girare, e le ruote e d i depressi non girano sullo stesso
piano...
Post by Gandalf
Post by ork il rosso
E non è che poi gli antidepressivi danno dipendenza psicologica?
Ne danno, ma se rafforzi pian piano la tua volontà, puoi smettere così come
ho fatto io(sempre con l' aiuto di un professionista, mai a tentativi
individuali).
Il professionista serve per trovare la molecola adatta, non sono tutte
uguali e non tutte funzionano su ciascuno e mai allo stesso modo su
persone diverse.

Serve per imporre la terapia scalare, che da solo non realizzeresti
mai, per far fronte ai problemi della trapia scalare, ma, secondo me, e
non solo su di me, anche la soluzione esclusivamente fisica funziona
molto bene davvero, con il piccolo aiuto di chi riesce a stimolarti,
poi il corpo fa tutto da solo.
Forse e' lo stimolo a non essere molto gradevole, ma e' sempre meno
peggio dello psicopoliziotto...
Post by Gandalf
Post by ork il rosso
Visto cosa succede quando non si ha un Dio al quale aggrapparsi?
Quando lo troverai, ti meraviglierai della somiglianza con te stessa, fino a
identificarti; abbi Fede.
Sta dalla parte opposta dello specchio, il dio che puo' salvarti...
Post by Gandalf
Tu sei una Fenice.
Destinata come ciascuno di noi a risorgere sempre dalle sue ceneri.
Per quanto si cerchi di restare cenere e di trasformarsi in cenere
nei momenti oscuri...Potrai morire solo quando sarari serena a
sufficienza da permettertelo..


Raffaele
Post by Gandalf
--
Gandalf
Gandalf
2006-08-30 15:40:54 UTC
Permalink
Post by Gandalf
Ti può essere utile cmq uno strizzacervelli.
Ho trovato che hanno una propensione insana alla prescrizione di
farmaci....
nel mio caso, sono stato abbastanza fortunato, a trovare una persona esperta
ed il farmaco adatto, dopo pochi tentativi.
Anche tra gli psichiatri ci sono i ciarlatani.
Post by Gandalf
Post by Gandalf
Ci sono passato, e l' ho superato con un mix tra: farmaci(necessari
nel periodo più nero);
Va bene, cosa soggettiva, a me paroxetina e sorelle scatenano
l'emicrania per squilibio biochimico...
io avrei comunque curato la depressione e tenutami l' emicrania, sono scelte
vitali.
Post by Gandalf
famiglia (parlare molto del proprio problema;
E per chi non ha una cosa del genere a cui fare ricorso? Ci sono
famiglie che non sanno ascoltare, famiglie che non vogliono ascoltare
e famiglie che non possono ascoltare...Poi, ci sono le famiglie che
non esistono realmente..
Nei grossi centri, si può fare l' outing nei gruppi di ascolto.
Post by Gandalf
psichiatra
Post by Gandalf
( se devii dal conosciuto è un punto di riferimento);
Lo psicopoliziotto tenta sempre di mettere meno anche in territori che
sono scollegati dalla depressione, cosa che ti fa imbestialire, quando
sei di cattivo umore.
Ho cambiato diversi terapeuti che volevano, solo, indagare sulla mia
infanzia; fino a quando ho trovato quello giusto che mi ha aiutato a capire
chi sono; perno principale della mia depressione.
Post by Gandalf
libri ( la conoscenza
Post by Gandalf
ti aiuta a uscire dalla spirale, dandoti le risposte che cerchi).
Certamente, ma non sono certo che in quei momenti si possegga la
lucidita' da distinguere l'una dall'altra le risposte contradditorie
che escono dai libri, che non perche' sono scritti risultamo essere
piu' veri del loro contenuto...
In quel momento si ha più sensibilità(parlo per me) per capire, il vero
dall'inganno; ed è cmq a questo punto non più un percorso di ragione ma di
spirito.
La depressione(per me) subentra quando non c'è più allineamento tra anima e
mente; l' anelito dell' anima è di crescere mente la ragione della mente
tende a conservare, a stagnare.
Post by Gandalf
Post by Gandalf
Ti posso inviare un libro in allegato, che a mio avviso non deve
mancare nel fai da te del depresso che non vuole agire.
Ciascuno di noi ne potrebbe proporre uno...dipende dalla forma del
nostro contenuto...
Sono d' accordo
Post by Gandalf
Post by Gandalf
Si tratta della Bhagavad Gita, e se ti identifichi con Arjuna che
non vuol combattere, vedrai come Krishna ti spiega perchè devi farlo.
personalmente, dalle religioni ariane , in quel periodo trassi un
fanatico attaccamento al Kombumela ed alla dissoluzione ad essa
collegata...ma anche quella e' un'illusione, la ruota tornerebbe
sempre a girare, e le ruote e d i depressi non girano sullo stesso
piano...
Non hai approfondito abbastanza l' assioma "Tu sei Quello", è chiaro che il
Kumba mela è solo un rito esteriore, non tanto diverso dal pellegrinaggio
alla Mecca, o dal fare la comunione, sono effettivamente illusioni.
Ma alla moltitudine servono per mettere quiete nella propria coscienza.
I ricercatori vanno oltre questi riti, ed in questo caso la Gita, commentata
da un Maestro riconosciuto è un testo iniziatico, che ti solleva dall'
ovvio.
Post by Gandalf
Post by Gandalf
Post by ork il rosso
Visto cosa succede quando non si ha un Dio al quale aggrapparsi?
Quando lo troverai, ti meraviglierai della somiglianza con te
stessa, fino a identificarti; abbi Fede.
Sta dalla parte opposta dello specchio, il dio che puo' salvarti...
Se ci rifletti diciamo la stessa cosa, ma tu la intendi come fiducia nell'
io;
io come fiducia in Dio, che sarebbe il "Tu sei Quello" che non hai
approfondito.
Post by Gandalf
Post by Gandalf
Tu sei una Fenice.
Destinata come ciascuno di noi a risorgere sempre dalle sue ceneri.
Per quanto si cerchi di restare cenere e di trasformarsi in cenere
nei momenti oscuri...Potrai morire solo quando sarari serena a
sufficienza da permettertelo..
Non sempre si muore sereni, e non è così che si comanda la morte;
Tu non lo puoi sapere come non lo so io, ma io ne ho letto qualcosa dei
Maestri che conoscono il Loro momento di abbandonare volontariamente il
proprio involucro.


Sempre con stima, ti abbraccio.
--
Gandalf
FaustoPatat
2006-08-30 15:28:36 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
Quando non si ha più voglia di fare le cose,
di leggere, di scrivere, d'impegnarsi, di amare, di odiare, di lavorare,
di mangiare, di incazzarsi, di vivere insomma...
e vedi tutto nero, così nero che nemmno sbronzarsi serve più,
anzi, ti butta ancora più giù,
a meno che non raggiungi lo stato comatoso che si va a letto
a dormire e non ci si pensa più,
fino al giorno dopo...
può essere utile affidarsi a qualche antidepressivo, o è una perdita di
tempo?
E non è che poi gli antidepressivi danno dipendenza psicologica?
Visto cosa succede quando non si ha un Dio al quale aggrapparsi?
Ti ci vuole un terremoto che ti sconquassi la casa e il modo di pensare.
Personalmente sono curioso di vedere come andrà il mondo, qualunque
sia l'esito. Un suggerimento, fatti un giro in fisiatria, dove ci sono i
tetraplegici e aiuta uno di loro ad alimentarsi, chissà che non ti racconti
cosa gli è accaduto e come. Hai tanto da imparare , ancora......
ork il rosso
2006-08-30 17:31:17 UTC
Permalink
"ork il rosso"


Ok. Vi ringrazio tutti per le vostre manifestazioni di affetto.
Ma ora so cosa "non" farò mai.: Prendere antidepressivi.
Sono due giorni che sono in stato comatoso per aver preso 60 mg
di xeristar. MAI PIU'
Mi sento gli occhi in fuori e a palla, come qualcuno con la tiroide,
ho freddo, tremo, ho mal di testa, la nausea e il vomito.

Ci credo che ti fa andare via la depressione!!!

Esperimento fallito. Non credo che li prenderò mai. I problemi bisogna
risolverli in un altro modo. Adesso aspetto di tornare in forma, fra un
giorno
o due, spero (quanto dura il malefico effetto?) e ne parleremo meglio.
Non voglio fare la fine di disKrepanza.

No. Non mi piacciono. Prefrisco gli oppiacei, allora.
Gli oppiacei non sono farmaci, non hanno gli effetti collaterali, gli
eccipienti,
e tutto il resto. Hanno solo l'effetto di calmarti, ma non risolvono i
brutti
pensieri.... e non ti cambiano nemmeno la testa.

Però con gli oppiacei ho smesso una decina di anni fa, e non mi sembra
il caso di tornarli a rispolverare fuori. Ci ho messo una vita per
togliermeli di mezzo! Dovrò trovare un altra soluzione.

Questi antidepressivi, hai ragione Raffaele, ti cambiano troppo il modo
di essere. Io non voglio cambiare il mio modo di essere, voglio
solo trovare dei nuovi incentivi. Altre religioni?Ormai le ho provate
tutte..
Non credo più alla Religione. Ecco qual'è il mio problema.
Non credo più a niente.

arisentirci a domani. Mi fa male la testa...

ciao

ary
FaustoPatat
2006-08-30 20:39:42 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
"ork il rosso"
Ok. Vi ringrazio tutti per le vostre manifestazioni di affetto.
Ma ora so cosa "non" farò mai.: Prendere antidepressivi.
Sono due giorni che sono in stato comatoso per aver preso 60 mg
di xeristar. MAI PIU'
Mi sento gli occhi in fuori e a palla, come qualcuno con la tiroide,
ho freddo, tremo, ho mal di testa, la nausea e il vomito.
Ci credo che ti fa andare via la depressione!!!
Esperimento fallito. Non credo che li prenderò mai. I problemi bisogna
risolverli in un altro modo. Adesso aspetto di tornare in forma, fra un
giorno
Hai visto ? Gli altri malanni ti hanno distolto dalla depressione, in qualche
modo ti hanno riportato alla quotidianità, che c'è di strano ? Nulla....!!
La peggiore depressione è pensare d'avere la depressione.
Raffaele
2006-08-30 20:41:05 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
"ork il rosso"
Ok. Vi ringrazio tutti per le vostre manifestazioni di affetto.
Ma ora so cosa "non" farò mai.: Prendere antidepressivi.
Sono due giorni che sono in stato comatoso per aver preso 60 mg
di xeristar. MAI PIU'
Mi sento gli occhi in fuori e a palla, come qualcuno con la tiroide,
ho freddo, tremo, ho mal di testa, la nausea e il vomito.
Ci credo che ti fa andare via la depressione!!!
Interazione enzimatica, l'emicrania e' il minimo...Se sei una persona
non hai bisogno di antidepressivi, non perche' non siano utili, ma
perche' servono solo a chi ha veramente necessita' di modificare la
sua chimica, non il suo spirito...
Post by ork il rosso
Esperimento fallito. Non credo che li prenderò mai. I problemi bisogna
risolverli in un altro modo. Adesso aspetto di tornare in forma, fra un
giorno
o due, spero (quanto dura il malefico effetto?) e ne parleremo meglio.
Non voglio fare la fine di disKrepanza.
Anche una settimana, se non hai iniziato con un adose minimale, tipo un
quarto di compressa per una settimana , mezza compressa per una
settimana, tre quarti di compressa per una settimana, verifica chimica
del sangue e pillolla intera sotto stretto controllo. Non si puo'
iniziare con una pillola intera al giorno, puoi diventare pericoloso
per te e gli altri.
Post by ork il rosso
No. Non mi piacciono. Prefrisco gli oppiacei, allora.
Gli oppiacei non sono farmaci, non hanno gli effetti collaterali, gli
eccipienti,
e tutto il resto. Hanno solo l'effetto di calmarti, ma non risolvono i
brutti
pensieri.... e non ti cambiano nemmeno la testa.
No, non lo fanno. Ma anche l'amico Gandalf ( se mi concede il
termine...) ha detto la sua parte di cose giuste. Io non conosco i
tuoi mostri, anche se ho incatenato ben bene una parte dei miei ed
ucciso un'altra...

La tua testa non dev essere cambiata, devi solo smettere di pensare
alla tua testa e pensa al tuo corpo come la cosa piu' preziosa di cui
disponi. Comincia dall'ultimo musvcolo dell'ultimo ditino, poi riprendi
conoscenza e consapevolessa dell'interezza del tuo corpo, curalo,
coccolalo ed amalo, tutto, fino all'ultima malenca piga di pelle
. Dopo, quando lo avrai ritrovato, potrai dedicarti alla testa, con una
consistente speranza di mettere a posto anche il suo contenuto.
Post by ork il rosso
Però con gli oppiacei ho smesso una decina di anni fa, e non mi sembra
il caso di tornarli a rispolverare fuori. Ci ho messo una vita per
togliermeli di mezzo! Dovrò trovare un altra soluzione.
No, non e' il caso, se devi amare il tuo corpo. Se poi non lo vuoi
fare, la vedo triste..
Post by ork il rosso
Questi antidepressivi, hai ragione Raffaele, ti cambiano troppo il modo
di essere. Io non voglio cambiare il mio modo di essere, voglio
solo trovare dei nuovi incentivi. Altre religioni?Ormai le ho provate
tutte..
No, non puoi averlo fatto. A te oggi serve dedicarti a Dioniso, od a
qualche suo fratello...Ma non come studiosa , come Fedele, per poter
riavere te stessa...
Post by ork il rosso
Non credo più alla Religione. Ecco qual'è il mio problema.
Non credo più a niente.
Non e' rilevante, se stai scrivendo qui, invece di chiudere la testa in
un sacchetto di plastica ( e' il modo piu' frequente tra i
depressi...), vuol dire che nel tuo cervello ancora ci credi. Se credi
al tuo cervello, i tuoi neuroni non sono tutti fuori posto, hai la
possibilita' di dover restare tra noi, depressione o meno.
Post by ork il rosso
arisentirci a domani. Mi fa male la testa...
Rilamig, 2,5 mg. Cura solo l'emicrania, proprio niente altro.
Prescrivibile, costa 33 euro per sei compresse.
Tutto il resto ha effetti collaterali . Basta che non hai la pensione
alta, e' un vasocostrittore meccanico...

Ciao fenice, non e' la prima volta che rinasci..


Raffaele
Araba Fenice Venerea
2006-08-30 20:53:24 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
Questi antidepressivi, hai ragione Raffaele, ti cambiano troppo il modo
di essere. Io non voglio cambiare il mio modo di essere, voglio
solo trovare dei nuovi incentivi. Altre religioni?Ormai le ho provate
tutte..
No, non puoi averlo fatto. A te oggi serve dedicarti a Dioniso, od a
qualche suo fratello...Ma non come studiosa , come Fedele, per poter
riavere te stessa...
Vecchio Chirone mi hai tolto le parole di bocca e non e' la prima volta...



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Raffaele
2006-08-31 07:53:12 UTC
Permalink
Post by Araba Fenice Venerea
Post by ork il rosso
Questi antidepressivi, hai ragione Raffaele, ti cambiano troppo il modo
di essere. Io non voglio cambiare il mio modo di essere, voglio
solo trovare dei nuovi incentivi. Altre religioni?Ormai le ho provate
tutte..
No, non puoi averlo fatto. A te oggi serve dedicarti a Dioniso, od a
qualche suo fratello...Ma non come studiosa , come Fedele, per poter
riavere te stessa...
Vecchio Chirone mi hai tolto le parole di bocca e non e' la prima volta...
Ricchi, satolli ed annoiati, perche' i depressi sono cosi', rispetto
al resto del mondo che deve faticare davvero per vivere?

Mai sentito parlare di un Masai o di un Boscimano depresso...

A ruolo di Chirone mi pruomovesti..in debito con te mi poni..


Raffaele
FaustoPatat
2006-08-31 08:38:57 UTC
Permalink
Post by Raffaele
Post by Araba Fenice Venerea
Vecchio Chirone mi hai tolto le parole di bocca e non e' la prima volta...
Ricchi, satolli ed annoiati, perche' i depressi sono cosi', rispetto
al resto del mondo che deve faticare davvero per vivere?
Mai sentito parlare di un Masai o di un Boscimano depresso...
A ruolo di Chirone mi pruomovesti..in debito con te mi poni..
Bravo Raffaele , quella sopra è la terapia GIUSTA. Almeno la
proverei.....
Abbandonarla in mezzo al deserto con esigui mezzi di sussistenza.
Lo spirito di autoconservazione della specie la salverà.
Jack Ryan
2006-08-31 08:54:19 UTC
Permalink
Post by Raffaele
Mai sentito parlare di un Masai o di un Boscimano depresso...
Ma dove credi di trovare una notizia che riguardi il suicidio di un masai o
di un boscimano ? sul corriere della sera ??

La depressione colpisce a tutte le latitudini e longitudini della terra
senza distinzione di razza e religione.
Raffaele
2006-08-31 17:15:54 UTC
Permalink
Post by Jack Ryan
Post by Raffaele
Mai sentito parlare di un Masai o di un Boscimano depresso...
Ma dove credi di trovare una notizia che riguardi il suicidio di un masai o
di un boscimano ? sul corriere della sera ??
La depressione colpisce a tutte le latitudini e longitudini della terra
senza distinzione di razza e religione.
fa differenza solo di censo. Depresso puo' essere il capo tribu'
perche' non riesce acomperare la centesima moglie , non il vagante
pastore od il cacciatore in savana. Lo stato elementare non e'
compatibile proprio con la formazione dello stato depressivo, in
quanto non si arriva ed essere pazienti, perche' non si vive a
sufficienza, se si e' distratti dalla realta' immanente.

Ora, visto che in condizioni estreme la depressione non si presenta
come patologia, non dico che sia un vezzo dei ricchi satolli, ma una
piaga degli annoiati impotenti.


Se costringi un'orca in una piscina, piega la pinna e presenta chiari
sintomi di depressione ( paragonando la sintomatologia al contesto dei
mammiferi marini).
Se costringi gli uomini in questo di inferno, e' chiaro che i piu'
sensibili agli stimoli di massa cadranno in depressione perche' non
sono nel loro territorio. ( non mi interessa accertare se vorrebbero
uccidere 4,950 dei 5 milioni di abitanti di Roma o se vorrebbero il
loro albero), dico solo che qui non e' il loro posto, non e' il lro
lavoro, non c'e' la loro gente. Ma non possono scappare, ci sono
sbarre , filo spinato e convenzioni sufficienti a deprimere Alessandro
Magno, pensa uno di noi...


Quindi, le mie esperienze, che sono state anche positive, mi
spingono a sostenere l'ipotesi che la depressione non puo' essere
affrontata solo con i farmaci in una grossa percentuale di pazienti.

Ed accuserei lo psicopoliziotto , se un suo paziente si arma e fa una
strage, perche' non e' neanche quella medica la terapia univoca. io
penso che si tratti di una condizione complessa, che deve essere
valutata da persone diverse su livelli diversi, ma PER PRIMA COSA debba
essere capita dal paziente, che se viene rincoglionito di prozac ,
perde la sua possibilita' di guarire, e diventa un malato cronico
con l'aggravante di assuefazione da farmaci psicotropi.

Raffaele
Jack Ryan
2006-08-31 19:17:40 UTC
Permalink
"Raffaele" <***@alice.it> ha scritto nel messaggio news:***@h48g2000cwc.googlegroups.com...
dal paziente, che se viene rincoglionito di prozac ,
Post by Raffaele
perde la sua possibilita' di guarire, e diventa un malato cronico
con l'aggravante di assuefazione da farmaci psicotropi.
a parte che il prozac è oramai una molecola superata, ti faccio notare che i
farmaci che migliorano lo stato dell'umore (perchè agiscono sulla
serotonina), spesso fanno si che si sia tutt'altro che rincoglioniti, anzi
più lucidi che mai. Rincoglionimento, debolezza e passività rispetto alla
realtà, sono date proprio invece dalla depressione e per questo bisogna
combatterla.
ary
2006-08-31 19:02:39 UTC
Permalink
Post by Raffaele
Post by Jack Ryan
Post by Raffaele
Mai sentito parlare di un Masai o di un Boscimano depresso...
Ma dove credi di trovare una notizia che riguardi il suicidio di un masai o
di un boscimano ? sul corriere della sera ??
La depressione colpisce a tutte le latitudini e longitudini della terra
senza distinzione di razza e religione.
fa differenza solo di censo. Depresso puo' essere il capo tribu'
perche' non riesce acomperare la centesima moglie , non il vagante
pastore od il cacciatore in savana. Lo stato elementare non e'
compatibile proprio con la formazione dello stato depressivo, in
quanto non si arriva ed essere pazienti, perche' non si vive a
sufficienza, se si e' distratti dalla realta' immanente.
Ora, visto che in condizioni estreme la depressione non si presenta
come patologia, non dico che sia un vezzo dei ricchi satolli, ma una
piaga degli annoiati impotenti.
Se costringi un'orca in una piscina, piega la pinna e presenta chiari
sintomi di depressione ( paragonando la sintomatologia al contesto dei
mammiferi marini).
Se costringi gli uomini in questo di inferno, e' chiaro che i piu'
sensibili agli stimoli di massa cadranno in depressione perche' non
sono nel loro territorio. ( non mi interessa accertare se vorrebbero
uccidere 4,950 dei 5 milioni di abitanti di Roma o se vorrebbero il
loro albero), dico solo che qui non e' il loro posto, non e' il lro
lavoro, non c'e' la loro gente. Ma non possono scappare, ci sono
sbarre , filo spinato e convenzioni sufficienti a deprimere Alessandro
Magno, pensa uno di noi...
Ho imparato dagli errori di qualcun altro.
Nello specifico : dal disKre.
Sto rileggendo con nostalgia e affetto gli ultimi post che ha scritto prima
di andare completamente nei fagioli, e ci provasse, la prima volta.
La sera dell'ultimo dell'anno.
Preso da un ultimo impeto di protagonismo, che fa?
Telefona al Bertolazzi, a Genova, per dirgli "addio mondo crudele!"
Il bertolazzi telefona al 118, che vanno a casa del DisKre,a Brescia,
sfondano la porta e portano il disKre allo Spedale psichiatrico.
Due mesi dopo torna a farsi sentire, incazzato come una bestia col
bertolazzi.
questa volta per un addio definitivo,
perchè quando si usa il plurale majestatis è veramente la fine.
"useremo la corda". Le sue ultime parole famose.

Ora, praticamente il suo, è stato un suicidio "quasi" in diretta.
Era un simpaticissimo Geremia, che sempre si lamentava, e mi
faceva dimenticare tutti i miei malanni, perchè a sentire lui, non c'era
nessuno messo peggio di un vecchio 68'ino Komunista che faceva
il fakkino. Nessuno gli dava più credito, ormai, le avevamo provate
tutte ; con gli incoraggiamenti, con i consigli, gli insulti.
Tutto inutile. In marzo se ne è andato nel silenzio più glaciale,
perchè in quel periodo it.arti, scrivere era preda dei troll, e
non ho potuto parlarne con nessuno.
E' stato da quel momento, giuro, che ho cominciato a deprimermi.

Anche lui era un pesciolino, come te, quindi c'era molta "empatia".
Anche se tu hai più classe. disKre era +un "modello Guccini".
Depresso cronico, con lo stravecchio a portata di braccio.

Quindi c'è un precedente quasi famoso.

<essere capita dal paziente, che se viene rincoglionito di prozac ,
<perde la sua possibilita' di guarire, e diventa un malato cronico
<con l'aggravante di assuefazione da farmaci psicotropi.

Ah sìììì? Che strano... guarda un po' era quello che pensavo...
ho voluto fare la prova, ma mi fido ampiamente di quello che dici.
Eheheh


ary

(è già passata. :-))))
pope
2006-08-31 08:57:44 UTC
Permalink
Post by Raffaele
Mai sentito parlare di un Masai o di un Boscimano depresso...
che stronzata, non si è mai sentito parlare nemmeno
che un masai o un boscimano abbiano avuto il raffreddore
FaustoPatat
2006-08-31 20:39:21 UTC
Permalink
Post by pope
Post by Raffaele
Mai sentito parlare di un Masai o di un Boscimano depresso...
che stronzata, non si è mai sentito parlare nemmeno
che un masai o un boscimano abbiano avuto il raffreddore
Pope , a parte gli scherzi , sono statistiche serie, stesso fenomeno
durante la guerra o in concomitanza a disastri ambientali , terremoti ecc,
Da noi, dopo il terremoto del Friuli i casi sono notevolmente diminuiti.
La gente aveva ben altro a cui pensare e vivo in una regione dove i casi
sono\erano percentualmente moolto alti.
pope
2006-09-01 06:35:05 UTC
Permalink
Post by FaustoPatat
Post by pope
che stronzata, non si è mai sentito parlare nemmeno
che un masai o un boscimano abbiano avuto il raffreddore
Pope , a parte gli scherzi , sono statistiche serie, stesso fenomeno
durante la guerra o in concomitanza a disastri ambientali , terremoti ecc,
Da noi, dopo il terremoto del Friuli i casi sono notevolmente diminuiti.
La gente aveva ben altro a cui pensare e vivo in una regione dove i casi
sono\erano percentualmente moolto alti.
tutto quello che vuoi, ma tu non puoi paragonare il mondo
civilizzato come il nostro con quello nomade dei Masai,
e non mi riferisco al fatto che un Masai non possa soffrire di
depressione ma ai mezzi che loro hanno per rilevarlo.

Noi abbiamo medici di famiglia, Ospedali, psiachiatri, psicologi
e quant'altro, loro hanno forse uno sciamano, e la depressione
non si diagnostica gettando i sassolini sul tappeto
ary
2006-09-01 11:54:56 UTC
Permalink
"FaustoPatat"
Post by FaustoPatat
Pope , a parte gli scherzi , sono statistiche serie, stesso fenomeno
durante la guerra o in concomitanza a disastri ambientali , terremoti ecc,
Da noi, dopo il terremoto del Friuli i casi sono notevolmente diminuiti.
La gente aveva ben altro a cui pensare e vivo in una regione dove i casi
sono\erano percentualmente moolto alti.
Ma non lo sai che nella civilissima Svezia c'è la più alta percentuale di
suicidi dovuti al fenomeno del Mobbing? Verticale, orizzontale e alla
pecorina?

Ora dimmi te, se uno si deve suicidare per il lavoro!!!
posso capire le cause spirituali e psicologiche, ma quelle materiali si
dovrebbero risolvere in un altro modo... o no?

ary
ork il rosso
2006-08-31 12:38:21 UTC
Permalink
"Raffaele"
Post by ork il rosso
Non credo più alla Religione. Ecco qual'è il mio problema.
Non credo più a niente.
Non e' rilevante, se stai scrivendo qui, invece di chiudere la testa in
un sacchetto di plastica ( e' il modo piu' frequente tra i
depressi...), vuol dire che nel tuo cervello ancora ci credi. Se credi
al tuo cervello, i tuoi neuroni non sono tutti fuori posto, hai la
possibilita' di dover restare tra noi, depressione o meno.

E' una delle mie solite crisi evolutive. Più grossa delle altre , stavolta.
Intanto lunedì mi licenzio. Se il lavoro deve crearti dei problemi così
grandi, è meglio restare disoccupati e trovare qualcos'altro da fare.


"Stringi i denti. E ricordati che sei un dio in incognito"

ary
Post by ork il rosso
arisentirci a domani. Mi fa male la testa...
Rilamig, 2,5 mg. Cura solo l'emicrania, proprio niente altro.
Prescrivibile, costa 33 euro per sei compresse.
Tutto il resto ha effetti collaterali . Basta che non hai la pensione
alta, e' un vasocostrittore meccanico...

Ciao fenice, non e' la prima volta che rinasci..


Raffaele
Jack Ryan
2006-08-30 20:46:04 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
"ork il rosso"
Ok. Vi ringrazio tutti per le vostre manifestazioni di affetto.
Ma ora so cosa "non" farò mai.: Prendere antidepressivi.
sta a sentire, sei malato, hai una sindrome depressiva, per cui curati, vai
da un buon psichiatra soprattutto giovane che conosca bene i nuovi farmaci
antidepressivi serotoninergici ed affidati a quelli. Abbi fiducia nella
medicina perchè funziona e ricordati che per fare effetto un antidepressivo
ci mette 15-20 giorni, ma poi rinasci, devi solo trovare solo trovare quello
adatto a te. Con me ha funzionato l'Effexor.
Ricordati che di depressione si può anche morire, quindi ticonsiglio
vivamente di credere alla possibile guarigione.
Raffaele
2006-08-31 07:49:33 UTC
Permalink
Post by Jack Ryan
Post by ork il rosso
"ork il rosso"
Ok. Vi ringrazio tutti per le vostre manifestazioni di affetto.
Ma ora so cosa "non" farò mai.: Prendere antidepressivi.
sta a sentire, sei malato, hai una sindrome depressiva, per cui curati, vai
da un buon psichiatra soprattutto giovane che conosca bene i nuovi farmaci
antidepressivi serotoninergici ed affidati a quelli. Abbi fiducia nella
medicina perchè funziona e ricordati che per fare effetto un antidepressivo
ci mette 15-20 giorni, ma poi rinasci, devi solo trovare solo trovare quello
adatto a te. Con me ha funzionato l'Effexor.
Ricordati che di depressione si può anche morire, quindi ticonsiglio
vivamente di credere alla possibile guarigione.
Non farla tanto semplice, la depressioen non e' solo una malattia
dello spirito.
Gli psicopoliziotti, per quanto giovani e profondi conoscitori delle
nuove molecole della felicita' (( strasic....) non sono in grado di
tirarti fuori del tutto . Se usi solo loro, da loro ritorni, prima o
poi...
Non tutti i corpi reagiscono allo stesso modo e non tutte le
depressioni sono sintomo della stessa malattia. Se poi di depressione
si muore, non ci vedo nulla di tragico: vorresti forse vivere in
eterno?

Se ORK il rosso e' depressa, ne a ragioni d'avanzo, quindi, con solo
le molecole magiche degli sciamani non ne puo' uscire. Deve voler
uscire da dove il suo contesto l'ha rinchiusa, a costo di tagliare un
pezzo di contesto per scappare...

Deve lavorarci sopra anche lei, tanto non e' la prima volta che sta in
un inferno qualsiasi, io sono certo che ne sapra' uscire, altrimenti
noi non ne sapremmo neanche nulla, ma pensare che qualcun altro con la
santa polverina possa riportarla in questo di inferno non lo penso
proprio.

E non fidarti mai tanto della medicina , quando si tratta di malattie
dell'anima, sono piu' gli storppi ( mentali) che escono dalle loro mani
, piuttosto che persone, ed io stropio nell'anima per uno
psicopoliziotto non mi ci voglio trovare... ..

Raffaele
Jack Ryan
2006-08-31 08:50:48 UTC
Permalink
Post by Raffaele
Se poi di depressione
si muore, non ci vedo nulla di tragico: vorresti forse vivere in
Post by Raffaele
eterno?
Morire di depressione voul dire suicidarsi. Belinone !!
Raffaele
2006-08-31 17:00:54 UTC
Permalink
Post by Raffaele
Post by Raffaele
Se poi di depressione
si muore, non ci vedo nulla di tragico: vorresti forse vivere in
Post by Raffaele
eterno?
Morire di depressione voul dire suicidarsi. Belinone !!
Mi spieghi che differenza fa, quando sei morto?

Raffaele
Jack Ryan
2006-08-31 17:28:27 UTC
Permalink
Post by Raffaele
Post by Raffaele
Post by Raffaele
Se poi di depressione
si muore, non ci vedo nulla di tragico: vorresti forse vivere in
Post by Raffaele
eterno?
Morire di depressione voul dire suicidarsi. Belinone !!
Mi spieghi che differenza fa, quando sei morto?
ma ti devo spiegare anche che differenza passa tra una morte accidentale o
naturale ed un suicidio ? ma da 1 a 10 quanto sei scemo ??
Raffaele
2006-08-31 20:58:36 UTC
Permalink
Post by Jack Ryan
Post by Raffaele
Mi spieghi che differenza fa, quando sei morto?
ma ti devo spiegare anche che differenza passa tra una morte accidentale o
naturale ed un suicidio ? ma da 1 a 10 quanto sei scemo ??
Si, mi devi spiegare la differenza tra tre cadaveri. Uno suicidato,
uno morto ed uno ammazzato...Il cadavere e' un involucro di pelle
contenente 80 chili di concime organico di prima scelta, con proprieta'
autosterilizzanti...


Mi devi spiegare cosa cambia per la gente, come distingui due cadaveri
morti di morte uguale, di cui uno si e' suicidato e l'altro e' caduto
dalla finestra, e , non ultimo, cosa e' diverso per il morto, cosa
e' diverso per la societa', cosa e' diverso per te...

Poi, davvero, mi devi spiegare la differenza tra morte accidentale,
omicidio e suicidio, il morto resta morto in ogni caso. Tu cosa
giudichi???


Ah, sulla tua scala, io posso essere scemo 1.000.000, ma non me ne
frega un cazzo e non mi fa differenza..

Raffaele
Jack Ryan
2006-09-01 09:27:40 UTC
Permalink
Post by Raffaele
Si, mi devi spiegare la differenza tra tre cadaveri. Uno suicidato,
uno morto ed uno ammazzato...Il cadavere e' un involucro di pelle
contenente 80 chili di concime organico di prima scelta, con proprieta'
autosterilizzanti...
Capisco che questa è la considerazione che hai del tuo corpo, 80 kg di
merda. Puoi tranquillamente buttarti in un inceneritore.
Post by Raffaele
Ah, sulla tua scala, io posso essere scemo 1.000.000, ma non me ne
frega un cazzo e non mi fa differenza..
è solo un dato di fatto, non fa differenza per nessuno.
ork il rosso
2006-08-31 12:28:27 UTC
Permalink
Post by Jack Ryan
Post by ork il rosso
"ork il rosso"
Ok. Vi ringrazio tutti per le vostre manifestazioni di affetto.
Ma ora so cosa "non" farò mai.: Prendere antidepressivi.
sta a sentire, sei malato, hai una sindrome depressiva,
Sì, sono malata di mancanza d'amore..
Per troppo tempo mi sono chiusa nella mia torre d'avorio, perchè
sono tutti quanti delle bestiacce, pensano solo ai soldi, agli interessi,
alle cose esteriori, per cui adesso, che mi sento prendere da una forma
di fanciullesca sensibilità, nuova per me, e non so bene come maneggiarla.



per cui curati, vai
Post by Jack Ryan
da un buon psichiatra soprattutto giovane che conosca bene i nuovi farmaci
antidepressivi serotoninergici ed affidati a quelli. Abbi fiducia nella
medicina perchè funziona e ricordati che per fare effetto un
antidepressivo
Post by Jack Ryan
ci mette 15-20 giorni, ma poi rinasci, devi solo trovare solo trovare quello
adatto a te. Con me ha funzionato l'Effexor.
Io non credo alla medicina e ai farmaci. C'è una signora di 60 anni di
Verona
che fa terapia di Kore energetico (si scrive così?)
E' una mezza stregona, è sempre in messico, e mia sorella mi ha rimediato
un appuntamento. Ho sempre rifiutato, ma credo che adesso sia arrivato
il momento di sperimentare qualcosa di nuovo. Sui nodi della psiche, che si
sono
formati a mò
di difesa estrema. Perchè la mia tolleranza al dolore (mio e degli altri)
è Zero.
Post by Jack Ryan
Ricordati che di depressione si può anche morire, quindi ticonsiglio
vivamente di credere alla possibile guarigione.
La guarigione può essere solamente psicologica o spirituale.


Non farla tanto semplice, la depressioen non e' solo una malattia
dello spirito.
Gli psicopoliziotti, per quanto giovani e profondi conoscitori delle
nuove molecole della felicita' (( strasic....) non sono in grado di
tirarti fuori del tutto . Se usi solo loro, da loro ritorni, prima o
poi...
Non tutti i corpi reagiscono allo stesso modo e non tutte le
depressioni sono sintomo della stessa malattia. Se poi di depressione
si muore, non ci vedo nulla di tragico: vorresti forse vivere in
eterno?

Se ORK il rosso e' depressa, ne a ragioni d'avanzo, quindi, con solo
le molecole magiche degli sciamani non ne puo' uscire. Deve voler
uscire da dove il suo contesto l'ha rinchiusa, a costo di tagliare un
pezzo di contesto per scappare...

Deve lavorarci sopra anche lei, tanto non e' la prima volta che sta in
un inferno qualsiasi, io sono certo che ne sapra' uscire, altrimenti
noi non ne sapremmo neanche nulla, ma pensare che qualcun altro con la
santa polverina possa riportarla in questo di inferno non lo penso
proprio.

E non fidarti mai tanto della medicina , quando si tratta di malattie
dell'anima, sono piu' gli storppi ( mentali) che escono dalle loro mani
, piuttosto che persone, ed io stropio nell'anima per uno
psicopoliziotto non mi ci voglio trovare... ..

Io non penso proprio di essere storpia nell'anima. Casomai il contrario.
In un mondo di pazzi sono quelli che si svegliano ad essere inadatti.
E quando cambiano i parametri, vediamo chi è veramente il fuori di testa!
Perchè la pazzia quotidiana è comunemente accettata da tutti, non significa
che sia la forma più felice di esistenza.
Adattarsi. Dicono.
Cosa fanno gli altri? Dicono.
Si adattano. Dicono.
E allora devi adattarti anche tu. Altrimenti...

Non credo nemmeno agli psicopoliziotti. Credo che istintivamente la conosca
la giusta terapia. Altrimenti non scriverei qui sopra.
Parlare. Scoprirsi. Interrogarsi. Cercare dei contatti e dei nuovi amici
Anche se solo virtuali.

Mi sento già meglio.


Ary

Raffaele
Araba Fenice Venerea
2006-08-31 12:57:24 UTC
Permalink
HAI ROTTO I COGLIONIIIIIIIIIIIIIII !!!















VAFFANCULOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!



TUTTI SOFFRIAMOOOOOOOO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!













Eh eh eh...



Sembrava il solito post retorico e qualunquista eh ???

So anche che la prima impressione di un post e' importante,ed io per te l'ho
sacrificata...

Vedi di farne tesoro sozzona...

Stai alla larga dalla strega,non chiedermi perche',sei un deja vu',stai
lontana e basta per un'infinita' di ragioni...



Sei bella.,hai in te il libretto di istruzioni,devi solo trovarlo,il resto
e' fuffa...

Non capire la frase qui sopra e' solo DANNAZIONE...

A parte le cose che ti ha detto Raffaele tutto il resto e' FUFFA...

Ora piantala di angustiare il mio stomaco(non il cuore badaben) con la tua
sofferenza,ho un kilo e mezzo di carne rossa sullo stomaco,non rendermi
difficile la digestione,su sciocchina,non tracollare e torna con la vulva
piu' turgida che mai...

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
ary
2006-08-31 14:43:19 UTC
Permalink
Post by Araba Fenice Venerea
HAI ROTTO I COGLIONIIIIIIIIIIIIIII !!!
Più o meno come li rompevi tu col libano e israele.

Ti assicuro che non è mia abitudine piangermi addosso.
Volevo solo alcune delucidazioni in merito agli AD, perchè ero sicura,
chissà perchè, che qualcuno qui sopra li avesse già sperimentati.

E quello che ho letto è molto interessante.

Grazie per la comprensione da rinoceronte, che non dubitavo
arrivasse da parte tua.


a.
Post by Araba Fenice Venerea
VAFFANCULOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
TUTTI SOFFRIAMOOOOOOOO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ah ecco... mi pareva che mancasse qualcosa di importante.
Post by Araba Fenice Venerea
Eh eh eh...
Sembrava il solito post retorico e qualunquista eh ???
So anche che la prima impressione di un post e' importante,ed io per te l'ho
sacrificata...
Vedi di farne tesoro sozzona...
Stai alla larga dalla strega,non chiedermi perche',sei un deja vu',stai
lontana e basta per un'infinita' di ragioni...
Sei bella.,hai in te il libretto di istruzioni,devi solo trovarlo,il resto
e' fuffa...
Non capire la frase qui sopra e' solo DANNAZIONE...
A parte le cose che ti ha detto Raffaele tutto il resto e' FUFFA...
Ora piantala di angustiare il mio stomaco(non il cuore badaben) con la tua
sofferenza,ho un kilo e mezzo di carne rossa sullo stomaco,non rendermi
difficile la digestione,su sciocchina,non tracollare e torna con la vulva
piu' turgida che mai...
Ma se non mi tira più!

forse è per quello che sono andata in tilt?

PS Lo sai che cosa mi ha salvato, in tutti questi anni infernali?
Il senso dell'Humor. E quando mi va via divento una piagnona..

Ma poi mi torna.

ary
Araba Fenice Venerea
2006-08-31 18:08:04 UTC
Permalink
Grazie per la comprensione da rinoceronte, che non dubitavo
arrivasse da parte tua.
Ah...
********il resto
e' fuffa...
Alle volte anche la Fenice,se zavorrata di cibo e vin rosso puo' esprimere
giudizi affrettati,specie se magari un pochino "compassionevole" per eccesso
di sentimenti ancora troppo umani...

Eeeeh...La femmina mercurosa, mi metto spesso per lei in condizioni di farmi
fregare,e' un vizio che devo finire di togliermi...

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Araba Fenice Venerea
2006-08-31 18:19:13 UTC
Permalink
Alle volte anche **** l'Araba Fenice Venerea **** ,se zavorrata di cibo e
vin rosso puo' esprimere
giudizi affrettati,specie se magari un pochino "compassionevole" per eccesso
di sentimenti ancora troppo umani...
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
ary
2006-08-31 19:20:52 UTC
Permalink
Post by Araba Fenice Venerea
Eeeeh...La femmina mercurosa, mi metto spesso per lei in condizioni di farmi
fregare,e' un vizio che devo finire di togliermi...
Sei un Ariete, per caso?

Solo un ariete può mettere "me" in condizioni di antagonismo col maschio.
E perchè mai? Perchè ho mercurio in Ariete, e anche la Luna.
Una Luna Amazzone, quindi...
hihihi
Se è così, ben venga. Perchè sono gli "esseri" che riescono a stimolare
di più la mia becera femminilità intellettuale.
E la cosa mi rende un po' nervosa...


A proposito di stranezze, eh? Sono curiosa....

ary
Jack Ryan
2006-08-31 15:02:36 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
Sì, sono malata di mancanza d'amore..
Per troppo tempo mi sono chiusa nella mia torre d'avorio, perchè
sono tutti quanti delle bestiacce, pensano solo ai soldi, agli interessi,
alle cose esteriori, per cui adesso, che mi sento prendere da una forma
di fanciullesca sensibilità, nuova per me, e non so bene come maneggiarla.
Il bisogno di amore è intrinseco nel disagio che vivi, nella tua visione
negativa della realtà hai bisogno di una trasfusione di affetto e di
fiducia, ma paradossalmente proprio la tua negatività spesso allontana gli
altri perchè ti trovano lamentosa e pesante.
Scusa se ribadisco la mia opinione, ma un serotoninergico ti farebbe vedere
le cose diversamente, e poi potresti scegliere qualsiasi altra terapia new
age che credi, ma credo che finchè sei così fragile corri il rischio anche
che qualcuno possa approfittare di te.
Raffaele
2006-08-31 17:46:15 UTC
Permalink
Post by Raffaele
Non farla tanto semplice, la depressioen non e' solo una malattia
dello spirito.
Gli psicopoliziotti, per quanto giovani e profondi conoscitori delle
nuove molecole della felicita' (( strasic....) non sono in grado di
tirarti fuori del tutto . Se usi solo loro, da loro ritorni, prima o
poi...
Non tutti i corpi reagiscono allo stesso modo e non tutte le
depressioni sono sintomo della stessa malattia. Se poi di depressione
si muore, non ci vedo nulla di tragico: vorresti forse vivere in
eterno?
Se ORK il rosso e' depressa, ne a ragioni d'avanzo, quindi, con solo
le molecole magiche degli sciamani non ne puo' uscire. Deve voler
uscire da dove il suo contesto l'ha rinchiusa, a costo di tagliare un
pezzo di contesto per scappare...
Deve lavorarci sopra anche lei, tanto non e' la prima volta che sta in
un inferno qualsiasi, io sono certo che ne sapra' uscire, altrimenti
noi non ne sapremmo neanche nulla, ma pensare che qualcun altro con la
santa polverina possa riportarla in questo di inferno non lo penso
proprio.
E non fidarti mai tanto della medicina , quando si tratta di malattie
dell'anima, sono piu' gli storppi ( mentali) che escono dalle loro mani
, piuttosto che persone, ed io stropio nell'anima per uno
psicopoliziotto non mi ci voglio trovare... ..
Io non penso proprio di essere storpia nell'anima. Casomai il contrario.
In un mondo di pazzi sono quelli che si svegliano ad essere inadatti.
E quando cambiano i parametri, vediamo chi è veramente il fuori di testa!
Perchè la pazzia quotidiana è comunemente accettata da tutti, non significa
che sia la forma più felice di esistenza.
Adattarsi. Dicono.
Cosa fanno gli altri? Dicono.
Si adattano. Dicono.
E allora devi adattarti anche tu. Altrimenti...
Non a caso ti ho consigliato di stare lontana dagli psicopoliziotti. Io
ho la terapia buona per me, mi e' costata sangue sudore e lacrime,
non vedo come e perche' tu debba o possa percorrere una starda diversa
per trovare la tua medicina, buona solo per te, visto che il branco ci
percepisce come scimmie verdi...
Io non mi adatto, vedi tu..:-)) dai, che la tempesta e' vicina ed i
parametri cambieranno, cosi' ci facciamo 4 risate...
Post by Raffaele
Non credo nemmeno agli psicopoliziotti. Credo che istintivamente la conosca
la giusta terapia. Altrimenti non scriverei qui sopra.
Parlare. Scoprirsi. Interrogarsi. Cercare dei contatti e dei nuovi amici
Anche se solo virtuali.
Scava. Solo nel profondo trovi la larva dello scrabeo nero... E Dioniso
e' il dio della vita, non quello dell'ebrezza...( che gliela abbiano
attaccata e' un discorso diverso...)
Post by Raffaele
Mi sento già meglio.
Flactar, non flectar... Meglio morti che ebeti.

Ed il tuo di cervello non ti lascera' morire, per ora, non ha compiuto
il suo lavoro..

Raffaele
ary
2006-08-31 19:34:36 UTC
Permalink
"Raffaele"

Io non mi adatto, vedi tu..:-)) dai, che la tempesta e' vicina ed i
parametri cambieranno, cosi' ci facciamo 4 risate...

E' pronta la zattera?
Post by ork il rosso
Non credo nemmeno agli psicopoliziotti. Credo che istintivamente la conosca
la giusta terapia. Altrimenti non scriverei qui sopra.
Parlare. Scoprirsi. Interrogarsi. Cercare dei contatti e dei nuovi amici
Anche se solo virtuali.
Scava. Solo nel profondo trovi la larva dello scrabeo nero... E Dioniso
e' il dio della vita, non quello dell'ebrezza...( che gliela abbiano
attaccata e' un discorso diverso...)

Bè... non è un caso che Arianna sia stata salvata da Dioniso, quando
quel bifolco di Teseo l'ha buttata giù da un rupe.
Ma in quale forma è Dioniso... Oggi?
Post by ork il rosso
Mi sento già meglio.
Flactar, non flectar... Meglio morti che ebeti.

Ed il tuo di cervello non ti lascera' morire, per ora, non ha compiuto
il suo lavoro..


Oh no. Per quanto ne so io ho un Karma ancora molto lungo..
Mi sono solo rinfrescata le idee, e grazie anche a te...
Ho salvato alcune tue espressioni, se non ti dispiace.


ary
Raffaele
Raffaele
2006-09-01 08:02:21 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
"Raffaele"
Io non mi adatto, vedi tu..:-)) dai, che la tempesta e' vicina ed i
parametri cambieranno, cosi' ci facciamo 4 risate...
E' pronta la zattera?
La mia si, ma non va per mare... brutto posto il mare , in certi
frangenti...
Post by ork il rosso
Post by ork il rosso
Non credo nemmeno agli psicopoliziotti. Credo che istintivamente la
conosca
Post by ork il rosso
la giusta terapia. Altrimenti non scriverei qui sopra.
Parlare. Scoprirsi. Interrogarsi. Cercare dei contatti e dei nuovi amici
Anche se solo virtuali.
Scava. Solo nel profondo trovi la larva dello scrabeo nero... E Dioniso
e' il dio della vita, non quello dell'ebrezza...( che gliela abbiano
attaccata e' un discorso diverso...)
Bè... non è un caso che Arianna sia stata salvata da Dioniso, quando
quel bifolco di Teseo l'ha buttata giù da un rupe.
Ma in quale forma è Dioniso... Oggi?
Oggi? Dioniso e' un annoiato signore che hanno privato della compagnia
delle baccanti..

In contesto urbano, possiamo dire che sia il protettore dei fabbricanti
di exstasy...roba che uccide gli stupidi, Dioniso non ama gli stupidi e
non ama le donne sottomesse...

Ma senza baccanti resta sempre un distinto vecchio signore, con una
tazza di te in mano, in attesa che i tempi cambino..Dierei , inoltre,
che solo una baccante, od aspirante tale, puo' percepirne la presenza e
riconoscerlo...
Post by ork il rosso
Post by ork il rosso
Mi sento già meglio.
Flactar, non flectar... Meglio morti che ebeti.
Benvenuta...dovrai solo aumentare la tua soglia del dolore e non
impressionarti per il sangue versato...
Post by ork il rosso
Ed il tuo di cervello non ti lascera' morire, per ora, non ha compiuto
il suo lavoro..
Oh no. Per quanto ne so io ho un Karma ancora molto lungo..
Mi sono solo rinfrescata le idee, e grazie anche a te...
Ho salvato alcune tue espressioni, se non ti dispiace.
salva quello che vuoi, non ho copywrigth...se il tuo karma e' lungo,
calda, sugosa e divertente e' stata la tua vita...:-)))

L'indovina cinese che mi ebbe in mano da bimbo, ( nato in strana
famiglia, sotto il segno dei Pesci...) disse che sarei stato molto
buono e molto cattivo perche' dovevo espiare il mio karma precedente,
disse che ero stato un conduttore di popoli, privo di pieta'..e avrei
dovuto espiare. Almeno so perche' talvolta devo soffrire...

Finoi ad oggi, le fasi della mia vita le ha delineate tutte...Se si
realizza pure l'ultima fase da ella predetta, riusciro' anche a
divertirmi prima di scomparire nel nulla...

Combattili e se non puoi vincerli, confondili, dividili e raggiungi il
tuo scopo da una strada diversa...

Ci sentiamo

Raffaele
ary
2006-09-01 18:59:44 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
"Raffaele"
Io non mi adatto, vedi tu..:-)) dai, che la tempesta e' vicina ed i
parametri cambieranno, cosi' ci facciamo 4 risate...
E' pronta la zattera?
La mia si, ma non va per mare... brutto posto il mare , in certi
frangenti...

Ti va di fare una cosa per me?
Forse non te ne frega un benemerito cazzo, ma ci terrei che tu conoscessi
un minimo di DisKre, così capirai meglio perchè mi ero così attaccata.
Google-gruppi-ricerca avanzata-it.arti-scrivere-author DisKre Panza- sangue
a ufo-
(1-2-3-4-epilogo) periodo non importa. (il primo che mi viene in mente tra
le
tante cose che ha scritto)

ciao

ary
Raffaele
2006-09-01 20:54:07 UTC
Permalink
Post by Raffaele
Post by ork il rosso
"Raffaele"
Io non mi adatto, vedi tu..:-)) dai, che la tempesta e' vicina ed i
parametri cambieranno, cosi' ci facciamo 4 risate...
E' pronta la zattera?
La mia si, ma non va per mare... brutto posto il mare , in certi
frangenti...
Ti va di fare una cosa per me?
..."Gli occhi vellutati erano velati da un indicibilmente amara
tristezza, e
il viso smagrito trasmetteva una tale sensazione di sofferenza, che
faticosamente riesco a tradurre in parole.
Da quei meravigliosi occhi grigi, la gioia di vivere se ne era
andata via... forse per sempre.
Mi sentii stringere il cuore nel vedere come si era lasciata andare la
mia splendida Eva Kant.
Sedetti di fronte a lei e allungai la mano per spingere il pulsante
"start" del registratore.
-Come sta?
-Come vuole che stia?
Ok. Pensai. Tentiamo un inizio più originale
- Ho saputo del suo tentato suicidio, Eva. Mi rendo conto del
cambiamento radicale avvenuto nella sua vita, Lei...così
aristocratica,
costretta alla convivenza forzata con donne volgari, pescivendole
borsaiole, prostitute...
- Non l'ho fatto per quello.Anche se mi deridono e minacciano
continuamente.
Sono solo invidiose. Nessuna di loro ha avuto la fortuna di amare un
uomo eccezionale e di vivere le stesse avventure che ho vissuto io.
- Ma lei non deve lasciarsi andare in questo modo.
Eva non disse nulla; contrasse soltanto una guancia come per fare un
mezzo sorriso e chinò appena il capo.
Poi disse, debolmente.
-Crede, peraltro, che me ne importi? Non m'importa più di nulla ormai.
Possono anche uccidermi, mi farebbe enormemente piacere. "Lui" non c'è
più. Sono stata la sua compagna per tanti anni, ma io
non ero divorata dall'ambizione di dimostrare al mondo la mia
superiorità. L'ho seguito solo per amore..."""


Ma io questa storia la conosco....l'ho vissuta al contrario.
Un giorno te la racconto, ma quanto a "dolore" ti assicuro che tutte le
sfumature sono state affrontate.


Ma si resta vivi, quando si e' sfortunati. Dimenticandoci che ai morti
non frega nulla dei vivi...
Solo che se sei vivo devi essere vivo, non serve trovare un
compromesso filosoficamente elegante per giustificarsi.

Non lasciare mai il cuore di un vivo nelle mani di un morto.

Questa frase mi e' stata detta il 27 Luglio dal mio sensei quando sono
passato a trovarlo. Magari ti parlo pure di lui...

In ogni caso, un posto sulla zattera te lo sei assicurato, ...in
fondo, le bestie della stessa specie finiscono sempre assieme...e tu
voglia di morire all'ammasso non ne hai neanche un po'.


Raffaele
ary
2006-09-02 15:31:30 UTC
Permalink
"Raffaele"
Ma io questa storia la conosco....l'ho vissuta al contrario.
Un giorno te la racconto, ma quanto a "dolore" ti assicuro che tutte le
sfumature sono state affrontate.

Sì, non vedo l'ora che me la racconti.



Ma si resta vivi, quando si e' sfortunati. Dimenticandoci che ai morti
non frega nulla dei vivi...
Solo che se sei vivo devi essere vivo, non serve trovare un
compromesso filosoficamente elegante per giustificarsi.

Lo so. Però ciò non toglie che mi senta amareggiata e delusa. Il mondo
ha perso un altra persona in gamba, vera, Autentica, onesta, e non lo sa...
Forse è vero che si continua a vivere nel cuore e nella memoria di chi ci
ha voluto bene, e disKre vivrà per sempre...

Chissà, forse un giorno, se ne avrò il tempo, raccoglierò in un libro tutti
i suoi scritti e lo pubblicherò. Era quello che lui voleva, in fondo.
Scherzando diceva sempre "in memoriam postuma "" scrivo
ed affido i miei pensieri alla sempiterna memoria di Google.
Alla faccia di quei pirla che vorrebbero dei compensi per i diritti di
autore,
su IAS e perciò non scrivono più. La famosa "cricca".


In ogni caso, un posto sulla zattera te lo sei assicurato, ...in
fondo, le bestie della stessa specie finiscono sempre assieme...e tu
voglia di morire all'ammasso non ne hai neanche un po'.


Sarà perchè ormai ho la faccia come il culo, e non mi vergogno più
di quello che scrivo, sarà perchè in certi periodi divento sentimentale
(eppure non sono di origine contadina) sarà perchè pure qui sopra
ho trovato delle persone in ganba, vorrei sempre ritagliarmi un angolino
in cui scrivere le mie paranoje, perchè se non c'è più DisKre, ci sono io.
Mi ha lasciato la staffetta.

In fondo sì, siamo della stessa razza. In via di estinzione?
Speriamo di no...


ary


Raffaele
kariman
2006-09-04 07:45:15 UTC
Permalink
Post by Raffaele
Post by ork il rosso
"Raffaele"
Io non mi adatto, vedi tu..:-)) dai, che la tempesta e' vicina ed i
parametri cambieranno, cosi' ci facciamo 4 risate...
E' pronta la zattera?
La mia si, ma non va per mare... brutto posto il mare , in certi
frangenti...
Ti va di fare una cosa per me?
..."Gli occhi vellutati erano velati da un indicibilmente amara
tristezza, e
il viso smagrito trasmetteva una tale sensazione di sofferenza, che
faticosamente riesco a tradurre in parole.
Da quei meravigliosi occhi grigi, la gioia di vivere se ne era
andata via... forse per sempre.
Mi sentii stringere il cuore nel vedere come si era lasciata andare la
mia splendida Eva Kant.


Ma io questa storia la conosco....l'ho vissuta al contrario.
Un giorno te la racconto, ma quanto a "dolore" ti assicuro che tutte le
sfumature sono state affrontate.


Ma si resta vivi, quando si e' sfortunati. Dimenticandoci che ai morti
non frega nulla dei vivi..

Caro Raffaele..! ..
Si e gia'' morti " dentro ..se si uccide la speranza...!.
Addio anche a te !..E buona fortuna.!!!..

Mimmo

( ex..* § K A R M A N * § ).
Raffaele
Alessio Tafuri
2006-08-31 15:56:53 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
Visto cosa succede quando non si ha un Dio al quale
aggrapparsi?
Non puoi aggrapparti a Dio.

Al massimo puoi scoprire che Lui ti sta tenendo in braccio.

Ma se questa scoperta non la fai, è meglio aggrapparsi a un buon
terapeuta.

Buona fortuna. Alessio
Raffaele
2006-08-31 17:22:08 UTC
Permalink
Post by Alessio Tafuri
Post by ork il rosso
Visto cosa succede quando non si ha un Dio al quale
aggrapparsi?
Non puoi aggrapparti a Dio.
Al massimo puoi scoprire che Lui ti sta tenendo in braccio.
Ma se questa scoperta non la fai, è meglio aggrapparsi a un buon
terapeuta.
Buona fortuna. Alessio
ale', se dovesse scoprire una cosa del genere davvero si suicida...ed
io assieme a lei.
Questo dio semitico e' per me come Pol Pot per voi...Vi piacerebbe
scoprire di essere in braccio ad un sanguinario paranoide con tendenze
schizoidi???

Io preferirei due colpi di cal 12 in bocca. Cosi' il soffitto lo
pulite voi.

Raffaele
Alessio Tafuri
2006-09-01 08:05:55 UTC
Permalink
ale', se dovesse scoprire una cosa del genere davvero si
suicida...ed
io assieme a lei.
Questo dio semitico e' per me come Pol Pot per voi...Vi
piacerebbe
scoprire di essere in braccio ad un sanguinario paranoide con
tendenze
schizoidi???

Io preferirei due colpi di cal 12 in bocca. Cosi' il soffitto
lo
pulite voi.


Sì, Raf (a proposito! E' un piacere rincontrarti! ^_^),

lo credo anch'io! Non vedreste l'ora d'incontrarLo.

Un caro saluto. Alessio
Mauro
2006-09-09 12:33:22 UTC
Permalink
Raffaele ha scritto_
Post by Raffaele
Questo dio semitico e' per me come Pol Pot per voi...
Vi piacerebbe scoprire di essere in braccio ad un
sanguinario paranoide con tendenze schizoidi???
in effetti il dio in questione e' un dio che dice di amare tutti,
ma per chi lo rifiuta c'e' pronto un eterno inferno di fuoco e fiamme
(e non mi riferisco a Dante bensi' al "catechismo della dottrina cattolica"
di san Pio X Papa)

Mauro

Mauro
2006-09-09 07:14:04 UTC
Permalink
Post by ork il rosso
può essere utile affidarsi a qualche
antidepressivo, o è una perdita di tempo?
E non è che poi gli antidepressivi
danno dipendenza psicologica?
Visto cosa succede quando non si ha
un Dio al quale aggrapparsi?
il problema di aggrapparsi a Dio
e' che prima o poi si molla la presa.

ossia (precisazione per i credenti),
ben misera e' quella "Fede",
ben misera e' quella "religione" (=relazione con un Dio)
che consiste solo nell'aggrapparsi a un qualche Dio.

Mauro
Continua a leggere su narkive:
Loading...